Mercoledì, 07 Dicembre 2022
Lunedì, 26 Settembre 2022 16:47

Under 16 Regionali / Report - Dalla Biellese alla grande vittoria della Sisport. Dalla rimonta del Salice al poker di El Bentaoui

Scritto da
Luca Debernardi - Biellese Luca Debernardi - Biellese

IL PUNTO SULLA 2^ GIORNATA - Le parole dei protagonisti e il punto sulla classifica. El Bentaoui vola in vetta alla marcatori. L'onestà del tecnico della Biellese Debernardi. Nel girone D si rischia molto presto di creare una vera spaccatura tra prime posizioni e retrovie.
 


GIRONE A

Dopo le 26 reti della prima giornata arriva una pioggia di gol in questa seconda, sono ben 42. Il cui grosso è stato realizzato in quattro partite: Sparta Novara, Pro Eureka e Accademia Borgomanero volano in scioltezza, la Biellese se ne regala 9, ma il risultato è a dir poco esagerato. E' lo stesso allenatore bianconero Luca Debernardi a rimarcarlo, sottolineando la bontà del Casale, avversario di giornata: "Loro nel primo tempo hanno dato molto, riuscendo anche a passare in vantaggio. Nella ripresa sono venuti meno, ma il risultato non deve far pensare ad un incontro a senso unico. Il passivo è bugiardo, sono stati bene in campo e ci hanno messo in difficoltà diverse volte".

Con Biellese e Pro Eureka a punteggio pieno anche l'Ivrea dopo il 4-1 all'Oleggio e ora occhi puntati a sabato prossimo, quando a Settimo ci sarà lo scontro diretto tra le squadre di Isaia e Talentino.
Bene il Città di Baveno, che espugna Romagnano con una rete per tempo, mentre i campioni del Super Oscar del Volpiano Pianese vengono bloccati in trasferta dalla Juventus Domo.

GIRONE B

Dopo il pari alla prima giornata Lascaris e Lucento si prendono la prima vittoria stagionale facendo scorpacciata di reti. Ora i bianconeri testeranno le ambizioni del Vanchiglia, che dopo due giornate si trova a punteggio pieno senza neanche una rete subita. Merito soprattutto di Scardigno, che in questa tornata ha sventato un calcio di rigore.
Con i granata a 6 lunghezze il VDA Charvensod, che in due giornate ha avuto la meglio di avversari tutt'altro che semplici. Ottimo il 3-2 rifilato a domicilio all'Alpignano, squadra ancora in rodaggio, ma mai facile da affrontare. Ora testa al Leinì, che strappa il primo punto contro la Virtus Mercadante, ma senza fare salti di gioia: "Abbiamo fatto due grossi errori che ci sono costati i gol, - dice il tecnico Sponzilli - poi abbiamo sempre cercato di giocare, mentre loro provavano a colpirci di rimessa. Nel finale poi il loro portiere ha salvato il risultato con un grande intervento".

Buon pari invece tra Cenisia e Pianezza, due squadre che daranno molto fastidio a tutti in questa stagione. Mentre il Borgaro Nobis bagna l'esordio casalingo con la prima vittoria, a farne le spese il Venaria.

GIRONE C

La vittoria del giorno è del Chisola, che espugna Pinerolo non senza patemi e resta a punteggio pieno. Con i vinovesi la Giovanile Centallo, decisamente più in scioltezza sul campo del Beiborg.
Non perde terreno il Cuno Olmo, che sempre per 1-0 ha la meglio del Nichelino Hesperia e resta in compagnia del Bra (prima vittoria con un pirotecnico 5-3 sul campo della Saviglianese) e della Cheraschese. Nero stellati che vanno sopra di due reti, ma subiscono nella ripresa la veemente reazione del Salice, che agguanta il pari per la soddisfazione del tecnico Giachino che loda la "grande rimonta di carattere" dei suoi ragazzi. 
Primi punti con vittoria per il Caraglio, trascinato dalla doppietta di Caramia; e per l'Area Calcio Alba Roero, che travolge una Roretese impotente in questo turno, dopo che alla prima non aveva sfigurato, nonostante la sconfitta, al cospetto di una forza come il Pinerolo.

GIRONE D

Quattro le squadre a punteggio pieno e quattro ancora a secco di punti.
Riflettori tutti sulla Sisport, che piega il Chieri dopo un incontro tirato, ricco di occasioni da una parte e dall'altra soprattutto nel primo parziale. Nella ripresa poi si risolve tutto in due azioni: la rete decisiva di Colletto al 20' e il rigore parato da Lonegro al 30' che impedisce agli azzurri di pareggiare.
Bellissima anche la vittoria della Cbs sul Derthona, figlia di un incontro intenso e ben disputato da entrambe. Ai padroni di casa non bastano i gran gol da fuori di Marzi e Vay, rossoneri più attenti e seconda vittoria di fila centrata.
Con l'Asti che dilaga con l'Asca (scatenato El Bentaoui) e prepara ora la complicata trasferta sul campo del Chieri, è la Novese l'ultima compagine a pieni punti. Regolato il KL Pertusa, non senza affanni, come sottolinea il dirigente Andrea Brignoli: "Siamo passati avanti subito, poi abbiamo dato il via ad un incontro intenso. Loro sono una squadra rognosa da affrontare, sia in casa che fuori, alla fine è andata bene e siamo riusciti a chiuderla nella ripresa. Siamo solo alla seconda di campionato, ma siamo soddisfatti, per ora le aspettative sono rispettate e il gruppo è unito".

Con il Pertusa a 0 punti anche il Cit Turin, vedremo nella sfida del prossimo weekend chi delle due si imporrà. Cit Turin che cade con la Fortitudo di Edoardo Cazzolla, che così come il Pozzomaina contro il Turricola Terruggia, saluta i primi punti. Ora due sfide proibitive da giocare in casa (per la Fortitudo il Derthona, per il Pozzomaina la Sisport), mentre il Turricola Terruggia cercherà il pronto riscatto con un'altra squadra che ha rotto gli indugi questo weekend, ovvero l'Acqui.
La vittoria sul campo del Beppe Viola vale doppio, arrivando contro un diretto avversario e nel finale, ma per i padroni di casa è il secondo incontro dove si perdono punti a fine gara e l'allenatore Luigi Caldarella non nasconde il rammarico: "E' stata una partita dura, con tanto agonismo, ma con un arbitro che lasciava molto correre. In un finale ricco di capovolgimenti di fronte, dove cercavamo la rete, purtroppo abbiamo preso questo angolo dove abbiamo sbagliato ancora su palla inattiva. Purtroppo è andata così".

Registrati o fai l'accesso e commenta