Lunedì, 04 Marzo 2024
Martedì, 02 Gennaio 2024 16:25

Conferenza stampa di mezza stagione: lo Stadio De Paoli e gli obiettivi presenti e futuri del PSG

Scritto da redazione

COMUNICATO STAMPA - Lo stadio “Piero De Paoli” di strada San Silvestro ha ospitato la conferenza stampa di mezza stagione del PSG Calcio. L’evento si è svolto alla presenza dei più importanti addetti stampa del territorio chierese e con la partecipazione straordinaria di Alessandro Sicchiero, Primo Cittadino della Città di Chieri, e Roberto Quattrocolo, Vicesindaco e Assessore allo Sport del Comune di Chieri.


La prima parte dell’incontro è stata dedicata alla presentazione del nuovo logo e dei progetti legati allo stadio “De Paoli”, di cui il PSG Calcio è il nuovo gestore. A seguire, invece, lo staff tecnico e dirigenziale ha illustrato il progetto sportivo del PSG Calcio, analizzando dei risultati raggiunti nella stagione in corso, ma anche degli obiettivi futuri fuori e dentro il campo.

La nuova gestione dello Stadio De Paoli

La conferenza stampa si è aperta con i saluti del Presidente del PSG Calcio, Massimo Maida, e i ringraziamenti al Sindaco Sicchiero e al Vicesindaco e Assessore Quattroccolo per la loro partecipazione all’evento. La presenza del Primo Cittadino e dell’Assessore allo Sport del Comune di Chieri ha sancito ufficialmente la collaborazione tra la Città di Chieri e il PSG Calcio, in qualità di nuovo gestore dello stadio “De Paoli”, storico impianto sportivo del territorio chierese.

“Abbiamo ragionato molto prima di partecipare al bando per la nuova gestione dell’impianto – ha rivelato Maida – Era un bando difficile e importante, ma abbiamo aderito con consapevolezza e con l’obiettivo di creare un luogo di aggregazione che non sia esclusivamente legato alla nostra società, ma che vada oltre.” In relazione a questa dichiarazione, è stato rivelato il nuovo logo dello stadio “De Paoli”, realizzato per sottolineare la volontà di scindere il PSG Calcio da quelli che saranno i progetti e gli eventi che si svolgeranno nell’impianto. Il logo ha lo scopo di dare un’identità propria all’impianto, motivo per il quale riporta le principali caratteristiche dello stadio, ovvero la tribuna coperta e il campo da calcio circondato dalla pista atletica. “Vorremmo che lo stadio diventasse un luogo aperto a tutti, una sorta di teatro di sport e che possa ospitare durante l’anno numerosi eventi sportivi e non, proprio come se si trattasse di una kermesse teatrale.”

I progetti per lo stadio

La gestione del “De Paoli” da parte della società del PSG Calcio ruoterà attorno alla parola inclusione. Durante la conferenza stampa, più volte il Presidente Maida ha sottolineato di voler trasformare lo stadio non solo in un luogo di sport, ma anche e soprattutto di aggregazione e condivisione sociale.

Le attività per il De Paoli sono già state programmate e alcune prenderanno il via nell’anno nuovo. “Il 2024 sarà un anno di sperimentazione. Lavoreremo per l’inclusione scolastica attraverso lo sport, poiché lo sport è il nesso per attuare l’inclusione, la parità e l’uguaglianza. Abbiamo già coinvolto le scuole chieresi e altre di Torino e le squadre di atletica, e assieme faremo diversi eventi legati anche allo sport – prosegue il Presidente – Inoltre, abbiamo avuto contatti con l’associazione Lo Sport è uguale per tutti per organizzare un evento inclusivo.”

A seguire è intervenuto il Sindaco Sicchiero, che ha elogiato le scelte della società verdeblù, aggiungendo: “Siamo molto entusiasti che i progetti legati allo stadio vadano oltre il territorio chierese, perché così facendo si sono sicuramente ampliati gli orizzonti, coinvolgendo società nuove e diverse si dà loro la possibilità di farsi conoscere.”

Il PSG tra presente e futuro

La seconda parte della conferenza si è concentrata sul PSG Calcio, sulla stagione calcistica in corso, sulle novità legate ai nuovi membri societari e sugli obiettivi futuri. “Il nostro progetto nasce con lo scopo principale di giocare a calcio per divertirsi, crescere assieme e insegnare una disciplina, legata al rispetto e alla correttezza – ha voluto sottolineare Presidente Maida – Diamo più importanza alle regole e alla crescita personale, piuttosto che alle vittorie e alle classifiche, e ci piace viverci il territorio che ci circonda, coinvolgendo diversi impianti sportivi.”

L’evento è proseguito con la presentazione e le dichiarazioni dei vari membri dello staff dirigenziale e tecnico. Tra le new entry ci sono il Direttore Operativo, Massimo Bongiovanni, che ha rivelato di aver accettato l’incarico soprattutto per i valori e le persone coinvolte nel progetto PSG, e il mister della Prima Squadra, Massimiliano Frattolillo, che ha dichiarato che c’è ancora tanto da lavorare e che si è solo a metà stagione. Nuova avventura, invece, per Maurizio Calamita che, passato il testimone a mister Frattolillo, ha abbracciato con grande piacere il ruolo di Direttore Tecnico.

Piccolo focus sul calciomercato invernale e sull’andamento della stagione con Nunzio Sinopoli, Direttore Sportivo della Prima Squadra e dell’Under 19. “Con il calciomercato siamo partiti a novembre, per capire dove poter andare a migliorare e con quali nomi e sono arrivati innesti importanti che avranno modo di farsi conoscere meglio nella seconda parte della stagione – ha rivelato il diesse verdeblù – Con l’Under 19 stiamo facendo un buon lavoro, sapevamo che sarebbe stato difficile, ma siamo molto soddisfatti di quanto ottenuto fino a questo momento.” Altra figura che è entrata a far parte della famiglia PSG è Fabio D’Alessandro, Responsabile Marketing, che assieme a tutti gli altri membri dello staff sta lavorando per far crescere ancora di più il PSG Calcio.

Il Settore Giovanile e la Scuola Calcio d’Élite

L’ultima parte della conferenza si è concentrata sul settore giovanile e sulla scuola calcio d’élite, con le parole di Armando Iattoni, Direttore Sportivo del settore giovanile e membro più vecchio della società, in quanto presente da quando il PSG era solo il Pino. “Per noi è fondamentale cercare sempre di migliorare e in questo il presidente Maida ci aiuta moltissimo. Con il settore giovanile stiamo facendo molto bene e tutti stanno crescendo dal punto di vista del gioco. In particolare, gli Under 16 sono primi in classifica e hanno chiuso la prima parte di stagione con la migliore difesa e il migliore attacco.” A seguire è intervenuto Gian Luca Rubin, Responsabile del settore giovanile, che ha elogiato il suo gruppo e si è detto molto orgoglioso di quanto ottenuto fino ad oggi.

Ma tutto parte dalle fondamenta, ecco perché nel progetto PSG si dà molta importanza alla Scuola Calcio. A fare un piccolo resoconto sono stati il nuovo Responsabile della Scuola Calcio Élite Teo Spinelli, Andrea Rosa, Responsabile Tecnico della Scuola Calcio Élite e Francesca Ravina, Referente della Scuola Calcio Élite. “Sono contento di essere arrivato al PSG, in quanto qui lavoriamo tutti in sinergia e la scuola calcio non è affatto distaccata dalle altre categorie della società” ci ha tenuto a sottolineare Spinelli. “Famiglia, scuola e sport sono i pilastri non solo della Scuola Calcio, ma dell’intera società – ha aggiunto Andrea Rosa – “La scuola calcio ha lo scopo di educare i bambini, farli divertire giocando e far sviluppare in loro capacità di problem solving e consapevolezza, senza dare importanza ai risultati.” Le battute finali sono state di Francesca Ravina, che ha concluso aggiungendo: “Il termine élite serve soprattutto per tutelare e proteggere i piccoli, in questo modo si può tornare a fare sport per il bello dello sport e non per i risultati”.

Registrati o fai l'accesso e commenta