Sabato, 20 Luglio 2024

INTERVISTA - Due chiacchiere con Andrea Pera, nuovo Responsabile dei Piccoli Amici del Collegno Paradiso che intraprende un nuovo ruolo in una Società in cui in passato ha già militato. Per lui un inizio importante che lo ha visto organizzare la scorsa domenica un torneo di beneficenza a favore della ricerca contro il tumore al pancreas in cui i piccoli calciatori si sono potuti divertire tra partite di calcio, palloncini e supereroi.


“Abbiamo fatto un torneo di beneficenza con i bambini che ho fortemente voluto a favore della ricerca contro il tumore al pancreas. L’evento dal nome Pro Life un assist alla ricerca è stato organizzato la scorsa domenica, tutto è nato perché avendo un amico con questa malattia ho chiesto al Presidente del Collegno di organizzare un evento. Un torneo per i bambini dove abbiamo raccolto fondi che abbiamo devoluto alla ricerca. Siamo riusciti a coinvolgere dei volontari dell’associazione NIDA, onlus che si reca negli ospedali con volontari che si vestono da supereroi per intrattenere i bambini malati. Anche da noi hanno intrattenuto i più piccoli tra un partita e l’altra. Al torneo ha partecipato anche uno YouTuber che ha fatto del calcio freestyle. È venuta fuori una bella cosa e per essere la prima volta che organizzo un torneo è andata più che bene”.

 

Come nuovo responsabile dei Piccoli Amici quali idee ha per questa nuova avventura?
“È la prima volta che ricopro questo ruolo e l’interesse principale è quello di far divertire i bambini e garantire loro una bella attività adeguata alla loro età improntata sul divertimento. Nel frattempo insegnarli qualcosa della tecnica calcistica. Tutto quello che mi piacerebbe fare è totalmente incentrato sul divertimento per il piacere di venire a giocare senza causare stress o vincoli di qualsiasi tipo o altro. Parola d’ordine divertimento, cosa fatta quest’anno, ora proviamo a mantenere e proseguire”.

 

Prossimi Progetti?
“Come progetto c’è quello di migliore, far vedere a genitori e bambini che dietro a quello che viene fatto c’è una bella struttura, delle persone che impiegano del  tempo per i loro figli. Quello che mi piacerebbe fare è quello di far capire il perché e il come vengono fatte le cose, non fare mai nulla a caso, limitare le improvvisazioni ed essere sempre organizzati, avere dei tecnici che lavorano con noi sapendo quello che stiamo facendo, mi piacerebbe portare avanti quello fatto quest’anno visto che porta bei risultati anche se è più difficile. Partire con una progressione didattica sul come devono giocare a calcio, seguire le cose che hanno imparato a fare senza chiedergliene altre. Io ho notato quest’anno che lavorando così a fine stagione hanno capito come giocare, si divertono e hanno fatto tanti miglioramenti.”.

 

Quali sono le sue esperienze pregresse?
“Questo è il mio primo anno con una categoria così piccola non avevo mai lavorato con bambini di queste età, è nato tutto un po’ per caso perché io avevo allenato al Paradiso Collegno nel 2014 e sono tornato qui perché mio figlio ha sei anni e sono venuto come genitore, poi serviva un allenatore e Pacifico conoscendomi mi ha chiesto di aiutarlo in un momento di ricerca del tecnico per la categoria. Poi dopo tre allenamenti mi sono affezionato ai bambini come fossero tutti miei figli e ho scelto di proseguire. È stata una esperienza che non pensavo di fare, più difficile di quello che immaginavo, ho sempre visto nelle tante Società che ho girato affidare i piccoli a chi non aveva esperienza e invece credo che per fare un bel lavoro serva impegno e preparazione. In passato ho sempre allenato gruppi più grandi come Giovanissimi, Allievi, in società diverse come Lascaris e Pianezza”.

 

Come la descrivi la realtà Collegno Paradiso?
“Famigliare. Ho scelto questa Società proprio per mio figlio, perché rispetto alle altre che conoscevo qui non danno mai pressioni sul risultato, è sempre solo sul divertimento, permettendo al bambino di crescere in tranquillità. C’è sempre una Società, che io definirei quasi una famiglia, ti seguono, ti stanno dietro. Questi bambini avranno tutto il tempo più avanti per dover cercare vittorie e risultati”.

Samira Ben Zitoun

PANCHINA - Cambio sulla panchina del Paradiso Collegno. I giallo blu ripartono con una nuova figura e salutano Andrea Bava e Samuele Peisino. È Luca Azzolina il sostituto.


Mister che da tempo milita nella realtà Collegno Paradiso che gli ha permesso lo scorso hanno di collaborare con Martorana nei 2008 e che oggi saluta i 2010 per approdare nel Campionato Regionale con i ragazzi classe 2009. Inizia una nuova avventura per il Mister Azzolina che con indosso gli stessi colori tenterà di consegnare la salvezza a fine stagione ed eventualmente scalare la classifica, partendo dalla nona posizione in un girone complesso. 

 

 

 

 

I protagonisti dello spettacolo genuino, in una bella giornata di sole di ottobre, sono stati i ragazzi e le ragazze di 10 e 11 anni di Torino Femminil e Collegno, gli ultimi esponenti di una generazione che spesso si diletta più con il proprio smartphone, che con un pallone da calcio. 


Tra le due compagini è stata una bella partita, con tanti cambi di fronte, e a tratti anche con un discreto giro palla. Ovviamente, il fatto di essere appena a inizio stagione ha fatto sì che alcuni “movimenti” dovessero ancora essere perfezionati, ma la partita ha comunque riservato non poche sorprese.

Il primo tempo si è chiuso con un bel pareggio (1-1), mentre nel secondo tempo i ragazzi del Collegno Paradiso hanno chiuso in vantaggio (1-2). Nel terzo tempo le ragazze del Torino FC hanno cercato in tutti i modi di provare a vincerla, grazie a qualche azione più rapida, evidenziata da un bel goal del bomber Laura, che ha portato in parità la partita (2-2). Nel finale del tempo, le ragazze del Toro sono anche riuscite a segnare il terzo goal, portando così a casa i tre punti. La partita è terminata col punteggio di 3-2 per il Torino FC, in un match in cui si è potuto assistere a tante belle azioni che sono state sottolineate dagli applausi dei tifosi che hanno gradito lo spettacolo. Bravi tutti!

Cristoforo Falconi

Alpignano, 11/03/2018

 

Dopo i rinvii per neve della settimana scorsa, il maltempo non concede ancora tregua, e questo fine settimana è la pioggia a farla da protagonista. All'Allende di Alpignano il campo non è al meglio delle condizioni e dopo la pioggia caduta copiosa durante tutta la mattinata, affiorano delle pozze di acqua che spesso rendono non regolare il rotolare ed i rimbalzi della palla. Proprio sotto una pioggia battente si affrontano, per la seconda giornata del campionato primaverile della categoria Esordienti 2005, i padroni di casa dell'Alpignano, oggi in divisa blu e gli ospiti del Collegno Paradiso nella classica divisa neroazzurra.

 

L'Alpignano, sotto la regia di Spina, sin da subito costringe gli avversari a giocare nella propria metà campo, con ottime geometrie e sovrapposizioni sulle fasce. Più volte le due punte Patruno e Di Matteo riescono ad essere pericolose, ma sia il portiere Colasanto, sia il palo, sia la traversa, sia l'attenta difesa capitanata da Roman, impediscono ai padroni di casa la rete del meritato vantaggio. E' necessario allora un contestato rigore su Spina (vedi video) per portare in vantaggio l'Alpignano. Patruno dai 9 metri, con molta freddezza non sbaglia (vedi video), e consente il meritato vantaggio ai suoi. Prima dello scadere del tempo altre occasioni si presentano anche sui piedi dei due esterni Crivat e Cireddu, ma il risultato rimane bloccato sull'1 a 0.

Sul taccuino del Collegno Paradiso da annotare solo qualche folata in contropiede, ben neutralizzate da De Bilio e dall'attenta coppia difensiva Strada - Ciliberti. Praticamente disoccupato il portiere dei padroni di casa Cuniberti,

 

 

E' nel secondo tempo che si concretizza la vittoria dell'Alpignano. Subito Seminerio riesce a trovare la rete del 2 a 0. Poco dopo il Collegno Paradiso riesce ad affacciarsi per ben 2 volte nei pressi della porta, difesa adesso dal portiere Maritno. Prima è D'Urso, che involatosi sulla fascia prova il tiro con poca convinzione e fortuna (vedi video). Poi l'occasione più ghiotta della parita per i ragazzi di Codone, una palla che rimpalla su Sannace e che per poco non è finita in rete. Poi solo Alpignano sino alla fine del tempo, con Ferrigni ed Antoniazzi a centrocampo a sostegno dei loro compagni. Prima Patruno realizza la rete del 3 a 0 (vedi video), poi Occhiogrosso è molto abile a girare al volo in rete un cross proveniente dalla destra (vedi video). Ancora occasioni con Seminerio con tiro a lato di poco (vedi video), gol annullato per fuori gioco a Bonfiglio (vedi video) ed ancora una occasione per Bonfiglio con un diagonale che fa la barba al palo (vedi video). Il secondo tempo si conclude con il risultato di 4 a 0 per l'Alpignano.

 

Nel terzo tempo l'inerzia della partita non cambia. Si apre subito con un bel gol, annullato nuovamente per fuori gioco a Crivat (vedi video). Poco dopo il quinto gol di Cireddu che inganna Colasanto in uscita (vedi video), poi un'altra traversa di Patruno (vedi video) a cui segue la meritata soddisfazione per il gol di Spina (vedi video). Chiude il conto dei gol dell'Alpignano Crivat, che appoggia in rete sottoporta. Sul finale l'Alpignano tira proprio letteralmente i remi in barca ed il Collegno Paradiso riesce ad essere ripetutamente pericoloso per tre volte consecutive, con tiri di Milito, Zanardi e Bafaro, con parata  finale di Martino, ma il gol della bandiera non arriva. La partita si conclude con il risultato di 7 a 0 per i blu di casa.

 

La vittoria per i ragazzi di Mister Grosso non è mai stata in dubbio, e l'ottimo gioco espresso oggi in campo, nonostante il terreno pesante, sono il segno di un ottimo gruppo. Dal canto suo il Collegno Paradiso ha fatto quello che ha potuto, ma contro questo Alpignano era lampante a tutti che c'era ben  poco da fare oggi per Vacatello e compagni.

 

(Sotto tutti i video e le foto dei protagonisti della partita. QUI invece una ampia galleria fotografica sulla partita)

 

Salvatore Bonfiglio(Alpignano)                 

 

Alpignano vs Collegno Paradiso: 7 a 0 (1 a 0) (3 a 0) (3 a 0)

 

MARCATORI: pt: Patruno (A) -- st: Seminerio (A), Patruno (A), Occhiogrosso (A) -- tt: Cireddu (A), Spina (A), Crivat (A)

 

FORMAZIONE Alpignano: 1) Cuniberti, 2) Cireddu, 3) Occhiogrosso, 4) Ciliberti, 5) Strada, 7) Crivat, 8) De Bilio, 9) Patruno, 10) Di Matteo, 11) Spina, 12) Martino, 13) Bonfiglio, 14) Seminerio, 15) Antoniazzie 16) Ferrigni.

Allenatore: Diego Pellegrino

 

FORMAZIONE Collegno Paradiso: 2) Belè, 4) Milito, 5) Roman 6) Pashja, 7) Sannace, 8) Marengo, 9) Cordone, 10) Bafaro, 11) Vacatello, 12) Colasanto, 15) D'Urso, 17) Zanardi

Allenatore: Salvatore Cordone

 

 

Collegno, 16/12/2017

 

Alpignano in caduta libera, è un Paradiso in gran spolvero; primo tempo tutto a favore dei padroni di casa che chiudono con un parziale di 3 a 0 con un solo tiro per gli ospiti. Nel secondo e terzo tempo meglio l'Alpignano, che chiude il Paradiso nella propria metà campo, ma nonostante questo i nerazzurri riescono a colpire due volte in contropiede.

 

Pronti via e subito Rossi davanti a Baschirotto calcia fuori; un minuto dopo Tursi colpisce la traversa, è un assedio dei padroni di casa, che passano con Bilucaglia su una mischia in area: 1 a 0. Al quarto minuto errore a centrocampo dell' Alpignano, si invola Rossi ma Baschirotto si supera. Al 7' calcio d'angolo per il Paradiso, difesa dell' Alpignano immobile, arriva Fantini e mette in rete il gol del 2 a 0. È di nuovo Fantini che scarta Ceraj e Zanella e, davanti al portiere incolpevole, fa 3 a 0. Al 12' arriva il primo tiro dell'Alpignano con Lo Iacono, centrale. È il Paradiso che comanda il tempo e non incrementa solo grazie all'ottimo Baschirotto. Il primo tempo termina con i padroni di casa in vantaggio per 3-0.

 

 

Nel secondo tempo la musica cambia: Grosso innesca Amorosi che dalla fascia fa partire un tiro-cross che si spegne sul palo; è un Alpignano a trazione anteriore che schiaccia i padroni di casa. Al 6' é Grosso che dopo una bella azione serve il capitano Ciliberti, che calcia bene ma colpisce il palo, sulla respinta arriva Miceli ma il portiere para. Due minuti dopo passa il Paradiso: gli ospiti partono da dietro ma sbagliano e Tursi, dopo il controllo, sigla il 4 a 0. Al 10' Ciliberti converge dalla destra e calcia troppo forte, alto. Attacca ancora l' Alpignano: su angolo di Amorosi Lo Iacono stacca bene ma l'incornata è centrale e para Cornea.

 

Nel terzo tempo l'offensiva dell' Alpignano si prolunga con Ceraj, che serve il veloce Amorosi che si invola e vede il libero Grosso, che insacca: 4 a 1. È ancora lo scatenato Grosso che dopo un aggancio pregevole calcia di poco fuori; al 6' minuto contropiede di Rossi ma Baschirotto lo ipnotizza. Il mister del Paradiso non può fare a meno di Bilucaglia, punta centrale, e lo ributta in campo; dopo un minuto l'attaccante smarca Fantini per il definitivo 5 a 1. Risultato troppo largo ma meritato dai padroni di casa: bene Fantini, Tursi e Bilucaglia: per gli ospiti su tutti Grosso e Baschirotto, bene Ciliberti e l' acciaccato Ceraj.

 

Massimo (Alpignano)                 

 

Collegno Paradiso vs Alpignano: 5 a 1 (3 a 0) (1 a 0) (1a 1)

 

MARCATORI: pt: Bilucaglia (C), Fantini (C), Fantini (C) st: Tursi (C). tt: Grosso (A), Fantini (C).

 

FORMAZIONE Collegno Paradiso: 1) Cornea, 3) Ferri, 5) Bilucaglia, 6) Rossi, 8) Di Lorenzo, 9) Fantini, 10) Tursi, 11) Tucci

All. Fabbris Fabio

 

FORMAZIONE Alpignano: 1) Baschitotto, 2) Zanella, 3) Ceraj , 4) Miceli, 5) Mallamace, 6) Grosso,  7) Ciliberti, 8) Amorosi, 9) D'Aloi, 10) Lo Iacono.

All. Maccione Michele

 

 

ALPIGNANO  19.11.2017

 

Dopo la brutta sconfitta di domenica scorsa i ragazzi di mister Ponte affrontano tra le mura amiche il Collegno Paradiso di mister Bisogno, ancora a 0 punti.

 

Inizia il primo tempo e l’Alpignano sembra ancora risentire della sconfitta con il Lascaris, la squadra è contratta e lascia le prime occasioni agli ospiti, così al 3° Todaro lancia sulla sinistra Schitilea controllo e tiro ma Antoniazzi ci mette i pugni e la faccia e devia sul palo.  Al 7° il Collegno si porta in vantaggio grazie a Primerano che raccoglie un angolo battuto fuori, per piazzarla di piattone all’incrocio dei pali.0-1.  Il gol scuote gli Alpignanesi che iniziano a pressare alto e a spingere con gli esterni Miceli e Cardone. Al 9° Arce  solo davanti al portiere calcia sull’estremo difensore in uscita. All’11° Cinquepalmi intercetta palla a centrocampo, serve Arce sulla sinistra, il 13 biancoceleste salta l’uomo entra in area e invece di tirare serve altruisticamente Miceli il quale di prima intenzione insacca. 1-1. Prima del termine doppia occasione propiziata da Cardone prima l’esterno destro calcia in diagonale fuori di poco, poi serve Miceli che al volo non trova la porta.

 

 

Nel secondo tempo L’Alpignano parte forte, Cardone è una furia sulla fascia destra, recupera palla nella sua metà campo scende fin sul fondo dove ha ancora la lucidità per mettere una palla all' indietro sulla quale è bravissimo Istoc ad anticipare difensori e portiere e ad insaccare.2-1. Un minuto dopo ancora Istoc recupera palla a metà campo finta a rientrare sul destro e rasoterra che non lascia scampo a Picchieri.3-1.

All’8° un bel gol da lontano di Montanara non viene convalidato in quanto il gioco era già stato fermato dall’arbitro per fallo di mano. Il gol per gli ospiti arriva comunque al 13°, punizione dalla trequarti sempre di Montanara, Ponte para ma non trattiene, il più veloce ad arrivare sulla palla è Leon che controlla e calcia in rete. 3-2. L’Alpignano vuole ristabilire le distanze ma un bel tiro a giro di Donadio, servito da Cinquepalmi, si stampa sull’incrocio dei pali.

 

Nel terzo tempo il Collegno Paradiso invece di provare l’aggancio, crolla, anche perché in due minuti subisce 2 reti, la prima da parte di Arce con un tiro da fuori sul quale pasticcia Picchieri (4-2) e la seconda da parte di Donadio che raccoglie la palla al limite spostato sulla sinistra, rientra e insacca con un fendente secco sul primo palo 5-2. Al 5° reazione Collegnese con Montanara che in pallonetto serve Schitilea in area, il 3 ospite solo davanti alla porta, si lascia ipnotizzare da Antoniazzi che blocca in due tempi il tiro ravvicinato. Sulla ripartenza Miceli serve in profondità Arce che brucia anche Picchieri in uscita con un rapido tocco di punta. 6-2. Prima del time out arriva anche il gol del capitano Cinquepalmi che servito da Pittella controlla e lascia partire un destro ad uscire che si insacca a fil di palo.7-2. Dopo il time out l’Alpignano sembra appagato e lascia la manovra agli avversari, così al 9° Schitilea entra in area sulla sinistra serve Leon che tutto solo in precario equilibrio svirgola a lato. Al 13° l’ultimo tentativo degli ospiti con Disanto, viene neutralizzato da Ponte che si distende alla sua sinistra deviando in angolo il rasoterra insidioso del 10 ospite.

 

Finisce con un ampia vittoria dei padroni di casa una partita non facile, iniziata sottoritmo, che si portava dietro ancora gli strascichi del derby perso domenica scorsa. Appena però i ragazzi di Ponte hanno preso un po’ di fiducia si sono viste le solite buone manovre con partenza da dietro e i soliti ottimi inserimenti degli esterni oggi supportati dalla buona vena realizzativa del reparto offensivo. Per il Collegno Paradiso l’ennesima sconfitta che lascia molta amarezza nei volti dei ragazzi di mister Bisogno. Occorrerà presto invertire il trend negativo per riportare il sorriso sui comunque volenterosi ragazzi Collegnesi.

 

SANDRO ANTONIAZZI (Alpignano)           

 

ALPIGNANO –COLLEGNO PARADISO:  7-2 (1-1, 2-1, 4-0)

 

MARCATORI :  7° Primerano(C), 10° Miceli (A), 16° e 21° Istoc(A), 27° Leon (C), 31° Arce(A), 32° Donadio(A), 36° Arce (A), 38° Cinquepalmi (A).

 

FORMAZIONE ALPIGNANO : 1)Antoniazzi 2) Pittella  4)Crudu  5)Cardone 7)Istoc 8)Donadio 9)Miceli 10)Cinquepalmi 11)Demichelis 12)Ponte 13)Arce  

All. Ponte

 

FORMAZIONE PARADISO COLLEGNO :1)Picchieri 2)Primerano  3)Schitilea 4)Candia 5)Montanara  6)Leon 7)Mocanu  8)Mimmo 9)Acchiddu  10)Disanto 11)Todaro 

All. Bisogno

 

 

                                                                                                                                                                                                     

 

 

Alpignano, Sabato 21/10/2017

 

Tecnica 1-Grinta 2, così è terminata la sfida fra le compagini di mister Barile e mister Previatello.

 

La partita per tutto il primo tempo è stata a senso unico, dove ha prevalso la tecnica dei ragazzi di Barile, che hanno attaccato dal primo minuto, ma senza mai centrare la porta avversaria, fino al 15°, dove Rizzo batteva una punizione dal limite e dopo la bella respinta di Ferro, Guzman colpiva di testa, centrando il palo. La partita si sblocca al 19° minuto, con un diagonale di Ponzano, che dopo vari tentativi, infila il portiere avversario.

 

Nel secondo tempo,la partita cambia con il Collegno Paradiso che dopo aver preso le misure agli avversari, si fa più spregiudicato, provando più volte a sfondare la retroguardia dell'Alpignano, fino all'11° dove Malavasi riesce ad infilare la palla in rete, alle spalle di Catalano. La partita è gradevole e L'Alpignano continua ad attaccare fino al 15°, ma dopo un'azione nella metà campo avversaria, i ragazzi di mister Previatello, recuperano palla e partono in contropiede, in due contro uno e dopo uno scambio in velocità è Bracconcini a infilare Catalano, con un bel tiro. Il secondo tempo, giunge al termine, con il Collegno Paradiso in vantaggio per 2-1.

 

 

Il terzo tempo,continua con l'Alpignano in attacco, che ci prova più volte, ma sempre con tiri fuori dallo specchio della porta e il Collegno Paradiso che risponde provando ad allargare il vantaggio. Da segnalare una traversa colpita al 12° dal n.10 Malavasi del Collegno. Finale di partita,Alpignano 1-Collegno Paradiso 2.

 


Alessandro (Alpignano)           

 

Alpignano, 13/11/2016


Quello che si presentava oggi in casa della capolista era un Collegno Paradiso in netta ripresa, reduce da due vittorie consecutive. I ragazzi di Mister Basile erano consapevoli che l'impresa sarebbe stata ardua, di fronte c'era la corazzata Alpignanese. La mattinata novembrina era soleggiata, ma per il primo tempo il sole non ha spleso sulle maglie dei padroni di casa.


E' così che proprio quando meno te lo aspetti la partita parte con il piede sbagliato per i nove schierati in campo dal Mister Politi. La squadra sembra la brutta copia di quella che si era abituati a vedere quest'anno, la palla non girava, i ragazzi impacciati nelle maglie degli avversari. Avversari che increduli di questo inatteso regalo ne approfittano subito per portarsi in vantaggio a metà del primo tempo con il numero 3 Esposito, che dopo aver superato l'ultimo uomo della difesa avversaria supera con un secco tiro il portiere in uscita. Il gol subito non serve a dare una scossa ai biancocelesti, che in tutto il primo tempo riescono ad essere pericolosi solo una volta con un tiro di Cipullo. Il Collegno Paradiso invece fa la sua partita e riesce a chiudere in vantaggio per 1 a 0 il primo tempo.

 

 

Nell'intervallo il Mister Politi dà una strigliata ai suoi che scendono in campo con una mentalità diversa. Dopo una primo momento di assestamento la partita si incanala sulla direzione giusta per l'Alpignano. Ad aprire le danze questa volta è Cipullo che dopo un uno due con Patruno insacca all'angolino basso alla sinistra di un incolpevole Rossi. Poi è Spina a sfoderare la sua speicialità, secco tiro su punizione dal limite che il portiere tocca ma non basta. ILl Collegno Paradiso subisce l'uno due che ribalta il risultato e prima dello scadere del tempo l'Alpignano passa ancora due volte: prima con Musso che ormai ha preso confidenza con il gol e poi con l'immancabile Patruno. Il secondo tempo si conclude con il risultato ribaltato di 4 a 1 per i padroni di casa.


Adesso il sole splende alto sulla testa dei giovani Alpignanesi, mentre per i ragazzi del Collegno i volti si fanno bui. Sul terreno verde sale allora in cattedra Laureana che sigla una doppietta che allontana ogni dubbio. Il primo gol arriva con un tocco di sinistro sottoporta che pizzica il palo alla sinistra del portiere, attraversa tutta la porta ed entra dalla parte opposta. Il secondo invece con un delizioso pallonetto sul lato opposto del portiere. La partita finisce 6 a 1 per l'Alpignano.

 

Generosa la prova del Collegno Paradiso che per un tempo prova fare lo sgambetto alla capolista. L'Alignano invece, dopo un tempo buio, riprende le retini del gioco, giocando alla sua maniera seguendo le precise indicazioni di Mister Politi. Dopo la nuova sconfitta del Pinerolo, questa volta contro la Bruinese, l'Alpignano è in fuga, e a tre giornate dal termine ha già in tasca il campionato.

 

Salvatore Bonfiglio (Alpignano)  

 

Alpignano - Collegno Paradiso: 6 a 1 (0 a 1) (4 a 0) (2 a 0)

 

Marcatori: p.t. Esposito (C) (0 a 1); s.t Cipullo (A), Spina (A), Musso (A), Patruno (A) (4 a 0); t.t. Laureana (A), Laureana (A) (2 a 0).

 

Formazione Alpignano: 1) Dematheis, 2) Martinetto, 3) Seminerio, 4) De Bilio, 5) D'Introno, 6) Di Nunzio, 7) Cipullo, 8) Taurisano, 9) Laureana, 10) Spina, 11) Musso, 12) Martino, 13) Cireddu, 14) Cimino, 15) Patruno.

Allenatore: Politi Filippo .

 

Formazione Collegno Paradiso: 1) Chiosso, 2) Contestabile, 3) Esposito, 4) Fantini, 5) GjeKa, 6) Gonzales, 7) Iacob, 8) Morabito, 10) Murgiano, 11) Sannace, 12) Rossi, 13) Zingarelli, 14) Tarditi, 15) Diana.

Allenatore: Basile Gabriele

TORINO  01.10.2017

 

Prima partita della seconda fase per i 2008 di mister Ponte contro il Collegno Paradiso già incontrato e battuto nel girone iniziale.

 

Nel primo tempo l’Alpignano oggi senza portiere si porta subito nella metà campo avversaria anche solo a tratti  riesce a rendersi pericoloso. Ci prova al 5° con capitan Cinquepalmi che dopo aver scambiato con Arce calcia in porta dove Cornea è pronto a deviare in angolo. Sul calcio d’angolo battuto da Cardone Arce controlla ma viene anticipato dall’avversario che rischia l’autogol. Al 12° bella azione manovrata da dietro con Crudu che serve Miceli, affondo sulla sinistra e cross per l’accorrente Cinquepalmi il cui tiro è nuovamente deviato in angolo.

 

Nel secondo tempo al 5° la partita si sblocca grazie ad una giocata individuale di Cinquepalmi, il 10 biancoceleste recupera palla a centrocampo, dribling secco sul proprio marcatore e sinistro ben inidirizzato in porta sul quale ci mette la testa un difensore deviando la sfera alle spalle del proprio portiere. 1-0. Il gol non scuote i Collegnesi e l’Alpignano ci prova ancora sempre con Cinquepalmi ben servito da Covacci, ma questa volta Cornea para. Al 10° arriva il primo tiro del Paradiso, D’elicio approfitta di una respinta della prorpia difesa e s’invola da metà campo verso la porta avversaria lasciando partire un bel destro che si stampa sul palo. Al 12° Donadio su punizione coglie la parte alta della rete.

 

 

Nel terzo tempo il Collegno Paradiso prova ad aumentare la pressione ma è ancora Alpignano al 3° con Arce che lavora un bel pallone prima di servire Miceli, l’esterno controlla e calcia a rete impegnando Cornea a terra. Al 10° sempre Alpignano con Crudu che serve Istoc, controllo per Miceli che ci prova nuovamente ma ancora il portierone Collegnese chiude lo specchio. Al 12° ultimo sussulto per i tifosi sulle tribune, ancora D’elicio lanciato a rete calcia dalla media distanza ma trova Donadio attento che respinge coi piedi.

 

Termina così nuovamente 1-0 per l’Alpignano, il confronto. Molte le note positive per mister Ponte dalla super difesa guidata da un monumentale Crudu alla crescita continua di Cinquepalmi nel ruolo di centrale di centrocampo, ma in generale oggi tutti i ragazzi a disposizione sono sembrati molto in forma e disponibili a calarsi nei ruoli impartiti. Per il Collegno Paradiso  dopo la vittoria contro il Lesna gold, arriva questa brutta sconfitta, soprattutto per aver creato pochissime azioni offensive al cospetto degli avversari che non disponevano di un  portiere di ruolo. Ora per passare il turno servirà battere il Cenisia.

 

                                                                                                           SANDRO ANTONIAZZI (Alpignano)                                               

 

Altri Risultati girone G

CENISIA – LESNA GOLD  3-0

COLLEGNO PARADISO – LESNA GOLD 3-0

 

ALPIGNANO – COLLEGNO PARADISO : 1-0 (0-0, 1-0, 0-0)

 

MARCATORI:  20° Cinquepalmi (A).

 

FORMAZIONE ALPIGNANO: 2) Pittella  4)Crudu  5)Cardone 6)Antoniazzi 7)Istoc 8)Donadio 9)Miceli 10)Cinquepalmi 11)Demichelis 13)Arce  14)Covacci  

All. Ponte

 

FORMAZIONE COLLEGNO PARADISO: 1)Cornea  3)Ferri  4) Di Santo 5)Bilucaglia  6)Rossi 7)D’elicio  8)DiLorenzo 9)Fantini  10)Tursi 11)Tucci  13)Todaro

All. Fabbris

 

 

 

Torino, 11/06/2017

 

In uno dei luoghi simbolo del calcio Torinese, dove da sempre il calcio è stato considerato uno sport per soli maschi, si è svolto un torneo dedicato ai più piccoli in assoluto, a quei ragazzini che durante questa stagione, per la prima volta, hanno iniziato a dare i primi calci ad una palla. Spesse volte nei loro calzoncini ci starebbero due di loro e le loro maglie sembrano delle vesti  che spesso sono da impaccio. Stiamo parlando dell'annata 2011, bambini di 5 e 6 anni, che quest'anno hanno militato nella categoria Primi Calci. La società del Lucento ha voluto onorare questa categoria con una festa proprio a loro dedicata, e questa volta non solo maschietti ma anche le più giovani calciatrici del calcio Torinese, la squadra del S. Bernardo Luserna, realtà del territorio Torinese che tra i suoi tesserati ha solo calciatrici e che partecipa a quasi tutte le categorie del calcio femminile e non, con la prima squadra che milita nella Serie B Femminile.

 

 

Oltre a loro ed oltre ai padroni di casa del Lucento, erano anche presenti le compagini del Collegno Paradiso, il Real Leinì, il Ragers Savonera, il Bacigalupo ed il Torino. Ebbene, con lo stupore di tutti i presenti, sia degli addetti ai lavori, che del pubblico sugli spalti, le giovani calciatrici del Luserna si sono date battaglia alla pari dei più titolati compagni maschili, mostrando sia una tecnica che una grinta che non hanno nulla da invidiare rispetto a quelle dei coetanei maschietti. Alla fine applausi e complimenti per tutti, ma soprattutto per quelle piccole calciatrici in erba per le quali adesso il calcio è solo un gioco, un modo magari per imitare i fratelli più grandi, ma che forse sognano un giorno di poter avere il loro spazio e la propria gloria in un mondo dove è molto difficile affermarsi e dove solo alcune grandi del passato sono riuscite nell'impresa.

 

La redazione