Martedì, 04 Ottobre 2022
Lunedì, 19 Settembre 2022 17:14

Under 17 Regionali / Il punto - Sarà duello tra Chisola e Nichelino? Un Rosta carico si prepara al Grande Slam

Scritto da
Luigi Munno - Rosta (qui al Nichelino) Luigi Munno - Rosta (qui al Nichelino)

IL PUNTO SULLA 1^ GIORNATA - Nessuna grossa sorpresa, ma tanti gol in questa prima giornata di campionato. Alcune big partono con il freno a mano tirato, tanti pareggi pirotecnici, alcuni che fanno rumore.
 


GIRONE A

Se i presupposti sono quelli visti in questa prima giornata, il girone A si prospetta scoppiettante fino alla fine. Tante reti, partite tirate e alcune squadre che mostrano subito i muscoli.
Spicca la vittoria del Volpiano, che in casa, sotto di due reti all'intervallo contro l'Ivrea, rientra in campo con il fuoco addosso e nei primi tre minuti ha già ribaltato il risultato, chiudendo poi con un tennistico 6-2.
E gioca a tennis anche una scatenata Biellese, mettendo in mostra le doti balistiche di Stella, autore di una tripletta (più un palo centrato). Per la Strambinese esordio decisamente complicato, anche se il crollo è avvenuto solo nella ripresa. Serviranno altre gare per capire il loro vero potenziale.
Inizia alla grande anche il Casale di Alberto Piazza, ma l'Accademia Borgomanero ha dato battaglia e il pirotecnico 5-3 finale ha regalato emozioni fino all'ultimo respiro.

Molto più incerte le altre gare.
Intensa la sfida tra Sparta Novara e Città di Baveno, con gli ospiti ad imporsi 3-2 sul campo avversario. Un risultato che fa ben sperare il tecnico Erald Mersini, arrivato quest'anno dopo l'eccellente scorsa annata, passata alla guida dell'Under 16 dell'Arona: "La squadra ha un buon potenziale, nonostante abbia perso alcuni elementi di valore. Sono però arrivati 4 o 5 ragazzi, tra cui Hilali, che daranno una grossa mano. Sarà un bel campionato divertente".
Con lo stesso risultato centra la prima vittoria il Verbania. Si decide tutto nel primo parziale, ma dopo una partenza lampo i ragazzi di Corghi vedono il ritorno prepotente della RG Ticino, capace di tornare in gara prima del duplice fischio. Nella ripresa però non arriveranno altre reti e i verbanesi possono festeggiare.
Di misura e a domicilio l'affermazione del Città di Cossato. Vogliono confermarsi gli azzurro gialli, dopo che la scorsa stagione sfiorarono l'accesso alla fase finale e partono subito con una buona vittoria contro l'Union Novara di Piero Lizza, capace lo scorso anno di portare alla salvezza un gruppo contro le previsioni di inizio stagione. Sconfitta che amareggia il tecnico, visto che dopo aver colto il pari con Ago l'incontro sembrava andare sui binari giusti, ma nella ripresa non sono riusciti a tenere lo stesso livello di gioco, subendo poi la rete decisiva di Ragno.
Chiude la giornata il pari tra Turricola Terruggia e Borgosesia. Primo punto all'esordio per i padroni di casa, grazie a Corona, ora per loro trasferta in casa RG Ticino, mentre i granata attendono lo Sparta Novara.

GIRONE B

Inizia molto bene l'Alpignano in casa del BSR Grugliasco, ma il rotondo risultato finale è arrivato al termine di una gara comunque ben giocata dai padroni di casa. Dello Monaco rimonta subito lo svantaggio e per larghi tratti di gara i bianco rossi tengono bene il campo dando tutto. Poi la forza degli avversari viene fuori e i 3 punti vanno ad Alpignano, ma si è visto lo spirito giusto per puntare alla salvezza.
Spirito che servirà anche al Lucento di Alessandro Pierro, che inizia con un pesante 5-0 in casa Pro Eureka. "Questo gruppo deve puntare alla salvezza. Sarà molto dura lo sappiamo, ma ci proveremo" le parole del tecnico lucentino. E il prossimo weekend vedrà proprio Lucento e BSR Grugliasco sfidarsi, un incontro che offrirà indizi più affidabili sul valore delle due squadre.
Vince anche un'altra delle favorite, ovvero il Lascaris, ma che fatica in casa del PDHA Evançon. Ottima gara dei valdostani, che cedono solo alla mezz'ora del primo tempo ad Adamo, ma possono trarre molto giovamento da una prestazione simile, al cospetto dei campioni regionali di Under 16. Ora per i bianconeri esordio in casa con la Rivarolese, da non sottovalutare vista anche l'ottima verve mostrata dai ragazzi di Scalone. Il 4-1 sullo Spazio Talent Soccer è un buon biglietto da visita per questo inizio di stagione, mentre gli ospiti dovranno resettare subito, visto che ospiteranno in casa la Torinese, diretta concorrente per la salvezza.
Torinese che bagna il suo esordio con una sconfitta di misura, passa il Rosta di Luigi Munno. Il tecnico che tanto bene ha fatto lo scorso anno con l'Under 16 del Nichelino Hesperia tiene alta la concentrazione: "Bene la vittoria, anche se abbiamo sprecato davvero tanto. Il gruppo comunque promette bene, buona la prima e ora testa alla finale del Grande Slam di giovedì (22/09)".

Chiudono la giornata due pareggi. I finalisti del SuperOscar del Vanchiglia si salvano nel finale con Nissen, evitando la sconfitta sul campo di un VDA Charvensod che potrà essere un bello scoglio per tutti.
Stesso risultato tra Cenisia e Quincinetto Tavagnasco, partita ostica, come lo saranno tutte, come sottolinea il tecnico del Quincinetto Paolo Contiero: "La prestazione c'è stata e darei un 7 a tutti i ragazzi, non siamo soddisfatti del risultato, abbiamo creato, ma alla fine bravi anche gli avversari. Dobbiamo capire che in questo raggruppamento nessuna gara sarà semplice, se si vuole vincere bisogna dare qualcosa in più. Lavoreremo per continuare a migliorare le nostre prestazioni".

GIRONE C

Esordio in scioltezza per il Chisola di Luca Mezzano, fresco campione del SuperOscar. Così come nella finale, arriva un 5-1 anche all'esordio in campionato. Troppa la differenza con un pur volenteroso Caraglio, che trova la rete della bandiera con Andrea Dalmasso e sa che sono altre le gare da vincere per poter puntare alla salvezza.
Chi il Chisola lo ha già battuto è stato il Nichelino Hesperia, che si conferma e supera 4-1 la Cheraschese. Un risultato rotondo che non sorprende per le qualità dei padroni di casa, ma stupisce per l'autorevolezza mostrata al cospetto di un avversario che lo scorso anno si è conquistato le fasi finali.
E' l'unica vittoria in casa, visto che oltre al Chisola anche Giovanile Centallo e Fossano passano a domicilio. I primi ringraziano Guttero per la doppietta che stende la Saviglianese, rendendo vano il momentaneo pari di Valentin Chelarescu. I secondi fanno loro il derby con il Salice, dando un dispiacere proprio al loro ex tecnico Mattia Golinelli, che come l'anno scorso è chiamato al difficile compito di portare alla salvezza i suoi ragazzi.

Chiudono tre pareggi, dai tratti anche sorprendenti.
Il Bra viene bloccato in casa dal Beiborg, che esordisce ai Regionali con un ottimo punto. Ottima reazione dopo la rete subita da Cia in chiusura di primo tempo e buona tigna mostrata in un finale giocato con l'uomo in meno.
Strappa un pari di qualità anche la Bruinese, che blocca in casa il Pinerolo. Becchio illude dal dischetto al 45' del primo parziale, ma ci pensa Sconfienza a fissare il risultato. Padroni di casa che con un po' di attenzione in più potevano anche portarla a casa, ma devono altresì ringraziare l'estremo difensore Pomatto, capace di sventare un calcio di rigore a 10' dal termine.
Chiude lo spettacolare 4-4 tra Busca e Cuneo Olmo, partita divertente ed infinita, con risultato che fa sicuramente più contenti i padroni di casa, vista la qualità degli ospiti.

GIRONE D

Diversi pareggi e risultati decisamente rotondi al termine dei primi 90' di gara.
Chieri e Novese si dimostrano scogli troppo ardui da superare per Beppe Viola e Moderna Mirafiori, ma sicuramente i primi possono essere maggiormente soddisfatti. Al cospetto degli azzurri disputano un grandissimo primo tempo, chiuso sotto di una sola rete. Nella ripresa poi la gara viene risolta già in apertura, ma resta la consapevolezza di non aver sfigurato al cospetto di un avversario di tale livello.
Discorso simile per il Canelli, che viene sì strapazzato dal fortissimo Acqui di Gianluca Oliva per 6-1, ma salva l'onore con Laiolo con la rete della bandiera e può dirsi soddisfatto per la voglia messa in campo dai suoi ragazzi, che nonostante il pesante passivo non hanno mai smesso di lottare.
Chiude la giornata di grandi vittorie esterne quella dell'Albese, che con un perentorio 5-1 sul campo del KL Pertusa inizia al meglio il suo campionato.

I finalisti di Under 16 dell'Asti cominciano con un pari. Non semplice la sfida alla Cbs di Miles Renzi e infatti viene fuori un incontro da brividi. Bravissimi gli astigiani a non disunirsi dopo l'uno-due subito nella ripresa in cinque minuti ad opera di Achino e Celano e nel finale strappano il pari con Abela, dopo che Brenchio aveva accorciato.
Piacevole anche il 2-2 tra Alba Calcio e Bacigalupo. "Considerando le tre assenze pesanti di capitan Badenchini, Santoro e Giannini e altri tre influenzati e recuperati all’ultimo per la panchina, direi molto bene. Abbiamo affrontato un’ottima squadra che nel primo tempo ha giocato decisamente meglio di noi, siamo stati bravi a recuperare entrambi gli svantaggi e poi sul 2-2 potevamo anche vincerla. Ottimo secondo tempo, buon pareggio da cui partire" le parole di mister Fabio Maiani del Bacigalupo.
Chiude l'1-1 tra Moncalieri e SG Derthona. Partita intensa, chiusa con un espulso a testa e il bicchiere mezzo pieno per i padroni di casa. Bene per la rimonta al cospetto di un avversario di spessore, ma resta il rammarico per i tre legni presi, che avrebbero potuto indirizzare altrimenti la gara.

Registrati o fai l'accesso e commenta