Domenica, 21 Luglio 2024

SORTEGGI - 15 società partecipanti per ciascuna delle 10 categorie coinvolte, 158 squadre, 288 partite: i numeri del torneo sono già impressionanti. Le categorie agonistiche in campo dal 30 agosto all’8 settembre, finali di Esordienti e Pulcini tea sabato 21 e domenica 22 settembre, festa finale e premiazione sabato 28 settembre a Savigliano


Tre anni fa era l’idea “visionaria” di Matteo Pipino. Oggi è una solida realtà, con dei margini di crescita ancora enormi: il SuperOscar di Cuneo si prepara alla sua terza edizione con la consapevolezza di essere diventato un torneo importante, con pochi eguali nella provincia Granda. Lo dicono i numeri - 158 squadre partecipanti e 2000 atleti in campo, per un totale di 288 partite giocate - e lo dicono soprattutto le società partecipanti, che ogni volta crescono. L’edizione 2024 vedrà 15 squadre per categoria ai nastri di partenza, con esordi prestigiosi come quelli di Cuneo Olmo, Fossano e Busca, che andranno a contendere il primato alla Giovanile Centallo, bi-campione in carica.

La formula è simile a quella del SuperOscar del calcio giovanile torinese, che di edizioni sulle spalle ne ha ben 45: ogni categoria ha il suo torneo, ma alla fine vince la società che ha ottenuto il maggior punteggio in generale. Nell’edizione 2023 la Giovanile Centallo aveva vinto la classifica generale, grazie ai successi della scuola calcio, davanti ad Area Calcio Alba Roero e Morevilla. Nelle singole annate, si erano imposti Caraglio 2007 e 2008, Monregale 2009, Centallo 2010 e 2011, Saluzzo 2012, Area Calcio Alba Roero 2013 e ancora Centallo 2014.

“Sono contentissimo della risposta che ci danno le società - commenta Matteo Pipino - perché vedo che ormai tutti vogliono partecipare: stiamo crescendo di anno in anno, ma siamo consapevoli di essere solo all’inizio di un percorso ancora tutto da scrivere. Per questo voglio ringraziare tutti i presidenti e i responsabili delle società, quelle che sono campo base e quelle che partecipano, per il sostegno che mi danno. Da solo non vai da nessuna parte, tutti insieme possiamo dare qualcosa in più ai ragazzi della provincia di Cuneo”.

Le date e i regolamenti della manifestazione variano rispetto alle varie annate. Le quattro categorie dell’agonistica iniziano tra il 30 agosto e il 1° settembre con i triangolari della fase eliminatoria; passano le prime più la migliore tra le seconde, che giocheranno altri due triangolari di semifinale; le finalissime si giocheranno tra venerdì 6 e domenica 8 settembre, ognuna sul suo campo base (Under 17 a Caraglio, Under 16 a Marene, Under 15 a Pedona e Under 14 a Morevilla). 

Per quanto riguarda la scuola calcio, la fase eliminatoria degli Esordienti va dal 14 al 21 settembre, finali 22 settembre sui campi base, Monregale per i 2012 e Salice per i 2013. I Pulcini iniziano nella stessa data ma finiscono sabato 21 settembre, con i 2014 a Caraglio e i 2015 a Marene. I 2016 (fuori classifica) disputeranno una manifestazione domenica 15 settembre a Cuneo, mentre la giornata dedicata ai 2016, sabato 28 settembre allo stadio Morino di Savigliano, coinciderà con la festa finale e la premiazione delle vincenti del terzo SuperOscar del calcio giovanile cuneese.

UNDER 17 (campo base Caraglio)
Girone A: Fossano, San Benigno, Saviglianese
Girone B: Monregale, Boves, Busca
Girone C: Valle Varaita, Albese, Infernotto
Girone D: Giovanile Centallo, Caraglio, Saluzzo
Girone E: Cuneo Olmo, Valle Po, Morevilla

UNDER 16 (campo base Marene)
Girone A: Valle Po, Cuneo Olmo, Morevilla
Girone B: Saluzzo, Busca, Fossano
Girone C: Albese, Pedona, Infernotto
Girone D: Salice, Monregale, Giovanile Centallo
Girone E: Caraglio, Saviglianese, Roretese

UNDER 15 (campo base Pedona)
Girone A: Cuneo Olmo, Busca, Saviglianese
Girone B: Morevilla, Bisalta, Monregale
Girone C: Salice, Fossano, Valle Po
Girone D: Infernotto, Giovanile Centallo, San Benigno
Girone E: Caraglio, Saluzzo, Pedona

UNDER 14 (campo base Morevilla)
Girone A: Roretese, Saviglianese, Salice
Girone B: Pedona, Monregale, Caraglio
Girone C: Busca, Cuneo Olmo, Valle Po
Girone D: Morevilla, Fossano, Albese
Girone E: Infernotto, Saluzzo, Giovanile Centallo

ESORDIENTI 2012 (campo base Monregale)
Girone A: Saviglianese, Monregale, Albese, Caraglio
Girone B: Saluzzo, Dogliani, Fossano, Cuneo Olmo
Girone C: Marene, Giovanile Centallo, Busca, Infernotto
Girone D: Roretese, Salice, Morevilla, Pedona

ESORDIENTI 2013 (campo base Salice)
Girone A: Morevilla, Cuneo Olmo, Valle Varaita, Marene
Girone B: Saviglianese, Sant’Albano, Fossano, Monregale
Girone C: Infernotto, Salice, Saluzzo, Giovanile Centallo
Girone D: Roretese, Pedona, Albese, Busca

PULCINI 2014 (campo base Caraglio)
Girone A: Fossano, Saluzzo, Infernotto, Marene
Girone B: Roretese, Cuneo Olmo, Salice, San Benigno
Girone C: Monregale, Saviglianese, Pedona, Busca
Girone D: Morevilla, Caraglio, Giovanile Centallo, Valle Po

PULCINI 2015 (campo base Marene)
Girone A: Busca, Saviglianese, Marene, Roretese
Girone B: Morevilla, Saluzzo, Salice, Caraglio
Girone C: Cuneo Olmo, Pedona, Monregale, Fossano
Girone D: Valle Varaita, San Benigno, Giovanile Centallo, Infernotto

PRIMI CALCI 2016 (campo base Saviglianese)
Girone A: Roretese, Cuneo Olmo, Monregale, Morevilla
Girone B: Caraglio, Saviglianese, Salice, Pedona
Girone C: Giovanile Centallo, Infernotto, Valle Po, Marene
Girone D: Fossano, Saluzzo, Busca, Albese

PRIMI CALCI 2017 (campo base Cuneo Olmo)
Girone A: Saviglianese, Marene, Salice, Pedona
Girone B: Roretese, Giovanile Centallo, Fossano, Saluzzo
Girone C: Caraglio, Infernotto, Albese, Cuneo Olmo
Girone D: Busca, Monregale, Valvermenagna, Morevilla
 

SORTEGGI - 15 società partecipanti per ciascuna delle 10 categorie coinvolte, 158 squadre, 288 partite: i numeri del torneo sono già impressionanti. Le categorie agonistiche in campo dal 30 agosto all’8 settembre, finali di Esordienti e Pulcini tea sabato 21 e domenica 22 settembre, festa finale e premiazione sabato 28 settembre a Savigliano


Tre anni fa era l’idea “visionaria” di Matteo Pipino. Oggi è una solida realtà, con dei margini di crescita ancora enormi: il SuperOscar di Cuneo si prepara alla sua terza edizione con la consapevolezza di essere diventato un torneo importante, con pochi eguali nella provincia Granda. Lo dicono i numeri - 158 squadre partecipanti e 2000 atleti in campo, per un totale di 288 partite giocate - e lo dicono soprattutto le società partecipanti, che ogni volta crescono. L’edizione 2024 vedrà 15 squadre per categoria ai nastri di partenza, con esordi prestigiosi come quelli di Cuneo Olmo, Fossano e Busca, che andranno a contendere il primato alla Giovanile Centallo, bi-campione in carica.

La formula è simile a quella del SuperOscar del calcio giovanile torinese, che di edizioni sulle spalle ne ha ben 45: ogni categoria ha il suo torneo, ma alla fine vince la società che ha ottenuto il maggior punteggio in generale. Nell’edizione 2023 la Giovanile Centallo aveva vinto la classifica generale, grazie ai successi della scuola calcio, davanti ad Area Calcio Alba Roero e Morevilla. Nelle singole annate, si erano imposti Caraglio 2007 e 2008, Monregale 2009, Centallo 2010 e 2011, Saluzzo 2012, Area Calcio Alba Roero 2013 e ancora Centallo 2014.

“Sono contentissimo della risposta che ci danno le società - commenta Matteo Pipino - perché vedo che ormai tutti vogliono partecipare: stiamo crescendo di anno in anno, ma siamo consapevoli di essere solo all’inizio di un percorso ancora tutto da scrivere. Per questo voglio ringraziare tutti i presidenti e i responsabili delle società, quelle che sono campo base e quelle che partecipano, per il sostegno che mi danno. Da solo non vai da nessuna parte, tutti insieme possiamo dare qualcosa in più ai ragazzi della provincia di Cuneo”.

Le date e i regolamenti della manifestazione variano rispetto alle varie annate. Le quattro categorie dell’agonistica iniziano tra il 30 agosto e il 1° settembre con i triangolari della fase eliminatoria; passano le prime più la migliore tra le seconde, che giocheranno altri due triangolari di semifinale; le finalissime si giocheranno tra venerdì 6 e domenica 8 settembre, ognuna sul suo campo base (Under 17 a Caraglio, Under 16 a Marene, Under 15 a Pedona e Under 14 a Morevilla). 

Per quanto riguarda la scuola calcio, la fase eliminatoria degli Esordienti va dal 14 al 21 settembre, finali 22 settembre sui campi base, Monregale per i 2012 e Salice per i 2013. I Pulcini iniziano nella stessa data ma finiscono sabato 21 settembre, con i 2014 a Caraglio e i 2015 a Marene. I 2016 (fuori classifica) disputeranno una manifestazione domenica 15 settembre a Cuneo, mentre la giornata dedicata ai 2016, sabato 28 settembre allo stadio Morino di Savigliano, coinciderà con la festa finale e la premiazione delle vincenti del terzo SuperOscar del calcio giovanile cuneese.

UNDER 17 (campo base Caraglio)
Girone A: Fossano, San Benigno, Saviglianese
Girone B: Monregale, Boves, Busca
Girone C: Valle Varaita, Albese, Infernotto
Girone D: Giovanile Centallo, Caraglio, Saluzzo
Girone E: Cuneo Olmo, Valle Po, Morevilla

UNDER 16 (campo base Marene)
Girone A: Valle Po, Cuneo Olmo, Morevilla
Girone B: Saluzzo, Busca, Fossano
Girone C: Albese, Pedona, Infernotto
Girone D: Salice, Monregale, Giovanile Centallo
Girone E: Caraglio, Saviglianese, Roretese

UNDER 15 (campo base Pedona)
Girone A: Cuneo Olmo, Busca, Saviglianese
Girone B: Morevilla, Bisalta, Monregale
Girone C: Salice, Fossano, Valle Po
Girone D: Infernotto, Giovanile Centallo, San Benigno
Girone E: Caraglio, Saluzzo, Pedona

UNDER 14 (campo base Morevilla)
Girone A: Roretese, Saviglianese, Salice
Girone B: Pedona, Monregale, Caraglio
Girone C: Busca, Cuneo Olmo, Valle Po
Girone D: Morevilla, Fossano, Albese
Girone E: Infernotto, Saluzzo, Giovanile Centallo

ESORDIENTI 2012 (campo base Monregale)
Girone A: Saviglianese, Monregale, Albese, Caraglio
Girone B: Saluzzo, Dogliani, Fossano, Cuneo Olmo
Girone C: Marene, Giovanile Centallo, Busca, Infernotto
Girone D: Roretese, Salice, Morevilla, Pedona

ESORDIENTI 2013 (campo base Salice)
Girone A: Morevilla, Cuneo Olmo, Valle Varaita, Marene
Girone B: Saviglianese, Sant’Albano, Fossano, Monregale
Girone C: Infernotto, Salice, Saluzzo, Giovanile Centallo
Girone D: Roretese, Pedona, Albese, Busca

PULCINI 2014 (campo base Caraglio)
Girone A: Fossano, Saluzzo, Infernotto, Marene
Girone B: Roretese, Cuneo Olmo, Salice, San Benigno
Girone C: Monregale, Saviglianese, Pedona, Busca
Girone D: Morevilla, Caraglio, Giovanile Centallo, Valle Po

PULCINI 2015 (campo base Marene)
Girone A: Busca, Saviglianese, Marene, Roretese
Girone B: Morevilla, Saluzzo, Salice, Caraglio
Girone C: Cuneo Olmo, Pedona, Monregale, Fossano
Girone D: Valle Varaita, San Benigno, Giovanile Centallo, Infernotto

PRIMI CALCI 2016 (campo base Saviglianese)
Girone A: Roretese, Cuneo Olmo, Monregale, Morevilla
Girone B: Caraglio, Saviglianese, Salice, Pedona
Girone C: Giovanile Centallo, Infernotto, Valle Po, Marene
Girone D: Fossano, Saluzzo, Busca, Albese

PRIMI CALCI 2017 (campo base Cuneo Olmo)
Girone A: Saviglianese, Marene, Salice, Pedona
Girone B: Roretese, Giovanile Centallo, Fossano, Saluzzo
Girone C: Caraglio, Infernotto, Albese, Cuneo Olmo
Girone D: Busca, Monregale, Valvermenagna, Morevilla
 

TANTI MOVIMENTI - Difesa tutta nuova in Under 15, con Siccoli della Druentina, Busato dal Volpiano Pianese, Pecchio e Prete dal Pianezza. Confermato in blocco gli Esordienti per l’Under 14 di Marco Barile


UNDER 17 - A CENTROCAMPO ENTRANO DAGNESE, TURCATO E VOLPATO

Rinforzi importanti per il gruppo 2008, che dovrà affrontare il torneo Maggioni-Righi con la guida di Maurizio Tonus. Tra i pali ecco Simone Dina dal Kl Pertusa, che si giocherà il posto con Matteo Rosso. Confermato in blocco il reparto difensivo, maggiori movimenti si registrano a centrocampo, rinforzato da Alex Dagnese dal Vanchiglia, Matteo Turcato dal Gassino e Mattia Volpato dal Caselle. Dalla società rossonera arriva anche l’attaccante Samuele La Marca, in un reparto offensivo che saluta altri due colpi da 90, gli ex Volpiano Pianese Leonardo De Lorenzis e Alex Odello.

UNDER 16 - CHE MURO: SANFILIPPO IN PORTA E TASCHETTA IN DIFESA

Sei colpi, tutti pesanti, per la squadra del 2009, affidata a Giuseppe Squillace. A difendere la porta ecco Loris Sanfilippo, in uscita da Alpignano. In difesa entra Angelo Taschetta, preso dalla Virtus Accademia. Grande qualità in mezzo al campo, con Marco Segretario, ex capitano della Pro Eureka, Alessandro Braccia dal Bsr Grugliasco e Alessio Baudin dal Volpiano Pianese. La bomba in attacco, rinforzato da Emanuele Boldrino, ex Mirafiori.

UNDER 15 - DAVANTI ARRIVANO GENCO E BARANELLO

Tanti i volti nuovi anche nella rosa classe 2010. L’allenatore Mario Gentile avrà una difesa profondamente rinnovata, con Christian Siccoli della Druentina, Christian Busato dal Volpiano Pianese, Davide Pecchio e Simone Prete, entrambi presi dal Pianezza. Dalle foxes arriva anche il centrocampista Diego Delli Santi, in un reparto che accoglie anche Samuele Cardamone dal Vallorco e Cristian Cammarota dalla Pro Eureka. Il compito di fare gol è affidato a Matteo Genco, in uscita dal Chieri, e Cristian Baranello dal Caselle.

PANCHINE - Il nuovo allenatore dei 2010 arriva dal Gattinara. Rimangono in società Cristian Fornara (Under 19), Edoardo Finati (Under 17), Stefano Talarico (Under 16) e Massimo Calleri (Under 14)


È Antonio Lot l’unico volto nuovo nell’organigramma tecnico del settore giovanile dell’Accademia Borgomanero: l’ex Gattinara prenderà la squadra Under 15. Per le altre panchine, il responsabile Maurizio Ferlaino ha confermato gli allenatori già operativi nella scorsa stagione sportiva.

Cristian Fornara rimane alla guida dell’Under 19, così come Edoardo Finati (insieme ad Aldo Mastria) in Under 17, con il gruppo del 2008 “ereditato” da Emanuele Tavasci, che lascia la società. Stefano Talarico sale in Under 16 insieme ai 2009, già allenati nella scorsa stagione. Antonio Lot, come detto, prende l’Under 15, mentre Massimo Calleri rimane nella categoria Under 14, passando dai 2010 ai 2011, al loro primo anno di attività agonistica.

Confermati anche il preparatore atletico Chicco Duelli e i preparatori dei portieri, Guido Tagini per le categorie U17 e U16, Norberto Antonioli per U15 e U14.

PANCHINE - Non verrà iscritta la squadra Under 17, per l’Under 14 arriva dal Fomarco Angelo Laganà. Al completo anche lo staff tecnico della scuola calcio


Alla Juve Domo è tutto pronto per la stagione sportiva 2024/2025. Ci sono tante novità nell’organigramma tecnico del settore giovanile, definito dal responsabile Maurizio Palmieri. Andrea Soncin, che alla Juve Domo è stato bandiera della prima squadra e istruttore nell’attività di base, prende la squadra Under 16. Sulla panchina dell’Under 15 siede Daniele Massoni, che in società ricopre il ruolo di direttore generale. Volto nuovo in Under 14, dove la guida tecnica è affidata ad Angelo Laganà, nella scorsa stagione al Fomarco. Non verrà iscritta la squadra Under 17.

Quanto alla scuola calcio, ecco l’elenco degli istruttori: confermati Alessio Piemontesi con gli Esordienti 2012 ed Eugenio Mercurio con i 2013, per i Pulcini 2014 arriva Luca Tartaro, ai due gruppi di 2015 ecco Nicola Borsella e Alessandro D’Ambrosio, Paolo Cancello continua con i Piccoli Amici 2016, mentre per i Primi Calci collaborano Stefania Donati, Enrico Santin e Mattia Ferrera.

 

SOCIETA’ - In attesa dell’ufficialità, l’ex Sisport e Chieri, alla sua quinta stagione in bianconero, è il successore di Gigi Milani, sotto la supervisione di Michele Sbravati. Vince la linea della continuità anche con Marco Battaglia, Pietro Pasino, Andrea Vaccarono e Diego Salvamano


Ormai è sicuro, anche se l’ufficialità non c’è ancora: Davide Bellotto è il nuovo responsabile della scuola calcio della Juventus. Cresciuto nella Sisport, valorizzato a Chieri e formato dai bianconeri (è stato per 4 stagioni il responsabile dello scouting del Piemonte), è stato scelto come successore di Gigi Milani, sotto la supervisione dello Youth Football Director Michele Sbravati. Una promozione conquistata sul campo, grazie alla professionalità, alla conoscenza del territorio e anche a un modo di porsi in perfetto “stile” juventino.

Belotto ha vinto la concorrenza interna con gli altri candidati Marco Battaglia, che rimarrà come responsabile di Primi calci e Piccoli amici, e di Andrea Vaccarono, che andrà avanti come team leader delle Juventus Academy, con al suo fianco il responsabile tecnico Diego Salvamano. Il nuovo responsabile scounting, ancora una volta con una promozione interna, dovrebbe essere Pietro Pasino.

Nel “nuovo assetto organizzativo dell'area sportiva bianconera per la stagione 2024/2025” appena ufficializzato dalla società (a seguire il comunicato stampa) la gestione del settore giovanile è tutta nelle mani di Michele Sbravati, con la carica di Youth Football Director, ma non si fa cenno a scuola calcio e attività di base. Non resta che attendere il prossimo comunicato ufficiale per conoscere le cariche precise, rigorosamente in inglese.

COMUNICATO UFFICIALE

“Come anticipato dal Chief Executive Officer Maurizio Scanavino, questo è il nuovo assetto organizzativo dell'area sportiva bianconera per la stagione 2024/2025. 

La parte maschile farà capo a Cristiano Giuntoli, Managing Director Football, e con lui lavoreranno:

  • Giuseppe Pompilio, come Chief of Staff Football. Per Pompilio questa sarà la prima stagione in bianconero, in quasi vent'anni di esperienza da dirigente.
  • Stefano Stefanelli come Scouting Director. Stefanelli è arrivato alla Juventus dopo l'ultima esperienza di un anno al Pisa.
  • Claudio Chiellini, fresco di prolungamento del contratto, in qualità di Head of Next Gen Area, per proseguire, insieme al neo allenatore Paolo Montero, il processo di sviluppo del progetto;
  • Massimiliano Scaglia che, anche per questa stagione, seguirà la Primavera bianconera come Head of U20;
  • Michele Sbravati, approdato quest'anno in bianconero dopo 21 anni al Genoa nel ruolo di dirigente di cui gli ultimi 18 come responsabile del Settore Giovanile rossoblù, ricoprirà il ruolo di Youth Football Director;
  • Gianluca Pessotto, nella veste di Football Teams Staff Coordination Manager;

La parte femminile, invece, farà capo a Stefano Braghin, Women's Football Director e potrà contare su:

  • Massimiliano Mazzetta, in qualità di Deputy Women's Football Director;
  • Carola Coppo che nelle vesti di Head of Women Academy continuerà a seguire da vicino la crescita e lo sviluppo del Settore Giovanile femminile bianconero".

SOCIETA’ - In attesa dell’ufficialità, l’ex Sisport e Chieri, alla sua quinta stagione in bianconero, è il successore di Gigi Milani, sotto la supervisione di Michele Sbravati. Vince la linea della continuità anche con Marco Battaglia, Pietro Pasino, Andrea Vaccarono e Diego Salvamano


Ormai è sicuro, anche se l’ufficialità non c’è ancora: Davide Bellotto è il nuovo responsabile della scuola calcio della Juventus. Cresciuto nella Sisport, valorizzato a Chieri e formato dai bianconeri - è stato per 4 stagioni il responsabile dello scouting del Piemonte - è stato scelto come successore di Gigi Milani, sotto la supervisione dello Youth Football Director Michele Sbravati. Una promozione conquistata sul campo, grazie alla professionalità, alla conoscenza del territorio e anche a un modo di porsi in perfetto “stile” juventino.

Belotto ha vinto la concorrenza interna con gli altri candidati Marco Battaglia, che rimarrà come responsabile di Primi calci e Piccoli amici, e di Andrea Vaccarono, che andrà avanti come team leader delle Juventus Academy, con al suo fianco il responsabile tecnico Diego Salvamano. Il nuovo responsabile scounting, ancora una volta con una promozione interna, dovrebbe essere Pietro Pasino.

Nel “nuovo assetto organizzativo dell'area sportiva bianconera per la stagione 2024/2025” appena ufficializzato dalla società (a seguire il comunicato stampa) la gestione del settore giovanile è tutta nelle mani di Michele Sbravati, con la carica di Youth Football Director, ma non si fa cenno a scuola calcio e attività di base. Non resta che attendere il prossimo comunicato ufficiale per conoscere le cariche precise, rigorosamente in inglese.

COMUNICATO UFFICIALE

“Come anticipato dal Chief Executive Officer Maurizio Scanavino, questo è il nuovo assetto organizzativo dell'area sportiva bianconera per la stagione 2024/2025. 

La parte maschile farà capo a Cristiano Giuntoli, Managing Director Football, e con lui lavoreranno:

  • Giuseppe Pompilio, come Chief of Staff Football. Per Pompilio questa sarà la prima stagione in bianconero, in quasi vent'anni di esperienza da dirigente.
  • Stefano Stefanelli come Scouting Director. Stefanelli è arrivato alla Juventus dopo l'ultima esperienza di un anno al Pisa.
  • Claudio Chiellini, fresco di prolungamento del contratto, in qualità di Head of Next Gen Area, per proseguire, insieme al neo allenatore Paolo Montero, il processo di sviluppo del progetto;
  • Massimiliano Scaglia che, anche per questa stagione, seguirà la Primavera bianconera come Head of U20;
  • Michele Sbravati, approdato quest'anno in bianconero dopo 21 anni al Genoa nel ruolo di dirigente di cui gli ultimi 18 come responsabile del Settore Giovanile rossoblù, ricoprirà il ruolo di Youth Football Director;
  • Gianluca Pessotto, nella veste di Football Teams Staff Coordination Manager;

La parte femminile, invece, farà capo a Stefano Braghin, Women's Football Director e potrà contare su:

  • Massimiliano Mazzetta, in qualità di Deputy Women's Football Director;
  • Carola Coppo che nelle vesti di Head of Women Academy continuerà a seguire da vicino la crescita e lo sviluppo del Settore Giovanile femminile bianconero".

NUOVE AMBIZIONI - Oltre all’ex Chieri, nell’attacco dell’U17 entra anche Gabriele Polito dal Kl Pertusa. Centrocampo tutto nuovo per l’U16, con Pietro Pennisi e Omar Sliman dal Cenisia, Alessio Giannone e Cristian Orsino dal Bsr Grugliasco. Alessio Giordano, ex Cbs, è il nuovo cannoniere dell’U15. In U14 qualità con il portiere Talladira (Cbs) e il centrocampista Di Matteo (Vanchiglia)


UNDER 17 - A CENTROCAMPO SPAZIO A VENNITO, MINERVINI E MALANDRINO

Il ritorno di Luca Calabrese, dopo un anno a Chieri, è la grande notizia del mercato classe 2008. Il bomber ha accettato di tornare a casa a prescindere dal campionato che verrà disputato: ad oggi, l’Under 17 di Loris Fasiello è nei provinciali, ma è stata fatta domanda di ripescaggio nei regionali, con buone probabilità di successo. La campagna di rinforzamento, comunque, non si è limitata a Calabrese. In porta arriva Aldo Pastè dal PSG, in difesa ecco Diego Venniro dall’Atletico Torino, a centrocampo Mauro Minervini dal Rapid Torino e Nicolò Malandrino dal Bsr Grugliasco, davanti c’è anche Gabriele Potito, preso dal Kl Pertusa.

UNDER 16 - DALLA VIRTUS TORNA CHRISTIAN CAVALLARO

Numerosi e di qualità anche i rinforzi per la squadra del 2009, affidata a Domenico Giangreco. A contendersi la maglia numero 1 sono Matteo Iantorno, ex Cenisia, e Gabriel Zucca, anche lui dal PSG. Nel pacchetto arretrato entrano Pietro Montemurro dal Bsr Grugliasco, Gabriele Neri e Manuel Nicosia, presi dall’Olympic Collegno insieme al centrocampista Antonio Botta. La zona nevralgica del campo è completamente rivoluzionata, visti gli innesti di altri due ex Cenisia, Pietro Pennisi e Omar Sliman, nonché di Alessio Giannone e Cristian Orsino dal Bsr Grugliasco, oltre al ritorno in extremis di Christian Cavallaro dalla Virtus Accademia. In attacco, spazio ad Alessandro Pozzo, ex Nichelino Hesperia.

UNDER 15 - SCINICA (BORGARO NOBIS) E DA RE (BSR GRUGLIASCO) BLINDANO LA DIFESA

Qualche innesto in meno nella rosa dei 2009, che farà i regionali con la guida di Massimo Sia. In difesa arrivano Gabriele Scinica dal Borgaro Nobis e Alberto Da Re dal Bsr Grugliasco. A centrocampo spazio a Jacopo Malandrino dal Bacigalupo e Cristian Micelli dall’Accademia Torino, da cui arriva anche l’attaccante Bruno Alessandria. Là davanti agisce anche Alessio Giordano, colpaccio dalla Cbs.

UNDER 14 - BLOCCO DI 6 GIOCATORI DALL’ACCADEMIA TORINO

Sono addirittura 12 i “colpi” per l’Under 14, allenata in prima persona da Alfredo Cantone. Un blocco importante arriva dall’Accademia Torino, ne fanno parte il portiere Thomas Scarantino, i difensori Alessandro Armeni, Riccardo Lippolis e Riccardo Santoro, il centrocampista Giovanni Vicidomini e l’attaccante Gabriele Scarantino. Tra i pali c’è anche Stefano Talladira, in uscita dalla Cbs, mentre in mezzo al campo è un colpaccio Gabriele Di Matteo, ex Vanchiglia. Tre bombe in attacco, che rendono l’Under 14 del Pozzo la vera outsider della categoria: Alexander Chiritoiu dal Kl Pertusa, Gabriele Guidone dal Lascaris e Gabriel Martines dal Chisola. A tutti questi si aggiunge Maxim Vitu, che non era tesserato.

PANCHINE - I tecnici di U16, U15 e U14 arrivano dall’attività di base. Ferdinando Marciano invece passa dall’Under 19 all’Under 17. Queste le scelte del responsabile del settore giovanile Mauro Ippolito


Società giovane ma in crescita esponenziale, anche grazie all’affiliazione nelle Academy Juventus, i Diavoletti di Vercelli si affacciano alla stagione 2024/2025 con uno staff di allenatori “fatti in casa”. Tra conferme e valorizzazioni, il responsabile del settore giovanile Mauro Ippolito ha puntato su profili già conosciuti, affidabili e preparati.

A questo ritratto corrisponde Ferdinando Marciano, che lascia l’Under 19 e ricomincia dall’Under 17. Dopo le esperienze con l’attività di base, Antonio Reale si è meritato la promozione in Under 16 (aveva già allenato i 2008 due stagioni fa, in U14), così come Riccardo Albeltaro in Under 15 (per lui invece è il debutto nell’attività agonistica). Infine Simone De Lorentiis è confermato con il gruppo 2011, che accompagna nel salto dagli Esordienti all’Under 14.

MERCATO - Oltre agli attaccanti di Saviglianese e Sisport, sbarcano in granata Pasquale Pellicanò dal Catanzaro, Federico Gambino dal Crotone, Gabriel Agosto e Carmine Chioccarelli dalla Peluso Academy. Tra le uscite c’è quella di Edoardo Rastello, che ha scelto la Juventus


Porte girevoli al Torino Under 15. Se in panchina rimane saldo Riccardo Catto, arrivato in granata la scorsa estate dai cugini della Juventus, la rosa dei giocatori ha subito dei profondi cambiamenti.

Due acquisti arrivano dai dilettanti piemontesi: il bomber Daniel Velaj, nella scorsa stagione autore di 37 gol in 25 presenze con la maglia della Saviglianese, e il talento della Sisport Fabio Castrignano, 13 reti in 24 presenze in bianconero. Arriva da Catanzaro (dove il responsabile delle giovanili è l’ex granata Massimo Bava) il portiere Pasquale Pellicanò, che si giocherà il posto con Gabriel Agosto, che arriva dalla Peluso Academy di Sant’Anastasia insieme all’attaccante Carmine Chioccarelli. La società della provincia di Napoli è un’autentica fucina di talenti, che in questa sessione di mercato ha rifornito anche Fiorentina, Sampdoria e Avellino, oltre ad aver mandato due ragazzi in prova alla Juventus, i 2011 Paolo Musella e Leo Febbraro; da qui arriva anche Gabriele Luongo, trequartista classe 2008 che ha appena firmato il suo primo contratto da professionista con il Torino. Non ultimo, preso anche il centrocampista Federico Gambino dal Crotone.

Numerosi anche gli adii alla maglia granata. L’ingresso di due nuovi portiere rende inevitabile il sacrificio di Antolini, che ricomincia dalla Pro Eureka e Francesco Rusu, che ha scelto il Chisola insieme al centrocampista Francesco Argenta; va invece al Volpiano Pianese il difensore Paolo Barberis. Rimangono nel professionismo il difensore centrale Erwin Scrimaglia che torna alla Pro Vercelli, e il talentuoso centrocampista Edoardo Rastello, che ha scelto di passare alla Juventus.