Giovedì, 09 Febbraio 2023
Mercoledì, 25 Maggio 2022 21:12

Under 17 Regionali / Semifinali - Lascaris e Chieri non sbagliano, pronti per la finale. Per Fossano e Lucento fine di un ciclo entusiasmante

Scritto da
Chieri Chieri

RITORNO - Come all'andata le due favorite si impongono non senza fatica e ora daranno vita nell'atto finale alla sfida più attesa, confermandosi come le migliori squadre della categoria. Fossano e Lucento issano bandiera bianca con onore.


GARA 1 - LASCARIS-FOSSANO 5-1
RETI: pt 9' Viglietta (F), 41' Adamo, st 4' Stocchino, 8' e 18' rig. Marotta, 46' Obase
LASCARIS: Dematheis, Friso, Costa, Rio, D'Alessandro, Adamo, Umilio, Stocchino, Marotta, Cipullo. A disp. Colamartino, Mallamace, Cannizzaro, Albertini, Noschese, Fregnan, De Luca, Naso, Obase. All. Balice
FOSSANO: Patrese, Roilo (st Cabutto), Giordano (st Tallone T.), Crosetti (st Mondino), Formagnana (st Mellano), Fantini, Actis (st Parola), Shita, Viglietta (st Rinaldi), Tallone L. (st Salomone), Orlando. A disp. Bertone, Gerbaudo. All. Chiapella

Serviva un'impresa al Fossano di Luca Chiapella per ribaltare il 3-1 subito all'andata e la squadra nel primo tempo è entrata in campo con il piglio di chi crede nell'impresa. Sono bastati 9' agli ospiti per trovare la rete con Viglietta e la grinta messa in campo ha impensierito la corazzata di casa, che complice anche l'imprecisione avversaria è riuscita però a mantenere un minimo svantaggio fino alla fine del tempo. Forse il Fossano avrebbe meritato il raddoppio, ma al cospetto di una formazione tanto forte ogni occasione persa rischia di essere fatale e così con pazienza i ragazzi di Balice hanno agguantato il pari a 4' dal duplice fischio. Il pareggio ha dato una scossa agli ospiti, mentre negli spogliatoi la squadra di casa si è ricompattata, iniziando la ripresa con tutt'altro spirito. Complice l'enorme pressione degli avanti bianco neri, la difesa azzurra crolla in avvio di secondo tempo e al 4' Stocchino mette virtualmente fine alla contesa. Poco dopo è Marotta a chiudere i giochi, ma fino al rigore del 3-1 non si allenta il forcing dei padroni di casa, che solo sul 4-1 allentano la pressione. Nel recupero arriva la cinquina del classe 2006 Obase, davvero severa verso un avversario che merita comunque tanti applausi, ma sicuramente significativa, se ancora ci fosse bisogno di certificarlo, della potenza di fuoco a disposizione del sodalizio di Pianezza. Ora per loro la finale più attesa, forse la più probabile, con il Chieri di Simone Loria ci sarà da divertirsi.
Nessun rammarico in casa Fossano: "E' stata una stagione non eccellente, di più -commente il tecnico Chiapella- abbiamo perso solo due partite in campionato, di cui l'ultima a giochi fatti ed è vero che queste due semifinali sono andate così, ma giocandole anche senza tre elementi importanti. Ovvio che vincere fa piacere, ma ciò che ci rende felici è la crescita che questi ragazzi hanno avuto durante tutto l'anno, è questo l'obbiettivo principale che ci prefissiamo qui a Fossano ed il percorso fatto certifica quanto di buono ha fatto questo gruppo. Per il futuro ora la testa andrà al gruppo 2006, che prenderò in carica e continueremo a far crescere".

GARA 2 - CHIERI-LUCENTO 2-1
RETI: st 10' Tucci (L), 15' De Lucia (C), 35' Mellace (C)
CHIERI: 
LUCENTO: Massari, Sofian, Sonarae, Rigatto, Borracino, Buffone, Occhiogrosso, Borgotallo, Tucci, Palumbo, Buda. A disp. Perrone, Angelotti, Burei, Cirillo, Lahm, Machiorlatti, Mangione, Palermo, Trombini. All. Pierro
ESPULSO: pt 20' Borracino (L)

Non è bastato un Lucento eroico oltre ogni dire per ribaltare il pesante 3-1 subito in casa. La compagine di Pierro ha dato battaglia, ma non si può dire sia stata favorita dagli episodi in queste due gare. Dopo il rigore del 3-1 all'andata, oggi è arrivata l'espulsione dell'ingenuo Borracino già al 20' del primo tempo a complicare le cose. A questo punto si potrebbe pensare ad un Chieri in grado di dilagare, vista anche l'enorme qualità a disposizione degli azzurri di Loria. Ma gli ospiti fanno quadrato e disputano un prosieguo di gara impressionante, impossibile non fargli i complimenti e lo stesso tecnico Pierro, nonostante il rammarico per il risultato, non può far altro che applaudire i suoi per quanto di buono fatto vedere in campo. Nella ripresa c'è stato anche il lampo di Tucci, che porta in vantaggio i suoi e sembra poter dar vita ad una rimonta epica. Ma lo sforzo profuso fino a quel momento si fa sentire, il Chieri non vuole correre rischi e si fa sentire, riuscendo a pareggiare poco dopo spegnendo così ogni velleità avversaria. Alla fine la squadra di casa porta a casa anche la posta piena e ora disputerà la finale con la corazzata Lascaris, un incontro che promette spettacolo vista l'enorme qualità di entrambe le compagini.
Per il Lucento come detto tanti applausi e il saluto del tecnico a questi ragazzi, seguiti per 3 stagioni in questi anni bui e che proseguirà la sua avventura sempre nel campionato Allievi con il gruppo 2006, che proverà a dire la sua la prossima stagione.

Registrati o fai l'accesso e commenta