Giovedì, 25 Aprile 2024
Mercoledì, 20 Marzo 2024 10:47

Under 15 regionali / Report - Weekend con la lotta salvezza in primo piano grazie a RG Ticino, Oleggio, Mirafiori, Asca e Lenci Poirino

Scritto da
Mirafiori Mirafiori

IL PUNTO SULLA 23^ GIORNATA - Il girone A è quello che coinvolge più squadre sia per entrare tra le prime 8 che per evitare 12^ e 13^ posizione. Più definiti gli altri raggruppamenti, ma non per il podio. Il girone E potrebbe regalare la miglior quarta classificata.
 


GIRONE A

Tre i risultati più importanti della giornata. Nella lotta al podio il Gozzano trova il pari a 5' dal termine grazie a La Ferlita e tiene così a 3 punti di distanza la Biellese, potendo contare su una partita in meno dei rivali.
Nelle retrovie colpaccio della RG Ticino, che espugna Verbania con un combattuto 3-2 centrando il terzo successo consecutivo che la avvicina ulteriormente ai playout. Per i verbanesi invece probabile addio ai sogni di gloria, difficile a questo punto recuperare 6 punti al Gozzano. Strepitosa prova anche per l'Oleggio, che con un perentorio 4-1 piega l'Accademia Borgomanero e si prende un margine di tre lunghezze sul Cossato. Borgomanero che dovrà ancora sudare, a partire dal recupero del 24 contro la capolista.

Nessuna sorpresa nei restanti incontri. Il Città di Baveno supera 2-0 lo Sportiva Caltignaga ed è ormai vicinissimo alla conquista del girone. Gli avversari di questo turno invece devono assolutamente vincere il recupero con l'Alicese se vogliono nutrire concrete speranze di agguantare gli spareggi. Al secondo posto stabile il Bulè Bellinzago. Con il Borgosesia non è stata una passeggiata, ma anche in 10 questo forte gruppo ha trovato la forza di reagire al 2-2 di Bisetti e trovare con Palmieri i 3 punti a due minuti dal triplice fischio. Borgosesia ottavo con un occhio alle spalle, dove c'è l'Alicese che pareggia a reti bianche con il Città Cossato, ma che grazie al recupero può ricucire il gap. Vince infine la Juventus Domo sul Santhià, 2-0 nell'anticipo del sabato e ora testa al Gozzano nel recupero.

GIRONE B

Una solida prestazione consente al Charvensod di strappare un importantissimo punto in ottica salvezza diretta in casa della capolista Pro Eureka. I ragazzi di Settimo si vedono ora tallonati dal Volpiano Pianese, che trascinato dal ciclone Chira fa sua la sfida d'alta classifica con il Borgaro Nobis. La Pro può comunque contare su una gara in meno, mentre il Borgaro ha un buon margine da gestire sul quarto posto. Il Quincinetto Tavagnasco ci proverà fino alla fine, anche se deve obbligatoriamente vincerle tutte, intanto approfitta impietoso del Venaria per gonfiare la differenza reti e prepara ora la dura sfida alla Rivarolese. 7-0 al Paradiso Collegno per i ragazzi di Rivarolo e ora con una vittoria sarebbero certi dei regionali, potendo giocarsi le ultime tre giornate a mente sgombra. Discorso identico per il Gassino, che manca il primo match point con l'Ivrea, facendosi rimontare dal rigore di Actis, ma ormai per i rosso blu il risultato è pressoché scontato. Gli eporediesi invece sono lì a giocarsi l'ingresso nelle migliori otto, la gara da recuperare è con la Pro Eureka, ma il distacco dalla Virtus Accademia è di soli 3 punti. I nero bianchi non vanno oltre l'1-1 con l'Atletico Cbl, incontro sentito con un espulso per parte e risultato che può soddisfare e deludere a metà entrambe. Per l'Atletico era forse l'ultima ghiotta occasione per evitare gli spareggi, che però sono comunque garantiti, basta un punto o che il Paradiso Collegno non le vinca tutte. Infine anche l'Olympic Collegno dovrà ancora lottare, ma intanto il 2-1 sul campo della Strambinese regala fiducia in vista del recupero con il Gassino.

GIRONE C

Tra il weekend e il 19 sono arrivati importanti risultati per quanto riguarda le retrovie. Il pareggio domenica della Bruinese consente al Lucento (sconfitto 2-0 dal Cenisia) e al Vanchiglia (vincitore 2-1 sul campo del Rosta) di essere certe dei regionali la prossima stagione. I bianco rossi invece tremano, perché nel recupero con la Bruinese è arrivato un pesantissimo 4-0 contro che rilancia le quotazioni della squadra del tecnico Lussiana, ora a 4 punti di distanza. Colpaccio anche del Mirafiori, che grazie a doppio Boldrino piega la Cbs scavalcando il Psg, travolto sabato da una Sisport sempre più vicina all'approdo alle fasi finali. I distacchi sono ancora minimi e alla ripresa Bruinese-Psg potrà forse dire molto sulle ultime tornate. Appare ormai condannato il BSR Grugliasco, il 3-1 interno subito per mano dell'Alpignano rende praticamente impossibile sperare nella rimonta.
Per gli almanacchi il larghissimo successo del Lascaris sul Cit Turin, con i bianconeri che ancora non hanno matematicamente vinto il girone e sono chiamati nella 24^ alla trasferta sul campo della Sisport, antipasto di ciò che verrà a campionato concluso.

GIRONE D

Tutto aperto per il podio, corsa a tre con Cheraschese, Busca e Pinerolo che vincono bene in questo turno, rispettivamente 4-2 sul Giovanile Centallo, 5-1 sul Pedona e 3-0 in casa della Monregale. Per il Centallo fine dei giochi per le Finals, le concorrenti se la giocheranno fino all'ultimo e attenzione al recupero del 3 aprile con il big match tra Pinerolo e Cheraschese. Non hanno più nulla da chiedere al campionato Cumiana e Fossano, ma nessuna delle due intende far regali. I giallo blu fanno sudare non poco il Chisola nell'anticipo di sabato, gli azzurro bianchi regolano un Morevilla affamato di punti per 3-2 dopo essersi visti rimontare due volte ed essere rimasti in 10, gran prova. Per l'8^ piazza è quindi duello tra Nichelino Hesperia (28) e Cuneo Olmo (25), con i cuneesi che hanno rosicchiato due punti in questo weekend travolgendo 5-1 il Candiolo e approfittando del pari degli avversari con la Saviglianese. Proprio quest'ultima però ha una gara da recuperare e potrebbe portarsi a 25 punti, accendendo ulteriormente il finale di stagione.
Le sconfitte di Candiolo e Pedona condannano le due squadre, resta la Monregale in corsa, con una vittoria nel recupero proprio con il Pedona si porterebbe a -4 da Morevilla ed eventualmente Saviglianese.

GIRONE E

Anche in questo raggruppamento i risultati più importanti arrivano dal fondo classifica, visto che in avanti vincono tutte tenendo quindi i risultati invariati.
Il successo più importante è del Lenci Poirino, che espugna dopo un'aspra lotta il campo della SCA Asti e approfittando della sconfitta del Mezzaluna sul campo della capolista si porta all'11° posto con due punti di vantaggio. Per la SCA situazione al limite, serve una vittoria nel recupero con il San Giacomo Chieri per poter sperare ancora, altrimenti saranno provinciali. Come ormai lo sono per il Moncalieri, fatale il 2-0 casalingo inflittogli dall'Asca, che con una gara in meno potrebbe ancora nutrire ambizioni di salvezza diretta, ma intanto fa un deciso passo verso gli spareggi.
Dietro l'Asti come detto vincono tutte e la lotta resta entusiasmante. Chi fatica di più è la seconda forza Derthona, 2-1 al Don Bosco Alessandria grazie a Moretti proprio a fil di sirena e alessandrini che non possono ancora dirsi sicuri. Botta e risposta tra Acqui e Chieri, appaiate a 50 e vittoriose su Spartak San Damiano (in piena lotta salvezza) e Novese (ormai tranquilla). Occorre non perdere il passo, in questo momento la quarta migliore dei cinque gironi arriverebbe da qui. Tenterà l'impresa l'Alba Calcio, che regola il San Giacomo Chieri e prosegue nel suo ottimo campionato.

Registrati o fai l'accesso e commenta