Lunedì, 04 Marzo 2024

Torneo nazionale Matteo Dalla Riva / Finali - Il Bologna è campione, il Torino si arrende solo dal dischetto. Sassuolo e Spal terze tra gli applausi

I campioni del Bologna e il Torino (foto Riccardo Villani) I campioni del Bologna e il Torino (foto Riccardo Villani)

VANCHIGLIA / UNDER 13 - Un emozionante atto finale chiude la manifestazione disputata sui campi del Vanchiglia. I granata del Torino sfiorano il successo, ma nella sfida tra difese impenetrabili, non potevano che essere i tiri dagli 11 metri a decidere i campioni.
 


FASE FINALE

SEMIFINALI

BOLOGNA-SPAL 1-0
RETE: st 14' Pierotti
BOLOGNA: Capra, Pierotti, Del Bianco, Orlando, Barbieri, Lugli, Frassinetti, Lanna, Visintainer, Ardeni, Calvagna, Donati, Baldazzi, Mezzetti, Lauri, Greco, Angelini, Lentini. All. Barca
SPAL: Ferrari, Visentini, Prosdomici, Bizzi, Cornacchione, Blaj, Morrone, Spero, Blessed, Caleffi, Monti, Bresciani, Deffo, Barabani, Fava, Balboni. All. Bergonzini

SASSUOLO-TORINO 1-2
RETI: pt 18' Frimpong (S), st 6' rig. Pautassi (T), 9' Piro (T)
SASSUOLO: Goldoni, Santoro, Venturi, Bisogno, Ferri, Annucci, Maiorino, Ribello, Linari, Santomo, Frimpong, Manzo, Barone, Demme, Spicciola, Matera, Venturi, Zambrano. All. Pigoni
TORINO: De Tiberis, Santagata, Marcato, Piro, Krasiniqi, Buffone, Pecorari, Piarulli, Sfregola, Ciancio, Pautassi, Antolini, Zanini, Ikeh, Siliano, Cantella. All. Demaria

A chiusura di una bellissima due giorni di sport, le semifinali per decidere le finaliste del torneo confermano la bontà dei gruppi arrivati fino a questo punto e vengono fuori due incontri incredibilmente equilibrati. Nel primo è il Bologna ad aggiudicarsi il derby emiliano. Una sfida decisamente tirata risolta dal guizzo di Pierotti, abile in area a ribadire in rete dopo un'azione insistita dei suoi. Il miglior giocatore del torneo, Andrea Spero della Spal, quando prende palla è sempre un pericolo, ma la rocciosa retroguardia del tecnico Barca è davvero perfetta e porta a casa il risultato.
E si è andati molto vicini ad un derby anche in finale, visto che il fortissimo Sassuolo ha fatto venire i brividi ai granata del Torino, speranza piemontese di successo dopo che le altre dilettanti sono state sconfitte con onore nel turno precedente. La squadra di Demaria però ha 7 vite come i gatti e dopo esser stata baciato dalla dea bendata, qualificandosi per sorteggio in vece del Monza, ha sfoderato una rezione da campione nella ripresa. Sono serviti il rigore di Pautasso e l'imparabile parabola di testa di Piro, servito perfettamente da Santagata, per ribaltare lo svantaggio siglato da Frimpong. Il fenomenale 10 emiliano (non a caso premiato come miglior centrocampista alla fine della manifestazione) non è bastato e in finale sono volati i torelli.

FINALE

TORINO-BOLOGNA 0-0 (3-4 d.c.r.)
TORINO: De Tiberis, Santagata, Marcato, Piro, Krasiniqi, Buffone, Pecorari, Piarulli, Sfregola, Ciancio, Pautassi, Antolini, Zanini, Ikeh, Siliano, Cantella. All. Demaria
BOLOGNA: Capra, Pierotti, Del Bianco, Orlando, Barbieri, Lugli, Frassinetti, Lanna, Visintainer, Ardeni, Calvagna, Donati, Baldazzi, Mezzetti, Lauri, Greco, Angelini, Lentini. All. Barca

La finalissima è avvincente e le due compagini danno tutto fin dal primo minuto. Da una parte c'è Frassineti che si mette immediatamente in evidenza con una pregevole azione personale, ma una volta in area sulla sua strada trova Antolini, che con un riflesso strepitoso gli nega la gioia del gol. Dalla sponda opposta, parte con il piede giusto Piro, che dopo aver dato la qualificazione ai suoi con la fascia di capitano al braccio, prova a caricarsi la squadra sulle spalle ed è ovunque, sia che si tratti di chiudere in difesa, che di dare supporto riempiendo l'area. Come al 9', quando tenta una bella girata al volo dal limite, ma spedendo la sfera oltre la traversa.
E' però il Bologna a riuscire a farsi vedere maggiormente dalle parti dell'estremo difensore granata, grazie anche alla caparbietà di Visintainer. Ma il 9 ospite non ha fatto i conti con l'impeccabile Antolini, che sventa ancora il pericolo con sicurezza. Il Toro appare più in palla fisicamente e quando nel secondo tempo entrano Pautassi e Santagata il Bologna ha di che preoccuparsi, perché le accelerazioni dei due creano diversi grattacapi. Il Toro può anche contare su Alessandro Sfregola, miglior attaccante del torneo, ma alla distanza la sfida la vince l'imperforabile difesa emiliana. Non è un caso che i rosso blu (al pari degli avversari) non abbiano preso neanche un gol in tutto il torneo e proprio il Torino sa cosa vuol dire aver a che fare con Barbieri e compagni, avendoci pareggiato 0-0 anche in mattinata. Ed è un risultato che ritorna per un pelo, perché gli ospiti oltre che solidi dietro si son dimostrati estremamente cinici ed essenziali in avanti, vincendo tutti i loro incontri per 1-0 e poco ci è mancato che non succedesse anche in finale. Quando torna in campo Frassineti infatti i ragazzi di Barca riprendono ad affacciarsi verso l'area avversaria e il 7, benché ogni tanto tenga troppo il pallone, infastidisce con le sue lunghe leve, dando vita ad un paio di duelli interessanti con Ikeh, entrato molto deciso in partita. Il Bologna quindi riesce a riprendere campo e in chiusura di tempo confeziona la più clamorosa delle palle gol. Imbucata illuminante di Pierotti, Visintainer prende la difesa d'infilata e si presenta a tu per tu con De Tiberis. Qui sale in cattedra il portierone del Torino, che con un guizzo da campione neutralizza la conclusione avversaria, con la difesa che poi spazza via. E' l'ultimo sussulto, si va ai calcio di rigore.
Anche dal dischetto non mancano le emozioni, con i Torelli avanti in un primo momento, ma immediatamente ripresi. Capra (miglior portiere della manifestazione, non a caso) e De Tiberis sono monumentali tra i pali, ma è il Bologna ad essere più preciso e con l'ultima parata del suo portierone si chiude l'evento. Il Bologna è campione tra gli applausi.

Registrati o fai l'accesso e commenta