Lunedì, 20 Maggio 2024
Giovedì, 19 Ottobre 2023 23:33

Vittorie a tavolino per Accademia Borgomanero e Nichelino Hesperia Under 16 e Città di Cossato Under 15

Scritto da redazione

GIUDICE SPORTIVO - In Under 19, squalificato fino al 19 giugno 2024 il dirigente del Collegno Paradiso Lorenzo Valentini, confermato il 4-1 per l’Alpignano. Due verdetti in Under 16: Borgosesia punito per aver schierato un giocatore che non aveva compiuto i 14 anni; squalifica fino al 19 gennaio 2024 per Gabriele Ponzo del Borgaro Nobis, che ha provocato la sospensione della gara con il Nichelino Hesperia. In Under 15, ko a tavolino la Biellese per aver schierato un giocatore squalificato. Respinto invece il ricorso dello Spartak San Damiano


CAMPIONATO UNDER 19 REGIONALI

In merito alla sospensione al 48’ del secondo tempo della gara Alpignano-Paradiso Collegno del 14/10/2023, “in conseguenza di una condotta del tutto inescusabile del dirigente massaggiatore del Collegno Paradiso, Lorenzo Valentini, ai danni dell'arbitro, che determinava la sua decisione di non proseguire nella direzione della gara in oggetto”, il Giudice sportivo conferma il risultato del campo, 4-1 per i biancoazzurri, e squalifica Valentini fino al 19 giugno 2024. Ecco la motivazione: “A seguito della notifica del provvedimento di espulsione, il tesserato abbandonava l'area tecnica ed entrava in campo per stringere la mano all'Ufficiale di gara. Tale gesto, tuttavia, era solo apparentemente espressione di fair play: mentre l'arbitro ricambiava la stretta, infatti, Valentini lo colpiva con la mano libera con forza nella zona del costato e della schiena, provocandogli un momentaneo dolore. Colto alla sprovvista da tale condotta, al limite dell'atto violento, il direttore di gara non si sentiva più nelle condizioni psico-fisiche per portare a termine la partita e ne decretava pertanto la definitiva sospensione”.

CAMPIONATO UNDER 16 REGIONALI

Accolto il ricorso dell’Accademia Borgomanero in merito alla gara del 7/10/2023 contro il Borgosesia: dal 2-3 del campo si passa al 3-0 a tavolino. Dal ricorso e dal referto dell’arbitro, infatti, risulta che “il giocatore Augusto Algarotti, nato il 18/12/2009 e dunque attualmente tredicenne, è stato convocato per la partita in oggetto e vi ha preso parte attivamente entrando in campo al minuto 40 del secondo tempo di gioco, mentre il regolamento sancisce “per la categoria Under 16 la possibilità di impiegare giovani atleti nati nel 2008 ed altresì nel 2009, ma solo dopo il compimento del 14º anno di età”.

Vittoria a tavolino con il risultato di 3-0 anche per il Nichelino Hesperia, in merito alla gara con il Borgaro Nobis del 14/10/2023, “sospesa al minuto 18 del secondo tempo, sul risultato di 1-2, in conseguenza della rissa esplosa in campo a seguito della espulsione per condotta violenta del giocatore n. 10 della società ospitata, Gabriele Ponzo. In particolare, riferisce l'arbitro, che al minuto 18 del secondo tempo di gioco espelleva Ponzo, reo di aver spintonato un avversario (Simone Patrizia) senza contesa del pallone, facendolo cadere a terra: alla notifica del provvedimento disciplinare, Ponzo non solo non abbandonava il terreno di gioco ma reiterava la condotta violenta, colpendo un altro giocatore del Nichelino Hesperia (Alessandro Urbano) e provocando in generale gli avversari con ingiurie e calci. Tale condotta generava un crescendo di tensione e aggressività in campo, in particolare da parte dei tesserati del Borgaro Nobis (ad eccezione del capitano, Gabriele Fruianu, che tentava di riportare alla calma i propri compagni), mentre giocatori e dirigenti del Nichelino Hesperia tentavano di sedare gli scontri e separare Ponzo dagli altri calciatori”. Quindi gara persa per il Borgaro Nobis e squalifica fino al 19/1/2024 per Gabriele Ponzo.

CAMPIONATO UNDER 15 REGIONALE

Dal 2-0 del campo allo 0-3 a tavolino, è la decisione del Giudice sportivo sulla gara Biellese-Città di Cossato del 7/10/2023. Accolto il ricorso del Città di Cossato, “in ragione della convocazione e dello schieramento in campo da parte degli avversari del calciatore Lorenzo Iacone, con la maglia n. 16, che risultava squalificato per un turno, per recidività in ammonizioni”.

Respinto invece il reclamo dello Spartak San Damiano che chiedeva la ripetizione della gara dell’8/10/2023 contro il San Giacomo Chieri per errore tecnico dell'arbitro. “La ricorrente si duole del fatto che la prima marcatura degli avversari sarebbe stata propiziata dall'arbitro che, dopo essere stato colpito fortuitamente dal pallone calciato da un giocatore del San Giacomo Chieri, non avrebbe interrotto il gioco. (…) Letto il referto di gara e sentito, sull'episodio oggetto di reclamo, l'arbitro Filippo Vitello, il quale con supplemento di rapporto ha confermato che prima della rete segnata dal San Giacomo Chieri al minuto 24 del primo tempo veniva effettivamente colpito dal pallone in gioco ma che tale tocco non determinava la necessità di interrompere il gioco. Secondo la ricostruzione offerta dal direttore di gara, infatti, la palla colpiva per inerzia il suo scarpino a seguito di un controllo di un attaccante del San Giacomo Chieri e, dopo tale tocco, non cambiava direzione e restava in possesso del suddetto giocatore; inoltre, la posizione dell'arbitro non impediva l'eventuale intervento di un difensore dello Spartak San Damiano”. Viene pertanto omologata la vittoria per 2-1 del San Giacomo Chieri.

FASI DI QUALIFICAZIONI UNDER 14 REGIONALI

Squalifica fino al 19/4/2024 all’assistente arbitro Manuel Macario del Caraglio, “allontanato dal campo per condotta gravemente ingiuriosa nei confronti dell'arbitro, concretizzatasi in un contatto fisico, ovvero nell'averlo spinto con entrambe le mani sul petto, costringendolo ad arretrare e provocandogli momentaneo dolore. Inoltre, Macario in più occasioni si rivolgeva nei confronti del direttore di gara con espressioni gravemente ingiuriose e minacciose, reiterando tale comportamento anche dopo l'espulsione”.

Ultima modifica il Venerdì, 20 Ottobre 2023 12:05

Registrati o fai l'accesso e commenta