Sabato, 25 Giugno 2022
Domenica, 19 Giugno 2022 21:01

15° Memorial Marco Mercurio - Pro Eureka campione. Grandissimo 3° posto per il Mirafiori

Scritto da
Pro Eureka Pro Eureka

VANCHIGLIA / UNDER 14 - La Pro Eureka vince una finale pressoché impeccabile contro il forte Volpiano e saluta al meglio il suo condottiero Marco Ferreri, che lascia un grande gruppo guidato mirabilmente dopo i due difficilissimi anni appena passati. Sul gradino basso del podio il Mirafiori, che di cuore si impone 2-0 sul Lucento e si prende i meritati applausi al termine di un torneo di spessore. 
 


FINALE 3°/4° POSTO

Si apre col botto la giornata dedicata alle finali del torneo disputato sul campo del Vanchiglia. Il Mirafiori stende il più quotato Lucento e si assesta sul gradino basso del podio, dopo un incontro davvero caparbio.
L'inizio di gara è tutto di marca lucentina, con soprattutto a sinistra sull'asse Tusha-Occhino che si vedono le cose migliori. I ragazzi di Calò faticano a farsi vedere dalle parti di Amodio, ma dietro non corrono grossi pericoli e per avere un sussulto si deve attendere il 14', quando il piattone da centro area di Sogos chiama alla grande parata in allungo basso Pedrinola. Scampato pericolo la squadra fa quadrato e prende coraggio, e piano piano guadagna campo, neutralizzando ogni sortita avversaria. Per sbloccarla però serve un episodio e così Pisano prova la conclusione dai 25 metri: il tiro non sembra irresistibile, ma seppur centrale inganna l'ottimo Amodio (premiato a fine gara come miglior portiere della manifestazione) e lancia il Mirafiori. Rabbiosa reazione del Lucento, che con Calì di testa sfiora subito il pari, ma il parziale termina qui.
Ci si aspetta una ripresa con Ferjani e compagni arrembanti, ma sono i rivali a partire con maggior grinta e al 2' infilano nuovamente la retroguardia lucentina. Perucca a centrocampo conferma quanto di buono fatto vedere fino a qui regalando un filtrante preciso, sul quale Galota si avventa per concretizzare il 2-0. Il colpo è durissimo, ma la gara non finisce certo qui e serve il miglior Pedrinola per tenere a galla i suoi. All'11' e superlativo su calcio di punizione, nel finale decisivo a sventare le conclusioni di Croce e Ferjani. In mezzo Amodio era stato chiamato al miracolo in uscita dopo la serpentina in area di Bissal, ma è a livello difensivo che il Mirafiori la porta a casa, giocando un restante parziale di grande sacrificio. E il premio a capitan Mattia Saviano come miglior difensore del torneo è la ciliegina sulla torta per un gruppo che si è reso assoluto protagonista, avendo la meglio di squadre più quotate e facendo vedere ottime prospettive per una nuova annata più serena.

LUCENTO-MIRAFIORI 0-2
RETI: pt 28' Pisano, st 2' Galota
LUCENTO: Amodio, Farisco, Tusha (st 4' Cutrupi), Sgroi (st 4' Bruni), Calì, Ferjani, Pedalino (st 4' Morlano), Sogos, Occhino (st 4' Ikeh), Berardelli, Soleti (st 11' Croce). A disp. Tuccio, Patrone. All. Rapisarda
MIRAFIORI: Pedrinola, Mastrazzo (st 10' Fusaro), Mazzucco, Fagni, Boscolo, Saviano, Galota, Perucca, Bissal, Mussi (st 21' Nobile), Pisano (st 10' Frasnelli). All. Calò

FINALE 1°/2° POSTO

La finalissima comincia sulla farsa riga della scorsa gara, visto che il Volpiano sembra subito prendere le redini dell'incontro e già al 3' fa venire i brividi con lo scambio Odello-Reci, che porta al tiro il 9 delle foxes che manca il gol di un nulla. E come la scorsa gara però, ben presto la sfuriata viene contenuta e la Pro Eureka esce fuori mostrando i muscoli. Al 10' Shaker sale in cattedra e con un mancino imparabile da fuori area manda avanti i suoi. La bellissima rete subita non abbatte il Volpiano, che risponde subito con Cirillo, dirompente sulla destra nell'entrare in area, ma è bravo Feninno a sventare il pericolo. Pare si possa assistere ad una sfida estremamente equilibrata, ma al 17' arriva la mazzata per le volpi: Piras sale sulla mattonella dal quale il compagno ha segnato precedentemente, scaglia un potente mancino basso che Novello è bravissimo a deviare, ma sul tap-in si avventa Shaker che non lascia scampo e si regala la doppietta personale. Il colpo stavolta viene avvertito ed è la Pro Eureka che si impadronisce delle redini dell'incontro, mettendo in crisi un frastornato avversario. Ad un minuto dal duplice fischio la sentenza: su un rilancio basso di Novello ai compagni fuori area l'incomprensione regna sovrana, Mazzone si catapulta tra le maglie volpianesi rubando la sfera, entra in area e batte l'estremo difensore in uscita. Il gol, oltre che chiudere di fatto la gara, è il giusto premio personale per colui che verrà eletto miglior centrocampista della manifestazione.
Dall'altra parte le foxes però si fregiano del miglior attaccante, ovvero Reci, ma il bomber con la maglia 9 sulle spalle fatica a sfondare l'impenetrabile difesa avversaria e l'unico vero pericolo corso da Feninno e su un tiro a palombella da posizione impossibile, che impatta sulla parte alta della traversa. L'estremo difensore del Volpiano corre un pericolo simile poco dopo su punizione, ma è al 17' che esalta le sue qualità con un grande colpo di reni sull'incornata di Mazzone da azione d'angolo. Il finale vede gli sconfitti provare a premere e al 19' Cirillo, uno dei migliori dei suoi, approfitta dell'unica disattenzione della retroguardia della Pro su una punizione per realizzare la rete della speranza. Tuttavia non ci sono da qui alla fine grossi sussulti, anche se al 25' arriva l'unica macchia su una partita piacevole ed intensa, con il direttore di gara che non ravvede un nettissimo fallo di mano avvenuto in area blu-arancio, che avrebbe certamente regalato cinque minuti di fuoco.

Il triplice fischio da il là ai festeggiamenti meritati per la Pro Eureka, che saluta al meglio Marco Ferreri, destinato al Gassinosanraffaele dopo 10 anni passati in società. Queste le sue parole di commiato.
"Sono contento e orgoglioso di questi ragazzi, dopo un'annata difficile sono venute fuori tutte le loro qualità. In campionato abbiamo chiuso secondi dopo una grande rimonta proprio sul Volpiano, sfiorando le fasi finali, abbiamo onorato questo torneo al meglio, al di là del risultato finale che fa molto piacere. Non dimentichiamo anche che siamo campioni regionali Under 13 Elite. Siamo molto contenti del lavoro svolto, cercando sempre di mettere al centro di tutto i ragazzi, trasmettendogli quello che è il mio credo dal punto di vista dei valori umani e sotto l'aspetto tecnico. E' un lavoro che magari all'inizio paghi rispetto ad altri, ma alla lunga viene fuori e oggi siamo stati ulteriormente premiati. La vittoria di oggi è la ciliegina sulla torta di una stagione che sarebbe stata comunque ottima, mi auguro che questa squadra la prossima stagione possa continuare a crescere. Personalmente gli auguro il meglio, ora mi aspetta una nuova sfida, con un gruppo che quasi sicuramente giocherà i Provinciali, che per me sono una novità e so saranno impegnativi. In ogni caso non sarei mai riuscito, per una questione di cuore, a prendere un'annata 2008 e trovarmi a fronteggiare i ragazzi della Pro. E' stata anche una scelta affettiva quella di puntare su una nuova annata. Ad inizio stagione, nei momenti più difficili, ho detto loro che non avrei cambiato nessuno della rosa con chiunque altro, ora è il momento di festeggiare con questo gruppo, poi da domani comincerà una nuova avventura, con tutta l'umiltà e l'impegno del caso".

PRO EUREKA-VOLPIANO 3-1
RETI: pt 10' e 17' Shaker, 29' Mazzone, st 19' Cirillo (V)
PRO EUREKA: Feninno, Trianni, Lo Monaco, Mazzone, Timo, Lorusso, Piras (st 25' Basile), Vermiglio, Shaker, Furfaro (st 10' Piccolo), Traso. A disp. Dalessandro, Ruffinatto, Ciambrone, Mocca, Vitillo. All. Ferreri
VOLPIANO: Novello, Cirillo, Mosca, Aggero, Algozzini, Moncalvo, Fresia (st 8' Pirone), Sereni, Reci, Odello, Murgia. A disp. Basilicata, Giardina, Aresti, D'Antuono, Mascolo. All. Scanavino
AMMONITI: st 30' Mazzone (P)

Letto 578 volte Ultima modifica il Martedì, 21 Giugno 2022 17:25

Registrati o fai l'accesso e commenta