Giovedì, 11 Agosto 2022
Domenica, 16 Maggio 2021 09:57

La rinascita del San Mauro: società più forte con Vincenzo Piazzoli e Marco Capra

Scritto da
Marco Capra Marco Capra

NOVITA’ - Ufficiali gli arrivi dell’ex Settimo, che sta costruendo una Prima squadra forte, e dell’ex allenatore del Vanchiglia, direttore tecnico. Con Massimiliano Albicenti, Leo Di Natale e Gigi Maggia, ora la struttura societaria è completa


“È ufficiale, è partita da oggi la mia nuova avventura a San Mauro come direttore tecnico dalla prima squadra a tutto il settore giovanile e uno sguardo anche alla scuola calcio. Società che vuole rinascere con obiettivi e idee nuovi, come il mio ruolo, che non sarà quello di imporre nulla a nessuno ma di supporto a mister, giocatori e genitori”.

Così Marco Capra, ex allenatore del Vanchiglia, annuncia il suo ingresso nella società del presidente Gerardo Angelicchio. La società del parco Einaudi sogna di tornare ai fasti di qualche anno fa, quando la gestione del trio Valentino Scoglietti, Massimo Bosco e Gigi Milazzo l’aveva riportata ai vertici del calcio regionale, mentre dalla stagione 2018/2019 i tesserati (e i risultati) sono scesi in caduta libera.

Una buona società la fanno le persone: il San Mauro sembra finalmente indirizzato sulla strada giusta, vista la struttura societaria che si sta formando intorno al direttore generale Massimiliano Albicenti, al direttore sportivo del settore giovanile Leo Di Natale e al responsabile della scuola calcio Gigi Maggia, in pista già da un anno. Oltre a Marco Capra, è infatti tornato a San Mauro Vincenzo Piazzoli, dopo l’esperienza biennale al Settimo, che sta costruendo una prima squadra competitiva e dalla forte impronta “sanmaurese”.

Le novità non sono certo finite qui: arriveranno allenatori e giocatori, il parco Einaudi tornerà ad essere popolato com’era fino al 2018. E non dimentichiamoci della dichiarazione d’intenti di Marco Capra, in un’intervista che ci aveva concesso quando aveva lasciato il Vanchiglia (clicca qui): “sogno una società tutta mia”, diceva. Che il ruolo di direttore tecnico sia solo il primo passo?

Registrati o fai l'accesso e commenta