Lunedì, 06 Febbraio 2023
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 798

Giovedì, 27 Agosto 2015 15:18

Castagnole Pancalieri - Moretto è il nuovo Ds. Tre squadre su 4, mancano i 2002 "ma le vogliamo tutte ai regionali"

Scritto da

PANCHINE E MERCATO - Mattia Abate, che aiuta il nuovo direttore sportivo oltre ad essere allenatore in seconda degli Allievi fascia B, ci racconta la situazione della sua società e l'aria che si respira a Pancalieri. Il primo obiettivo è la crescita del Settore giovanile, poi la qualificazione con tre gruppi

 

Ai nastri di partenza per la nuova stagione c’è anche il Castagnole Pancalieri. L’anno scorso la società è riuscita ad ottenere risultati importati rispetto a quelli che erano gli obiettivi fissati; con il gruppo Giovanissimi 2000 - qualificatosi ai regionali - ha disputato un ottimo girone di ritorno, mentre con le altre squadre hanno disputato il campionato provinciale. Il 2001 ha sfiorato il colpaccio ma nello spareggio ha dovuto arrendersi e rimandare di almeno un altro anno il discorso regionale. 

TRE SQUADRE – Nella stagione 2015-2016 quindi “vogliamo lottare con tutte le annate per la qualificazione regionale – racconta Mattia Abate, aiuto Ds e allenatore in seconda del gruppo 2000 -, questo sarà l’obiettivo ovviamente insieme alla crescita dell’intero Settore giovanile”. Rispetto ad un anno fa, però, c’è una differenza: “Abbiamo iscritto solo tre squadre del settore giovanile, non avremo i Giovanissimi fascia B” dice Mattia che poi ci spiega meglio: “Questo gruppo manca da due o tre anni; purtroppo abbiamo sempre avuto problemi di numero e adesso che qualche 2002 valido lo abbiamo, li abbiamo inseriti in blocco nei Giovanissimi. Già dall’anno prossimo speriamo di poter essere nelle condizioni di iscrivere quattro squadre distinte, questo è il primissimo obiettivo di Moretto”. 

MORETTO NUOVO DS – Massimo Moretto, appunto, il nuovo direttore sportivo che lavorava a Saluzzo come responsabile del settore giovanile, è arrivato al Castagnole con tante idee ed entusiasmo di fare. E si è subito messo all’opera. Innanzitutto ha confermato due allenatori su tre: Diego Melchionda resta saldo alla guida degli Allievi ’99 così come Enrico Consales affronterà il campionato Giovanissimi con i suoi 2001. Per i 2000 il discorso è diverso, via Cetrangolo e dentro Massimo Castellano, anche lui a Saluzzo nella passata stagione. Per Cetrangolo non si tratta di una bocciatura, bensì di una scelta dettata da vedute differenti. L’ex tecnico dei 2000 infatti non solo aveva portato i suoi ragazzi ai regionali, aveva inoltre disputato un buon girone di ritorno battendo squadre come Virtus Mondovì e Castellazzo. E per questa stagione siederà sulla panchine degli Esordienti 2003 dell’Airaschese.

MERCATO – Con l’aiuto di Abata, Moretto si è subito messo al lavoro fin dai primi giorni della sua nuova avventura per rinforzare tutte e tre le squadre. A disposizione di mister Melchionda alcuni volti nuovi come quelli di Zalli e Ferrero – arrivati dal Villafranca – e Caputo e Gaudino, provenienti dallo Sporting Orbassano. Per quanto riguarda i 2000 Castellano dovrà rinunciare a Labella e Moscarello – unici partenti – che si dovrebbero accasare all’Atletico Gabetto, ma non sono certo mancati gli arrivi. E allora ecco Scotta e Dossetto da Cavour, Sfectu dalla PiscineseRiva e alcuni ragazzi che sono in prova in questi giorni, come Peano, Coppola, Tomasa e Miazzi. Infine anche per i Giovanissimi vi sono cinque nuovi giocatori che sono Zana dal Carignano, Covino dal Saluzzo e Borda dal Vicus, Topor dal Villafranca e Riccobono dalla PiscineseRiva, ma quest’ultimo deve ancora firmare.  

“Realisticamente – conclude Abate – con Allievi e 2000 possiamo lottare per i regionali con cognizione di causa, perché abbiamo perso pochi ragazzi e preso quelli che – a parer nostro – ci servivano. I ’99 hanno avuto negli ultimi anni una crescita importante che spero possa consacrarsi in questa stagione, mentre per i 2000 parlano i risultati dell’anno passato. I Giovanissimi, invece, sono ancora work in progress: un anno fa sono usciti allo spareggio, diciamo che se ci ripetessimo sarebbe già un ottima cosa”.

Letto 3120 volte Ultima modifica il Giovedì, 27 Agosto 2015 15:40

Registrati o fai l'accesso e commenta