Martedì, 23 Aprile 2024

Alpignano in maschera - Gianluca Urgnani dell’Inter: “Bello il confronto con le dilettanti, che non mollano mai, è questo il vero valore del calcio”

INTERVISTE - Parola agli addetti ai lavori. Matteo Zonta dell’Hellas Verona: “Bene l'organizzazione, domenica è stata una giornata perfetta”. Lorenzo Stefano dell’Alpignano: “I ragazzi si sono divertiti, questo è l’importante”. Alessandro Leonardi dell’Empoli: “Qui ci sentiamo a casa, ci vediamo l’anno prossimo”.


Un sabato complicato a causa della pioggia, che ha reso difficile le condizioni dei campi e dell’intero impianto sportivo. Una domenica perfetta, con il sole che ha accompagnato partite avvincenti e spettacolari. Nelle parole degli addetti ai lavori, emerge chiaramente come le condizioni atmosferiche abbiano inciso sull’andamento dell’Alpignano in maschera, anche se è unanime il plauso all’organizzazione, sempre presente anche nella gestione delle difficoltà.

Gianluca Urgnani, allenatore dell’Inter Under 9: “Il livello di questo torneo è davvero importante, ma se dalle professioniste mi aspetto questo tipo di qualità, trovo molto bello il confronto con le dilettanti, che non mollano di un centimetro. È una cosa meravigliosa, il vero valore del calcio, noi adulti possiamo solo imparare dai bambini. Voglio fare un applauso ai bimbi del Serra Ricca, unica società dilettante a giocare nel girone finale con le professioniste: si portano a casa una storia da raccontare”.

Matteo Zonta, allenatore dell’Hellas Verona Under 9: “Siamo contentissimi di come si è comportata la squadra. Siamo abituati a giocare sotto leva a 7, ma ci siamo adattati bene a giocare a 5 su un campo piccolo, dove diventano fondamentali i duelli individuali e il tiro da fuori. Bene l'organizzazione, domenica è stata una giornata perfetta”.

Giorgio Guerrini, allenatore del Parma Under 10 (che giocava sotto leva con l’Under 11): “Nonostante le condizioni atmosferiche avverse, i ragazzi hanno dato il massimo e sono venute fuori anche risposte inaspettate, hanno dato tutto senza pensare all’ambiente e provato a giocare a calcio palla a terra anche sotto la pioggia. Questo mi è piaciuto molto, anche perché il livello delle squadre è molto alto, con i valori tecnici che sono emersi soprattutto alla domenica”.

Lorenzo Stefani, allenatore dell’Alpignano Under 11: “Un ottimo torneo, abbiamo giocato contro squadre di livello e sono orgoglioso dei miei ragazzi. Abbiamo anche vinto con Fiorentina ed Empoli, cosa chiedere di più? L’unico rimpianto è non essercela giocata fino in fondo, se non avessimo subito il pareggio dalla Pro Vercelli potevamo farcela… ma va bene così, i ragazzi si sono divertiti, questo è l’importante”.

Alessandro Leonardi, allenatore dell’Empoli Under 11 (che giocava sotto leva con l’Under 12): “Sono contento, è venuto fuori davvero un bel torneo. Noi ormai siamo fidelizzati, veniamo tutti gli anni e ci sentiamo a casa. Volevamo vincere, ma devo fare i complimenti alla Juve che ha vinto meritatamente. E faccio i complimenti anche ai nostri 2014 che hanno vinto il loro torneo sotto leva. Ci vediamo alla prossima edizione!”

Tony Marchio, direttore sportivo della Sisport: “Un bel torneo, organizzato bene come sempre. Vedere tanto movimento e tante partite belle e combattute fa bene al calcio. Peccato per la pioggia che ha condizionato la prima giornata, ma quando vedi i sorrisi suoi volti dei ragazzi, vuol dire che si sono divertiti ed è andato tutto bene”.

Registrati o fai l'accesso e commenta