Martedì, 27 Febbraio 2024

UNDER 16 - Ancora da assegnare tre posti per i quarti di finale in programma da domani: oltre a Pinerolo e Volpiano Pianese (che, in caso di pareggio, andrebbero avanti a braccetto) ci sono Nichelino Hesperia e tre le squadre che devono ancora gioca la loro terza partite: Kl Pertusa (che aspetta il Barcanova), Chieri e Druentina, attese dallo scontro diretto


Fari puntati, oggi pomeriggio alle 15, sulla sfida tra Pinerolo-Volpiano Pianese, che deciderà le sorti del girone G: è la prima delle cinque partite che chiuderanno il programma della fase eliminatoria del Torneo QueenCar, organizzato dal Lascaris per la categoria Under 16. Il fitto calendario degli scorsi giorni ha quasi definito gli accoppiamenti dei quarti di finale, cui accedono le prime classificate e le due migliori seconde dei 6 gironi della fase regionale. Già definite le gare Pro Eureka-Chisola e Fossano-Cbs, mentre il Lascaris (che ha dominato il girone F) aspetta di conoscere la migliore tra le seconde classificate. La prima tra le seconde, invece, se la vedrà con la vincente del girone G, ovvero Pinerolo e Volpiano Pianese, che in caso di pareggio andrebbero avanti a braccetto. Ancora in lizza come migliori seconde c'è il Nichelino Hesperia (a 6 punti come il Mirafiori, ma con una differenza reti di +1, mentre i torinesi sono a -1) e quelle che possono arrivarci vincendo le partite ancora da disputare, ovvero Kl Pertusa (che aspetta il Barcanova e parte da -1 di differenza reti), Chieri (+2) e Druentina (-2), attese dallo scontro diretto. Non hanno verdetti da emettere, invece, le partite Lucento-Bsr Grugliasco e Moncalieri-Pinerolese

Ricordiamo che il Torneo QueenCar assegna ben 5 posti per il prestigioso Trofeo Lascaris (che nel 2024 si giocherà da domenica 24 a domenica 31 marzo, come sempre con tante professioniste in campo). I quarti di finale si giocheranno tra giovedì 28 e venerdì 29, sabato 30 le semifinali e nella mattina di domenica 31 dicembre le finali, in tempo per preparare il cenone e i botti di Capodanno. Le prime quattro accederanno direttamente al Trofeo Lascaris; altre quattro squadre (quelle dei quarti di finale) si sfideranno in semifinale e finale per ottenere il quinto e ultimo posto disponibile.

 

FASE REGIONALE

Girone D: Pro Eureka 7, Alpignano 5, Moncalieri 1 (2), Pinerolese 0 (2)
Risultati: Alpignano-Pro Eureka 0-0, Alpignano-Moncalieri 3-3, Alpignano-Pinerolese 4-0, Moncalieri-Pro Eureka 0-3, Pro Eureka-Pinerolese 2-1

Girone E: Chisola 9, Chieri 3 (2), Druentina 3 (2), Venaria 0
Risultati: Chisola-Venaria 3-0, Chisola-Chieri 1-0, Venaria-Druentina 0-2, Chisola-Druentina 5-1, Venaria-Chieri 0-3

Girone F: Lascaris 9, Kl Pertusa 3 (2), Barcanova 1 (2), Borgaro Nobis 1
Risultati: Lascaris-Borgaro Nobis 11-1, Lascaris-Kl Pertusa 4-1, Lascaris-Barcanova 3-0, Kl Pertusa-Borgaro Nobis 2-0, Borgaro Nobis-Barcanova 4-4

Girone G: Volpiano Pianese 6 (2), Pinerolo 6 (2), Lucento 0 (2), Bsr Grugliasco 0 (2)
Risultati: Lucento-Volpiano Pianese 1-3, Pinerolo-Bsr Grugliasco 3-2, Pinerolo-Lucento 2-1, Volpiano Pianese-Bsr Grugliasco 1-0

Girone H: Fossano 9, Mirafiori 6, Psg 3, Asti 0
Risultati: Mirafiori-Asti 3-2, Fossano-Asti 2-0, Fossano-Mirafiori 3-0, Asti-Psg 1-5, Fossano-Psg 6-0, Mirafiori-Psg 3-2

Girone I: Cbs 9, Nichelino Hesperia 6, Villarbasse 1, Charvensod 1
Risultati: Charvensod-Cbs 0-7, Cbs-Nichelino Hesperia 2-0, Cbs-Villarbasse 2-0, Charvensod-Nichelino Hesperia 1-2, Nichelino Hesperia-Villarbasse 2-0, Charvensod-Villarbasse 1-1

Mercoledì 27 dicembre
15.00 Pinerolo-Volpiano Pianese
16.30 Lucento-Bsr Grugliasco
18.00 Chieri-Druentina
19.30 Kl Pertusa-Barcanova
21.00 Moncalieri-Pinerolese

QUARTI DI FINALE

Giovedì 28 dicembre
18.00 Pro Eureka-Chisola (L)
19.30 Lascaris-Miglior seconda (M)

Venerdì 29 dicembre
18.00 1ª girone G-2ª miglior seconda (N)
19.30 Fossano-Cbs (O)

SEMIFINALI

Sabato 30 dicembre
15.00 Vincente L-Vincente O
16.30 Vincente M-Vincente N

FINALI

Domenica 31 dicembre 
11.00 Finale 3°/4° posto
12.30 Finale 1°/2° posto
 

TORNEO / UNDER 14 - Finali combattute fino all’ultimo secondo di gioco. Due indecisioni difensive facilitano il successo dei bianconeri di Alessandro Grungo, che comunque si confermano come la squadra più forte della manifestazione. Terzo posto per il Chisola, che batte 2-1 lo Spazio Talent Soccer grazie a Boaron e Ferrato su rigore. Premi speciali: miglior giocatore Michael Dimasi, difensore del Lascaris; miglior portiere Tommaso Celli del Chisola; capocannoniere Roberto Tucci dello Spazio Talent Soccer


FINALE 1°/2° POSTO

Una partita che sembrava in discesa, anche per due “regali” concessi dalle bianche casacche, eppure rimasta viva fino all’ultimo: il Lascaris vince la prima edizione della 11giovani Kup, organizzata da BeKings, ma grande onore alla Pro Vercelli, che schierava il gruppo regionale, eppure è rimasta in corsa fino alla fine.

Inizia forte il Lascaris, dopo un solo minuto Nastasi salta anche il portiere ma sulla sua conclusione Kolaj salva miracolosamente sulla linea di porta. Al 3' il centravanti lascarino ha un'altra palla buona, ma calcia alle stelle. Il vantaggio bianconero arriva comunque al 5', con un clamoroso liscio del portiere Pieralisi (fino a quel momento impeccabile) sul retropassaggio di De Pascali. Il numero 1 vercellese si rifà poco dopo, con un'uscita bassa che nega il raddoppio a Hrincu.

Neanche il tempo di iniziare la ripresa e il Lascaris raddoppia, con il secondo regalo gentilmente concesso dalla Pro Vercelli. Un'indecisione in disimpegno tra portiere e difensore regala a Nastasi un pallone da spingere nella porta sguarnita. Ma il 2-0 non chiude la partita, perché la Pro Vercelli ci crede e va in gol con Zanini, che concretizza la prima occasione delle bianche casacche con un tiro preciso sotto la traversa. E la sfida si incendia: Kolaj calcia in mischia ma Cordero, appena entrato in campo, dà subito sicurezza. Dall'altra parte lo scatenato Nastasi crea sempre la superiorità numerica ma non occasioni limpide. Si arriva così fino al triplice fischio, che regala al Lascaris la soddisfazione di alzare la coppa più pesante.

PRO VERCELLI-LASCARIS 1-2
RETI: pt 5' aut. De Pascali, st 2' Nastasi, 14' Zanini (P)
PRO VERCELLI: Pieralisi, Padovan, Bordonaro, De Pascali, Zanini, Kolaj, Cozza, Dall'Olio, Ciliberto, Albertini, Gennarino. A disp. Tondella, Mosca, Zucca, Graneris. All. Ricardo.
LASCARIS: Benevento, Magopat, Abrate, Dimasi, Schiavone, Petrozzi, Gemisto, Allegri, Nastasi, Corbosiero, Hrincu. A disp. Cordero, Piovano, Spatolisano, Paolillo, Molino. All. Grungo.
 

FINALE 3°/4° POSTO

Il Chisola trova subito il gol mai arrivato in semifinale, con il diagonale di Boaron che rompe l'equilibrio dopo soli 3 minuti di gioco. Landolfi sfiora il raddoppio di testa, dall'altra parte Tucci ci prova addirittura dalla bandierina e sfiora la traversa. Anche nella ripresa la partita si trascina su ritmi bassi, fino al raddoppio firmato da Ferrato su calcio di rigore. L'orgoglio dello Spazio Talent Soccer si concretizza nella cavalcata di Iacovo, che si fa tutto il campo e riapre la partita. Ma è troppo tardi, la medaglia di bronzo va al Chisola.

CHISOLA-SPAZIO TALENT SOCCER 2-1
RETI: pt 3' Boaron (C), st 18' Ferrato rig. (C), 23' Iacovo (S).
CHISOLA: Celli, Giannone, Landolfi, Stratoti, Pistone, Conterno, Boaron, Bianchi, Ferrato, Musso, Bennati. A disp. Sciulli, Atzori, Brun, Treves, D'Angelo, D'Apice. All. Mandes.
STS: Dilillo, Marabisso, Doumbia, El Raqibi, Oliveri, Freda, Petar, Khonchap, Toro Moscarella, Tucci, Moio. A disp. Froio, Ben Sallam, Iacovo, Ciancio. All. Froio. 

TORNEO / UNDER 14 - Il sogno dell’STS si ferma in semifinale, i bianconeri di Grungo rispettano i favori del pronostico e conquistano la finale contro la Pro Vercelli, anche se con molta sofferenza: decisivo il colpo di testa di Nastasi al 20’ della ripresa


Il primo tempo è combattuto ed equilibrato, con tanti duelli equilibrati e occasioni con il contagocce. Il primo brivido lo regala Tucci, con una punizione dai 35 metri che impegna Cordero. I bianconeri alzano il baricentro e Paolillo non arriva alla deviazione giusta, su assist di Nastasi, per una questione di centimetri. Subito dopo numero 7 lascarino va in gol dopo aver scartato il portiere, ma l’arbitro annulla per un fuorigioco dubbio. Il finale di tempo è tutto della squadra di casa, oggi in maglia gialla e nera: il solito Tucci si libera bene al limite dell’area e calcia, ma trova i guantoni di Cordero che devia in angolo. Dalla bandierina Freda trova la deviazione giusta, ma il portiere bianconero dice ancora di no.

Anche nella ripresa le due squadre partono forti, dimostrando una gran voglia di conquistare un posto nella finalissima. La prima conclusione è di Paolillo, che non trova la porta, così come dall’altra parte il diagonale di Toro Moscarella finisce fuori. Al 13’ Dimasi si lancia in contropiede e, dopo aver vinto un contrasto, scaglia un tiro a palombella ben contenuto da Froio. Al 20’ si rompe l’equilibrio: traversone di Magopat dalla destra, colpo di testa a colpo sicuro di Nastasi, tutto solo in mezzo all’area, e Lascaris in vantaggio. Negli ultimi minuti lo Spazio Talent Soccer si lancia all’attacco, ma oltre a un mancino alto di Ciancio non riesce a creare occasioni limpide.

SPAZIO TALENT SOCCER-LASCARIS 0-1
RETI: st 20’ Nastasi.
STS: Froio, Ben Sallam, Marabisso, Doumbia, Iacovo, Khonchap, Freda, Barbera, Toro Moscarella, Tucci, Ciancio. A disp. Dilillo, El Raqibi, Petar, Oliveri, Moio. All. Froio.
LASCARIS: Cordero, Magopat, Gemisto, Dimasi, Schiavone, Petrozzi, Nastasi, Allegri, Paolillo, Corbosiero, Hrincu. A disp. Benevento, Abrate, Spatolisano, Molino. All. Grungo.

TORNEO / UNDER 14 - La squadra di Andrea Mandes domina nel gioco e nelle occasioni, ma Bennati, Ferrati e Treves sprecano troppo. La Pro Vercelli si difende bene e vince ai calci di rigore grazie alle parate di Pieralisi


Il Chisola domina ma non concretizza, la Pro Vercelli vince: la prima semifinale della 11giovani Kup premia le bianche casacche, impeccabili dal dischetto.

Parte forte il Chisola, che nei primi 10 minuti di gioco costruisce tre occasioni da gol, con la girata di Pistone e il destro dal limite di Bennati, ben parati da Pieralisi, e la bomba di Treves che scheggia la traversa. Al 12' arriva un'altra occasione clamorosa, su traversone di Ferrato dalla destra Bennati colpisce male una palla che, forse, era più facile spingere in porta, ne esce una traiettoria a palombella facile per il portiere. Passata la paura, cresce la qualità del palleggio della Pro Vercelli, che riesce a tenere a distanza gli avversari e arriva anche al tiro in porta, con la conclusione alta di Ciliberto. In chiusura della prima frazione, però, ancora il Chisola organizza una bella azione in velocità che libera Treves davanti al portiere, ma il tocco di esterno destro del numero 10 pecca di precisione.

La ripresa inizia sulla falsariga del primo tempo, con il colpo di testa alto del centravanti Ferrato. Al 13' ancora io numero 9 del Chisola sfiora il palo con un altro colpo di testa, confermando una superiorità territoriale che però non si concretizza nel gol. Passano i minuti e la difesa a tre della Pro Vercelli tiene botta, con De Pascali che si rende protagonista di due chiusure importanti. Si va, inevitabilmente, ai rigori: Pieralisi ne para due di fila, i tiratori della Pro Vercelli non sbagliano e conquistano la finale.

PRO VERCELLI-CHISOLA 3-0 dcr (0-0 dtr)
PRO VERCELLI: Pieralisi, Padovan, Bordonaro, De Pascali, Zanini, Kolaj, Nardone, Dall'Olio, Ciliberto, Albertini, Gennarino. A disp. Tondella, Cozza, Mosca, Zucca, Graneris. All. Ricardo.
CHISOLA: Celli, Brun, Landolfi, Stratoti, Pistone, D'Apice, Boaron, D'Angelo, Ferrato, Treves, Bennati. A disp. Sciulli, Atzori, Bianchi, Musso, Giannone, Conterno. All. Mandes.
SEQUENZA RIGORI: Dall'Olio (P) parato, Bianchi (C) parato; Zucca gol, Pistone parato; Kolaj gol, Treves fuori; De Pascali gol.

INTERVISTE - Parlano i direttori sportivi delle società ospitanti. Alessandro Freda del Chisola: “E’ come il SuperOscar e le finali regionali, giochi con i più forti”. Cristian Balice del Lascaris: “Contenti di confrontarci con le migliori realtà degli altri gironi”. Lorenzo De Simone del Volpiano Pianese: “Aspettiamo con entusiasmo l’inizio del torneo”. Christian Bellanova dell’Alpignano: “Giocare le finali a Vinovo, nello Juventus Training Center, fa la differenza”


16 società, 132 partite e 1300 atleti in campo: sono i numeri della seconda edizione della Turin Football Winter Cup, che si giocherà dal 28 dicembre al 7 gennaio. In campo le quattro annate del settore giovanile: Under 17 a Vinovo, nell’impianto sportivo del Chisola; Under 16 a Pianezza, campo base del Lascaris; Under 15 a Volpiano, ospiti del Volpiano Pianese; e Under 14 ad Alpignano, casa dell’ideatore di questa prestigiosa manifestazione, Christian Bellanova.

La formula è la stessa della prima edizione: fase eliminatoria con quattro gironi da quattro squadre, le prime due passano ai quarti di finale (5 gennaio), quindi semifinali (6 gennaio) e finali, domenica 7 gennaio, dalle 14 alle 17, allo Juventus Training Center di Vinovo. Vincerà una squadra per annata e soprattutto vincerà una società, quella che farà meglio in tutte le categorie.

Qui il calendario del torneo.

QUI CHISOLA - ALESSANDRO FREDA: “È IL SUPEROSCAR INVERNALE, GIOCHIAMO CON I MIGLIORI”

“Siamo contenti e onorati di partecipare a questo torneo che è una sorta di SuperOscar invernale, in quanto partecipano le migliori società del torinese e non solo. Giocarlo e ospitare la categoria Under 17 è un onore. Purtroppo, il sistema dei campionati non ci permette di fare test con quelle che reputo le migliori squadre del panorama piemontese, possiamo confrontarci con loro al SuperOscar, alla Winter Cup e alle finali regionali: per questo ritengo molto importante questo impegno, cercheremo di onorarlo nel migliore dei modi”.

QUI LASCARIS - CRISTIAN BALICE: “CAPIREMO A CHE LIVELLO SIAMO, VOGLIAMO VINCERE”

“Sicuramente siamo contenti di ospitare un torneo così prestigioso, e siamo contenti soprattutto di confrontarci con le migliori realtà degli altri gironi, per capire a che livello effettivamente siamo. Cercheremo di far bene, come sempre quando scendiamo in campo: l’anno scorso abbiamo giocato due anni in finale e vinto una categoria, proveremo a fare meglio anche se non sarà facile”.

QUI VOLPIANO PIANESE - LORENZO DE SIMONE: “GIOCANDO CON I PIÙ BRAVI SI DIVENTA PIÙ BRAVI”

“Aspettiamo con entusiasmo l’inizio del torneo, dove il tasso tecnico sarà molto elevato. È una manifestazione che permetterà ai nostri ragazzi di confrontarsi in partite importanti, impegnative, di altissimo livello: sono da sempre convinto che solo giocando con i più bravi, si diventa più bravi. Buona Winter Cup a tutti!”

QUI ALPIGNANO - CHRISTIAN BELLANOVA: “ORGOGLIOSO DI ORGANIZZARE QUESTO EVENTO”

“Sono contento e orgoglioso di organizzare la seconda edizione del Turin Winter Cup. La prima è andata molto bene, lo testimoniano le tante richieste delle società di partecipare a questa manifestazione, che è entrata di prepotenza nel ristretto gruppo dei tornei più importanti del Piemonte. Tra i fattori di successo, c’è sicuramente la possibilità di giocare le finali a Vinovo, Juventus Training Center, un palcoscenico dove ogni giocatore ha il desiderio di giocare, un impianto sportivo ricco di storia, un campo calpestato da tanti giocatori che oggi militano in serie A. Sarà un torneo bellissimo, ci divertiremo e vedremo del bel calcio”.

INTERVISTA - Il direttore generale al giro di boa della stagione: “Grande partecipazione ai nostri progetti dedicati ai ragazzi del settore giovanile e ai genitori della scuola calcio. Sul campo, puntiamo a mantenere le categorie regionali. Quattro 2016 sono andati al Torino”


Siamo al giro di boa della stagione, è possibile fare una prima valutazione di come sta andando?

“Qui a Gassino siamo abituati a valutare i risultati ottenuti non solo con la posizione in classifica, ma anche e soprattutto rispetto alla crescita dei nostri atleti, dentro e fuori dal campo. Secondo questo principio, non possiamo che essere nuovamente orgogliosi dei risultati che stiamo ottenendo, lo dimostrano la partecipazione dei nostri atleti dell’attività agonistica ai progetti delle borse di studio, e l’adesione dei genitori dei bimbi dell’attività di base al corso “alleniamoci a capire”. Di nuovo, non è solo il numero dei partecipanti ai corsi, siamo felicissimi del loro coinvolgimento e della loro soddisfazione per gli argomenti trattati”.

La vostra attività etica e sociale ha ricevuto tanti riconoscimenti.

“Siamo stati molto orgogliosi di ricevere dal CONI il premio speciale per i progetti sociali ed etici che portiamo avanti ormai da un triennio e che nella scorsa stagione ci hanno consentito di essere premiati con il Grassroots Awards quale miglior club dilettantistico d’Italia. Abbiamo per il prossimo futuro in cantiere ancora tante iniziative, una riguarderà allenatori e istruttori di tutto il Gassino San Raffaele e sarà finalizzata alla loro crescita professionale. Non si finisce mai di imparare, vogliamo offrire al nostro staff tecnico la possibilità di alimentare le loro competenze, per poter trasmettere i corretti valori, i principi e gli insegnamenti ai nostri atleti. Ci crediamo molto”.

Provo a riportarti sul campo da calcio, lì come sta andando?

“Per quanto riguarda la parte prettamente sportiva, continua la crescita dei nostri atleti nel settore agonistico, nei gironi di andata delle varie categorie abbiamo alternato prestazioni notevoli a cali di tensione, classici per le età dei ragazzi. Non abbiamo squadre che possano ambire a vincere i rispettivi campionati, ma miriamo a rimanere nelle categorie regionali e stiamo lavorando per portare anche il gruppo dei 2010 a poter disputare anche loro il campionato regionale”.

E nella scuola calcio?

“Nella scuola calcio il livello tecnico si è decisamente innalzato grazie anche ai numeri più consistenti dei gruppi, ormai in quasi tutte le annate abbiamo due gruppi, che a nostro parere è il limite per poter gestire con equilibrio e attenzione tutti i ragazzi. La menzione speciale va sicuramente ai bimbi del 2016 che in quattro, un numero per noi davvero consistente, sono stati scritturati nelle file del Torino”.

Con il Torino avete stretto un rapporto di collaborazione.

“Sì, dall’inizio dell’anno abbiamo instaurato un rapporto finalizzato a condividere valori e principi, per la crescita calcistica per tutti gli attori coinvolti: atleti, mister, direttori e anche famiglie”.

Parliamo della società, di come vi siete adeguati alla riforma dello sport.

“Abbiamo fatto i conti con la nuova riforma dello sport, come tutti, e ci siamo fatti trovare pronti sia dal punto di vista statutario che dal punto di vista della contrattualistica sportiva. Diciamo che partivamo avvantaggiati, in quanto la nostra certificazione ISO 20121 già ci prescriveva di scrivere contratti per tutti gli attori coinvolti nel processo sportivo, li abbiamo solo dovuti adeguare ai disposti della riforma e alle regole federali, ma poco hanno spostato l’equilibrio della società”.

Le società sono fatte di persone. Uno dei tuoi meriti è di scegliere quelle giuste.

“Sicuramente il merito della crescita della società e della possibilità di essere una “fucina” di progetti va dato ella squadra di direttori che si impegnano a vedere il nostro mondo del calcio con un’ottica un po' più ampia e non solo finalizzata al risultato della singola partita: penso al direttore sportivo Manuel Lami, al direttore operativo Gianluigi De Martino, al direttore tecnico Andrea Gallelli e, ultimo arrivato, al direttore comunicazioni Marco Vianello. Senza la loro costante dedizione e capacità di fare da “filtro” alle situazioni giornaliere che vive una società di calcio dilettantistica, molti dei risultati ottenuti non sarebbero stati possibili. A loro l’arduo compito di trovare costantemente “soluzioni” e non “colpevoli”, un altro concetto importante che è proprio del Gassino San Raffaele”.

UNDER 16 - Conclusa ieri la fase provinciale, accedono al tabellone principale anche Druentina, Bsr Grugliasco e Villarbasse. Si torna in campo già questa sera, alle 21 il big match tra Chisola e Chieri


Pinerolese, Barcanova e Psg come prime classificate; Druentina, Bsr Grugliasco e Villarbasse come seconde: sono queste le squadre che accedono al tabellone regionale del Torneo QueenCar, manifestazione che assegna ben 5 posti per il prestigioso Trofeo Lascaris (che nel 2024 si giocherà da domenica 24 a domenica 31 marzo, come sempre con tante professioniste in campo). Ieri sera infatti si sono conclusi i triangolari eliminatori: la Pinerolese ha calato il poker al Sant'Ignazio, che esce di scena per la peggior differenza reti rispetto alla Druentina; quattro gol anche del Barcanova al Barracuda, nel girone B dove va avanti anche il Bsr Grugliasco; nel girone C, infine, vittoria e sorpasso al comando del Psg ai danni del Villarbasse, che comunque rimane in corsa.

Si torna in campo già questa sera dalle ore 18, in programma Cbs-Nichelino Hesperia, Alpignano-Moncalieri e il big match Chisola-Chieri. Le fasi eliminatorie si susseguiranno tutti i giorni fino al 27 dicembre, con la sola eccezione del 25 dicembre. Tra giovedì 28 e venerdì 29 i quarti di finale, sabato 30 le semifinali e nella mattina di domenica 31 dicembre le finali, in tempo per preparare il cenone e i botti di Capodanno. Le prime quattro accederanno al Trofeo Lascaris; altre quattro squadre (quelle dei quarti di finale) si sfideranno in semifinale e finale per ottenere il quinto e ultimo posto disponibile.
 

FASE PROVINCIALE

Girone A: Pinerolese 6, Druentina 1, Sant’Ignazio 1
Risultati: Druentina-Pinerolese 0-3, Druentina-Sant’Ignazio 1-1, Sant’Ignazio-Pinerolese 0-4

Girone B: Barcanova 6,  Bsr Grugliasco 3, Barracuda 0 
Risultati: Barracuda-Bsr Grugliasco 0-3, Barcanova-Bsr Grugliasco 2-1, Barcanova-Barracuda 4-0

Girone C: Psg 4, Villarbasse 3, Carrara 1 
Risultati: Villarbasse-Carrara 3-2, , Carrara-Psg 1-1, Villarbasse-Psg 1-2

 

FASE REGIONALE

Girone D: Alpignano 1 (1), Pro Eureka 1 (1), Moncalieri, Pinerolese
Risultati: Alpignano-Pro Eureka 0-0

Girone E: Chisola 3 (1), Chieri, Venaria 0 (1), Druentina
Risultati: Chisola-Venaria 3-0,

Girone F: Lascaris 3 (1), Borgaro Nobis 0 (1), Kl Pertusa, Barcanova
Risultati: Lascaris-Borgaro Nobis 11-1

Girone G: Volpiano Pianese 3 (1), Lucento 0 (1), Pinerolo, Bsr Grugliasco
Risultati: Lucento-Volpiano Pianese 1-3

Girone H: Mirafiori 3 (1), Fossano 3 (1), Asti 0 (2), Psg
Risultati: Mirafiori-Asti 3-2, Fossano-Asti 2-0 

Girone I: Cbs 3 (1), Charvensod 0 (1), Nichelino Hesperia, Villarbasse
Risultati: Charvensod-Cbs 0-7

 

Giovedì 21 dicembre
18.00 Cbs-Nichelino Hesperia
19.30 Alpignano-Moncalieri 
21.00 Chisola-Chieri

Venerdì 22 dicembre
18.00 Lascaris-Kl Pertusa 
19.30 Cbs-Villarbasse
21.00 Pinerolo-Bsr Grugliasco

Sabato 23 dicembre
10.00 Lascaris-Barcanova 
11.30 Kl Pertusa-Borgaro Nobis
13.00 Alpignano-Pinerolese
14.30 Moncalieri-Pro Eureka 
16.00 Fossano-Mirafiori 
17.30 Asti-Psg 
19.00 Charvensod-Nichelino Hesperia
20:30 Pinerolo-Lucento 

Domenica 24 dicembre 
10.30 Venaria-Druentina
12.00 Pro Eureka-Pinerolese
13.30 Fossano-Psg
15.00 Nichelino Hesperia-Villarbasse

Martedì 26 dicembre
10.00 Borgaro Nobis-Barcanova
11.30 Chisola-Druentina
14.30 Venaria-Chieri 
16.00 Volpiano Pianese-Bsr Grugliasco
17.30 Charvensod-Villarbasse
19.00 Mirafiori-Psg

Mercoledì 27 dicembre
15.00 Pinerolo-Volpiano Pianese
16.30 Lucento-Bsr Grugliasco
18.00 Chieri-Druentina
19.30 Kl Pertusa-Barcanova
21.00 Moncalieri-Pinerolese

QUARTI DI FINALE

Giovedì 28 dicembre
18.00 1ª girone D-1ª girone E (L)
19.30 1ª girone F-Miglior seconda (M)

Venerdì 29 dicembre
18.00 1ª girone G-2ª miglior seconda (N)
19.30 1ª girone H-1ª girone I (O)

SEMIFINALI

Sabato 30 dicembre
15.00 Vincente L-Vincente O
16.30 Vincente M-Vincente N

FINALI

Domenica 31 dicembre 
11.00 Finale 3°/4° posto
12.30 Finale 1°/2° posto
 

10° MEMORIAL NICOLETTA TUCCI - Grande successo per il torneo organizzato da BeKings: i polacchi dell’Akademia Pilkarska si arrendono solo nella finalissima ai rossoblù, mentre la squadra di casa vince la medaglia di bronzo ai danni del Rapid Lugano: Qui l'articolo sulle categorie della scuola calcio


Il Bologna ha dominato la “Christmas Stars - 10° Memorial Nicoletta Tucci”, torneo internazionale organizzato da BeKings e dedicato alla zia di Tony Tucci, presidente dello Spazio Talent Soccer, società che ha ospitato il torneo nello scorso week end. Oltre a imporsi con l'annata 2015 (la Juventus ha vinto con i 2012, il Parma con i 2014), i rossoblù hanno conquistato la medaglia d’oro anche nell’unica categoria del settore giovanile in gara, l’Under 14.

I rossoblù hanno vinto il triangolare eliminatorio, con una clamorosa goleada ai maltesi dello Sweki United e un combattutissimo 2-1 sui padroni di casa, che si sono dovuti così accontentare del secondo posto e, di conseguenza della finalina. Nell’altro girone eliminatorio hanno avuto la meglio i polacchi dell’Akademia Pilkarska, che hanno battuto 3-2 il Rapid Lugano e addirittura 3-0 la Juventus (sotto età). Nella finalissima, bella e combattuta fino all’ultimo, il Bologna ha battuto l’Akademia Pilkarska per 2-1, mentre lo Spazio Talent Soccer si è tolto la soddisfazione di vincere la medaglia di bronzo battendo 1-0 il Rapid Lugano nella finalina.

CHRISTMAS KUP / UNDER 14

Girone A
Akademia Pilkarska-Rapid Lugano 3-2
Juventus-Akademia Pilkarska 0-3
Rapid Lugano-Juventus 3-1

Girone B
Sweki United-STA 0-12
Bologna-Sweki United 24-0
STS-Bologna 1-2

Finale 3°/4° posto
Rapid Lugano-STS 0-1

Finale 1°/2° posto
Bologna-Akademia Pilkarska 2-1

UNDER 16 - Iniziate ieri le partite, partono con 3 punti anche Pinerolese, Bsr Grugliasco, Villarbasse, Volpiano Pianese, Mirafiori e Cbs 


È iniziato ieri il Torneo QueenCar, una manifestazione di alto livello tecnico perché in lizza ci sono le migliori squadre dilettantistiche torinesi e non solo, che per di più assegnerà ben 5 posti per il prestigioso Trofeo Lascaris (che nel 2024 si giocherà da domenica 24 a domenica 31 marzo, come sempre con tante professioniste in campo). 

Subito scatenati i padroni di casa, che hanno rifilato ben 11 reti al Borgaro Nobis, mentre la gara più equilibrata è stata quella tra Alpignano e Pro eureka, finita a reti bianche. Iniziano con un successo anche Pinerolese, Bsr Grugliasco e Villarbasse (gironi provinciali), Volpiano Pianese, Mirafiori e Cbs (fase regionale).

Le fasi eliminatorie si susseguiranno tutti i giorni fino al 27 dicembre, con la sola eccezione del 25 dicembre. Tra giovedì 28 e venerdì 29 i quarti di finale, sabato 30 le semifinali e nella mattina di domenica 31 dicembre le finali, in tempo per preparare il cenone e i botti di Capodanno. Le prime quattro accederanno al Trofeo Lascaris; altre quattro squadre (quelle dei quarti di finale) si sfideranno in semifinale e finale per ottenere il quinto e ultimo posto disponibile.
 

FASE PROVINCIALE

Girone A: Pinerolese 3 (1), Sant’Ignazio, Druentina 0 (1) 
Girone B: Barcanova 3 (1),  Bsr Grugliasco 3 (2), Barracuda 0 (1) 
Girone C: Villarbasse 3 (1), Psg 1 (1), Carrara 1 (2)

Risultati: Villarbasse-Carrara 3-2, Druentina-Pinerolese 0-3, Barracuda-Bsr Grugliasco 0-3, Barcanova-Bsr Grugliasco 2-1, Carrara-Psg 1-1

FASE REGIONALE

Girone D: Alpignano 1 (1), Pro Eureka 1 (1), Moncalieri, 1ª girone A
Girone E: Chisola 3 (1), Chieri, Venaria 0 (1), 2ª girone A
Girone F: Lascaris 3 (1), Borgaro Nobis 0 (1), Kl Pertusa, 1ª girone B
Girone G: Volpiano Pianese 3 (1), Lucento 0 (1), Pinerolo, 2ª girone B
Girone H: Mirafiori 3 (1), Asti 0 (1), Fossano, 1ª girone C
Girone I: Cbs 3 (1), Charvensod 0 (1), Nichelino Hesperia, 2ª girone C

Risultati: Mirafiori-Asti 3-2, Charvensod-Cbs 0-7, Lucento-Volpiano Pianese 1-3, Lascaris-Borgaro Nobis 11-1, Alpignano-Pro Eureka 0-0, Chisola-Venaria 3-0

Martedì 19 dicembre
18.00 Druentina-Sant’Ignazio
19.30 Fossano-Asti 

Mercoledì 20 dicembre
18.00 Sant’Ignazio-Pinerolese 
19.30 Barcanova-Barracuda 
21.00 Villarbasse-Psg 

Giovedì 21 dicembre
18.00 Cbs-Nichelino Hesperia
19.30 Alpignano-Moncalieri 
21.00 Chisola-Chieri

Venerdì 22 dicembre
18.00 Lascaris-Kl Pertusa 
19.30 Cbs-2ª girone C 
21.00 Pinerolo-2 ª girone B 

Sabato 23 dicembre
10.00 Lascaris-1ª girone B 
11.30 Kl Pertusa-Borgaro Nobis
13.00 Alpignano-1ª girone A 
14.30 Moncalieri-Pro Eureka 
16.00 Fossano-Mirafiori 
17.30 Asti-1ª girone C 
19.00 Charvensod-Nichelino Hesperia
20:30 Pinerolo-Lucento 

Domenica 24 dicembre 
10.30 Venaria-2ª girone A
Lucento-2ª girone B
12.00 Pro Eureka-1ª girone A 
13.30 Fossano-1ª girone C 
15.00 Nichelino Hesperia-2ª Giorne C

Martedì 26 dicembre
10.00 Borgaro Nobis-1ª girone B 
11.30 Chisola-2ª girone A 
13.00 Mirafiori-1ª girone C 
14.30 Venaria-Chieri 
16.00 Volpiano Pianese-2ª girone B 
17.30 Charvensod-2ª girone C 
19.00 Mirafiori-1ª girone C

Mercoledì 27 dicembre
15.00 Pinerolo-Volpiano Pianese
16.30 Lucento-2ª girone B
18.00 Chieri-2ª girone A 
19.30 Kl Pertusa-1ª girone B 
21.00 Moncalieri-1ª girone A

QUARTI DI FINALE

Giovedì 28 dicembre
18.00 1ª girone D-1ª girone E (L)
19.30 1ª girone F-Miglior seconda (M)

Venerdì 29 dicembre
18.00 1ª girone G-2ª miglior seconda (N)
19.30 1ª girone H-1ª girone I (O)

SEMIFINALI

Sabato 30 dicembre
15.00 Vincente L-Vincente O
16.30 Vincente M-Vincente N

FINALI

Domenica 31 dicembre 
11.00 Finale 3°/4° posto
12.30 Finale 1°/2° posto
 

INTERVISTE - Presenti Eudo Giachetti, vicepresidente LND, e le massime autorità di Cirié, il sindaco Loredana Devietti e l’assessore allo sport Fabrizio Fossati. Il presidente Luciano Franco: “I problemi nella vita sono tanti, per affrontarsi servono coraggio, consapevolezza e anche il giusto umore, in questo lo sport fa sempre la sua parte”.


“Sono emozionata, ma con il cuore pieno di gioia posso dire di aver vinto la mia battaglia”. Il momento più commuovente di una lunga giornata di calcio è arrivato alla fine, durante la premiazione, quando Simona Bruzzesi della Fondazione Cottolengo ha raccontato la sua storia e il senso del torneo “Un volto nuovo”, il cui ricavato verrà devoluto a favore del day hospital oncologico dell’ospedale Cottolengo di Torino, con il nobile obiettivo di fornire un’accoglienza confortevole alle pazienti che eseguono chemioterapie.

“Prima di tutto - ha dichiarato Simona, visibilmente emozionata - ci tengo a ringraziare il Cirié per aver organizzato questo evento e tutte le società che hanno partecipato, i bimbi e i loro genitori. La raccolta fondi è dedicata a un importante progetto nato un anno fa, per il rinnovo del reparto del day hospital oncologico dell’ospedale Cottolengo. Con questo torneo vogliamo dare un messaggio su quanto sia importante la prevenzione delle malattie, sia scegliendo stile di vita sano, mangiando correttamente, facendo attività fisica ed eliminando fattori di rischio come il fumo, sia pianificando una serie di visite ed esami mirati a controllare il vostro stato di salute: fare prevenzione è la migliore attenzione che potete dare a voi stessi. Io sono un esempio di quanto sia fondamentale, in termini di guarigione e cura, fare prevenzione. Essere tempestivi nella diagnosi e quindi nella cura può aiutare a non incorrere in problemi più seri. Con il cuore pieno di gioia, posso dire di aver vinto la mia battaglia”.

Erano presenti anche Eudo Giachetti, vicepresidente LND, e le massime autorità di Cirié, il sindaco Loredana Devietti e l’assessore allo sport Fabrizio Fossati. Padrone di casa, il presidente Luciano Franco: “Siamo contentissimi per aver organizzato questo torneo e per la sua riuscita, ringrazio tutti i partecipanti e le autorità che hanno voluto essere presenti. Oggi la priorità non va al campo, ma al significato ben più profondo che ha questo torneo. I problemi nella vita sono tanti, per affrontarsi servono coraggio, consapevolezza e anche il giusto umore, in questo lo sport fa sempre la sua parte”.