Mercoledì, 22 Maggio 2024
Giovedì, 22 Dicembre 2016 13:01

Giovanissimi fascia B Torino - La Cbs rimane coi piedi per terra, Putzolu “Non ci sentiamo i favoriti, sto lavorando per far crescere i ragazzi”

Scritto da Alice Varraso

L'INTERVISTA - Prosegue tutto per il meglio per i rossoneri, ma il mister frena: “C'è da migliorare la fase offensiva”.  Dopo la sosta natalizia ci sarà la sfida con l'Olympic Collegno, rivale per il primo posto

Massimiliano Putzolu, giovanissimo e determinato allenatore dei Giovanissimi fascia B della Cbs, che ha smesso di giocare a calcio a 19 anni e ha cominciato ad allenare i ragazzi per trasmettere loro la sua passione.
Nella prima fase la Cbs non è riuscita a qualificarsi ai Regionali. Quello che era l’obiettivo della prima fase di stagione non è stato centrato nonostante il traguardo fosse a portata di mano. Poi quella sconfitta contro il Rapid Torino per un rigore ha complicato tutto e nelle parole di Massimiliano Putzolu si percepisce ancora qualche scoria di rammarico: “Il nostro obbiettivo erano i Regionali, ma così non è stato a causa della sconfitta con il Rapid”.

Rammarico che è stato messo da parte grazie alla fiducia data dalla società di poter continuare con questo gruppo. “La società crede in quello che sto facendo, bisogna migliorare alcune cose come in ogni squadra, ma noi crediamo di poter arrivare fino in fondo”. Rossoneri dunque da rafforzare soprattutto in attacco, dove ci si aspetta più cattiveria davanti alla porta, mentre Putzolu ha a disposizione una solida difesa e può contare sul suo centrocampo che mixa al meglio corsa e qualità.

Come noto ormai per chi segue il calcio giovanile, la Cbs è una società che non preleva molti giocatori nelle sessioni di mercato, ma preferisce piuttosto far crescere a livello tecnico e fisico la propria rosa. “Mi trovo d'accordo con la politica della Cbs, quest’estate non abbiamo preso nessuno da altre squadre, abbiamo fatto una fusione di due gruppi”, sottolinea il tecnico che condivide pienamente i valori della società di corso Sicilia.

Putzolu ha come obbiettivo quello di far crescere i suoi 2003 per arrivare pronti ad affrontare un campionato regionale il prossimo anno. “Ho la possibilità di continuare anche se non mi sono qualificato e voglio sfruttare al meglio questa stagione, è un periodo di crescita per i ragazzi”. Anno di transizione per un gruppo che come sottolinea spesso Putzolu è tecnicamente valido. Pur avendo tutte le caratteristiche di una big, nei campionati provinciali non bisogna sottovalutare nessuno e ce lo ricorda proprio il tecnico della Cbs:  “Stiamo facendo bene, ma la strada è ancora lunga e non possiamo perdere la concentrazione nemmeno per una partita. Non ci sentiamo assolutamente la squadra favorita alla qualificazione”. La classifica però parla chiaro, ma Putzolu ci conferma quelle che sono rivali della Cbs per il primo posto, Bruinese e Olympic Collegno. Un ostacolo in meno quindi per i rossoneri che sabato hanno battuto la Bruinese, ma che alla ripresa dovranno vedersela con la sorpresa del girone F, vale a dire l 'Olympic Collegno di mister Zattoni.

 

Letto 1848 volte Ultima modifica il Giovedì, 22 Dicembre 2016 13:05

Registrati o fai l'accesso e commenta