Lunedì, 22 Aprile 2024
Mercoledì, 31 Maggio 2023 17:23

Francesco Leone, ormai è sicuro: il bomber 2007 della Sisport ritorna alla Juventus

Scritto da

MERCATO - Capocannoniere in Under 16 con 44 gol, campione d’Italia con la Rappresentativa regionale Under 17, titolare nella selezione nazionale LND, l’attaccante torna nella “casa madre” dopo tre stagioni alla Sisport


A 7 anni è passato dalla Sisport alla Juve, dove ha giocato per tutte le annate della Scuola calcio. Tre anni fa, con le maglie che si stringevano all’ingresso del Settore giovanile, non è stato confermato dalla “casa madre” ed è tornato alla Sisport, la più vicina delle Academy bianconere. Adesso, dopo una stagione stratosferica, è pronto per tornare nel professionismo per giocare nella categoria più prestigiosa, l’Under 17 serie A/B. L’ufficialità arriverà solo nelle prossime settimane, con l’inizio della stagione 2023/2024, ma ormai non ci sono più dubbi: Francesco Leone è un giocatore della Juventus.

E non poteva essere altrimenti, vista la stagione giocata dall’attaccante bianconero: 46 gol e titolo di capocannoniere nel campionato regionale Under 16; campione d’Italia con la Rappresentativa regionale Under 17 al Torneo delle Regioni, con tanto di gol decisivo nella finalissima pur essendo più piccolo di un anno; titolare anche nella Rappresentativa nazionale LND Under 16, con due gol all’attivo nella recente vittoria del Torneo della Pace. Tutto questo senza essere un centravanti vero e proprio, ma piuttosto una seconda punta o un esterno da tridente, con tecnica sopraffina e un cambio di passo impressionante, oltre a un notevole fiuto del gol. Semplicemente di un’altra categoria.

Il ritorno di Leone alla Juve, ormai imminente, è una buona notizia anche per il sistema del calcio piemontese, che tramite le Academy - ormai diffuse non solo nel torinese, ma in tutte le province - ruota sempre di più intorno al centro di gravità bianconero, posizionato a Vinovo. È la conferma che alla Juventus si può entrare non solo nella Scuola calcio, ma anche per giocare nei campionati nazionali, come hanno fatto la scorsa estate il 2007 Adam Boukhanjer e il 2003 Clemente Perotti (ora alla Pro Patria), entrambi presi dal Chisola. E alla Juventus si può anche tornare, dopo essere stati “scartati”, se si continua in un percorso di crescita in ambito dilettantistico. Ed è anche la dimostrazione pratica che il progetto Sisport funziona, visto che l’obiettivo principale della “società satellite” è proprio quello di preparare i giocatori per la “casa madre”.

Registrati o fai l'accesso e commenta