Giovedì, 13 Giugno 2024
Martedì, 03 Febbraio 2015 12:07

Allievi fascia B regionali - I migliori 18 del fine settimana

Scritto da

Ecco una selezione dei protagonisti dell'ottavo turno di campionato: Bonofiglio, Larosa, Samarotto, Davidoiu, Bersano e tanti altri

Bonofiglio (Fossano): alla vigilia era in dubbio per influenza, alla fine scende in campo e risulta tra i migliori in campo grazie alla parata decisiva su Rossanino nel delicato match terminato 0-0 contro l’Asti.

Testolina (Colline Alfieri): il terzino sinistro di Farello è una costante spina nel fianco per il Chisola. Attento in copertura, si rende pericoloso con accelerazioni sulla fascia in una gara contraddistinta da molti gol e terminata con la vittoria della squadra di Mercuri per 5-3

Caligaris (No.Ve.): nel bel successo interno contro il Volpiano, il centrale di difesa gioca un’eccellente partita limitando le offensive della squadra di Scanavino. 

Larosa (Venaria): settimana scorsa era entrato in top11 il suo collega Caricchia. Questa volta tocca all’ex Pro Vercelli, simbolo di una retroguardia che ha subito 2 gol in 6 partite facendo dell1-0 il proprio must. L’amarezza per l’eliminazione dello scorso anno contro la J Stars sembra già alle spalle.

Davidoiu (Sparta Novara): quando il trattore è in giornata, non ce n’è per nessuno. Doppietta nella rimonta casalinga contro il Cenisia: primo gol di testa su assist di Curino e raddoppio segnato con astuzia dopo mischia in area di rigore.

J. Testa (Pinerolo): l’esterno destro firma una doppietta nel 5-2 del suo Pinerolo contro la Cbs: primo gol direttamente da punizione e secondo dopo azione da sinistra confezionata da Restaldi ed Etzi.

Samarotto (Junior Biellese): in una gara in cui il tecnico Ariezzo boccia gran parte dei suoi giocatori (“Il Santhià meritava il pari, noi i soliti superficiali. I 4 difensori sono da arrestare, meriterebbero tutti 4 in pagella”), il trequartista ex di turno segna due gol nel successo per 4-2. Girata al volo di esterno sul  secondo palo e infilata centrale facendo sedere il portiere.

Sardo (Atletico Torino): alla sua prima presenza da titolare nel campionato regionale, il centrocampista gioca una partita di grande sostanza e qualità senza far rimpiangere i molti giocatori squalificati. 

Guastella (J Stars): dalla Sicilia con furore, il prodotto di Vincenzo Catera esordisce con gol nel successo 2-1 in casa del Casale. Entrato da una ventina di minuti, il centrale altro 1.85 metri segna di tacco dopo corner di Sorrentino permettendo ai bianconeri di Di Bartolo di centrare la 17° vittoria consecutiva.

Tomaselli + Forto (Borgosesia): semplicemente devastanti. I due esterni offensivi del 4-3-3 di Amorosi fanno impazzire la Pro Settimo che fino a sabato scorso aveva la miglior difesa con soli due gol incassati. Nel giro di 80’ l’ormai ex capolista di Isaia ne subisce ben sei, un inedito per il giovane allenatore settimese. Per Tomaselli il weekend diventa perfetto grazie al gol segnato con gli Allievi nel successo in casa dello Sporting Bellinzago.

La Ganga (Asti): nello 0-0 di Fossano, il centrocampista entra ancora una volta in top11. In 80’ cambia tre ruoli dopo il passaggio da parte di mister Tona dal 4-3-3 iniziale al 4-4-2

Ferrandino (Pro Settimo): esordio felice a livello personale, ma quantomeno turbolento a livello di squadra. Appena sbarcato dal pianeta Alpignano, lui segna una doppietta ma la sua Pro Settimo perde 6-4 contro il Borgosesia. Straordinario uno dei due gol, messo a segno con un tiro di controbalzo a incrocio da 20 metri. Di certo un valore aggiunto che farà comodo a Fabio Isaia.

Alessio Manzoni (Verbania): Il “Fuorilegge” dell’area di rigore è tornato! Tripletta nel successo interno contro l’Orizzonti United. Il più bello dei tre siglato con un violento colpo di testa all’incrocio dopo calcio d’angolo.

Filippone (Chisola): due reti e tanto movimento per “Peter” Filippone. Magari meno appariscente dei vari Allotta e Savino, lui è sempre una certezza e una garanzia di gol e impegno per l’allenatore. Contro il Colline Alfieri segna di piede e di testa su cross di Costante.

Tulosai (Velanzana Mado): la Valenzana Mado è tornata a graffiare: merito del nuovo allenatore Passi e del bomber ex Alessandria. L’anno scorso vero mattatore da gennaio ad aprile, questa stagione era ancora fermo a zero. Contro il Chieri si è risvegliato il suo istinto da killer e la tripletta messa a segno è un qualcosa da raccontare a tutti i compagni di classe. 

Bersano (Aygreville): entra nel secondo tempo ed è – parole di Telesforo – “L’unico a capire come andava interpretata la partita”. In effetti dopo il suo ingresso a gara in corso mette a segno il gol decisivo (pallonetto all’incrocio dopo partenza dalla trequarti)  nel sofferto 2-1 contro il Barcasalus. Una vittoria che soddisfa solo a metà l’allenatore dell’Aygreville: “Per noi è un periodo non facile dal punto di vista mentale. Una volta in vantaggio ci siamo intimoriti non riuscendo a giocare bene come al solito. Sono contento solo del risultato. Oggi poca personalità e troppa paura di non vincere”.

All. Guerino Molle (Città di Baveno): terza vittoria consecutiva contro squadre considerate (almeno a inizio stagione) superiori e secondo posto consolidato alle spalle del Venaria. Difficile immaginare un inizio migliore per un Baveno caduto solo in casa dei Cervotti e che potrà chiudere il girone d’andata staccando in classifica l’Aygreville nello scontro diretto di settimana prossima.

 

Registrati o fai l'accesso e commenta