Martedì, 23 Luglio 2024
Daniele Pallante

Daniele Pallante

FOCUS - Rinforzi di qualità per la squadra classe 2011 di Stefano Bonelli: Nicola Biglione dal Busca, Gabriele Chiapale dal Cuneo Olmo, Filippo Uberti e Andrea Baudino dal Sant'Albano


La Giovanile Centallo si presenta ai nastri di partenza del campionato regionale Under 14 come l’outsider, la mina vagante, quella squadra capace di dar fastidio a tutti e, perché no, di arrivare fino in fondo alla stagione. Ambizioni difficili da nascondere, quando in panchina c’è un big come Stefano Bonelli, che in passato ha allenato 8 anni al Cuneo, disputando quattro campionati nazionali, e nelle categorie agonistiche ha collaborato anche con Bra, Savona e Fossano, oltre a fare il selezionatore per la rappresentativa regionale Allievi e lavorare, nelle ultime stagioni, con la Federazione. A completare lo staff, i due vice Alessandro Palladino e Alessandro Di Simone, e il preparator dei portieri Luca Dutto,

Anche il mercato è stato all’altezza delle aspettative, con tanti rinforzi di qualità a consolidare un gruppo già competitivo. In copertina ci sono i due ritorni dal Torino, quelli dell’attaccante Alejandro Barbero e del centrocampista Thomas Favazzo. L’altro innesto a centrocampo è Nicola Biglione, cresciuto nelle giovanili del Busca. Tutto nuovo il reparto dei portieri, con Gabriele Chiapale, proveniente dal Cuneo Olmo, e Filippo Uberti, in arrivo dal Sant'Albano insieme al difensore Andrea Baudino

PANCHINE E MERCATO - Definiti gli allenatori: Alessandro Murgia (ex Mirafiori) in Under 19, Antonio Zaza in Under 15, Giorgio Delmastro in Under 14. Tanti rinforzi per tutte le squadre, tra cui i 2010 Galante e Albera dall’Academy Vanchiglia


Il direttore sportivo del Pecetto, Alberto Bratti, e il responsabile scouting Giorgio Delmastro possono andare in vacanza tranquilli: il lavoro di preparazione per la prossima stagione sportiva è tutto fatto. Dagli allenatori al mercato, la società collinare (dove Cristiano Albrigi è sempre presidente e il papà Enrico direttore tecnico) ha definito uno staff tecnico di prim’ordine e costruito delle rose all’altezza della situazione.

Sulla panchina dell’Under 19 c’è una novità, Alessandro Murgia, nell’ultima stagione al Mirafiori, in precedenza anche a Fossano e Bra. Dei quattro rinforzi a sua disposizione, ben due solo portieri: Tagliarini, 2006 ex Toro e Cbs, e Curto, ex Rapid Torino di un anno più giovane. Due anche i centrocampisti, Olmi dal San Giorgio Torino e Risso dal Barcanova.

La squadra Under 17 non verrà iscritta, mentre dell’Under 16 si occuperà in prima persona Alberto Bratti. Un gruppo di rinforzi arriva dal Moncalieri, ne fanno parte i difensori Andrea Cuzzilla e David Marocco, il centrocampista Stefano Crivellari, gli attaccanti Alessandro Ciaravino e Pietro Lamialia; a questi si aggiungono Edoardo Meloni e Francesco Greco Lucchina, entrambi dal Chieri.

Tante novità nella rosa dell’Under 15, sulla cui panchina è confermato Antonio Zaza: per ora hanno firmato Galante e Albera (Academy Vanchiglia), Grattarola (Auxilium Valdocco), Giovanni Greco Lucchina (San Giacomo Chieri), Diuom (Santena), il trio formato da Robibbaro, Baratella e Lettieri in arrivo dal Beato Moncalieri). E sono in chiusura un altro paio di colpi.

Giorgio Delmastro, coadiuvato dall’onnipresente Alberto Bratti, sarà l’allenatore della squadra Under 14, anche questa profondamente rinnovata. Dal Beato Moncalieri sono stati presi Mauro, i gemelli Alicata, Rossi, Hamciuc e Indino, dal Moncalieri Cassiba, Corziatto, Ruvolo e Volontà, e c’è ancora l’ex PSG Taverna.

TANTE NOVITA’ - Rosental dalla Sisport e Miceli dalla Cbs portano qualità in Under 16. Nel centrocampo dei 2010 entrano Grieco (Pozzomaina), Nuzzolese (Rosta), Barna (Pinerolo) e Delle Cave (Borgaro Nobis). Nuovo tridente in Under 14 con Merenda dal Chisola, Leu dal Venaria e Arrichiello dal Carrara


Non sarà facile migliorare i risultati della scorsa stagione, con tre squadre su quattro qualificate alla fase finale regionale. Ma una società come il Vanchiglia non può che essere ambiziosa, soprattutto se il direttore tecnico si chiama Vincenzo Manzo e l'uomo mercato Carmelo Maimone, che lavora lontano dai riflettori ma è molto apprezzato in società. L'elenco dei colpi di mercato non può che confermare questo giudizio, perché le squadre granata si affacciano alla stagione sportiva 2024/2025 con rose attrezzate per arrivare fino in fondo.

UNDER 17 - SALERNO (CBS) E VACCARO (LASCARIS) BLINDANO LA DIFESA

Un settebello di rinforzi (più un attaccante in uscita dal professionismo) per la rosa del 2008, alla cui guida è confermatissimo Antonio De Gregorio. Confermati anche i due portieri, Musso e Lepore. Il reparto arretrato è tra i più forti della categoria, grazie agli innesti di Salerno (Cbs) e Vaccaro (Lascaris) che vanno ad aggiungersi a Rambelli, Gargallo, Enrico, Rao, Giunta e La Quintana. Infornata di qualità in mezzo al campo, con Taraglio (Asti), Boscolo (Mirafiori) e la sorpresa Vico (Albese), con caratteristiche che si integrano bene con quelle di Torre, Giglio e Cristiano Ledda. Il cugino Lapo Ledda continuerà a guidare l’attacco granata insieme a Marchetti e Dabija, ma offrono soluzioni per un tridente imprevedibile i nuovi Nazeraj (Cbs, ex Chisola) e Hikaim (Barcanova). In uscita Dagnese (Borgaro Nobis), Casale (Chieri) e Occhino (Cbs).

UNDER 16 - TRA I PALI ECCO GAIOTTO DELLA CBS E GUARNIERI DEL VOLPIANO PIANESE

Sono addirittura 10 i colpi per i 2009 di Alessandro Bettega, che si prepara a un campionato di vertice. La batteria dei portieri è completamente rinnovata con Gaiotto della Cbs e Guarnieri del Volpiano Pianese, due tra i migliori in circolazione. In difesa ai confermati Amorese, Olivero e Mastrototaro si aggiungono D'Agostino, preso dalla Sisport, Di Tanno, esterno ex Rebaudengo, e la coppia in arrivo dal Gassino composta da Savini e Borsello. A centrocampo rimangono Catanzaro, De Gregorio, Lo Russo, El Meskin e Labdidi; i rinforzi sono giocatori di qualità come Rosental dalla Sisport e Miceli dalla Cbs, un vero talento. In attacco restano in maglia granata Lupo, Ledda e La Piana, gli innesti sono due bomber dal gol facile e con fame di emergere: Coppola, preso dal Bsr Grugliasco, e Macagnone, altro colpo dalla Cbs. Rullo di tamburi, è molto ben avviata anche la trattativa per portare in granata Cantele, ex Torino in uscita dal Chisola. Al capitolo uscite ci sono i portieri Porcu e Fini e l’attaccante Mondin.

UNDER 15 - IL COMPITO DI FARE GOL AD AMICONE DALL’ALPIGNANO E GIGLIOTTI DAL LASCARIS

Nuovo l’allenatore, l’ex Alpignano Alessandro Campasso, e nuovi anche tanti giocatori della rosa classe 2010, ben 11. A cominciare dai portieri, che sono Monjoi, in arrivo dal Venaria, e Caporale, ex Piossasco e Pinerolo. In difesa, ai confermati Battiston, Condello, Vailatti e Aamer, si aggiungono il centrale Viarengo dall’Alpignano e gli esterni Magopat dal Lascaris (che può giocare anche alto) e Brun dal Chisola, tutti super colpi. In mezzo al campo rimangono solo Bonino, Lopez e Abouzid, mentre le novità rispondono ai nomi di Grieco (Pozzomaina), Nuzzolese (Rosta), Barna (Pinerolo) e soprattutto Delle Cave (Borgaro Nobis), tra i top della categoria. In attacco quattro conferme pesanti - quelle di Millico, Baddredine, Zanforlin e Passalacqua - e due arrivi altrettanto importanti, Amicone dall’Alpignano e Gigliotti dal Lascaris. Una campagna acquisti di grande spessore, che va a compensare le uscite di Ordisci (Lascaris), Camoriano (Volpiano Pianese), Scalmato (Pro Eureka) e Restivo.

UNDER 14 - CENTOCAMPO LUCENTINO CON GUARNASCHELLI, BERTOT E ANGELILLO

Avevamo già dedicato un focus alla squadra 2011 del Vanchiglia, con l’intervista al nuovo allenatore Davide Secchi (clicca qui) e l’analisi della rosa a sua disposizione, che riportiamo qui di seguito.

A contendersi la maglia numero 1 ci sono Davide Romeo, confermato, e Michael Nicoletti, uno dei tanti arrivi dal Lucento, seguito anche dalla Juventus. Nel pacchetto arretrato, ai confermati Daniele Laresta, Alberto Molinero, Guglielmo Maffei e Alessandro Corona, si aggiungono Angelo Legrottaglie dal Lucento, Emanuele Di Masi dal Carrara, Emanuele Biagi e Marco Petragallo dal Venaria. Il centrocampo è un mix di confermati - Tancredi Gillio, Luca Folisi e Ihmad Fatihi – ed ex lucentini, ovvero Riccardo Guarnaschelli, Bertot e il talento Andrea Angelillo. In attacco, rimangono in granata gli esterni Manuel Giarratana e Adam El Dahar. A questi si aggiungono Federico Merenda, altro esterno nella scorsa stagione al Chisola, il centravanti Damian Leu, preso dal Venaria, e la vera ciliegina sulla torta del mercato, il fantasista Andrea Arrichiello, in arrivo dal Carrara.

SORTEGGI - 15 società partecipanti per ciascuna delle 10 categorie coinvolte, 158 squadre, 288 partite: i numeri del torneo sono già impressionanti. Le categorie agonistiche in campo dal 30 agosto all’8 settembre, finali di Esordienti e Pulcini tea sabato 21 e domenica 22 settembre, festa finale e premiazione sabato 28 settembre a Savigliano


Tre anni fa era l’idea “visionaria” di Matteo Pipino. Oggi è una solida realtà, con dei margini di crescita ancora enormi: il SuperOscar di Cuneo si prepara alla sua terza edizione con la consapevolezza di essere diventato un torneo importante, con pochi eguali nella provincia Granda. Lo dicono i numeri - 158 squadre partecipanti e 2000 atleti in campo, per un totale di 288 partite giocate - e lo dicono soprattutto le società partecipanti, che ogni volta crescono. L’edizione 2024 vedrà 15 squadre per categoria ai nastri di partenza, con esordi prestigiosi come quelli di Cuneo Olmo, Fossano e Busca, che andranno a contendere il primato alla Giovanile Centallo, bi-campione in carica.

La formula è simile a quella del SuperOscar del calcio giovanile torinese, che di edizioni sulle spalle ne ha ben 45: ogni categoria ha il suo torneo, ma alla fine vince la società che ha ottenuto il maggior punteggio in generale. Nell’edizione 2023 la Giovanile Centallo aveva vinto la classifica generale, grazie ai successi della scuola calcio, davanti ad Area Calcio Alba Roero e Morevilla. Nelle singole annate, si erano imposti Caraglio 2007 e 2008, Monregale 2009, Centallo 2010 e 2011, Saluzzo 2012, Area Calcio Alba Roero 2013 e ancora Centallo 2014.

“Sono contentissimo della risposta che ci danno le società - commenta Matteo Pipino - perché vedo che ormai tutti vogliono partecipare: stiamo crescendo di anno in anno, ma siamo consapevoli di essere solo all’inizio di un percorso ancora tutto da scrivere. Per questo voglio ringraziare tutti i presidenti e i responsabili delle società, quelle che sono campo base e quelle che partecipano, per il sostegno che mi danno. Da solo non vai da nessuna parte, tutti insieme possiamo dare qualcosa in più ai ragazzi della provincia di Cuneo”.

Le date e i regolamenti della manifestazione variano rispetto alle varie annate. Le quattro categorie dell’agonistica iniziano tra il 30 agosto e il 1° settembre con i triangolari della fase eliminatoria; passano le prime più la migliore tra le seconde, che giocheranno altri due triangolari di semifinale; le finalissime si giocheranno tra venerdì 6 e domenica 8 settembre, ognuna sul suo campo base (Under 17 a Caraglio, Under 16 a Marene, Under 15 a Pedona e Under 14 a Morevilla). 

Per quanto riguarda la scuola calcio, la fase eliminatoria degli Esordienti va dal 14 al 21 settembre, finali 22 settembre sui campi base, Monregale per i 2012 e Salice per i 2013. I Pulcini iniziano nella stessa data ma finiscono sabato 21 settembre, con i 2014 a Caraglio e i 2015 a Marene. I 2016 (fuori classifica) disputeranno una manifestazione domenica 15 settembre a Cuneo, mentre la giornata dedicata ai 2016, sabato 28 settembre allo stadio Morino di Savigliano, coinciderà con la festa finale e la premiazione delle vincenti del terzo SuperOscar del calcio giovanile cuneese.

UNDER 17 (campo base Caraglio)
Girone A: Fossano, San Benigno, Saviglianese
Girone B: Monregale, Boves, Busca
Girone C: Valle Varaita, Albese, Infernotto
Girone D: Giovanile Centallo, Caraglio, Saluzzo
Girone E: Cuneo Olmo, Valle Po, Morevilla

UNDER 16 (campo base Marene)
Girone A: Valle Po, Cuneo Olmo, Morevilla
Girone B: Saluzzo, Busca, Fossano
Girone C: Albese, Pedona, Infernotto
Girone D: Salice, Monregale, Giovanile Centallo
Girone E: Caraglio, Saviglianese, Roretese

UNDER 15 (campo base Pedona)
Girone A: Cuneo Olmo, Busca, Saviglianese
Girone B: Morevilla, Bisalta, Monregale
Girone C: Salice, Fossano, Valle Po
Girone D: Infernotto, Giovanile Centallo, San Benigno
Girone E: Caraglio, Saluzzo, Pedona

UNDER 14 (campo base Morevilla)
Girone A: Roretese, Saviglianese, Salice
Girone B: Pedona, Monregale, Caraglio
Girone C: Busca, Cuneo Olmo, Valle Po
Girone D: Morevilla, Fossano, Albese
Girone E: Infernotto, Saluzzo, Giovanile Centallo

ESORDIENTI 2012 (campo base Monregale)
Girone A: Saviglianese, Monregale, Albese, Caraglio
Girone B: Saluzzo, Dogliani, Fossano, Cuneo Olmo
Girone C: Marene, Giovanile Centallo, Busca, Infernotto
Girone D: Roretese, Salice, Morevilla, Pedona

ESORDIENTI 2013 (campo base Salice)
Girone A: Morevilla, Cuneo Olmo, Valle Varaita, Marene
Girone B: Saviglianese, Sant’Albano, Fossano, Monregale
Girone C: Infernotto, Salice, Saluzzo, Giovanile Centallo
Girone D: Roretese, Pedona, Albese, Busca

PULCINI 2014 (campo base Caraglio)
Girone A: Fossano, Saluzzo, Infernotto, Marene
Girone B: Roretese, Cuneo Olmo, Salice, San Benigno
Girone C: Monregale, Saviglianese, Pedona, Busca
Girone D: Morevilla, Caraglio, Giovanile Centallo, Valle Po

PULCINI 2015 (campo base Marene)
Girone A: Busca, Saviglianese, Marene, Roretese
Girone B: Morevilla, Saluzzo, Salice, Caraglio
Girone C: Cuneo Olmo, Pedona, Monregale, Fossano
Girone D: Valle Varaita, San Benigno, Giovanile Centallo, Infernotto

PRIMI CALCI 2016 (campo base Saviglianese)
Girone A: Roretese, Cuneo Olmo, Monregale, Morevilla
Girone B: Caraglio, Saviglianese, Salice, Pedona
Girone C: Giovanile Centallo, Infernotto, Valle Po, Marene
Girone D: Fossano, Saluzzo, Busca, Albese

PRIMI CALCI 2017 (campo base Cuneo Olmo)
Girone A: Saviglianese, Marene, Salice, Pedona
Girone B: Roretese, Giovanile Centallo, Fossano, Saluzzo
Girone C: Caraglio, Infernotto, Albese, Cuneo Olmo
Girone D: Busca, Monregale, Valvermenagna, Morevilla
 

SORTEGGI - 15 società partecipanti per ciascuna delle 10 categorie coinvolte, 158 squadre, 288 partite: i numeri del torneo sono già impressionanti. Le categorie agonistiche in campo dal 30 agosto all’8 settembre, finali di Esordienti e Pulcini tea sabato 21 e domenica 22 settembre, festa finale e premiazione sabato 28 settembre a Savigliano


Tre anni fa era l’idea “visionaria” di Matteo Pipino. Oggi è una solida realtà, con dei margini di crescita ancora enormi: il SuperOscar di Cuneo si prepara alla sua terza edizione con la consapevolezza di essere diventato un torneo importante, con pochi eguali nella provincia Granda. Lo dicono i numeri - 158 squadre partecipanti e 2000 atleti in campo, per un totale di 288 partite giocate - e lo dicono soprattutto le società partecipanti, che ogni volta crescono. L’edizione 2024 vedrà 15 squadre per categoria ai nastri di partenza, con esordi prestigiosi come quelli di Cuneo Olmo, Fossano e Busca, che andranno a contendere il primato alla Giovanile Centallo, bi-campione in carica.

La formula è simile a quella del SuperOscar del calcio giovanile torinese, che di edizioni sulle spalle ne ha ben 45: ogni categoria ha il suo torneo, ma alla fine vince la società che ha ottenuto il maggior punteggio in generale. Nell’edizione 2023 la Giovanile Centallo aveva vinto la classifica generale, grazie ai successi della scuola calcio, davanti ad Area Calcio Alba Roero e Morevilla. Nelle singole annate, si erano imposti Caraglio 2007 e 2008, Monregale 2009, Centallo 2010 e 2011, Saluzzo 2012, Area Calcio Alba Roero 2013 e ancora Centallo 2014.

“Sono contentissimo della risposta che ci danno le società - commenta Matteo Pipino - perché vedo che ormai tutti vogliono partecipare: stiamo crescendo di anno in anno, ma siamo consapevoli di essere solo all’inizio di un percorso ancora tutto da scrivere. Per questo voglio ringraziare tutti i presidenti e i responsabili delle società, quelle che sono campo base e quelle che partecipano, per il sostegno che mi danno. Da solo non vai da nessuna parte, tutti insieme possiamo dare qualcosa in più ai ragazzi della provincia di Cuneo”.

Le date e i regolamenti della manifestazione variano rispetto alle varie annate. Le quattro categorie dell’agonistica iniziano tra il 30 agosto e il 1° settembre con i triangolari della fase eliminatoria; passano le prime più la migliore tra le seconde, che giocheranno altri due triangolari di semifinale; le finalissime si giocheranno tra venerdì 6 e domenica 8 settembre, ognuna sul suo campo base (Under 17 a Caraglio, Under 16 a Marene, Under 15 a Pedona e Under 14 a Morevilla). 

Per quanto riguarda la scuola calcio, la fase eliminatoria degli Esordienti va dal 14 al 21 settembre, finali 22 settembre sui campi base, Monregale per i 2012 e Salice per i 2013. I Pulcini iniziano nella stessa data ma finiscono sabato 21 settembre, con i 2014 a Caraglio e i 2015 a Marene. I 2016 (fuori classifica) disputeranno una manifestazione domenica 15 settembre a Cuneo, mentre la giornata dedicata ai 2016, sabato 28 settembre allo stadio Morino di Savigliano, coinciderà con la festa finale e la premiazione delle vincenti del terzo SuperOscar del calcio giovanile cuneese.

UNDER 17 (campo base Caraglio)
Girone A: Fossano, San Benigno, Saviglianese
Girone B: Monregale, Boves, Busca
Girone C: Valle Varaita, Albese, Infernotto
Girone D: Giovanile Centallo, Caraglio, Saluzzo
Girone E: Cuneo Olmo, Valle Po, Morevilla

UNDER 16 (campo base Marene)
Girone A: Valle Po, Cuneo Olmo, Morevilla
Girone B: Saluzzo, Busca, Fossano
Girone C: Albese, Pedona, Infernotto
Girone D: Salice, Monregale, Giovanile Centallo
Girone E: Caraglio, Saviglianese, Roretese

UNDER 15 (campo base Pedona)
Girone A: Cuneo Olmo, Busca, Saviglianese
Girone B: Morevilla, Bisalta, Monregale
Girone C: Salice, Fossano, Valle Po
Girone D: Infernotto, Giovanile Centallo, San Benigno
Girone E: Caraglio, Saluzzo, Pedona

UNDER 14 (campo base Morevilla)
Girone A: Roretese, Saviglianese, Salice
Girone B: Pedona, Monregale, Caraglio
Girone C: Busca, Cuneo Olmo, Valle Po
Girone D: Morevilla, Fossano, Albese
Girone E: Infernotto, Saluzzo, Giovanile Centallo

ESORDIENTI 2012 (campo base Monregale)
Girone A: Saviglianese, Monregale, Albese, Caraglio
Girone B: Saluzzo, Dogliani, Fossano, Cuneo Olmo
Girone C: Marene, Giovanile Centallo, Busca, Infernotto
Girone D: Roretese, Salice, Morevilla, Pedona

ESORDIENTI 2013 (campo base Salice)
Girone A: Morevilla, Cuneo Olmo, Valle Varaita, Marene
Girone B: Saviglianese, Sant’Albano, Fossano, Monregale
Girone C: Infernotto, Salice, Saluzzo, Giovanile Centallo
Girone D: Roretese, Pedona, Albese, Busca

PULCINI 2014 (campo base Caraglio)
Girone A: Fossano, Saluzzo, Infernotto, Marene
Girone B: Roretese, Cuneo Olmo, Salice, San Benigno
Girone C: Monregale, Saviglianese, Pedona, Busca
Girone D: Morevilla, Caraglio, Giovanile Centallo, Valle Po

PULCINI 2015 (campo base Marene)
Girone A: Busca, Saviglianese, Marene, Roretese
Girone B: Morevilla, Saluzzo, Salice, Caraglio
Girone C: Cuneo Olmo, Pedona, Monregale, Fossano
Girone D: Valle Varaita, San Benigno, Giovanile Centallo, Infernotto

PRIMI CALCI 2016 (campo base Saviglianese)
Girone A: Roretese, Cuneo Olmo, Monregale, Morevilla
Girone B: Caraglio, Saviglianese, Salice, Pedona
Girone C: Giovanile Centallo, Infernotto, Valle Po, Marene
Girone D: Fossano, Saluzzo, Busca, Albese

PRIMI CALCI 2017 (campo base Cuneo Olmo)
Girone A: Saviglianese, Marene, Salice, Pedona
Girone B: Roretese, Giovanile Centallo, Fossano, Saluzzo
Girone C: Caraglio, Infernotto, Albese, Cuneo Olmo
Girone D: Busca, Monregale, Valvermenagna, Morevilla
 

TANTI MOVIMENTI - Difesa tutta nuova in Under 15, con Siccoli della Druentina, Busato dal Volpiano Pianese, Pecchio e Prete dal Pianezza. Confermato in blocco gli Esordienti per l’Under 14 di Marco Barile


UNDER 17 - A CENTROCAMPO ENTRANO DAGNESE, TURCATO E VOLPATO

Rinforzi importanti per il gruppo 2008, che dovrà affrontare il torneo Maggioni-Righi con la guida di Maurizio Tonus. Tra i pali ecco Simone Dina dal Kl Pertusa, che si giocherà il posto con Matteo Rosso. Confermato in blocco il reparto difensivo, maggiori movimenti si registrano a centrocampo, rinforzato da Alex Dagnese dal Vanchiglia, Matteo Turcato dal Gassino e Mattia Volpato dal Caselle. Dalla società rossonera arriva anche l’attaccante Samuele La Marca, in un reparto offensivo che saluta altri due colpi da 90, gli ex Volpiano Pianese Leonardo De Lorenzis e Alex Odello.

UNDER 16 - CHE MURO: SANFILIPPO IN PORTA E TASCHETTA IN DIFESA

Sei colpi, tutti pesanti, per la squadra del 2009, affidata a Giuseppe Squillace. A difendere la porta ecco Loris Sanfilippo, in uscita da Alpignano. In difesa entra Angelo Taschetta, preso dalla Virtus Accademia. Grande qualità in mezzo al campo, con Marco Segretario, ex capitano della Pro Eureka, Alessandro Braccia dal Bsr Grugliasco e Alessio Baudin dal Volpiano Pianese. La bomba in attacco, rinforzato da Emanuele Boldrino, ex Mirafiori.

UNDER 15 - DAVANTI ARRIVANO GENCO E BARANELLO

Tanti i volti nuovi anche nella rosa classe 2010. L’allenatore Mario Gentile avrà una difesa profondamente rinnovata, con Christian Siccoli della Druentina, Christian Busato dal Volpiano Pianese, Davide Pecchio e Simone Prete, entrambi presi dal Pianezza. Dalle foxes arriva anche il centrocampista Diego Delli Santi, in un reparto che accoglie anche Samuele Cardamone dal Vallorco e Cristian Cammarota dalla Pro Eureka. Il compito di fare gol è affidato a Matteo Genco, in uscita dal Chieri, e Cristian Baranello dal Caselle.

PANCHINE - Il nuovo allenatore dei 2010 arriva dal Gattinara. Rimangono in società Cristian Fornara (Under 19), Edoardo Finati (Under 17), Stefano Talarico (Under 16) e Massimo Calleri (Under 14)


È Antonio Lot l’unico volto nuovo nell’organigramma tecnico del settore giovanile dell’Accademia Borgomanero: l’ex Gattinara prenderà la squadra Under 15. Per le altre panchine, il responsabile Maurizio Ferlaino ha confermato gli allenatori già operativi nella scorsa stagione sportiva.

Cristian Fornara rimane alla guida dell’Under 19, così come Edoardo Finati (insieme ad Aldo Mastria) in Under 17, con il gruppo del 2008 “ereditato” da Emanuele Tavasci, che lascia la società. Stefano Talarico sale in Under 16 insieme ai 2009, già allenati nella scorsa stagione. Antonio Lot, come detto, prende l’Under 15, mentre Massimo Calleri rimane nella categoria Under 14, passando dai 2010 ai 2011, al loro primo anno di attività agonistica.

Confermati anche il preparatore atletico Chicco Duelli e i preparatori dei portieri, Guido Tagini per le categorie U17 e U16, Norberto Antonioli per U15 e U14.

PANCHINE - Non verrà iscritta la squadra Under 17, per l’Under 14 arriva dal Fomarco Angelo Laganà. Al completo anche lo staff tecnico della scuola calcio


Alla Juve Domo è tutto pronto per la stagione sportiva 2024/2025. Ci sono tante novità nell’organigramma tecnico del settore giovanile, definito dal responsabile Maurizio Palmieri. Andrea Soncin, che alla Juve Domo è stato bandiera della prima squadra e istruttore nell’attività di base, prende la squadra Under 16. Sulla panchina dell’Under 15 siede Daniele Massoni, che in società ricopre il ruolo di direttore generale. Volto nuovo in Under 14, dove la guida tecnica è affidata ad Angelo Laganà, nella scorsa stagione al Fomarco. Non verrà iscritta la squadra Under 17.

Quanto alla scuola calcio, ecco l’elenco degli istruttori: confermati Alessio Piemontesi con gli Esordienti 2012 ed Eugenio Mercurio con i 2013, per i Pulcini 2014 arriva Luca Tartaro, ai due gruppi di 2015 ecco Nicola Borsella e Alessandro D’Ambrosio, Paolo Cancello continua con i Piccoli Amici 2016, mentre per i Primi Calci collaborano Stefania Donati, Enrico Santin e Mattia Ferrera.

 

SOCIETA’ - In attesa dell’ufficialità, l’ex Sisport e Chieri, alla sua quinta stagione in bianconero, è il successore di Gigi Milani, sotto la supervisione di Michele Sbravati. Vince la linea della continuità anche con Marco Battaglia, Pietro Pasino, Andrea Vaccarono e Diego Salvamano


Ormai è sicuro, anche se l’ufficialità non c’è ancora: Davide Bellotto è il nuovo responsabile della scuola calcio della Juventus. Cresciuto nella Sisport, valorizzato a Chieri e formato dai bianconeri (è stato per 4 stagioni il responsabile dello scouting del Piemonte), è stato scelto come successore di Gigi Milani, sotto la supervisione dello Youth Football Director Michele Sbravati. Una promozione conquistata sul campo, grazie alla professionalità, alla conoscenza del territorio e anche a un modo di porsi in perfetto “stile” juventino.

Belotto ha vinto la concorrenza interna con gli altri candidati Marco Battaglia, che rimarrà come responsabile di Primi calci e Piccoli amici, e di Andrea Vaccarono, che andrà avanti come team leader delle Juventus Academy, con al suo fianco il responsabile tecnico Diego Salvamano. Il nuovo responsabile scounting, ancora una volta con una promozione interna, dovrebbe essere Pietro Pasino.

Nel “nuovo assetto organizzativo dell'area sportiva bianconera per la stagione 2024/2025” appena ufficializzato dalla società (a seguire il comunicato stampa) la gestione del settore giovanile è tutta nelle mani di Michele Sbravati, con la carica di Youth Football Director, ma non si fa cenno a scuola calcio e attività di base. Non resta che attendere il prossimo comunicato ufficiale per conoscere le cariche precise, rigorosamente in inglese.

COMUNICATO UFFICIALE

“Come anticipato dal Chief Executive Officer Maurizio Scanavino, questo è il nuovo assetto organizzativo dell'area sportiva bianconera per la stagione 2024/2025. 

La parte maschile farà capo a Cristiano Giuntoli, Managing Director Football, e con lui lavoreranno:

  • Giuseppe Pompilio, come Chief of Staff Football. Per Pompilio questa sarà la prima stagione in bianconero, in quasi vent'anni di esperienza da dirigente.
  • Stefano Stefanelli come Scouting Director. Stefanelli è arrivato alla Juventus dopo l'ultima esperienza di un anno al Pisa.
  • Claudio Chiellini, fresco di prolungamento del contratto, in qualità di Head of Next Gen Area, per proseguire, insieme al neo allenatore Paolo Montero, il processo di sviluppo del progetto;
  • Massimiliano Scaglia che, anche per questa stagione, seguirà la Primavera bianconera come Head of U20;
  • Michele Sbravati, approdato quest'anno in bianconero dopo 21 anni al Genoa nel ruolo di dirigente di cui gli ultimi 18 come responsabile del Settore Giovanile rossoblù, ricoprirà il ruolo di Youth Football Director;
  • Gianluca Pessotto, nella veste di Football Teams Staff Coordination Manager;

La parte femminile, invece, farà capo a Stefano Braghin, Women's Football Director e potrà contare su:

  • Massimiliano Mazzetta, in qualità di Deputy Women's Football Director;
  • Carola Coppo che nelle vesti di Head of Women Academy continuerà a seguire da vicino la crescita e lo sviluppo del Settore Giovanile femminile bianconero".

SOCIETA’ - In attesa dell’ufficialità, l’ex Sisport e Chieri, alla sua quinta stagione in bianconero, è il successore di Gigi Milani, sotto la supervisione di Michele Sbravati. Vince la linea della continuità anche con Marco Battaglia, Pietro Pasino, Andrea Vaccarono e Diego Salvamano


Ormai è sicuro, anche se l’ufficialità non c’è ancora: Davide Bellotto è il nuovo responsabile della scuola calcio della Juventus. Cresciuto nella Sisport, valorizzato a Chieri e formato dai bianconeri - è stato per 4 stagioni il responsabile dello scouting del Piemonte - è stato scelto come successore di Gigi Milani, sotto la supervisione dello Youth Football Director Michele Sbravati. Una promozione conquistata sul campo, grazie alla professionalità, alla conoscenza del territorio e anche a un modo di porsi in perfetto “stile” juventino.

Belotto ha vinto la concorrenza interna con gli altri candidati Marco Battaglia, che rimarrà come responsabile di Primi calci e Piccoli amici, e di Andrea Vaccarono, che andrà avanti come team leader delle Juventus Academy, con al suo fianco il responsabile tecnico Diego Salvamano. Il nuovo responsabile scounting, ancora una volta con una promozione interna, dovrebbe essere Pietro Pasino.

Nel “nuovo assetto organizzativo dell'area sportiva bianconera per la stagione 2024/2025” appena ufficializzato dalla società (a seguire il comunicato stampa) la gestione del settore giovanile è tutta nelle mani di Michele Sbravati, con la carica di Youth Football Director, ma non si fa cenno a scuola calcio e attività di base. Non resta che attendere il prossimo comunicato ufficiale per conoscere le cariche precise, rigorosamente in inglese.

COMUNICATO UFFICIALE

“Come anticipato dal Chief Executive Officer Maurizio Scanavino, questo è il nuovo assetto organizzativo dell'area sportiva bianconera per la stagione 2024/2025. 

La parte maschile farà capo a Cristiano Giuntoli, Managing Director Football, e con lui lavoreranno:

  • Giuseppe Pompilio, come Chief of Staff Football. Per Pompilio questa sarà la prima stagione in bianconero, in quasi vent'anni di esperienza da dirigente.
  • Stefano Stefanelli come Scouting Director. Stefanelli è arrivato alla Juventus dopo l'ultima esperienza di un anno al Pisa.
  • Claudio Chiellini, fresco di prolungamento del contratto, in qualità di Head of Next Gen Area, per proseguire, insieme al neo allenatore Paolo Montero, il processo di sviluppo del progetto;
  • Massimiliano Scaglia che, anche per questa stagione, seguirà la Primavera bianconera come Head of U20;
  • Michele Sbravati, approdato quest'anno in bianconero dopo 21 anni al Genoa nel ruolo di dirigente di cui gli ultimi 18 come responsabile del Settore Giovanile rossoblù, ricoprirà il ruolo di Youth Football Director;
  • Gianluca Pessotto, nella veste di Football Teams Staff Coordination Manager;

La parte femminile, invece, farà capo a Stefano Braghin, Women's Football Director e potrà contare su:

  • Massimiliano Mazzetta, in qualità di Deputy Women's Football Director;
  • Carola Coppo che nelle vesti di Head of Women Academy continuerà a seguire da vicino la crescita e lo sviluppo del Settore Giovanile femminile bianconero".