Giovedì, 23 Maggio 2024
Daniele Pallante

Daniele Pallante

5° GIORNATA - Nel girone C due delle squadre finora a punteggio pieno rallentano, il Chisola domani può tentare la prima fuga della stagione. Il Chieri batte e supera La Biellese nel girone A, il Venaria riparte subito alla grande nel girone B


Nel girone C grande impresa del Bra, che batte 2-1 alla Giovanile Centallo (finora a punteggio pieno) e la supera in classifica. “Vittoria sofferta ma importante - commenta l’allenatore giallorosso Gianni Carena -, stavolta gli episodi sono stati a nostro favore”. Episodi che in un paio di occasioni hanno coinvolto le scelte arbitrali, ma Matteo Zordan trasforma la rabbia in diplomazia: “Non posso dire niente se no mi becco 60 anni di squalifica…”
Rallenta la sua corsa anche il Mirafiori, fermato sul pareggio a reti bianche dal Bsr Grugliasco del tecnico Roberto Battaglino: “Bella partita, molto ben giocata da entrambe le squadre, forse la nostra migliore prestazione. Siamo stati alti e aggressivi e non gli abbiamo lasciato spazio per ragionare. Il nostro portiere Mattiello è stato bravo in una circostanza, ma forse abbiamo avuto più occasioni noi per segnare”.
Nelle zone basse, prima vittoria del Bacigalupo che dilaga sul Savigliano, segnando ben 8 volte: “Preferivo distribuire meglio i gol nelle altre partite - scherza Vincenzo Pastore - ma va bene così, siamo in grande crescita dopo un inizio difficile”. Gianluca Curti sospira: “Avevamo assenze ma il problema è che non abbiamo carattere…”
Nell’unica partita giocata nel girone A, vittoria importantissima del Chieri, che batte e supera La Biellese grazie al gol segnato da Mascarello. Davide Bellotto, allenatore e direttore sportivo del Chieri: “Una battaglia, una bella partita tra due squadre che meritano i complimenti. Noi, piano piano, stiamo risalendo…”
Una sola gara anche nel girone B, con il Venaria che rialza subito la testa dopo il passo falso della scorsa settimana e vince con autorità sul campo del Gassinosanraffaele

GIRONE A 

CHIERI-LA BIELLESE 1-0

RETE: pt 25’ Mascarello

ACQUI-CITTA’ DI BAVENO ore 14.30
NOVESE-ACCADEMIA BORGOMANERO ore 14.30
CANELLI SDS-CASALE ore 14.30
CITTA’ DI COSSATO-BORGOSESIA ore 14.30
ORIZZONTI UNITED-S.G. DERTHONA ore 15.00
SAN GIACOMO CHIERI-ARONA ore 14.30
SPARTA NOVARA-ALFIERI ASTI ore 15.00

GIRONE B 

GASSINOSANRAFFAELE-VENARIA 1-3

RETI: Tinnirello, Mazza, Franza (V)

IVREA-ALPIGNANO ore 10.30
LASCARIS-GRAND PARADIS ore 15.00 
MONTANARO-BARCANOVA ore 14.30
RIVAROLESE-VOLPIANO ore 15.00 
SANMAURO-LUCENTO ore 17.30 
VANCHIGLIA-BORGARO NOBIS ore 17.00 
VIRTUS MERCADANTE-PRO EUREKA lunedì 15/10 ore 19 

GIRONE C

BRA-GIOVANILE CENTALLO 2-1

RETI: pt 15’ Negro (B), pt 22’ Actis (G), st 20’ Garino (B) 

BACIGALUPO-SAVIGLIANO 8-1
RETI: pt 1’ Gentile, 33’ Tosti, st 11’ Gentile, 16’ Simioli, 19’ Piazzolla, 22’ Bogdan (S), 27’ Tosti, 35’ Tarollo, 36’ Pitzalis

BSR GRUGLIASCO-MIRAFIORI 0-0 

CBS-PISCINESERIVA ore 15.00 
CENISIA-BRUINESE ore 16.45 
CHERASCHESE-PINEROLO ore 15.00
POZZOMAINA-OLMO ore 17.00 
ROSTA-CHISOLA ore 10.30

PANCHINA - Dopo il divorzio con Jury Bragato e il breve interregno di Pilly Piantella, la squadra classe 2002 è affidata all’ex tecnico dell’Alessandria


Ex centrocampista di quelli che non tiravano mai indietro la gamba, sempre nel vivo del gioco, ex allenatore di Madonna, Spazio Talent Soccer e anche Alessandria: è Andrea Mantegari il nuovo allenatore delll’Atletico Torino Under 17.
Reduce dal pesante 1-5 casalingo subito dal Bra e con un solo punto in classifica nelle prime quattro giornate di campionato, l’Atletico Torino ha vissuto una settimana a dir poco travagliata: “Purtroppo Piantella - spiega il direttore sportivo Arturo Gallo - ha dovuto rinunciare per motivi personali, ma rimarrà con noi in società, lo vorrei come mio braccio destro nella gestione del Settore giovanile. Siamo contenti di aver trovato la disponibilità di un allenatore bravo e preparato come Mantegari, cui abbiamo affidato il compito di salvare la categoria regionale”. Una missione che inizierà domenica dalla “sfida salvezza” con la Bruinese.

IL MEGLIO DELLA 4° GIORNATA - Fotia segna tanto ma Giani e Virelli segnano “pesante”. Scintille negli scontri diretti del girone A. E la saggezza di Ursoleo: “Se ti senti già arrivato… non vai da nessuna parte”


1. La copertina di giornata spetta all’arbitro di Borgaro-Rivarolese. Premessa: noi degli arbitri non parliamo mai, se non in positivo. Senza di loro non si potrebbe giocare, per cui ringraziamo chi ha voglia - per una manciata di euro - di prendersi un’ora di insulti, di sfoghi e di ignoranza, a prescindere da come svolga il suo lavoro. Non solo, un arbitro da solo non può fisicamente vedere tutti i fuorigioco o avere anche gli occhi dietro la testa. Aggiungiamo che c’è crisi di “vocazioni” per cui spesso si manca in campo chi c’è, a prescindere dalla sua bravura e preparazione. E concludiamo dicendo che gli arbitri sbagliano come i giocatori sbagliano uno stop o un passaggio, o come un allenatore sbaglia la formazione: di errori, sui nostri campi, se ne vedono tanti.
Fatte tutte queste premesse, il regolamento bisogna conoscerlo: rigore per la Rivarolese trasformato in una punizione per il Borgaro perché gli attaccanti sono entrati in area… ma no! Il rigore al massimo è da ripetere, un errore così non si può vedere. Potrebbe essere la seconda partita regionale mandata a ripetere per errore tecnico dell’arbitro, troppe in 4 giornate di campionato.

2. Fotia del Chisola ha segnato cinque gol in una partita: applausi. Poker personale per  Boscolo del Casale e per Gamberoni della Pro Eureka, capocannoniere della categoria. Ma siamo sicuri che serve scatenarsi in una goleada per meritare la copertina? Noi scegliamo due gol, ma di quelli pesanti: Giani del Mirafiori, che ha firmato la vittoria sul Rosta, la quarta consecutiva della sua squadra; e Virelli del Lucento, che ha deciso la “classica” con il Lascaris.

3. Meritano un posto nella top di giornata altre due partite molto combattute, che hanno “stravolto” la classifica del girone A, per quanto siamo solo alla quarta giornata. Parliamo di due sfide di altra classifica: La Biellese ha vinto sullo Sparta Novara, raggiungendolo al secondo posto, e l’Accademia Borgomanero ha battuto e superato l’Acqui. Più contento di tutti è il Casale, unica squadra ancora a punteggio pieno e ora primo da solo, mentre a quota 9 punti sgomitano La Biellese, Sparta Novara, Accademia Borgomanero e anche il Città di Cossato, che ha vinto il duello “metropolitano” con il Città di Baveno. Attenzione, non è finita qui, perché sta risalendo anche il Chieri…

4. La prima volta non si scorda mai. Nessun prurito, parliamo della prima vittoria in un campionato regionale, soddisfazione che questa settimana è toccata a Borgosesia e SG Derthona nel girone A, Mercadante nel girone B e Bruinese (con un’altra doppietta dell’incredibile D’Anna) nel girone C. Bravi!

5. A proposito di Mercadante, l’altra faccia della medaglia è il Venaria, che questa settimana finisce dietro la lavagna. Tutte le “prime volte” sono arrivate in scontri diretti nelle zone basse della classifica, l’unico testa-coda finito al contrario di tutti i pronostici è proprio Venaria-Mercadante (0-1, gol di Forlani su rigore), perché i Cervotti erano a punteggio pieno e i torinesi ancora fermi al palo. Possiamo parlare di sfortuna, occasioni sbagliate, rigore dubbio, ma alla fine ha ragione l’allenatore Alessandro Ursoleo: “Sarà una doccia di umiltà per i ragazzi, se ti senti già arrivato… non vai da nessuna parte”. Parole che tutti dobbiamo ricordare.
 

MARCATORI / 4° TURNO - Campanella (tripletta per la Cheraschese) e Fotia (poverissimo per il Chisola) balzano al secondo posto con 8 centri, a quota 7 Tucci dell’Alpignano, D’Anna della Bruinese e Boscolo del Casale


10 RETI: Gamberoni (Pro Eureka)

8 RETI: Campanella (Cheraschese), Fotia (Chisola)

7 RETI: Tucci (Alpignano), D’Anna (Bruinese), Boscolo (Casale)

6 RETI: Haratau (Bsr Grugliasco), D’Avolio (Chieri), Cena (Chisola), De Santo (La Biellese), Di Bartolo (Pro Eureka), Peverati (Rivarolese)

5 RETI: Mischiati (Cheraschese), Actis (Giovanile Centallo), Stocchino (Lascaris)

4 RETI: Rottino (Alpignano), Sofian (Barcanova), Faraudello (Barcanova), Mazzoni e Cardinale (Bra), Amerio e Ferrofino (Canelli), Boccalatte (Casale), Boscaro (Chisola), Gotta (SG Derthona), Aquilia (Sparta Novara), Isolato (Volpiano), Paparo (Volpiano)

3 RETI: Novello (Acqui), Patruno (Alpignano), Tavian (Arona), Paschetta (Bra), Viglietta (Cheraschese), Re (Chieri), Piovan (Chisola), Romeo M. (Città di Cossato), Boutingou e G. Parola (Giovanile Centallo), Birtolo (Lascaris), Cuomo, Badracco e Brombal (Pro Eureka), Siviero e Baccalaro (Sparta Novara), Mey e Mazza (Venaria), Breda A. (Volpiano)

2 RETI: Zanetta (Accademia Borgomanero), Soave e Laiolo (Acqui), Romoli (Alfieri Asti), Musso e Spina (Alpignano), Biondo e Tetaj (Barcanova), Piscitelli (Borgaro), Pasta, D'Ambriosio e Guizzetti (Borgosesia), Garino (Bra), Candigliotta (Bruinese), Mattarello (Casale),  Sanna e Zoboli (Casale), Brusa e Colantuono (Cbs), Fabozzi (Cenisia), Rinaldi (Cheraschese), Mascarello e Castagna, Bergese, Sparascio e Dimiziano (Chisola), Vergano (Città di Baveno), Mancin (Città di Cossato), Campagnoli e Marchetti (Gassinosanraffaele), Minini e Bertola (Giovanile Centalo), Frasca (Ivrea), Lanciano e Virelli (Lucento), Peano (Novese), Pizzuto (Mirafiori), Carneiro (Olmo), Bonadonna (Orizzonti United), Nicola (Pozzomaina), Palestro, Ignico e Candeloro (Pro Eureka), Natale (Rosta), Bava e Pelassa (San Giacomo Chieri), Marenco (Savigliano), Ferrari, Ahmed e Praia (SG Derthona), Rey (Sparta Novara), Amrhar e Abas (Vanchiglia), Marangi, Trunfio e Cantone (Volpiano)
 

PARTITA E GALLERIA FOTOGRAFICA - I Cervotti battono 2-1 il Borgaro (a segno con un super destro di Cassetta) in una partita non bella ma molto aperta e combattuta


VENARIA-BORGARO 2-1
RETI: pt 1’ Ibrahimi (V), 20’ Cassetta (B), st 2’ Muscato (V).
VENARIA: Ravo, Niculaesii, Cannella, Matees, Pavanello, Mina, Ibrahimi, Cesarano, Sebastiani, Muscato, Cafà. A disp. De Pasquale, Granata, Gusmeroli, Ovidi, cuccaro, Formica, Carlisi. All. Aragona.
BORGARO: Ballo, Squillace, Cassetta, Oranges, Cattano, Petralia, Broggio, Guarneri, Carrieri, Carlicchi, Canfora. A disp. Aseglio, Andreucci, Calciano, Calò, Capobianco, Capodicasa, Nica, Trovato, Wachira. All. Bavuso.

Vittoria importante per il Venaria, che sconfigge 2-1 il Borgaro e lo aggancia in classifica al termine di una partita non bella ma molto aperta e combattuta. I Cervotti passano in vantaggio alla prima occasione con un colpo di testa di Ibrahimi su azione d’angolo, il Borgaro impatta al 20’ con un bellissimo tiro dalla lunga distanza di Cassetta. Sono le due emozioni principali del primo tempo, impostato dal Borgaro sui lanci lunghi di capitan Cattano, una situazione tattica cui il Venaria non riesce a reagire con il gioco palla a terra, ma adattandosi al clima di battaglia. 
Stesso copione nella ripresa, che si apre con il gol che risulterà decisivo, ancora di testa ma stavolta con Muscato, abile a concretizzare il traversone del neo entrato Carlisi. Il Borgaro si rende pericoloso in particolare con due calci d’angolo affidati al mancino del solito Cattano, che prima chiama Ravo alla parata diretta, poi offre un cioccolatino a Capodicasa, che non trova l’impatto a due passi dalla linea di porta. Ma il Venaria non sta a guardare e solo due pali negano il raddoppio ai Cervotti, sul piattone destro di Cesarano e con Carlisi nel finale. L’ultima emozione nel recupero, quando l’arbitro annulla il gol di Capodicasa per il fallo di Broggio su Cannella.

LA PARTITA / GIRONE B - Parrinello decide la sfida, battuto un combattivo SanMauro


CBS-SANMAURO 1-0
RETE: st 13’ Parrinello.

È stata una bella e combattuta gara, giocata da entrambe le compagini a viso aperto e senza esclusioni di colpi, sbloccata solo nel secondo tempo grazie alla rete di Parrinello, un tiro dai venti metri che spiove appena sotto la traversa e batte l’incolpevole portiere dei gialloblù Vitali, anche oggi protagonista con delle belle parate, come il suo omologo rossonero Hajdari specie nella ripresa. 
CBS e SanMauro si sono ripetuti come nella finale di 4 mesi fa, in palio il titolo provinciale di Torino e vinta dai rossoneri solo ai tempi supplementari. “Spread”, per rimanere nell’attualità, quasi a zero nel primo tempo giocato sul tappeto verde in sostanziale equilibrio e finito a reti inviolate. Si contano tre occasioni per parte: per il Cbs la più insidiosa al 30’deviata con un plastico volo in angolo dal portiere gialloblù; per il SanMauro l’occasionissima sui piedi di Pisanu, all’8’ quando si trovava a tu per tu con il portiere rossonero Hajdari, che riesce a bloccare il tiro centrale. 
Secondo tempo che inizia con un Cbs che spinge di più, prendendo possesso del centrocampo, grazie anche all’arretramento del baricentro degli ospiti che concedono più spazio. Ecco quindi le occasioni più ghiotte che si presentano sui piedi delle punte rossonere: al 4’ Vitali si supera parando un violento tiro in diagonale di Muserra. Difesa degli ospiti sugli scudi, nonostante la perdita al 9’ del difensore centrale Mirone per infortunio, sostituito con l’eccellente Grasso. La pressione rossonera sale. Al 13’ arriva il gol: salto dal centrocampo, palla che arriva a Parrinello che avanza di dieci metri e si inventa dal vertice sinistro dell’area avversaria un missile a spiovere sotto la traversa che insacca, è da il gol della vittoria del Cbs. 
A questo punto il SanMauro non ci sta e si riversa in avanti alla ricerca del pareggio. Molte le incursioni che però non riescono a impensierire seriamente la porta avversaria. Complicati giochi di prestigio al limite dell’area, come succede al 21’ a Venza, subentrato a Pisanu, che invece di tentare il tiro cerca di entrare in area prontamente bloccato dalla difesa rossonera. Nel giro dei 10 minuti finali si contano ben 5 corner a favore del SanMauro, dato che testimonia il forcing finale che gli ospiti hanno attuato alla ricerca del pareggio. Area rossonera affollata e mucchi selvaggi. L’ultimo sussulto nei minuti finali, quando al 24’ una punizione tirata dal centrocampista rossonero sfiora di poco la traversa e pochi minuti dopo per il SanMauro, sempre su punizione tirata da Pinna costringe il portiere casalingo ad una parata involandosi sulla sua destra. Il valzer delle sostituzioni da entrambi le parti non muta l’equilibrio in campo. Per il resto, le palle giocate dal SanMauro nella parte finale della gara non sono state in grado di entrare in rete. 
Tutto sommato il SanMauro ribadisce di essere una squadra coriacea e dura da battere, soprattutto in difesa, con i due terzini che spingono all’infinito e i trequartisti che riescono a interdire e ripartire in contropiede. Cbs ben messo in campo con un centrocampo di tutto rispetto dotato di tecnica sopraffina e le due ali degni di elogi. Da segnalare il “furetto” Ponzone del Cbs, subentrato nel secondo tempo, vera e propria spina nel fianco della difesa avversaria che ha faticato non poco per tenerlo a bada. In ogni caso una bella e divertente partita che ha certificato uno buono stato di salute di entrambe le squadre.
 

4° GIORNATA - Oltre alle capolista (che condividono la vetta con il Mirafiori), conquistano tre punti anche Cheraschese e Bra


Negli anticipi del sabato il quarto successo consecutivo del Mirafiori, la terza vittoria su quattro partite della Cbs, matura sul campo del Savigliano, la seconda affermazione del Pinerolo e la prima gioia per Bruinese.
A braccetto con il Mirafiori avanza la Giovanile Centallo, autoritaria con il Bsr Grugliasco, e il Chisola, che ne segna addirittura 11 al Cenisia, con pokerissimo personale di Fotia.
La Cheraschese dilaga con l’Olmo, con Campanella che firma tre dei sei gol della squadra; facile anche il successo del Bra sul campo della PiscineseRiva.

CHISOLA-CENISIA 11-1
RETI: 5 Fotia, 2 Dimiziano, Tomatis, Sparascio, Cena, Bergese (Ch). 

GIOVANILE CENTALLO-BSR GRUGLIASCO 3-0
RETI: pt 19’ Bertola, st 2’ Actis, 20’ G. Parola

OLMO-CHERASCHESE 1-6
RETI: pt 4’ (O), 9’ Mischiati, 18’ Rinaldi, 35’ Campanella, st 12’ Campanella, 14’ Mischiati, 28’ Campanella

PISCINESERIVA-BRA 1-6
RETI: 2 Cardinale, Gramari, Cucco, Mazzoni, Sarcosai (B).

MIRAFIORI-ROSTA 1-0
RETE: pt 25’ Giani

PINEROLO-BACIGALUPO 2-1
RETI: Vivacqua, Blencia (P), Rosellini (B)

BRUINESE-POZZOMAINA 4-2 
RETI: pt 4’ Nicola (P), 5’ e 15’ D’Anna (B), 27’ Candigliotta (B), 32’ Cilenti (P), st 20’ De Martino (B)

SAVIGLIANO-CBS 1-2
RETI: Marenco (S), Dardo, Colantuono (C)
 

4° GIORNATA - Giorgio Brighenti rimane primo da solo, sale al secondo posto il Pinerolo di Carlo Barberis


Rivoluzione al comando del girone C, dove delle tre precedenti capolista il solo Chisola vince, calando il settebello al Nichelino Hesperia. Il Pozzomaina perde con il Bacgalupo (gol decisivo di Stuccovitz), mentre il Mirafiori cade in casa con l’Area Calcio Alba e Roero, per la delusione di Luigi Nudo: “Abbiamo sbagliato troppi gol e nel finale siamo stati puniti”. Risponde Biagio Botto: “Grande vittoria su un campo difficile, volevamo dare continuità a un buon inizio di stagione e ci siamo riusciti”.
Al secondo posto sale così il Pinerolo, in goleada sul GiavenoCoazze, salto in avanti anche per il Bra, che cala la manita all’Atletico Torino. 
Prime vittorie stagionali per l’Olmo, che aggancia la Cbs a quota 4, e per il Monregale, 2-1 al fanalino di coda Bruinese, ma il tecnico Marco Russo ci crede: “L’espulsione ha cambiato la partita, non mi piace trovare scuse ma ci facciamo male da soli. Abbiamo le qualità per risollevarci”.

ATLETICO TORINO-BRA 1-5
RETI: pt 27’ e 29’ Re (B), 40’ Muserra (A), st 5’ Pernaci (B), 30’ e 44’ Turano (B)

BACIGALUPO-POZZOMAINA 1-0
RETE: Stuccovitz

CBS-OLMO 2-3
RETI: Sbriccoli, Culotta (C), 2 Peano, Audisio (O)

CHISOLA-NICHELINO HESPERIA 7-0
RETI: Boffa, Germinario, Ferrara, Granata, De Vitti, Garcetti, Parise.

MIRAFIORI-AREA CALCIO ALBA ROERO 1-2
RETI: pt 4’ Randazzo (A), 8’ Bandiera (M), st 35’ Verda (A)

MONREGALE-BRUINESE 2-1
RETI: pt 20’ Casula (B), st 15’ Maia (M), 35’ Barberis (M)
NOTE: esp. 40’ Faraci (B).

SALUZZO-PISCINESERIVA 3-0
RETI: pt 5’ st 12’ Piacenza, st 27’ Billia

PINEROLO-GIAVENOCOAZZE 9-0
RETI: 3 Lo Ricco, 2 Pellissone, 2 Maio, Albanese, Francese.

4° GIORNATA - Rimangono a punteggio pieno le tre capolista, inseguono Lucento (poker personale di Totaro) e Lascaris. Prima gioia per il Gassinosanraffaele


Nell’anticipo del sabato, vittoria pesante del Borgaro sulla Pro Eureka, per la squadra di Gianni Iuliano è ancora a punteggio pieno: “Non guardo la classifica, per ora ci interessa la prestazione e la crescita dei giocatori. Oggi siamo andati molto bene, anche perché loro sono una bella squadra”. Tengono il passo Venaria e Vanchiglia: i Cervotti si impongono con un autoritario 2-4 sul Volpiano, i granata ringraziano Mastrogiacomo, decisivo nella trasferta valdostana con il Vda Charvensod.
Dietro le prime salgono il Lucento, che sfrutta la straordinaria vena realizzativa del 2003 Francesco Totaro, autore di un poker personale, per sbancare Pianezza; e il Lascaris, che batte in rimonta il Barcanova. Cristian Balice, mister bianconero: “Potevamo fare meglio, ma nel primo tempo perdevamo quindi è andata bene così. Ma non possiamo sbagliare mille gol davanti al portieri…” Risponde Antonio Lentini: “Ci manca un punto, ma è stata una bella prestazione di carattere, mi dà fiducia per le prossime partite”.
Sale a metà classifica il Collegno Paradiso grazie al 2-0 sul Cirié. Soddisfatto Matteo Vagli: “Nell’intervallo abbiamo sistemato le cose in mezzo al campo e nella ripresa abbiamo meritato”. La pensa in maniera opposta Giampiero Ragozza: “Credevo nei tre punti per com’è andata la partita, ma nel calcio vince chi fa gol”. Tre punti pesanti anche per il Cenisia, 4-2 sulla Rivarolese; Matteo Curcio: “Contento? Sì, fino al 4-0, ma nel secondo tempo abbiamo mollato”.
Prima vittoria stagionale per il Gassinosanraffaele, che supera di misura il Rosta e lascia finalmente la quota zero in classifica. Andrea Baraldo: “Vittoria sofferta ma strameritata, un premio per i ragazzi che hanno vissuto un periodo particolare, tre punti fondamentali per salvare la categoria”.

BORGARO NOBIS-PRO EUREKA 3-1
RETI: pt 15’ Letizia (B), 20’ Segretario (P), st 5’ Donatiello (B), 14’ Tabone (B). 

CENISIA-RIVAROLESE 4-2
RETI: pt 10’ Auxilia (C), 25’ Rossi (C), 35’ Mincica (C), st 10’ Auxilia (C), 20’ e 40’ Migliore (R)

COLLEGNO PARADISO-CIRIE’ 2-0
RETI: Di Perna, Viancino.

GASSINOSANRAFFAELE-ROSTA 1-0
RETE: pt 30’ Savarino.

LASCARIS-BARCANOVA 2-1
RETI: pt 35’ Fessile (B), st 4’ Medda (L), 6’ Pesce (L)

PIANEZZA-LUCENTO 0-5
RETI: 4 Totaro, Mazzara

V.D.A. CHARVENSOD-VANCHIGLIA 0-1
RETe: pt 5’ Mastrogiacomo.

VOLPIANO-VENARIA 2-4
RETI: Corcione, Bergamini (Vo), Nesta, Papagno, 2 Ferrigno (Ve)
 

TUTTI I GIRONI - Nel girone A prime vittorie stagionali per Borgosesia e SG Derthona. Girone B, Beppe Naretto torna sulla panca del Barcanova e vince 7-1. Mirafiori inarrestabile nel girone C, dove si sblocca la Bruinese. Domani tutte le altre partite a partire dalle 14.30


Nel girone A giocati due scontri diretti di bassa classifica, con la prima vittoria stagionale per il Borgosesia (5-2 al San Giacomo Chieri) e il Derthona (addirittura 6-1 alla Novese), per la soddisfazione di mister Andrea Gotta: “Sono tre partite che giochiamo bene, stavolta abbiamo anche fatto gol”.
Girone B: Pro Eureka e Volpiano ancora a punteggio pieno, 10 gol all’Ivrea per i ragazzi di Daniele Pilone, “solo” 5 al Gassinosanraffaele per la squadra di Nicola Ragagnin. Clamorosa invece la sconfitta casalinga subita dal Venaria (che finora  aveva sempre vinto) da parte del Mercadante (al contrario, ancora a zero punti).
Successo in goleada anche per il Barcanova (7-1 al SanMauro con tripletta di Faraudello), ma la notizia è il ritorno in panchina di Beppe Naretto: “Abbiamo risolto le nostre divergenze - spiega il tecnico - e sono contento di aver ripreso in mano la squadra, che ha subito risposto bene”.
Nel girone C, copertina al Mirafiori, al quarto successo consecutivo grazie all’1-0 sul Rosta firmato Giani. Stefano Straforini getta acqua sul fuoco: “Obiettivo decimo posto per salvarci”. La terza vittoria su quattro partite della Cbs matura sul campo del Savigliano; commenta il tecnico cuneese Gianluca Curti: “Partita tiratissima che abbiamo perso all’ultimo minuto per una leggerezza difensiva, dispiace soprattutto per i ragazzi che sono stati bravi ma non hanno portato a casa punti.
Si sblocca la Bruinese, 4-2 al Pozzomaina in una sfida che sa già di salvezza. Giovanni Russo sorride: “Finalmente la prima vittoria! È un girone molto difficile, ci voleva questa iniezione di fiducia”. Alessandro Marino è abbacchiato: “Era uno scontro diretto, anche se siamo solo alla quarta giornata. Ma subiamo gol cui non so dare spiegazioni, le quattro sconfitte cominciano a pesare. Voltiamo pagina subito, dobbiamo lavorare ancora di più”. Infine il Pinerolo batte di misura il Bacigalupo, mister Zummo commenta: “Siamo una squadra che deve migliorare ancora tanto per non soffrire così tanto, ma stiamo muovendo bene la classifica, questo è importante”.

GIRONE A

BORGOSESIA-SAN GIACOMO CHIERI 5-2

RETI: pt 9’ e 16’ Guizzetti (B), 14’ Bava (SG), 28’ Pelassa (SG), st 9’ Pasta (B), 13’ Dambrosio (B), 23’ Tolo (B). 

S.G.DERTHONA-NOVESE 6-1
RETI: 2 Gotta, 2 Praia, Ferrari, Simohamed (D), Peano (N).

ACCADEMIA BORGOMANERO-ACQUI (15.00)
ALFIERI ASTI-CANELLI SDS 
ARONA-CHIERI 
CASALE-ORIZZONTI UNITED 
CITTA’ DI BAVENO-CITTA’ DI COSSATO (17.30)
LA BIELLESE-SPARTA NOVARA 


GIRONE B

BARCANOVA-SANMAURO 7-1
RETI: pt 18’ e 32’ Faraudello (B), 21’ e 30’ Tetaj (B), 33’ Sofian (B), st 23’ (S), 25’ Larotonda (B), 35’ Faraudello (B)

PRO EUREKA-IVREA 10-0
RETI: pt 25’ Badaracco, 27’ Brombal, st 8’ e 10’ Gamberoni, 14’ Cuonzo, 24’ Di Bartolo, 27’ Lancellotta, 28’, 32’ e 33’ Gamberoni

VENARIA-VIRTUS MERCADANTE 0-1

VOLPIANO-GASSINOSANRAFFAELE 5-0

RETI: pt 1’ Cantone, 19’ Castellano, 35’ Paparo, st 22’ Femia, 35’ Isolato.

ALPIGNANO-MONTANARO (15.30)
BORGARO NOBIS-RIVAROLESE 
LUCENTO-LASCARIS (17.00)
GRAND PARADIS-VANCHIGLIA


GIRONE C

MIRAFIORI-ROSTA 1-0

RETE: pt 25’ Giani

PINEROLO-BACIGALUPO 2-1
RETI: Vivacqua, Blencia (P), Rosellini (B)

BRUINESE-POZZOMAINA 4-2 
RETI: pt 4’ Nicola (P), 5’ e 15’ D’Anna (B), 27’ Candigliotta (B), 32’ Cilenti (P), st 20’ De Martino (B)

SAVIGLIANO-CBS 1-2
RETI: Marenco (S), Dardo, Colantuono (C)

CHISOLA-CENISIA (17.00)
GIOVANILE CENTALLO-BSR GRUGLIASCO 
OLMO-CHERASCHESE 
PISCINESERIVA-BRA (15.00)