Giovedì, 09 Febbraio 2023
Domenica, 22 Maggio 2022 13:10

Under 17 Regionali / Play-out - Verbania all'ultimo secondo. Che sfida tra Borgaro e Venaria. BSR Grugliasco salvo con pareggio

Scritto da
Mario Gentile Mario Gentile

FINALI - Festa grande per le squadre di casa. Partite molto combattute in tutti e tre gli incontri decise per un'inezia. Il Collegno Paradiso punito dalla classifica, esce tra gli applausi dopo una bella prova.
 


GIRONE A

Non è bastata una risalita dirompente in campionato all'Arona per riuscire a mantenere il diritto a disputare i campionati regionali la prossima stagione. Al cospetto del Verbania i ragazzi di Langianese non sono riusciti ad esprimere il loro miglior calcio e sono stati messi sotto dalla voglia di vincere dei padroni di casa. Grande prova di Cavalli, ma l'incontro è rimasto bloccato per tutti i 90' e sebbene il pari favorisse i verbanesi, l'idea dei supplementari non era per niente allettante. E quando tutto sembrava apparecchiato per un'altra mezz'ora di calcio ci ha pensato Di Vico, entrato dalla panchina, a mettere la parola fine alla sfida e far partire i festeggiamenti.

VERBANIA-ARONA 1-0
RETI: st 47' Di Vico
VERBANIA: Fadino, Peroni, Cavalli, Gulfo, Osmenaj, Briola (st 20' Martinella), Mariona, Amato (st 1' Guazzoni), Scavazza (st 20' Marino), Vianoli, Primerano (st 10' Di Vico). A disp. Piola, Langianese, Schmutz, Davi, Stella. All. Corghi
ARONA: Mersini, Trapella (st 39' Denora), Mico, Ciacci (st 17' Vaccaro), Sandoval, Gurgone, Hilal, Bagarotti, Corradino (st 39' Tavian), Lettieri, Franchin. A disp. Sinesi, Teruggi, Vinces, Amaro, Sansone, Gatti. All. Langianese

GIRONE B

Due squadre che meritano tanti applausi si sono affrontate in una finale che avrebbe dovuto premiare entrambe. Sia Borgaro Nobis che Venaria sono state protagoniste di un cambio di ritmo impressionante. Prese in situazione critica rispettivamente da Mario Gentile e Stefano Ambrosini, hanno cambiato volto, con i due tecnici a dare subito un'impronta decisa al gruppo, fare quadrato e compiere una risalita clamorosa che le ha portate ad un passo dalla salvezza diretta. Specie per il Venaria, che ad un certo punto sembrava davvero spacciato, sarebbe stato qualcosa di epico da celebrare, ma il dio del calcio la pensava diversamente e le ha costrette a confrontarsi in questo atto finale. Non poteva che nascerne un incontro equilibrato e molto sentito ed alla fine i padroni di casa, grazie alla freddezza del proprio capitano, l'hanno portata a casa. Applausi comunque ad entrambe.
Estremamente felice il tecnico Gentile: " Merito dei ragazzi che mi hanno seguito e ci hanno creduto fino alla fine, nonostante qualche brutta partita con pesanti risultati al passivo. I Playout non potevamo sbagliarli, avremmo penalizzato un gruppo 2006 che merita assolutamente di giocare nei regionali. Personalmente non mi sarei mai perdonato di penalizzare i miei ragazzi.  Avrei avuto dei sensi di colpa difficili da dimenticare. Dicono è solo uno sport. Non è vero, è molto di più per chi lo fa con passione come la mia. Ho speso tre anni di energie e passione per i miei ragazzi, per farli crescere come giocatori e come uomini. Oggi mi hanno ricambiato e reso felice. Onore a loro".

BORGARO NOBIS-VENARIA 2-1
RETI: pt 15' Cirulli (B), st 10' rig. Mancino (B)
BORGARO NOBIS: Reale, Perinetti, Cirulli, Pizzicoli, Massafrà, Mancino, Ferrante, Greco, Rossin, Alfinito, Tridico. A disp. Maggio, Marchetti, Tricarico, Ferrara, Puttinati, Garbin, Guasti, Di Girolamo. All. Gentile
VENARIA: Orso, Albano, Pappalardo, Gerardo, Liso, Cella, Bava, Tinnirello, Di Nunzio, Di Matteo, Mey. A disp. Scotti, Di Battista, Maggio, Darrando, Lorenzi, Medelin, Coda, Echinoppe. All. Ambrosini

GIRONE C

Grande equilibrio a Grugliasco, dove i bianco rossi di Tempo vengono premiati alla fine dal percorso fatto in campionato. Il Collegno ha conquistato con le unghie e con i denti il diritto a giocarsi questa finale e non è andato certo a fare la vittima sacrificale, dando battaglia e mostrando la tigna già messa in campo nella semifinale. Bongiorno ha lanciato la squadra avanti, ma gli avversari non si sono scomposti ed hanno trovato il pari con Mainardi ancora nel primo tempo. Alla fine ne è venuta fuori una battaglia senza esclusioni di colpi, dove entrambe avrebbero potuto prevalere e condizionata dal gran caldo. La sfida si è protratta fino ai supplementari, ma senza più reti alla fine a fare festa sono i padroni di casa.

BSR GRUGLIASCO-COLLEGNO PARADISO 1-1
RETI: pt 10' Bongiorno (C), 27' Mainardi (G)
BSR GRUGLIASCO: Cavallo, Marra (st 28' Cora), Trivero, Isnardi (sts 10' Festa), Bischi (st 13' Gerlin), Brocci, Pitzalis, Risso (pts 13' Marchetti), Mainardi (pts 7' Caruso), Sanfilippo, Bombieri (st 20' Casetta, sts 15' Viro). A disp. Cadili, Ruggiero. All. Tempo
COLLEGNO PARADISO: Sganga, Bodo, Roasio, Scrigna, Molino, Diciccio, Ferrero, Gjeka, Fantini, Bongiorno, Di Santo. A disp. Ferro, Contestabile, Roman, La Russa, Bracconcini, Morana, Zingarelli, Bradu, Iacob. All. De Filippo

Registrati o fai l'accesso e commenta