Lunedì, 26 Febbraio 2024
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 803

Sabato, 27 Maggio 2017 15:36

Juniores Nazionale - Sarà ancora Giuseppe Pisano a scrivere pagine per il Bra: "Non volevo andare via, sto benissimo qui"

Scritto da

L'INTERVISTA - Il tecnico dopo la grandissima stagione appena passata vuole continuare il suo lavoro: "Grande intesa tra me e la società, continueremo a puntare sui nostri ragazzi in ottica prima squadra"

La notizia della settimana per quanto riguarda la Juniores nazionale è stata questa: Giuseppe Pisano ha deciso cosa ne sarà del suo futuro; scriverà altre pagine nella storia del Bra, società con la quale questa stagione ha fatto grandi cose mettendo in mostra, a tratti, il gioco migliore del suo girone. "Sto bene qui - commenta l'allenatore - non volevo andare via. Vogliamo fare una squadra Juniores molto competitiva, la società ha speso parole importanti nei miei confronti anche in previsione futura". 

Quello che conta maggiormente è la fiducia che la dirigenza ha sempre dimostrato nei confronti del tecnico: "C'è grande intesa tra me il presidente e tutta la società, loro pensano che io un giorno possa diventare un allenatore della prima squadra e io ho appoggiato il progetto per dimostrare ancora un anno il mio valore, non volevo assolutamente lasciarli. Non sarà facile sicuramente, ma a me piace rischiare e dimostrare quello che sono".
Le prospettive per preparare al meglio la stagione sono ottime, e ripetere i risultati di quest'anno richiederà grande impegno  da parte di tutti: "Rimarranno quasi tutti i ragazzi che avevo l'anno scorso. In 6 partiranno con la prima squadra per il ritiro, e addirittura 4 sono 99. Abbiamo anche 2000 molto bravi in casa, ovviamente cercheremo quattro o cinque giocatori per rinforzarci, ma le basi da cui partire ci sono eccome".
E poi conclude "Non sarà facile fare meglio di questìanno, fare meglio non come risultato intendo, ma come crescita dei ragazzi e come giocatori lanciati in prima squadra. Qui si punta a lavorare bene per continuare ad investire sui giovani e farli arrivare almeno in Serie D."
Letto 3371 volte Ultima modifica il Sabato, 27 Maggio 2017 17:03

Registrati o fai l'accesso e commenta