Lunedì, 27 Maggio 2024
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 798

Giovedì, 23 Marzo 2017 16:14

Allievi - Rigatony Cup: Bsr Grugliasco e Vanchiglia in vantaggio su Rapid Torino ed Hesperia. Ma il campionato potrebbe complicare le cose

Scritto da

SPONSORIZZATA / GIRONE B - La squadra di Bellanova - probabilmente già fuori dalla corsa per le fasi finali - parte in vantaggio su tutte le altre per il passaggio del turno. Poi i granata di Brighenti che però sarà in piena lotta per i primi posti del campionato regionale. Le altre due squadre potrebbero (e vorrebbero) approfittarne, Marco Baldi: "Ottimo torneo, un plauso agli organizzatori. Per noi sarà una grande occasione"

 

Dopo la presentazione del girone A, proseguiamo parlando di Bsr Grugliasco, Vanchiglia, Rapid Torino e Nichelino Hesperia. Ovviamente inserite nel girone B: lo facciamo grazie alle dichiarazioni dei loro allenatori Bellanova, Brighenti, Baldi e Militello. 

Le foto dell’evento e tutte le informazioni utili potete trovarle sulla pagina facebook Soccer OrganizzazionEventi sportivi.

 

GIRONE B

BSR GRUGLIASCO
Il Bsr Grugliasco di Christian Bellanova è una delle due squadre “regionali” inserite nel girone B. La filosofia del torneo, infatti, vuole che in ogni girone figurino due squadre che partecipano ai Regionali e due ai Provinciali, questo per garantire a tutti la possibilità di andare fino in fondo. Bellanova si dice realista sulla situazione della sua squadra e commenta: “Il nostro campionato è stato come ce lo aspettavamo, ci sono squadre più attrezzate per andare avanti, penso a Cuneo, Atletico Torino o Chisola. Per noi la Rigatony Cup – continua – è una vetrina importante per confrontarci con squadre diverse”.

Sull’obiettivo del Bsr Grugliasco al torneo pasquale, il tecnico ammette: “Speriamo di essere un po’ più fortunati rispetto al campionato, vogliamo onorare questo torneo e cercheremo di vincerlo. Altre squadre magari saranno impegnate nella lotta per i primi due posti e quindi avranno la testa al campionato, forse questo potrà essere a nostro favore per raggiungere l’obiettivo”: vincere la prima edizione della Rigatony Cup.

 

VANCHIGLIA
La situazione del Vanchiglia, invece, è diversa. La squadra allenata da Giorgio Brighenti è una di quelle compagini di cui ha parlato Bellanova, il suo tecnico infatti commenta: “Ho visto che il torneo comincia quando mancheranno due giornate di campionato. In quel momento probabilmente i giochi non saranno fatti, ma quasi. Subito dopo Pasqua infatti dovremo giocare con il Pedona, che oggi è una pretendente alla fase finale come noi”. Sulla Rigatony Cup, Brighenti aggiunge: “Mi sembra un ottimo torneo con tutte le migliori squadre, ci servirà per fare giocare tutti. Sono tante partite e c’è da gestire le energie dei ragazzi, penso che le squadre con le rose più ampie saranno quelle ad arrivare in fondo”.

Insomma, obiettivo numero uno per il Vanchiglia rimangono le fasi finali regionali, ma Brighenti conclude così: “Quest’anno abbiamo fatto due tornei e li abbiamo vinti entrambi. Vincere è sempre bello, e poi c’è da dire che quando scendi in campo – anche se in un torneo – giochi sempre per vincere. Mi auguro di arrivare a due giornate dalla fine con una buona posizione in classifica, da tre partite siamo tornati in carreggiata ma domenica la sfida con il Colline Alfieri è importantissima. Oggi la nostra priorità è il campionato, quando arriverà l’ora di giocare la Rigatony Cup cercheremo di onorarla facendo il nostro meglio. Quando giochiamo diamo sempre il 100%”.

 

RAPID TORINO
Il Rapid Torino disputa il campionato provinciale di Torino ed è allenato da Marco Baldi che commenta così la Rigatony Cup: “Mi sembra un ottimo torneo, organizzato bene e con squadre di ottimo livello. Voglio fare un plauso a chi lo ha organizzato (Soccer OrganizzazionEventi, ndr) perché mi sembra che abbia un ottimo potenziale. Siamo contenti – continua l’allenatore del Rapid 2000 – di partecipare ad un torneo di questo tipo”.

Sul momento del suo Rapid Torino, Baldi si pronuncia così: “Siamo un po’ calati ultimamente, nel primo girone di qualificazione avevamo fatto bene qualificandoci dietro alle 4 big: Chisola, Atletico Torino, Cbs e Chieri. In quella occasione siamo stati molto bravi, mentre nel ritorno di questa fase siamo andati calando”. La Rigatony Cup, quindi, calza a pennello per il Rapid Torino: “Questo torneo sarà un’ottima occasione per dimostrare il nostro valore e quello che sappiamo fare, sono convinto che sia di più di quello che stiamo mostrando oggi”.

 

NICHELINO HESPERIA
La quarta ed ultima squadra che si giocherà l’accesso alla fase ad eliminazione diretta della prima Rigatony Cup è il Nichelino Hesperia. La squadra di Roberto Militello – come racconta lo stesso mister – non ha grosse pretese: “Sappiamo di non essere oggi una squadra all’altezza delle big piemontesi. Abbiamo un ottimo 2001 e un discreto 2000, per questo motivo alla Rigatony Cup ci presenteremo con una squadra mista. Sia per arrivare ad un numero congruo, viste le numerose partite ravvicinate, sia per far fare esperienza ai ragazzi più giovani in ottica futura”.

E poi Militello continua: “Andremo a giocarcela con le altre squadre con estrema serenità, tutto quello che verrà sarà di guadagnato. Sono convinto – ammette – che potremo fare bene, il calcio è fatto di delusioni e di sconfitte, non ci poniamo limiti”. L’allenatore del Nichelino Hesperia conclude: “Sarà un palcoscenico per i ragazzi, alcuni sono bravi e chissà che non possano mettersi in mostra con squadre di spessore. Si può vincere o perdere, ma l’intento è quello di far crescere i ragazzi. Questa è la mia filosofia, perfettamente condivisa con la società”.

Registrati o fai l'accesso e commenta