Lunedì, 22 Aprile 2024
Giovedì, 15 Dicembre 2016 13:59

Giovanissimi fascia B Torino – Il nuovo tecnico Paolo Genovesio suona la carica: “All’Alpignano gran gruppo, puntiamo in alto”

Scritto da Alice Varraso

L'INTERVISTA - Subentrato da circa un mese sulla panchina dei biancoazzurri classe 2003, il tecnico fissa gli obiettivi nel provinciale e sottolinea l’importanza del lavoro settimanale. E intanto l’avvio di campionato è stato perfetto: punteggio pieno dopo 2 giornate

Abbiamo intervistato il neo tecnico dell'Alpignano Giovanissimi fascia B 2003, Paolo Genovesio. Arrivato sulla panchina dei biancoazzurri da poche settimane al posto di Vitale Ferreri,  il tecnico sta già trasmettendo ai ragazzi i veri principi delle grandi big: testa, cuore e gambe.
La delusione per la mancata qualificazione ai Regionali, la terza consecutiva per la categoria Giovanissimi fascia B dell’Alpignano, va messa alle spalle. C’è ora un campionato provinciale da vivere da attori protagonisti, e l’avvio di seconda fase lascia intendere quali siano le qualità e le ambizioni dei 2003 di via Migliarone: inserito nel girone E, l’Alpignano è partito in quarta con due vittorie su due, 10 gol fatti e 2 subiti.

Buonasera mister, comincio con chiederle come mai ha scelto l'Alpignano.
“Non allenavo da un po' e stavo aspettando la chiamata di una società che avesse molte ambizioni, e voglia di fare bene. Tutto questo l'ho trovato qui. Voglio assolutamente soddisfare le richieste della società e dei ragazzi. Puntiamo in alto”.

Che gruppo ha trovato, visto che è arrivato da poco?
“C'è un grande gruppo. I ragazzi si impegnano e si applicano molto. Mi soddisfa molto il mio lavoro e pretendo molto dai miei giocatori. Cerco sempre di far capire ai ragazzi che si devono fidare di me perché ho esperienza in questo settore, e l'esperienza aiuta molto. I ragazzi sono molto uniti, sono 23 e nessuno vuole andare via. Quindi l'ambiente è sicuramente ideale per poter lavorare bene, ci si aiuta quando è necessario e siamo uniti”.

In che posizione pensate di arrivare nel provinciale e qual è il segreto per arrivare fino in fondo, secondo lei?
“È difficile stabilire in che posizione arriveremo, ma sicuramente vogliamo fare il meglio possibile. Cercheremo di rispecchiare quelle che sono le nostre ambizioni e il nostro valore come squadra. Il segreto è quello di lavorare sempre tutti insieme e soprattutto durante gli allenamenti settimanali perché è con quelle nozioni che andiamo poi in campo la domenica. In base alla partita capiamo se abbiamo lavorato bene o no. È per questo che pretendo il massimo impegno durante la settimana”.

Quali pensa che siano le rivali al titolo finale? 
“Anche qui vale il discorso di prima, dopo due giornate è difficile dirlo. Comunque penso il Victoria Ivest e il Mathi Lanzese. Noi dobbiamo pensare a noi stessi, dobbiamo cercare di migliorare sia a livello tecnico che fisico se vogliamo arrivare in fondo. E non dobbiamo sottovalutare nessuno..

Secondo lei il prossimo anno i Regionali sono possibili?
“Certo che i Regionali si possono giocare il prossimo anno, questa è tutta una preparazione per quello che poi sarà la prossima stagione nella categoria Giovanissimi”.

Letto 2726 volte Ultima modifica il Giovedì, 15 Dicembre 2016 14:08

Registrati o fai l'accesso e commenta