Mercoledì, 21 Febbraio 2024

TORNEO - La rete a freddo ha messo subito la strada in discesa per i fortissimi ragazzi di Grungo, l'Alpignano non è riuscito ad opporsi alle folate avversarie e deve accontentarsi del bel percorso fatto nella manifestazione e del gol di giornata, la gran sventola dalla distanza di Tucci.
 


ALPIGNANO-LASCARIS 1-4
RETI: pt 1' e st 10' Nastasi, pt 10' Hrincu, st 19' Magopat, 24' Tucci (A)
ALPIGNANO (4-4-2): Internò (st 10' Sanfilippo), Vitrotti, Di Giovanni (st 1' Raimondo), Nardone (st 10' Amicone), Ciliberti, Vito, Corsini (st 14' Viarengo), Peuto, Becchio (st 1' Carazza), Tucci, Castagno (st 14' Pappagallo). A disp. Ursu. All. Campasso
LASCARIS (4-2-3-1): Cordero (st 22' Benevento), Magopat, Gemisto (st 22' Abrate), Dimasi, Schiavone, Petrozzi (st 22' Spatolisano), Nastasi, Corbosiero (st 10' Allegri), Freguglia (st 20' Paolillo), Molino (st 19' Spada), Hrincu (st 14' Piovano). All. Grungo
AMMONITI: st 15' Viarengo (A)

LA PARTITA

Il Lascaris è la favorita nel sentito derby di finale, ma sicuramente l'Alpignano non si aspettava un inizio così sfolgorante dei bianconeri. Pronti via e la squadra del tecnico Grungo è già avanti: lancio dalla trequarti per Nastasi che prende d'infilata la difesa, la retroguardia alpignanese si salva in un primo momento, ma il 7 di Pianezza tiene la sfera e al secondo tentativo non sbaglia.
Doccia fredda per gli azzurro bianchi, che patiscono nelle retrovie le iniziative dei frizzanti avanti avversari, che con Hrincu da un lato e soprattutto Nastasi dall'altro, mettono costante pressione. L'Alpignano fatica ad accendersi e bisogna aspettare il 9' per vedere un bello spunto di Tucci, che lanciato dalle retrovie scatta sulla sinistra, si accentra rapidamente, ma la conclusione di destro è centrale e Cordero controlla. Sulla ripresa di gioco la difesa conferma le sue difficoltà non riuscendo ad allontanare la sfera, Hrincu si avventa infilandosi in area e buca per la seconda volta Internò. L'Alpignano prova a reagire, ma trova la conclusione solo dalla lunga distanza, senza mai impensierire Cordero, anche se un mancino velleitario di Nardone terminato alto, regala l'illusione del gol alla tribuna. Per il resto è sempre il Lascaris a creare i maggiori pericoli, prima con Corbosiero, poi con l'incornata di Hrincu terminata alta su assist di uno scatenato Nastasi. L'ultimo squillo è però dell'Alpignano, che conquista una punizione a due in area che non riesce a capitalizzare, visto che la difesa salva in angolo.

La ripresa inizia con due cambi operati dal tecnico Campasso e un Tucci che prova a prendere in mano i suoi per condurli ad un'insperata rimonta. E di primo acchito sembra che l'Alpignano abbia maggior verve rispetto all'inizio dell'incontro, con proprio Tucci che si mette in proprio e va alla conclusione dal limite, ma trova sulla sua strada l'attento Cordero. Sul ribaltamento di fronte è Freguglia a sfiorare il tris, ma il suo tentativo in pallonetto termina alto. La rete è però rimandata di un solo minuto, con una topica della difesa che regala a Nastasi la doppietta personale. E' un colpo durissimo per gli azzurro bianchi, che non smettono di lottare, ma non trovano spazi in avanti e finiscono per subire il poker sull'affondo di Magopat. La gara è sostanzialmente finita, ma prima che scatti la festa l'orgoglio degli sconfitti porta al gol della bandiera. Ed è una vera perla, con Tucci che dai trenta metri scaglia un destro potente e preciso che si infila all'angolino basso.

Lascaris campione e un ulteriore messaggio a tutte le contendenti per la ripresa dei campionati: i bianconeri sono la favorita e lo hanno dimostrato.

16^ GIORNATA - Il Torino riparte alla grandissima facendo sua la stracittadina dopo un incontro molto chiuso. Decisivo l'ingresso nella ripresa di Franzoni con due gol da vero rapinatore d'area.
 


Derby della Mole importante quello che apre l'anno e da il via al prosieguo della stagione del campionato Primavera. La Juventus è attardata rispetto ai cugini e davanti le milanesi scappano, ma i granata non hanno intenzione di perdere ulteriore terreno e puntano decisamente alla posta piena. Complici probabilmente anche le feste però, i pericoli latitano, con i padroni di casa più incisivi nel pressing alto, ma fermati dalla buona organizzazione difensiva dei rivali. Il primo vero sussulto lo regalano i bianconeri, con Pugno che centra la traversa. Risponde Savva su assist di Gabellini, ma Fuscaldo è strepitoso nel negare il vantaggio. Solo nel finale di parziale si vivrà un altro brivido con la conclusione di Ciammaglichella terminata fuori di poco, ma si va al riposo sullo 0-0 e ci si aspetta una ripresa più incisiva.

Il copione però è sostanzialmente lo stesso, con i Torelli a comandare le operazioni e la Juventus a difendersi con ordine e cercare di ripartire. Al 18' però l'intuizione del tecnico Scurto che cambierà la partita, con Franzoni che sostituisce Gabellini. Passano appena sei minuti e il neo entrato trova il gol, con un colpo di testa in tuffo a sfruttare l'assist di Mendes che piazza la palla verso il centro della porta su un calcio d'angolo. La squadra di Montero prova a reagire riversandosi in avanti, ma viene punita ancora da Franzoni, lesto a sfruttare l'errore di Fuscaldo per ribadire in rete. L'assedio finale ospite non porta a nulla e solo nel recupero ancora Pugno va vicino al gol, ma per la seconda volta i legni gli dicono di no.

Torino quindi a quota 29, +8 sui cugini e soprattutto con Milan e Roma (entrambe vincenti) seconde sempre sopra di un punto. E il prossimo turno ci sarà proprio lo scontro diretto tra i granata e il Diavolo, in casa dei rossoneri. Doppia sfida Torino-Milano, visto che la Juentus proverà a cercare un difficilissimo riscatto ospitando la capolista Inter, unica ancora imbattuta del raggruppamento.

TORINO-JUVENTUS 2-0
RETI: st 24' e 33' Franzoni
TORINO (4-3-3): Abati, Bianay Balcot (st 41' Marchioro), Mendes, Dellavalle, Muntu, Ciammaglichella, Ruszel, Silva (st 26' Dalla Vecchia), Savva (st 41' Longoni), Gabellini (st 18' Franzoni), Njie. A disp. Bellocci, Rettore, Acar, Dell’Aquila, Perciun, Bonadiman, Keita. All. Scurto
JUVENTUS (3-4-3): Fuscaldo, Ripani, Turco (st 23' Firman), Savio, Pagnucco, Florea (st 34' Finocchiaro), Bassino, Ngana (st 23' Owusu), Crapisto (st 17' Scienza), GiI, Pugno. A disp. Zelezny, Martinez Crous, Boufandar, Nobile, Domanico, Biggi, Grosso. All. Montero
AMMONITI: pt 25' Ngana (J), 41' Florea (J), st 16' Pugno (J), 35' Muntu (T), 43' Dalla Vecchia (T)

TORNEO SETTORE GIOVANILE - Chiuse le semifinali, il Volpiano Pianese porta tutte e tre le sue squadre all'atto finale. Rigori fatali all'Alpignano sia in U17 che in U15, proverà l'Under 14 a riscattare le sconfitte dei colleghi più grandi. Lascaris che proverà la doppietta con le fortissime U16 e U15, mentre Chisola e Sisport restano con una contendente, rispettivamente in U17 e U15. Nulla da fare per le comunque buonissime squadre del Lucento U17 e Pinerolo U16.


UNDER 17: un gol per tempo e il Chisola conquista la finalissima. Troia apre le danze in apertura di gara, poi ci pensa Ajmar a spegnere gli ardori di un buon Lucento, che può comunque dirsi soddisfatto dell'ottimo torneo disputato. La finalissima sarà contro il Volpiano Pianese, che con l'Alpignano si neutralizza chiudendo la sfida sulla 0-0 per poi trionfare dai tiri dal dischetto.

UNDER 16: è un colpo di testa di Pietro Farisco da azione d'angolo che decide l'equilibrata sfida tra Volpiano Pianese e Chisola. Le foxes conquistano l'atto finale dove se la vedranno con quella che è la squadra più performante di tutta la categoria, ovvero il Lascaris. Neanche un generoso Pinerolo è riuscito ad opporsi al ciclone bianconero, che come in semifinale trionfa 3-0. In campionato le due si sono già incontrate, vinse il Lascaris a domicilio per 2-0, vedremo cosa offrirà questa volta la sfida tra le due.

UNDER 15: il duello tra le due compagini è già andato in scena tra i ragazzi del 2009 e qui ad imporsi è stata la formazione di Senatore. Una bella impresa per loro, visto che questa è la prima sconfitta stagionale subita dalla squadra guidata da Alessandro Malagrinò, che sicuramente ripartirà in campionato ancora più affamata di vittorie. A contendere il titolo alle foxes la Sisport, che con l'Alpignano dà vita ad un incontro piacevole e ben giocato da entrambe. Doppietta di bomber Ragagnin, poi sono i rigori a decretare il vincitore.

UNDER 14: a "vendicare" i colleghi più grandi ci pensano i 2010 di Campasso, che superano proprio la Sisport al termine di un incontro molto tirato. Sarà derby in finale, perché il Lascaris si fa sentire contro la Pro Eureka imponendosi 3-1.


UNDER 17 

Lucento-Chisola 0-2
Reti: pt 3' Troia, st 19' Ajmar

Alpignano-Volpiano Pianese 0-0 (3-5 d.c.r.)

FINALE / Domenica 7 gennaio - Juventus Training Center, Vinovo
17.00 Chisola-Volpiano Pianese


UNDER 16 

Volpiano Pianese-Chisola 1-0
Rete: st 18' Farisco

Pinerolo-Lascaris 0-3
Reti: 2 Rizza, a.g.

FINALE / Domenica 7 gennaio - Juventus Training Center, Vinovo
16.00 Volpiano Pianese-Lascaris


UNDER 15 

Lascaris-Volpiano Pianese 1-2
Reti: Persiano (L), 2 Gueye (V)

Alpignano-Sisport 2-2 (5-6 d.c.r.)
Reti: 2 Ragagnin (S)

FINALE / Domenica 7 gennaio - Juventus Training Center, Vinovo
15.00 Volpiano Pianese-Sisport


UNDER 14 

Sisport-Alpignano 1-2
Reti: pt 15' Tucci (A), st 20' Petralito (S), 24' Peuto (A)

Lascaris-Pro Eureka 3-1
Reti: st 16' Rua (P); 2 Nastasi, a.g. (L)

FINALE / Domenica 7 gennaio - Juventus Training Center, Vinovo
14.00 Alpignano-Lascaris

TORNEO SETTORE GIOVANILE / QUARTI DI FINALE - Una giornata intensa delinea le semifinali. Il Lucento spegne gli ardori del Nichelino Hesperia in U17, nichelinesi piegati in U14 dopo uno splendido percorso. Devono arrendersi anche lo Spazio Talent Soccer in U17, il Rosta in U16 e la Rivarolese in U15. Avanti il Pinerolo con l'U16. Doppietta di semifinaliste per il Chisola


UNDER 17: la giornata si apre con il bel successo del Lucento contro l'ostico Nichelino Hesperia, che nulla ha potuto però sotto i colpi di Ferraris ed Esposito. La forte compagine lucentina sfiderà il Chisola, che solo ai rigori ha avuto la meglio dello Spazio Talent Soccer. Gara estremamente tirata, che ha certificato la bontà del gruppo degli sconfitti, autori di un torneo di altissimo spessore. Con il minimo scarto è andata a delinearsi la seconda semifinale: niente derby tra Alpignano e Lascaris, perché i primi superano grazie a Ferlazzo la Pro Eureka, i secondi cadono trafitti da Fiore, con il Volpiano Pianese che da il là all'ottima giornata delle foxes.

UNDER 16: risultati diametralmente opposti tra i primi due quarti e i secondi. Volpiano Pianese e Pinerolo si impongono di misura su Sisport e Pro Eureka, decisivi Garbellini da una parte e Tibaldo dall'altra. Lascaris e Chisola invece vanno a braccetto avanti con due secchi 3-0 a Cbs e Rosta. I bianconeri proseguono il loro cammino fatto di sole vittorie e ora sulla loro strada avranno il Pinerolo; stesso cammino del Chisola, che ha l'ostacolo Volpiano Pianese. Gare che promettono scintille.

UNDER 15: il Pinerolo si inchina al Lascaris di Roncarolo non senza dare battaglia e fa sudare freddo i bianconeri. Per loro sarà comunque semifinale contro il Volpiano Pianese, che ha prepotentemente alzato la voce contro l'ottima Rivarolese che però nulla oggi ha potuto davanti al ciclone foxes. L'Alpignano ha la meglio con un poker della Cbs e dovrà stare attento a non concedere nulla ad una grandissima Sisport. Netto successo dei bianconeri sui campioni regionali della Pro Eureka, per una prova maiuscola della squadra di Ragagnin. Semifinale caldissima tra due avversari che già in campionato hanno dato vita a due incontri estremamente tirati.

UNDER 14: le prime due sfide dei ragazzi del 2010 sono decise dai tiri dal dischetto, dopo il doppio 0-0 in Chisola-Sisport e Lascaris-Volpiano Pianese. Cadono i vinovesi dopo una lotteria incerta, mentre il Lascaris si dimostra infallibile con Freguglia, Magopat, Paolillo e Dimasi ed esalta le qualità di Cordero, capace di sventare due rigori ai concorrenti. Più in scioltezza la Pro Eureka, prossimo avversario proprio dei pianezzesi, e ancora più performante la prova dell'Alpignano sul Vanchiglia, con in evidenza Tucci con una tripletta.

UNDER 17 - Campo base Chisola (via del Castello, 3 - Vinovo)

Nichelino Hesperia-Lucento 1-3
RETI: pt 10' e 23' Ferraris, 16' (N), st 15' Esposito

Alpignano-Pro Eureka 1-0
RETE: st 16' Ferlazzo

Lascaris-Volpiano Pianese 0-1
RETE: st 13' Fiore

Chisola-Spazio Talent Soccer 1-1 (6-5 d.c.r.)
RETI: st 16' Lazzaro (C), 26' (S)

SEMIFINALI / sabato 6 gennaio
15.00 Lucento-Chisola
16.00 Alpignano-Volpiano Pianese

FINALE / Domenica 7 gennaio - Juventus Training Center, Vinovo
17.00 Vincente SA-Vincente SB

UNDER 16 - Campo base Lascaris (via Claviere, 16 - Pianezza)

Volpiano Pianese-Sisport 1-0
RETE: st 9' Garbellini

Pinerolo-Pro Eureka 1-0
RETE: st 15' Tibaldo

Lascaris-Cbs 3-0
RETI: Raviola, Delle Cave, Masi

Chisola-Rosta 3-0
RETI: pt 21' Picca, st 10' Chessa, 24' Manduca

SEMIFINALI / sabato 6 gennaio
15.00 Volpiano Pianese-Chisola
16.00 Pinerolo-Lascaris

FINALE / Domenica 7 gennaio - Juventus Training Center, Vinovo
16.00 Vincente SA-Vincente SB


UNDER 15 - Campo base Volpiano Pianese (via Trento, 104 - Volpiano)

Lascaris-Pinerolo 2-1
RETI: 2 Roncarolo (L), Bruna (P)

Alpignano-Cbs 4-2
RETI: Miceli (C), Saviotti (C)

Pro Eureka-Sisport 0-3
RETI: pt 24' Grande, st 4' Gout, 18' Ragagnin

Volpiano Pianese-Rivarolese 7-2
RETI: 2 Zamuner, 2 Chira, Tenca, De Fazio, Scaglia (V)

SEMIFINALI / sabato 6 gennaio
15.00 Lascaris-Volpiano Pianese
16.00 Alpignano-Sisport

FINALE / Domenica 7 gennaio - Juventus Training Center, Vinovo
15.00 Vincente SA-Vincente SB


UNDER 14 - Campo base Alpignano (via Migliarone, 12 - Alpignano)

Chisola-Sisport 0-0 (2-3 d.c.r.)

Lascaris-Volpiano Pianese 0-0 (4-2 d.c.r.)

Pro Eureka-Nichelino Hesperia 4-0
RETI: st 4' e 6' Boukhris, 9' Caltabellotta, 19' Damean

Alpignano-Vanchiglia 6-0
RETI: pt 5', 15', 24' e st 10' Becchio, 20' Tucci 

SEMIFINALI / sabato 6 gennaio
15.00 Sisport-Alpignano
16.00 Lascaris-Pro Eureka

FINALE / Domenica 7 gennaio - Juventus Training Center, Vinovo
14.00 Vincente SA-Vincente SB

LA MARCATORI / 14^ GIORNATA - Il podio prima di Natale è chiuso da Garbellini, che in quest'ultima tornata non segna e sente il fiato sul collo di Rizza (tripletta) e Pandiscia. Per il Lascaris giornata da coppia fulminante, con Delle Cave che fa doppietta, così come per il KL Pertusa con Vernacchia (3) e Dehari (2). Aresti (Ivrea) segna il gol più bello di giornata con una splendida rovesciata, doppietta poi per lui. Esordi con gol per Di Luca (Bacigalupo), Carraro (Rivarolese) e Forno (Ovadese). In doppia cifra salgono Bellato (Biellese), Manuele (Chisola), Gemme (Derthona), Giangrande (Don Bosco Alessandria) e Neri (Fossano).
 


27 RETI: Manduca (Chisola)

20 RETI: Giambertone (Chisola)

17 RETI: Garbellini (Volpiano Pianese)

16 RETI: Rizza (Lascaris)

15 RETI: Pandiscia (Moncalieri)

13 RETI: Averono (Diavoletti Vercelli)

12 RETI: Daniele (Acqui), Cattaneo (Città di Baveno), Orlando (Derthona), Vaccarello (Ovadese), Maglione, Schinardi (RG Ticino), Dabija (Vanchiglia)

11 RETI: Atzeni (Derthona), Delle Cave (Lascaris), Piras (Pro Eureka), Giannone (Vigone), De Luca (Volpiano Pianese)

10 RETI: Curri (Alpignano), Boveri (Asca), Messina (Asti), Bellato (Biellese), Manuele (Chisola), Gemme (Derthona), Giangrande (Don Bosco Al.), Neri (Fossano), Aresti (Ivrea), Masi (Lascaris), Ietto (Volpiano Pianese)

9 RETI: Celenza (Acc. Borgomanero), Fioccardi (Alpignano), Quaglia F. (Arquatese), Perronace (Bra), Cirri (Lucento), Fossat (Pinerolo), Costa M. (RG Ticino), Ledda C. (Vanchiglia)

8 RETI: Negro (Alba Calcio), Bonino, La Mastra, Marotta (Bra), Ternavasio (Cheraschese), Pennucci (Chieri), Perez (Derthona), Raviola (Lascaris), Dosso (Pedona), Vernacchia (Pertusa), Baumgartner (Sisport), Nicolini (Union Novara), Marcon (Verbania), Pettinari (Volpiano Pianese)

7 RETI: Bodnariuk (Acc. Borgomanero), Giannotto (Alba Calcio), Coda Cap (Biellese), Marinotto (Cbs), Riboni (Charvensod), Sinanaj (Cit Turin), Orlando (Città di Cossato), Pascale (Diavoletti Vercelli), Bordini, El Hadji (Don Bosco Al.), Tanzi (Gozzano), Perucca (Lucento), Raffero (Moncalieri), Scognamiglio (Nichelino Hesperia), Acchiddu (Paradiso Collegno), Arce (Pianezza), Piccolo (Pro Eureka), Pramotton D. (Quincinetto Tavagnasco), Fontanella (Saluzzo), Tremus (Spazio Talent Soccer), De Luca (Vallorco)

6 RETI: Lo Greco (Acc. Borgomanero), Ferrari (Acqui), Giuliano (Biellese), Naim (Borgosesia), Fogliato (Bra), Elbezazi, Verrigni (Bulè Bellinzago), La Marca (Caselle), Piarulli (Cbs), Cavaglià (Cheraschese), Ledda (Chieri), Romerio V. (Città di Baveno), Marconi (Cuneo Olmo), Milanesio (Gozzano), Bissal, Morlano (Lucento), Lazzarin (Moncalieri), Costa, Giuliano (Paradiso Collegno), Kroni (Pedona), Buosi (Pianezza), Domizio (Pozzomaina), Bassi, Benati (RG Ticino), Franco (Saluzzo), Mazzeo, Penta (Spazio Talent Soccer)

5 RETI: Paniati (Alba Calcio), Ujkaj (Albese), Zmoshu (Alpignano), Gagliardi (Aygreville), Fruianu (Borgaro Nobis), Marrone (Bulè Bellinzago), Meduri (Caselle), Mullaj (Cenisia), Villa (CGC Aosta), Ribecco (Cheraschese), Cautiero, Pastori (Città di Baveno), Ettahery (Cuneo Olmo), Cellura, Sudano (Diavoletti Vercelli), Galla (Gassino), Halip, Quattrocchi (Lascaris), Campia (Mezzaluna Calcio), Imeraj (Novese), Mallak (Ovadese), Balbiano, Lecini, Tibaldo (Pinerolo), Attademo (Pro Eureka), Pramotton M., Torredimare (Quincinetto Tavagnasco), Mortara (RG Ticino), Bonansea, Masera (Saluzzo), Campisi, Croce (Sisport), Marchetti (Vanchiglia), Osaikuuiwomwan (Venaria), Trisconi (Verbania)

4 RETI: Carozzo (Acqui), Botan (Alba Calcio), Ciliberti (Alpignano), Rossi (Asca), Metello, M'Hiri, Ruta (Asti), Bionaz (Aygreville), Migliorini (Borgaro Nobis), Isoardi (Bra), Ambrosi, Mariotti (Bulè Bellinzago), Arcudi (Cbs), Broglia, Butelli, Filice (Charvensod), Perrini (Cit Turin), Varallo (Città di Cossato), Massone, Ricci (Derthona), Robaldo (Fossano), Buonagura (Gassino), Sogos (Lucento), Socco (Moncalieri), Masi (Nichelino Hesperia), Allemani (Ovadese), Giordano M., Pirotti (Pedona), Tafuni (Pertusa), Donadio (Pianezza), Ruggiero (Pinerolo), Xhemalaj (Pozzomaina), Bertoldo (Pro Eureka), Ruffino (Quincinetto Tavagnasco), Cannone, Vettorello (Rosta), Maero F. (Saluzzo), Morrone (San Giacomo Chieri), Abramo, Palma (SCA Asti), Italiano, Occhino (Sisport), Yano (Spazio Talent Soccer), Quagliotti (Vallorco), Altieri (Verbania), Berger (Vigone)

3 RETI: Fiore, Iannace (Albese), Cretu, Metta, Miceli (Alpignano), Scaringi (Arquatese), Tartara (Asca), De Rosa, Toso (Asti), Mercanti (Aygreville), Dagostino (Biellese), Locarno (Borgosesia), Nizza (Bra), Fukuda, Nazeraj (Cbs), Fiorio (Cenisia), Plano (CGC Aosta), Baldo (Charvensod), Giacollo (Cheraschese), Caputi (Chieri), Chessa, Paneghini (Chisola), Mantica (Cit Turin), Montagnolo (Città di Baveno), Barcellari, Salerno, Tappari (Città di Cossato), Asti, Taffurelli (Derthona), Cassetta (Diavoletti Vercelli), Inturri, Macheda (Fossano), Pirone, Turcato (Gassino), Beshku, Galfrè, Re (Giovanile Centallo), Pennelli (Gozzano), De Paoli, Odello, Santoro (Ivrea), Camino (Lascaris), Antonicelli, Di Leo, Galota, Yadnom (Mirafiori), Bochicchio, De Notarpietro (Moncalieri), Casasco, Di Mauro (Novese), Bastianini, Dehari, Macchiarola (Pertusa), Mazzeo (Pozzomaina), Tudisco, Vitillo (Pro Eureka), De Paola, De Stalis (Quincinetto Tavagnasco), Zucco (Rivarolese), Denicola (Romagnano), Baron, Maffei, Surdo (Rosta), Maero U. (Saluzzo), Mosso, Piovesan (San Giacomo Chieri), Benjamaa, Bessone (Sisport), Boffano (Spazio Talent Soccer), Perucca (Vallorco), Dimarco, Gerardo, Ghiraldi, Grasso (Venaria), Cara, Gomez, Posa, Villa (Verbania), Duchini (Virtus Calcio), Gambino, Gueye (Volpiano Pianese)

2 RETI: Giangrasso (Acqui), Fadli, Monte (Alba Calcio), Incastrone (Albese), Barone, Caveglia, Cordola, Ferjani, Marangon (Alpignano), Focante, Giulianelli, Quaglia M. (Arquatese), Ferrari, Prunas (Asca), Forno (Asti), Lentini (Bacigalupo), Es Saket (Biellese), Albero, Catania, Lantero, Musarra, Sereni (Borgaro Nobis), Allorio (Borgosesia), Baruffaldi, Campari, Silvestri (Bulè Bellinzago), Bianco (Caselle), Ferreri, Raccosta (Cbs), Anticona, Negri, Perretta (Cenisia), Arcidiacono, Challancin, El Ouatassi (Charvensod), Abudu, Verri (Cheraschese), Godone (Chieri), Coco, Lampitelli, Mazzone, Nanni, Scarangella (Chisola), Anchisi, Da Costa, Ferrario (Città di Baveno), Crepaldi, Kalender, Santambrogio (Città di Cossato), Bahbaz, Dutto, Kollcaku (Cuneo Olmo), Santoro (Derthona), Borsotto, Fofana, Shita, Scavone (Fossano), Costantinescu, Mazzotta, Spoto (Garino), D'Antuono, Galasso, Gradia (Gassino), Foletto, Perfetti (Giovanile Centallo), Fetahu, Lunardi (Gozzano), Dell'Agnese, Di Benedetto (Ivrea), Bellu, Cattalano, Sesia (Lascaris), Bruni, Ferraris, Pedalino (Lucento), Olivo (Mezzaluna Calcio), Mastrazzo (Mirafiori), Longo, Malberti (Moncalieri), Forte, Maggio, Parizia, Vallero (Nichelino Hesperia), Ballestrero, Zunino (Novese), Andreacchio, Massone (Ovadese), Di Lorenzo, Fantini, Grosso (Paradiso Collegno), De Simone (Pertusa), Cittadino, Spagnoli (Pianezza), Barbero (Pinerolo), Carnevale, Spagnulo (Pozzomaina), Timo (Pro Eureka), Nicod (Quincinetto Tavagnasco), Alessandrino (RG Ticino), Ceresa, Diouf (Rivarolese), Alotto, Ferrara, Leopatra (Rosta), Conti, Piazza (San Giacomo Chieri), Giaggio, Puppione (SCA Asti), Delmonaco, Ferraris, Giammarco, Turcan (Sisport), Colosimo (Spazio Talent Soccer), Caputo, Pallante (Strambinese), De Griffi (Union Novara), Baldi, Pedone (Vallorco), Debellis, Ledda L. (Vanchiglia), Stillavato (Venaria), Drago (Verbania), Marchisano, Ricotta (Vigone), Bellissimo, Cadeddu, Chiantia, Giuliani, Roca (Virtus Calcio), Farisco, Miglio, Tallarico, Tuzzolino (Volpiano Pianese)

1 RETE: Alleva, Badino, Echelh, Fiore, Oulbaz, Vasile (Acc. Borgomanero), Boccassi, Cagno, Mazzetti, Riccone, Violato (Acqui), Ivanovski, Scutaru, Torrero, Valsania (Alba Calcio), Appiano, Gallarato, Gianoglio, Mitevsky, Valenti, Vico (Albese), Russo (Alpignano), Di Gregorio, Masti (Arquatese), Bocchio, Nicola, Ripari (Asca), Gissi, Mana, Margarino, Ortolano (Asti), Berard, Massaro, Tedesco (Aygreville), Conte, Di Luca, Larosa, Milazzo, Tosches (Bacigalupo), Bevilacqua, Formis, Madiq (Biellese), Coletta, De Angelis, Ponzo (Borgaro Nobis), Guala, Modetti, Perolio, Pizzi (Borgosesia), Fontana (Bra), Bonaldo, Chiarpotto (Bulè Bellinzago), Contu, Garani, Lo Re, Lorusso, Mana, Mundo, Petruolo (Caselle), Galletti, Perrone, Prochilo, Salerno, Taralunga, Vitrano (Cbs), Broggio, Donato, Manzi, Mottino, Paic (Cenisia), Bellomo, Bushati, Johnson, Roman, Tillier (CGC Aosta), Fazari, Melotti (Charvensod), Rinaldi (Cheraschese), Botte, Cali, Desopo, Pomes (Chieri), Siclari (Chisola), Dalipaj, Gialdini, Piro, Salgau, Testa (Cit Turin), Romerio G., Sottini (Città di Baveno), Cordera, Piliarvu, Pulze (Città di Cossato), Ghivarello, Kone, Lubatti, Romano, Rosso, Santini (Cuneo Olmo), Cerruti, Simoniello (Derthona), Berra, Cadiry, Orrù (Diavoletti Vercelli), Bonetto, Gotta, Spaziani (Don Bosco Al.), Moise, Pagliano, Tomatis (Fossano), Bovi, Paraschiv, Rotondo, Vitale (Garino), Dacca, Di Miceli, Fresia, Rettore (Gassino), Barruero, Beltrando, De Benedictis, Monasterolo, Rivoira, Sorace (Giovanile Centallo), Antognoli, Nicolosi, Rroshi ,Zampogna (Gozzano), Comotto, Lacchio, Quattrocchi (Ivrea), Bruno, Cantarella, Cottafava, De Stefano, Foddis, Rexho (Lascaris), Berardelli, Croce, Parise (Lucento), De Robertis, Piccolo, Sfiha (Mezzaluna Calcio), Alliu, Barrionuevo, Boscolo D., Hegab, Fagni, Fiore, Galluccio, Spadaro (Mirafiori), Cappelli, Centinaro, Manzo, Tecucian (Moncalieri), Granito, Squillaro (Nichelino Hesperia), Baroso, Maioli, Mangogna, Rebora, Rosso, Sampietro (Novese), Ferrante, Forno (Ovadese), Ferri, Matteini, Surno (Paradiso Collegno), Giordano T., Petre, Pjeternikaj (Pedona), Bedida, Cerale, Pitzianti, Zedda (Pertusa), Avolio, Calliero, Guglielminotti, Kravchenko, Miceli (Pianezza), Di Fazio, Faye, Lo Schiavo, Montesanto (Pinerolo), Acatrinei, Bancale, Lipari, Lombardo, Napolitano, Quispes, Tommasi (Pozzomaina), D'Alessio (Pro Eureka), Colombo, Gili (Quincinetto Tavagnasco), Costa C., Cupi, Donda, Gennaro, Giacometti, Giovagnini, Maiolo, Mocchetti (RG Ticino), Bertorello, Carraro, De Marco, El Ichy, Faletti, Laabadia (Rivarolese), Moscatiello, Pari (Romagnano), Dabeni, Grosso, Mandrini (Rosta), Ballachino, Ferrero, Gagliardi, Gammino, Stoppa (San Giacomo Chieri), Magari, Reda, Torsello (SCA Asti), Ayachi, Cugliero, Riccio, Ummarino (Sisport), Amore, El Assas, Gasparro A., Marighella, Militaru, Osaro, Savoldelli (Spazio Talent Soccer), Campagna, Cena, Maloca, Marella, Pretari, Ricca (Strambinese), Abba, Canova, Manzone, Pecoraro (Union Novara), Emiren, Gola, Grosso, Lazar, Rossio (Vallorco), Dagnese, Gargallo, Rambelli, Rao (Vanchiglia), Agugiaro, Pipicella, Zanella (Venaria), De Vita, Iussa, Pella, Prifti, Vischi (Verbania), Ayassot, Brianese, Minore, Pansa, Senestro, Viscardi (Vigone), De Rosa, Hajji, Roggero (Virtus Calcio), Aggero, De Lorenzis, Falvo, Tenca (Volpiano Pianese)

TORNEO / UNDER 14 - Lascaris da antologia. Neanche i forti padroni di casa dello Spazio Talent Soccer sono riusciti ad opporsi alla verve offensiva della squadra di Grungo, che con due reti per tempo realizzate da Freguglia nel primo e Nastasi nel secondo, ha deciso l'incontro. Nono solo attacco però, impressionante l'organizzazione difensiva dei bianconeri, che in questo torneo non hanno ancora subito una rete. Sarà una finale tutta da seguire, con la Cbs che proverà a piazzare l'allungo decisivo, così come fatto in una tiratissima finale con il Chisola. Alla fine a deciderla è un guizzo di De Stasio in apertura di ripresa e i rosso neri si giocheranno tutto domani 21 dicembre alle 19.30. Per tutte e quattro le contendenti è un arrivederci, perché sabato si parte con i quarti di finale da giocare contro le professioniste.
 


SEMIFINALI

LASCARIS-SPAZIO TALENT SOCCER 4-0
RETI: pt 2 Freguglia, st 2 Nastasi
LASCARIS: Cordero (st Benevento), Abrate (st Magopat), Piovano, Dimasi, Schiavone, Petrozzi (st Spada), Nastasi, Gemisto (st Allegri), Freguglia, Corbosiero (st Spatolisano), Hrincu (st Paolillo). All. Grungo
STS:

CHISOLA-CBS 0-1
RETE: st 2' De Stasio
CHISOLA:
CBS: Bonato, Bianchetto (st 14' Giagnoni), Pavarino, Canino, Fea, Cascio (st 6' Basile), Tealdo (st 9' Matinata), De Stasio, Libraro, Malfatti (st 22' Granvillano), Belmonte. A disp. La Fata, Pasquale, Capello, Ponte, Giordano. All. Venere

FINALI / Giovedì 21 dicembre

18.30 Finale 3°/4° posto - Spazio Talent Soccer-Chisola
19.30 Finale 1°/2° posto - Lascaris-Cbs

SUPERTROFEO 11GIOVANI KUP / Sabato 23 dicembre

QUARTI DI FINALE

10.00 Pro Vercelli-1ª 11giovani Kup (A)
10.00 Juventus-4ª 11giovani Kup (B) *
11.00 Lombardiauno-2ª 11giovani Kup (C)
11.00 Novara-3ª 11giovani Kup (D) *

SEMIFINALI

14.00 Vincente A-Vincente B
15.00 Vincente C-Vincente D

FINALI

16.30 Finale 3°/4° posto - Perdente SA-Perdente SB
17.30 Finale 1°/2° posto - Vincente SA-Vincente SB

NUOVO RADUNO - Appuntamento al 29 dicembre al campo di via Marconi 15 ad Orbassano. Il programma parte alle 9.30 con il ritrovo presso l'impianto sportivo, dalle 10 alle 12 allenamento, poi pranzo e nuove sedute di allenamento dalle 14.30 alle 15.30 e dalle 16 alle 17. Di seguito tutti i 49 convocati.
 


 

  • ALCARO ALESSIO - VANCHIGLIA 1915
  • AMBROSINO MANUEL - CHISOLA CALCIO
  • AUDISIO LORENZO - IVREA CALCIO
  • BEGGI VITTORIO - LASCARIS
  • BETTAS DONIN DOMENICO - RIVAROLESE 1906
  • BIGLIA ALFREDO - ACQUI FC
  • BOTTERO LORENZO - ASSOCIAZIONE CALCIO BRA
  • BOVE SIMONE - VOLPIANO PIANESE
  • BRANCATO GABRIELE - ALPIGNANO
  • BRUNO LUCA - CHISOLA CALCIO
  • BRUNO RICCARDO - DERTHONA FBC 1908
  • CAPOGNA MATTIA - PRO EUREKA
  • CARNABUCI MANUEL - VENARIA REALE
  • CHIABOTTO VITTORIO - CHIERI
  • CIANCIOLO MATTIA - ALICESE ORIZZONTI
  • COSTA LORENZO - ALPIGNANO
  • EL ACHKAOUI AYMANE - BORGOSESIA CALCIO
  • FASANO FILIPPO - ALPIGNANO
  • FLORIO ENEA ENRICO - VANCHIGLIA 1915
  • FRATTIN ANDREA - CBS SCUOLA CALCIO
  • GAIDA MATTEO - BIELLESE 1902
  • GALLO TOMMASO VALERIO - RIVAROLESE 1906
  • GHIONE DANIELE - CHISOLA CALCIO
  • LANDI FEDERICO - VOLPIANO PIANESE
  • LAZZARIN CLARICHET JUAN CARLOS - ALBESE CALCIO
  • LAZZARO GAETANO NICOLÒ - CHISOLA CALCIO
  • LO CAMPO MARTINO - VENARIA REALE
  • MANISCALCO CRISTIAN - LASCARIS
  • MARTORELLI ALESSANDRO - FORTITUDO F.O.
  • MASSANO FRANCESCO - CHIERI
  • MORBIN EDOARDO - BRIGA
  • NARANJO DADDY ALEJANDRO - CHISOLA CALCIO
  • PACE LEONARDO - PRO EUREKA
  • PAVIA SIMONE - ACQUI FC
  • PERADOTTO SIMONE - VOLPIANO PIANESE
  • PITTAVINO MATTIA - PARADISO COLLEGNO
  • PRATINI MARCO - JUVENTUS DOMO
  • RASSAT ALESSANDRO - V.D.A. CHARVENSOD
  • RIPAMONTI LORENZO - GOZZANO
  • ROSANO EMANUELE - CHIERI
  • ROSIN DAVIDE - CITTA DI COSSATO
  • STEFANELLI ANDREA - VOLPIANO PIANESE
  • TONELLO MATTIA EMANUELE - LASCARIS
  • TORRESAN LUCA - VOLPIANO PIANESE
  • TOUTI REDA - IVREA CALCIO
  • UBERTINO MANUEL - IVREA CALCIO
  • VALLERIANI ALBERTO - ASSOCIAZIONE CALCIO BRA
  • ZANOIA MATTIA - CITTA DI BAVENO 1908
  • ZUCOLELLA PAOLO - VIRTUS ACCADEMIA CALCIO

IL PUNTO SULLA 14^ GIORNATA - In tutti i raggruppamenti sfide accese per tutte le posizioni, anche se le prime posizioni sembrano già ben delineate. Il Lascaris è forse quella che deve prestar più attenzione, visto anche il parterre di contendenti, ma con la sua super difesa e il capocannoniere della categoria Persiano, ha una marcia in più.
 


GIRONE A

La seconda miglior difesa della categoria Città di Baveno cancella la sconfitta dello scorso turno chiudendo al meglio l'anno. Espugnata Verbania con le reti di Tosato e Savoia e distanza con il secondo posto riportata a 8 punti, per un Natale assolutamente sereno. Pareggia infatti la seconda forza Bulè Bellinzago, recuperata ad un minuto dal triplice fischio dall'ostica Biellese, che non vuole perdere troppo terreno per la corsa al podio. Sul gradino basso però ci va in solitaria il Gozzano, ma non è stato facile avere la meglio del Città di Cossato. 3-2 frizzante con ben quattro reti siglate nel primo tempo, ci pensa poi Craviolo in apertura di ripresa a regalare i 3 punti ai rosso blu.
Decisamente aperta la lotta per stare tra le prime 8 ed evitare i playout, con incroci notevoli in questo weekend. L'Alicese dopo aver piegato la capolista non da seguito al colpaccio e viene sorpresa da un Oleggio che chiude al meglio questa prima parte di stagione, facendo un regalo ai suoi tifosi con la bella rimonta targata Izzillo-Calabrese che vale l'11° punto stagionale, a braccetto con Sportiva Caltignaga, Città di Cossato e RG Ticino. Quest'ultima si deve inchinare al Borgosesia dopo un incontro decisamente scorbutico, con ben tre espulsi prima del duplice fischio, di cui due per gli ospiti, cosa che compromette ogni tentativo di rimonta. Perde una ghiotta occasione invece lo Sportiva Caltignaga, che si vede imporre il pari dal gran cuore del Santhià, che ancora ferma a 0 punti non vuole concedere nulla e si regala un mezzo sorriso prima della pausa. Si stacca così dal quartetto la Juventus Domo, ora a più 7 dopo il 2-1 sull'Accademia Borgomanero deciso dalla doppietta di Ramponi, successo che tiene la squadra in vista dell'8° posto, occupato dal Borgosesia distante solo due lunghezze.

GIRONE B

La Pro Eureka domina incontrastata il girone e saluta con un poker tra le mura amiche al cospetto della Virtus Accademia. Prova comunque decisamente buona degli ospiti, che sotto 1-0 alla fine del primo parziale, reggono anche buona parte della ripresa, pur se con l'uomo in meno, salvo capitolare nel quarto d'ora finale. Battuta d'arresto per la seconda forza Borgaro Nobis, che non riesce a sfondare le coriacee difese del VDA Charvensod e torna a casa con uno 0-0 che fa decisamente contenti, oltre che i padroni di casa, le inseguitrici Volpiano Pianese e Quincinetto Tavagnasco. Non si fanno scappare l'occasione di andare a -1, le foxes travolgendo la Strambinese, il Quincinetto regolando il Paradiso Collegno con una prima mezz'ora perfetta, arco di tempo in cui arrivano tutte e tre le reti dei padroni di casa.
La quarta vittoria interna fatta registrare in giornata è della Rivarolese, 1-0 al Gassino con Rossi come mattatore e 24 punti che permettono di chiudere l'anno in maniera assolutamente positiva. Ivrea e Atletico Cbl invece si annullano a vicenda, con uno 0-0 che permette ad entrambe di rosicchiare un solo punticino sulla Virtus attualmente 8^, mentre il Venaria dice arrivederci ai propri tifosi conquistando con le unghie e con i denti il primo punticino stagionale, costringendo l'Olympic Collegno alla rimonta.

GIRONE C

Il girone deve ancora ufficialmente concludersi, visto che il 20 PSG e Alpignano disputeranno il recupero della 13^ giornata, ma intanto proprio gli alpignanesi mandano un messaggio forte espugnando grazie a Bottero il campo della Sisport e portandosi al secondo posto a pari punti con la diretta concorrente. Successo che vale doppio, visto che garantisce il vantaggio negli scontri diretti. Nonostante la possibilità di accorciare sui vicini di casa del Lascaris, il primo posto sembra esclusiva della corazzata bianconera, che anche al cospetto di un avversario duro come il Cenisia mostra i muscoli imponendosi 5-1. Non basta il vantaggio di Yasser a garantire sicurezza alle Violette, resta la soddisfazione di aver perforato la miglior difesa della categoria, ma il ciclone Persiano si abbatte su di loro con una tripletta, intervallata dai due gol di Zamboni. Resta apparentemente la lotta per il podio, che è veramente entusiasmante con Cbs e Vanchiglia che stanno al passo festeggiando fuori casa entrambe per 1-0, k.o. Valle di Susa e Polisportiva Bruinese.
Resta molto più attardato il Lucento, ancora alla ricerca della scossa, anche se è arrivato in questo turno un 2-2 con il PSG da non buttar via, perché impedisce agli avversari (9°) di avvicinarsi ed è arrivato in rimonta. Ringrazia il Rosta, che cala la cinquina sul Cit Turin e non intende cedere tanto facilmente l'8^ piazza. Infine nelle retrovie netta vittoria del Mirafiori sul campo del BSR Grugliasco, 3-0 che regala ulteriori speranze per agguantare la zona playout, distante 4 punti.

GIRONE D

E' senza dubbio il Chisola la miglior squadra della categoria. 14 vittorie su 14, appena 13 reti al passivo e soprattutto 82 all'attivo (miglior attacco) per quella che è a tutti gli effetti la candidata principale al successo finale. Chi potrà fermarla? Intanto ci ha provato in quest'ultimo turno il Nichelino Hesperia e un po' di patemi li ha fatti venire alla corazzata di Vinovo. Non è bastato però chiudere il primo tempo sopra di un gol, grazie ad Ottaviani, il ritorno in campo dei ragazzi di Alessi è stato fulminante, con Patruno e Calizia che nei primi due minuti di gioco hanno ribaltato la sfida.
Ben definito sembra essere anche il secondo posto, con il Busca che chiude l'anno a 33 punti forte del successo sul Candiolo griffato dalla doppietta di Boglione. Il Cumiana non perde terreno e resta a 7 lunghezze di distanza, ma che paura con la Monregale, incontro che sembrava deciso dalla rete di Diallo per i padroni di casa, con i giallo blu che nel pieno del recupero sono riusciti a ribaltare però la sfida, portando a casa un successo insperato. Scossa che può dare la carica per provare ad accorciare sul secondo posto, visto che il 20 si recupera la difficile sfida alla Cheraschese, certo da non sottovalutare vista la buona verve mostrata dai lupi in casa del Cuneo Olmo, travolto dalla tripletta del sempre ispirato Maiolo. Frena invece il Pinerolo, la difficile trasferta sul campo del Fossano si è confermata tale e solo in zona Cesarini Ponticelli è riuscito a regalare il pari ai suoi, bravi comunque a rimontare il doppio svantaggio. Rammarico per i padroni di casa, a cui non basta Carnevale e che perdono una ghiotta occasione per concretizzare il sorpasso e tenere maggiormente nel mirino il podio.
Infine pari a reti bianche tra Saviglianese e Pedona, tra loro resta tutto invariato, ma la Saviglianese può contare così sugli scontri diretti a favore.

GIRONE E

Percorso immacolato anche per l'Asti, che fa il vuoto dietro di se e sembra veramente irraggiungibile per tutte. Doppietta di Manta e Alba Calcio k.o., per un ultimo ballo prima di Natale che chiarisce alle inseguitrici che la lotta sarà solo per il podio. E sembra sarà una corsa a tre, con Derthona e Chieri che chiudono alla grandissima con rispettivamente 5 e 8 gol in questo ultimo turno, mentre tra di loro sta l'Acqui, fermato dall'orgoglio del Mezzaluna Villanova. Uno 0-0 che soddisfa certo maggiormente la squadra più attardata in classifica, che avendo ancora da recuperare la gara con il fanalino Moncalieri potrebbe mettere ulteriore fieno in cascina per ricucire lo strappo con l'8^ piazza. 
Sarà bagarre anche per stare tra le prime 8, con tante squadre in lotta. Decisamente serena la posizione della Novese, che piega il San Giacomo Chieri a domicilio portandosi al 5° posto e chiudendo un'ottima prima parte di stagione. Risale l'Asca, che batte la SCA Asti grazie a Lopez in pieno recupero e approfitta dello spettacolare pari tra Don Bosco Alessandria e Spartak San Damiano per avvicinarle. 3-3 molto divertente, che vede gli ospiti scappare sul 2-0 e subire poi il prepotente ritorno dei padroni di casa, che non riescono però a loro volta a tenere il vantaggio, agguantati da Raimondo. Pari importante per lo Spartak, che dopo la vittoria dell'andata è ora avvantaggiato sulla diretta concorrente in caso di arrivo a pari punti.

IL PUNTO SULLA 14^ GIORNATA - Le big dei gironi B, C e D vincono tutte, Lucento a parte sconfitto nel big match con la Sisport. Che fatica nei gironi A ed E! Città di Baveno e Verbania bloccate, Asti sconfitto. Il Chieri deve guardarsi le spalle. Che coppia Derthona e Moncalieri, prove di fuga pre natalizie. Lotte entusiasmanti nelle retrovie, ma i gironi B ed E hanno le ultime tre posizioni molto ben delineate, serve un'impresa. Il gol più bello della giornata arriva da Ivrea.
 


GIRONE A

Giornata ricca di spunti quella che chiude l'anno per il girone A. Sotto i riflettori la prova dell'Union Novara, che senza timori reverenziali ospita la capolista Città di Baveno e con una prova gagliarda impone il pari alla corazzata di Portalupi. I viola bianchi chiudono un ottimo mese di calcio, che con due vittorie e due pareggi gli ha permesso di risalire la china e portarsi a ridosso della zona playout. Non è bastato agli ospiti chiudere avanti di un gol il primo tempo, perché i ragazzi di Daina non si sono dati per vinti e con il solito Nicolini hanno strappato un punto di grande prestigio. Il Baveno chiude comunque in testa, perché il Verbania fallisce l'aggancio bloccato dalla concretezza del Città di Cossato, altra squadra decisamente in salute con tre vittorie e un pari nelle ultime 4 giornate. I verbanesi creano tanto, ma peccano di precisione e così dopo l'iniziale vantaggio di Marcon, si vedono ribaltati già nel primo tempo dalla premiata ditta Santambrogio-Orlando. Nel secondo tempo l'espulsione di Villa all'8° può far presagire il colpaccio, ma la compagine di Magni mostra tutta la sua forza andando a conquistarsi il pareggio con Cara, tenendo poi il risultato fino al triplice fischio.
Sale così al secondo posto la RG Ticino, che non ha vita facile contro il Gozzano, ma sfrutta la buona verve in zona gol di Maglione per chiudere l'anno nel migliore dei modi. Con la Biellese che travolge con una cinquina l'Arquatese la lotta per le prime posizioni è davvero serrata e dirà sicuramente la sua anche il Diavoletti Vercelli, anche se dopo l'esaltante successo dello scorso weekend incappa in una giornata meno proficua, venendo bloccato sul pari dall'Accademia Borgomanero e rimontando solo grazie al rigore di Averono.
Non è da meno la corsa per restare tra le prime 8, con sei squadre racchiuse in 6 punti. Il Bulè Bellinzago si porta a casa i 3 punti dopo il poker al Romagnano, mentre l'Ivrea fa suo lo scontro diretto con il Borgosesia. Notevole prestazione di Jacopo Aresti, autore di una doppietta e soprattutto del gol di giornata, realizzato con una spettacolare rovesciata in area.
Il 23 dicembre si completerà definitivamente la classifica con il recupero Arquatese-Accademia Borgomanero.

GIRONE B

Per il Lascaris ormai sono finiti gli aggettivi, con l'ennesima prestazione perfetta questa volta in casa del Vallorco. Padroni di casa che nulla hanno potuto travolti dai gol di Delle Cave e Rizza e fermati da una difesa pressoché imperforabile, la seconda migliore della categoria con solo 8 reti al passivo. In coppia come sempre Pro Eureka e Volpiano Pianese, per entrambi 3-1 a domicilio contro rispettivamente Gassino e CGC Aosta. Qualche difficoltà in più per i settimesi, che sullo 0-0 falliscono un rigore con Piras per poi venire infilati da Buonagura, ma nella ripresa rimettono in carreggiata l'incontro, con il 10 che si riscatta mettendo il sigillo finale alla sfida.
Per il quarto posto c'è l'aggancio del Quincinetto Tavagnasco alla Virtus Calcio, decisiva la sfida odierna tra le due in favore dei padroni di casa, che ora comandano negli scontri diretti visto il 2-1 per la Virtus dell'andata.
La vera lotta sarà per evitare i playout e le vittorie di Pianezza e Caselle infiammano la situazione. I rosso blu di Macciola rialzano la testa nel momento più importante dopo un filotto di quattro sconfitte consecutive, tornando dalla Valle d'Aosta con 3 punti preziosissimi e conquistati dopo una vera battaglia. La doppietta di Buosi tra 4' e 8' prometteva un pomeriggio esaltante per gli ospiti, ma i padroni di casa hanno tirato fuori le unghie accorciando prima con Arcidiacono, poi nella ripresa trovano l'immediato pari con El Ouatassi. Le certezze dei pianezzesi non sono però venute meno e Arce ha messo la firma finale sull'incontro al 17'.
Anche per il Caselle un punto nelle ultime quattro rappresentava un bottino che non era il caso di portarsi fino all'anno nuovo e con la Strambinese è arrivato l'agognato successo, l'unico casalingo di giornata, ma con un finale per cuori forti. Si è deciso tutto tra il 33' e il 37' della ripresa: prima Caputo dal dischetto ha avuto l'occasione di avvicinare i suoi al primo successo stagionale, ma De Vito è stato superlativo negandogli la gioia del gol; poi ci ha pensato Samuel La Marca a far esplodere di gioia i suoi.
Unico pari di giornata l'1-1 tra Aygreville e Venaria, punto sicuramente più utile ai cervotti che salgono a quota 18 come il Gassino. CGC Aosta e Strambinese hanno una gara da recuperare, ma per le ultime tre posizioni sembrano ben delineate, servirebbe un'impresa epica. Gli aostani con una vittoria andrebbero a 6 punti dall'11° posto.

GIRONE C

L'Alpignano si mette il vestito da festa e saluta il suo pubblico regalandogli cinque gol, nessuno scampo per il Rosta che perde contatto con il podio, ma nonostante il passivo ha poco da rimproverarsi, avendo disputato un incontro di spessore. Fa eco agli alpignanesi la Sisport, anch'essa impeccabile tra le mura amiche contro un Lucento che non è riuscito a rispondere adeguatamente alle due reti subite a freddo nei primi 5' di gioco. Nel finale un rigore per parte, ma se Bessone è impeccabile nel mettere la ciliegina sulla torta alla vittoria, Cirri si fa ipnotizzare da Santi e l'incontro termina 4-1. Da segnalare come ora la Sisport sia in vantaggio negli scontri diretti, potrebbe risultare un fattore a fine stagione, visto che il distacco tra le due compagini è comunque minimo. Tra loro due si inserisce il Vanchiglia, 2-0 in casa del Pozzomaina nel segno dei gemelli Ledda, con Lapo che da il là al successo e Cristiano che stende i titoli di testa di rigore.
Spazio Talent Soccer e Paradiso Collegno danno vita al posticipo del lunedì che premia i collegnesi, che così rafforzano la loro posizione tra le migliori 8. Così come fa la Cbs, vincendo in rimonta sul Mirafiori. La squadra di Pancioli ha assoluto bisogno di punti, anche perché in questo weekend la zona calda ribolle. Il KL Pertusa vince 5-2 sul campo del Cit Turin e vuole certamente provare a concentrarsi più sulla rincorsa all'8° posto che ad evitare le ultime tre posizioni. Chi invece deve fare attenzione è il Cenisia, che incappa in un brutto passo falso tra le mura amiche, cedendo strada al Bacigalupo. Esordi col botto per i nero azzurri, che in panchina con il neo tecnico Andrea Di Vincenzo conquistano i primi punti stagionali e vanno alla pausa con il sorriso. Ma non è l'unico, perché decisivo è stato Lorenzo Di Luca, arrivato dal Tetti Rivalta entra dalla panchina e la decide, dopo che Lentini con un gran gol aveva pareggiato l'iniziale vantaggio delle Violette a firma Paic.

GIRONE D

Chiude al meglio il Chisola, cinquina ad un coraggioso Borgaro Nobis, che si difende bene nel primo tempo, ma ad un minuto dalla fine capitola e nella ripresa subirà gli arrembanti avanti vinovesi. Successo neanche a dirlo nel segno di Manduca, autore delle prime due reti per i padroni di casa e bomber indiscusso della categoria con 27 centri all'attivo.
Festeggia Natale con una vittoria anche il Fossano, non senza patemi contro un Saluzzo in salute. Padroni di casa avanti con Fontanella, ma ripresi immediatamente da Neri e Macheda. Nella ripresa Neri va ancora in gol e l'espulsione di Gjondrekaj sembra garantire un finale sereno per gli ospiti. Ma la squadra di Bianchi sta bene e ha trovato nuovo vigore dopo un inizio a rilento e a conferma arriva la doppietta anche per Fontanella, con la squadra che terrà poi il risultato in bilico fino al termine. Dopo quattro turni ritrova i 3 punti il Pedona, regolato il Nichelino Hesperia con una rete per tempo e così la matricola terribile del tecnico Garavagno si tiene stretto il gradino basso del podio, rintuzzando gli attacchi di Bra e Pinerolo. Entrambi vincenti, i giallo rossi contro la Polisportiva Garino per 2-0, i bianco blu espugnando 4-2 il campo della diretta concorrente Cuneo Olmo e garantendosi gli scontri diretti a favore in caso di arrivo a pari punti.
4-2 esterno è anche il risultato con cui il Football Club Vigone ha la meglio del Giovanile Centallo. Incontro tirato deciso in zona Cesarini, dopo botta e risposta tra le due compagini che al 40' si ritrovavano sul 2-2. Marchisano ha messo però la freccia per i suoi e nel pieno del recupero Giannone ha fatto tirare un sospiro di sollievo agli ospiti chiudendo la contesa con il 4° gol. Bel campionato anche per questa matricola, che sta facendosi valere più che bene ed è in piena corsa non solo per i playout, ma anche per chiudere tra le prime 8.
Unico pari di giornata l'1-1 tra la Cheraschese e la Rivarolese. Punticino che serve relativamente ai lupi, che se non altro avvicinano di un passo Nichelino, Saluzzo e Centallo, non a granché alla Rivarolese, che vede l'11^ piazza distante 8 lunghezze.

GIRONE E

Il favoloso Derthona di Carmelo Schiavone è una garanzia di gol e divertimento e dopo aver strapazzato il Chieri all'andata, fa il bis anche tra le mura amiche. 4-0 frutto però non solo di un attacco scintillante (con la doppietta di Gemme sono tre ora i giocatori tortonesi in doppia cifra), ma anche di una solidissima difesa, 8 le reti prese, quanto il Lascaris, meglio solo l'Alpignano con 5.
La squadra di Zaccarelli deve stare attenta, perché il campionato è si ancora lungo, ma la concorrenza è agguerrita e il girone si sta rivelando davvero duro. Il 4° posto occupato dal Don Bosco Alessandria è a sole quattro lunghezze (anche se gli alessandrini hanno una gara in meno), ma alle spalle premono con forza. 20 i punti degli azzurri, come Alba Calcio e Asca (al momento 9^ per la classifica avulsa) mentre a 18 sale l'Ovadese, capace in questo turno di portare a casa lo scalpo niente meno che della terza forza Asti, decisivo il gol di Forno al 20' della ripresa. L'ex Derthona, arrivato dal mercato e classe 2009, subito decisivo in un incontro dove l'Asti ha sprecato tanto, ma la caparbietà dei padroni di casa è stata premiata e ora avranno il recupero con il Don Bosco da sfruttare per continuare la rincorsa alla salvezza diretta. Corsa dove la stessa Asca e il leggermente più attardato San Giacomo Chieri vorranno dire la loro. I primi vincono in maniera essenziale contro l'Acqui, altra big caduta in questa tornata, a decidere la sfida Nicola. I secondi vengono sorpresi da Reda in casa della SCA Asti, ma ribaltano il risultato grazie a Ballacchino e Mosso. Con queste vittorie si riducono ulteriormente le speranze delle ultime tre, anche se l'Albese si regala un sorriso nello scontro diretto con il Mezzaluna Villanova grazie a Vico, ma i punti di distacco dal San Giacomo sono comunque 8, uno scoglio non da poco da scalare.
Tornando alle posizioni nobili, rafforza il secondo posto e tiene il fiato sul collo del Derthona il bel Moncalieri di Pandiscia, in gran spolvero in casa della Novese con un convincente 5-0. Prestazione meno sontuosa, ma altrettanto efficace, per il Don Bosco Alessandria, 3-0 netto all'Alba Calcio dove spicca la doppietta di Giangrande.
Martedì 19 alle 18.30 si recupera Novese-Don Bosco Alessandria, il 20 alle 18.30 Ovadese-Acqui.

LE PIEMONTESI - L'Alessandria liquida la Carrarese nella doppia sfida con entrambe le annate e calando in entrambi i casi il tris. Pro Vercelli e Novara danno spettacolo, i novaresi devono accontentarsi degli applausi, i 3 punti vanno sempre alle Bianche Casacche.
 


UNDER 17 / 13^ GIORNATA

Vittoria senza patemi per l'Alessandria, che contro il fanalino Carrarese mette in ghiaccio l'incontro già nel primo tempo, segnando tre reti che garantiranno una ripresa in controllo. Terzo risultato utile consecutivo per i padroni di casa, che piano piano risalgono la china e ora hanno nel mirino il Novara, distante due punti e prossimo avversario nella prima partita del nuovo anno.

Avversario tosto come ha scoperto la Pro Vercelli, che disputa una gara di assoluto spessore, ma dopo un primo tempo che sembra indirizzare chiaramente la gara, con tanto di perla del 3-1 di Pregnolato su calcio di punizione, soffre maggiormente nella ripresa una volta che gli avversari inseriscono gli ispirati Ndoye, Lo e Nicolello. Nonostante l'ottima reazione della compagine di mister Viola la capolista però non fa sconti e porta a casa il dodicesimo successo stagionale, chiudendo così l'anno in vetta

ALESSANDRIA-CARRARESE 3-0
RETI: pt 5' Bosco, 17' Ierinò, 38' Torti
ALESSANDRIA: Colla, Bonicco, Baha, Lombardo (st 39' Demo), Torre, Crepaldi, Bosco (st 1' Kean, 23' Bennardo), Ceresero, Migliore (st 17' Hoxha, 39' Tavola), Ierinò, Torti (st 17' Laureana). A disp. Coroama, Garbujo, Zuddas. All. Picardi
CARRARESE: Fedele, Bonci, Borghini (st 35' Castropignano), Colombi, Polenta, Ciampi (st 24' Andreazzoli), Casani (st 10' Paita), Bassi (st 24' Moscato), Ciavarella (st 35' Bertoli), Tognoni (st 35' Donadel), Bartoli (st 10' Micheli). A disp. Bernardi. All. Galeotti

PRO VERCELLI-NOVARA 4-3
RETI: pt 11' Caporale (P), 12' a.g. Gamba (N), 29' Foti (P), 39' Pregnolato (P), st 17' Nicolello (N), 27' Megna C. (P), 42' Lo (N)
PRO VERCELLI: Ghisleri, Ojetti (st 49' Ritacco), Bassi, Demo (pt 16' Demo), Matella, Gamba, Megna C. (st 34' Megan E.), Pregnolato (st 34' Mudaro), Caporale, Foti, Bledea (st 1' Ronzier). A disp. Aloj, Tesse, Stacchino, Guglielmi. All. Rossini
NOVARA: Rossettim Gioria, Porro, Vianoli (st 1' Airoldi), Dino, Vandoni (st 47' Francavilla), Sinani (st 1' Lo), Eguaseki, Fabbrini (st 13' Nicolello), Prudnikov (st 1' Ndoye), Serati (st 28' Tijani). A disp. Gilardi, Gallo, Corsi. All. Viola

UNDER 15 / 13^ GIORNATA

Pro Vercelli e Novara disputano un incontro che non ha nulla da invidiare alla sfida al cardiopalma messa in scena dall'Under 17 e anche in questo caso l'epilogo sorride ai padroni di casa. C'è stato tutto in questa emozionante gara. La Pro Vercelli tenta la fuga con la doppietta di Talle, non si ritrova 4-0 solo per sfortuna (traversa di Guglielmi) e per la bravura di Esposito, che neutralizza il rigore calciato da Casazza. Ma il Novara risponde presente nel finale di tempo accorciando con Jushi, per poi recuperare ad inizio ripresa con Donati. Nuovo vantaggio dei padroni di casa e ancora pareggio di Donati e la seconda parte di gara continua a regalar scintille. A deciderla gli innesti dalla panchina del tecnico Mercuri, con Samaritano a griffare il 4-3 e Lo Porto a chiuderla definitivamente nel finale, dove c'è spazio anche per il rosso a Sandrin.

La Pro Vercelli resta così in scia delle migliori e alla ripresa se la vedrà con l'Aurora Pro Patria. Il Novara invece ripartirà con l'altro derby, con un'Alessandria lanciatissima alla continua caccia della prima posizione. Sempre 7 i punti di distacco dalla vetta per gli Orsi, che hanno fatto loro una partita tutt'altro che semplice con la Carrarese, nonostante il divario di classifica. Primo tempo a reti bianche, poi gli ospiti sorprendono la retroguardia piemontese e si portano avanti nella ripresa, ma la reazione dei padroni di casa è veemente e dopo il pari di Boulifi arriva la doppietta di Russo che mette il risultato in cassaforte.

PRO VERCELLI-NOVARA 5-3
RETI: pt 22' e 25' Talle (P), 42' Jushi (N), st 6' e 19' Donati (N), 8' Sandrin (P), 33' Samaritano (P), 42' Lo Porto (P)
PRO VERCELLI: Vindigni, Piga, Ridi, Vigato, Quaglino, Lo Porto, Talle, Chiono (st 36' Favaro), Guglielmi (st 15' Samaritano), Casazza (st 15' Lopez), Sandrin. A disp. Mazziotti, Carmagnola, Trevisan, Campanella, Spiga, Borda. All. Mercuri
NOVARA: Esposito (st 33' Delpiano), Centonze (st 1' Marchettini), Jushi, Laface (st 15' Liguori), Pellati, Siciliano (st 33' Balcescu), Valsesia (st 1' Musone), Mauri (st 1' Bari), Donati, Possagno, Chieregato (st 42' Ardrizzini). A disp. Giannetti. All. Todisco
ESPULSO: st 43' Sandrin (P)
NOTE: pt 19' Esposito (N) para calcio di rigore a Casazza (P)

ALESSANDRIA-CARRARESE 3-1
RETI: st 14' Moretti (C), 25' Boulifi, 36' e 39' Russo
ALESSANDRIA: Bosco, Giaccone, Morando, Ribellino, Canepari, Galasso, Bosco, Boulifi, Russo, Sforzini, Carrettin (st 1' Bonfanti). A disp. Bello, Celestre, Iuliano, Montessoro, Oliviero, Roma, Motta. All. Buscemi
CARRARESE: Gulino, Benassi (st 23' Leporati), Giannotti, Zaccagna, Turturro, Poltronieri, Giusti, Angeli, Moretti, Bini (st 14' Cannavale), Petacchi (st 30' Storti). A disp. Scaramuccia, Giromella, Salotti, Andreazzoli, Pieri, Remorini. All. Nicolato