Domenica, 21 Luglio 2024
Daniele Pallante

Daniele Pallante

SOCIETA’ - Il ds Cuccarese conferma: “Saranno con noi nella prossima stagione, ma attenzione, tutti gli allenatori di quest’anno sono confermati e rimarranno”: ci sarà un rimescolamento di ruoli


Il vecchio e il nuovo Vanchiglia si sono ritrovati sulle tribune del Barcanova, per assistere alla finale del Memorial Pietro Racioppi: ai lati del presidente Eduardo De Gregorio e del direttore sportivo Salvatore Cuccarese c’erano Massimo Ricardo e Alessio Rapisarda, i due nuovi allenatori che entreranno nell’organigramma tecnico delle giovanili granata: “Tutto vero - conferma Cuccarese - Ricardo e Rapisarda saranno con noi nella prossima stagione, non è un segreto. Ma attenzione, tutti gli allenatori di quest’anno sono confermati e rimarranno”.

Quindi Sandro Senatore (Juniores), Alessandro Malagrinò (Under 17), Edoardo Zaccarelli (doppio incarico con Under 16 e Under 14) e Davide Vitelli (under 15) rimarranno al Vanchiglia, dove arriveranno due nuovi tecnici di grande spessore. Massimo Ricardo non ha certo bisogno di presentazioni, basta scorrere il suo curriculum che vede Gabetto, Orbassano, Collegno Paradiso, Lucento, J Stars, Chieri, Chisola, Pinerolo (dove ha vinto il titolo regionale Allievi) e Cheraschese, con la Prima squadra. Alessio Rapisarda ha vissuto le ultime stagioni al Lucento, salendo nell’ultima stagione dagli Esordienti all’Under 14.

Logico che sarà necessaria una “rimescolata” delle carte: sei allenatori per cinque categorie sono troppi, a meno che qualcuno non riparta dagli Esordienti (magari Rapisarda, vista l’esperienza passata) o che qualcun altro non passi a un ruolo societario, al fianco di Cuccarese.

BARCANOVA / UNDER 14 - Il Vanchiglia parte meglio ma cala nella ripresa, gli aostani vincono la fase dilettantistica e vengono ammessi alla giornata del primo maggio con Torino, Genia, Pro Vercelli, Virtus Entella e i padroni di casa del Barcanova


L’Aygreville ha vinto la fase dilettantistica del Memorial Pietro Racioppi, il torneo organizzato dal Barcanova per la categoria Under 14: saranno i valdostani a giocare la fase nazionale in programma il primo maggio, quando sul campo di via Occimiano sono attese le professioniste. Al mattino i gironi eliminatori: da una parte Torino, Virtus Entella e l’Aygreville, dall’altra Genoa, Pro Vercelli e gli organizzatori del Barcanova; al pomeriggio le tre finali, con l’atto conclusivo in programma alle ore 18.

LA FINALE
La squadra di Nicola Turano ha vinto con pieno merito una partita bella, aperta e combattuta fino all’ultimo: il Vanchiglia ha approcciato meglio la gara ed è rimasta in corsa fino alla fine, trascinata dagli “strappi” di un Bajardi a volte incontenibile, ma i valdostani hanno dominato in mezzo al campo e divertito il pubblico con un bel gioco arioso e corale, basato sulla grinta di capitan Cuc e sulla qualità di Paico Vargas. 
La prima occasione è granata, con la punizione maligna calciata da Russo che chiama Iacobucci a un efficace nel colpo di reni; la risposta aostana nel diagonale innocuo di Pozzan. Al quarto d’ora si rompe l’equilibrio per merito di Cabitza, che risolve un’azione confusa con un destro dal limite che si infila nell’angolino: Vanchiglia in vantaggio. Ma il pareggio arriva già al 26’ pareggio, Zota esce bene su Pozzan, ma sulla ribattuta del portiere il più sveglio è Gobbo, che calcia forte e trova la rete.
Se il primo tempo è stato molto equilibrato, nella ripresa l’Aygreville esce di prepotenza, con più energia nelle gambe, mentre i torinesi faticano a ripartire anche perché i suoi singoli, gradualmente, si spengono. Le occasioni fioccano: Betemps sfiora il palo con un sinistro dalla distanza, Cuc calcia alto su punizione, Pozzan si muove bene in area ma non trova il bersaglio grosso. Al 21’ arriva la rete decisiva, per merito del centravanti aostano che fa un gol da attaccante vero: scatto in verticale, perfetta difesa del pallone sull’aggressione del difensore facendo “perno” sul suo corpo, diagonale in spaccata sul palo più lontano. Un gol bellissimo che esprime un verdetto chiaro: l’Aygreville vince il Memorial Pietro Racioppi, anche se il Vanchiglia esce a testa alta.

AYGREVILLE-VANCHIGLIA 2-1
RETI: pt 15’ Cabitza (V), 26’ Gobbo (A), st 21’ Pozzan (A).
AYGREVILLE: Iacobucci, Pellu (st 19’ Rey), Betemps, Cuc, Mendez, Molinaro (st 8’ Esquisito), Gobbo, Auletta, Pozzan, Paico Vargas, Gerbore (pt 20’ Scarfone). A disp. Rossi, Henry, Franceschini, Fosson. All. Turano.
VANCHIGLIA: Zota, Maggio, Asad Abdi, Di Blasi, Iannielli, Ceraj, Soro Gomar (st 8’ Compierchio), Russo (st 8’ Barillà), Cesano (st 1’ Rotella), Bajardi, Cabitza. A disp. Pastore, Alfa Saeed, Gillia, De Andreis, Amrhar. All. Zaccarelli.

IV MEMORIAL PIETRO RACIOPPI - CATEGORIA UNDER 14

SEMIFINALI 
Aygreville-Cbs 5-2
Reti: Molinaro, Gobbo, Pozzan, Paico Vargas, Gerbore (A), Albanese (C)
Barcanova-Vanchiglia 2-4 dcr (1-1 drt)
Reti: Vizzi (B), Russo (V)

FINALE 
Aygreville-Vanchiglia 2-1
Reti: pt 15’ Cabitza (V), 26’ Gobbo (A), st 21’ Pozzan (A).

FINALI CON LE PROFESSIONISTE - Mercoledì 1 maggio
Girone A: Torino, Virtus Entella, Aygreville
Girone B: Genoa, Pro Vercelli, Barcanova

9.10 Torino-Aygreville
10.00 Pro Vercelli-Barcanova
10.50 Aygreville-Virtus Entella
11.40 Barcanova-Genoa
12.30 Virtus Entella-Torino
13.20 Genoa-Pro Vercelli

FINALI
16.00 3° girone A-3° girone B
17.00 2° girone A-2° girone B
18.00 1° girone A-1° girone B
 

SEMIFINALI - Andata mercoledì 1 maggio, ritorno sabato 4 maggio, la finale per il titolo regionale già il martedì seguente


Sorteggiate le semifinali dell’Under 19 regionale, che si giocheranno in gare di andata e ritorno fissate mercoledì 1 e sabato 4 maggio alle ore 15.30: si rinnova l’eterna sfida tra Fossano e Cbs, che ha caratterizzato il girone C, mentre le vincenti degli alti due gironi, ovvero Lucento e La Biellese, si sfidano con andata a Torino. La finalissima per il titolo regionale è fissata in infrasettimanale, martedì 7 maggio.

SEMIFINALI - Andata mercoledì 1/5, ritorno sabato 4/5

FOSSANO-CBS
LUCENTO-LA BIELLESE

FINALE - Martedì 7 maggio

ANALISI - Tra Alfieri Asti, Città di Cossato, Acqui, San Giacomo Chieri e Sca Asti solo in due si salveranno direttamente nei regionali. Situazione pressoché definita nei gironi B e C. Il punto della situazione e i calendari (in maiuscolo le partite fuori casa) quando da giocare ci sono solo più tre partite


GIRONE A - SOLO SCONTRI DIRETTI PER LO SCA ASTI

Novese 38 punti - FULGOR RONCO VALDENGO, Città di Cossato, ORIZZONTI UNITED
Alfieri Asti 34 punti - CASALE, Baveno, SCA ASTI
Città di Cossato 33 punti - ACCADEMIA BORGOMANERO, NOVESE, La Biellese
Acqui 31 punti - BAVENO, Sca Asti, ARONA
San Giacomo Chieri 30 punti - SCA ASTI, Arona, ACCADEMIA BORGOMANERO
Sca Asti 29 punti - San Giacomo Chieri, ARONA, Alfieri Asti
Orizzonti United 21 punti - Chieri, FULGOR RONCO, Novese
Arona 15 punti - La Biellese, SAN GIACOMO CHIERI, Acqui
Fulgor Ronco Valdengo 1 punto - RETROCESSA

Premesso che la Novese è inserita nel discorso solo per la matematica, ma di fatto è già salva, iniziamo dalle certezze: il Fulgor Ronco Valdengo è già nei provinciali, all’Arona serve un miracolo per evitare la retrocessione, l’Orizzonti United (che deve giocare con il fanalino di coda, quindi ha teoricamente tre punti facili) non può più evitare i playout.

Rimangono quindi da assegnare tre posti nei playout, con 5 squadre coinvolte nella bagarre e tanti scontri diretti. Lo Sca Asti, per esempio, ha il destino nelle sue mani, dovendo incontrare tre dirette concorrenti, ma molto dirà la gara di domenica prossima contro il San Giacomo Chieri, in grande forma. Tosto il calendario di Alfieri Asti e Città di Cossato, ma rimane il dubbio se, nelle ultime partite della stagione, è meglio incontrare una squadra più forte ma senza obiettivi, piuttosto che una meno forte ma con il coltello tra i denti…

GIRONE B - VOLPIANO, 5 PUNTI SONO UN BUON MARGINE

Volpiano 32 punti - Collegno Paradiso, CENISIA, Gassinosanraffaele
Vda Charvensod 27 punti - Cenisia, GASSINOSANRAFFAELE, Pro Eureka
Rivarolese 23 punti - Cirié, LUCENTO, Barcanova
Barcanova 23 punti - VANCHIGLIA, Rosta, BARCANOVA
Cirié 16 punti - RIVAROLESE, PRO EUREKA, Lucento
Rosta 6 punti - RETROCESSA
Pianezza 2 punti - RETROCESSA

Oltre le due squadre già retrocesse, è quasi definita anche la griglia dei playout, con il Cirié matematicamente condannato, Barcanova e Rivarolese quasi. Ancora un lumicino di speranza per il Vda Charvensod, ma il Volpiano ha un buon margine visti i 5 punti di vantaggio e il calendario tutt’altro che impossibile, visto che gioca con tre squadre senza obiettivi.

GIRONE C - NICHELINO HESPERIA E GIAVENOCOAZZE, GIA' DOMENICA LA RETROCESSIONE? 

Pozzomaina 35 punti - GIAVENOCOAZZE, PiscineseRiva, AREA CALCIO ALBA E ROERO
Atletico Torino 27 punti - OLMO, Nichelino Hesperia, GIAVENOCOAZZE​​​​​​​
Saluzzo 26 punti - CHISOLA, Cbs, MONREGALE
Bruinese 19 punti - PINEROLO, Area Calcio Alba e Roero, CHISOLA
PiscineseRiva 15 punti - Area Calcio Alba e Roero, POZZOMAINA, Bra​​​​​​​
GiavenoCoazze 9 punti - Pozzomaina, BRA, Atletico Torino
Nichelino Hesperia 7 punti - Bra, ATLETICO TORINO, Bacigalupo

Già domenica la matematica potrebbe ratificare una situazione di fatto già definita: GiavenoCoazze e Nichelino Hesperia sono ormai retrocesse; Saluzzo, Bruinese e PiscineseRiva si preparano ai playout, con loro ci sarà l’Atletico Torino.

BARCANOVA / UNDER 14 - I valdostani hanno battuto 5-2 la Cbs, i granata hanno eliminato i padroni di casa solo ai calci di rigore. La vincente giocherà le finali con le professioniste (Torino, Genoa, Pro Vercelli e Virtus Entella) nella giornata del primo maggio


Sarà Aygreville-Vanchiglia la finale della fase dilettantistica del Memorial Pietro Racioppi, in programma domani alle 18.30 nell’impianto sportivo del Barcanova. I valdostani hanno superato 5-2 la Cbs grazie alle reti di Molinaro, Gobbo, Pozzan, Paico Vargas e Gerbore, contro cui non ha potuto nulla la doppietta del rossonero Albanese. I padroni di casa invece si sono arresi al Vanchiglia solo ai calci di rigore, dopo l’1-1 dei tempi regolamentari firmato da Vizzi e Russo.

La vincente verrà ammessa alla fase nazionale, tutta concentrata nella giornata di mercoledì 1 maggio, quando sul campo di via Occimiano sono attese le professioniste. Al mattino i gironi eliminatori: da una parte Torino, Virtus Entella e la prima classificata dei dilettanti, dall’altra Genoa, Pro Vercelli e gli organizzatori del Barcanova; al pomeriggio le tre finali, con l’atto conclusivo in programma alle ore 18.

IV MEMORIAL PIETRO RACIOPPI - CATEGORIA UNDER 14

SEMIFINALI 
Aygreville-Cbs 5-2
Reti: Molinaro, Gobbo, Pozzan, Paico Vargas, Gerbore (A), Albanese (C)

Barcanova-Vanchiglia 2-4 dcr (1-1 drt)
Reti: Vizzi (B), Russo (V)

FINALE - Venerdì 26 aprile alle ore 18.30

Aygreville-Vanchiglia

FINALI CON LE PROFESSIONISTE - Mercoledì 1 maggio

Girone A: Torino, Virtus Entella, 1° dilettanti
Girone B: Genoa, Pro Vercelli, Barcanova

9.10 Torino-1° dilettanti
10.00 Pro Vercelli-Barcanova
10.50 1° dilettanti-Virtus Entella
11.40 Barcanova-Genoa
12.30 Virtus Entella-Torino
13.20 Genoa-Pro Vercelli

FINALI

16.00 3° girone A-3° girone B
17.00 2° girone A-2° girone B
18.00 1° girone A-1° girone B

BARCANOVA / UNDER 14 - L’altra sfida in programma giovedì 25 aprile è Aygreville-Cbs, il giorno dopo la finale dei dilettanti. La vincente ammessa alla fase nazionale con Torino, Genoa, Pro Vercelli e Virtus Entella


Si stringono le maglie del IV Memorial Pietro Racioppi, torneo organizzato dal Barcanova per la categoria Under 14: sono stati giocati ieri sera i quarti di finale, che hanno definito le semifinali in programma già domani, giovedì 25 aprile. I padroni di casa del Barcanova hanno battuto il Chieri ai rigori e si preparano ad affrontare il Vanchiglia, che ha superato di misura il Cirié. L’altra semifinale vedrà opposte l’Aygreville, che ha superato il Cit Turin con il risultato di 2-0, e la Cbs, autoritaria nel 3-0 rifilato all’Atletico Torino. Venerdì 26 aprile alle ore 18.30 la finalissima, la cui vincente verrà ammessa alla fase nazionale, tutta concentrata nella giornata di mercoledì 1 maggio.

Sul campo di via Occimiano sono attese le professioniste. Al mattino i gironi eliminatori: da una parte Torino, Virtus Entella e la prima classificata dei dilettanti, dall’altra Genoa, Pro Vercelli e gli organizzatori del Barcanova; al pomeriggio le tre finali, con l’atto conclusivo in programma alle ore 18.

IV MEMORIAL PIETRO RACIOPPI - CATEGORIA UNDER 14

QUARTI DI FINALE 
Aygreville-Cit Turin 2-0
Chieri-Barcanova 3-4 dcr
Atletico Torino-Cbs 0-3
Cirié-Vanchiglia 0-1

SEMIFINALI - Giovedì 25 aprile 
10.00 Aygreville-Cbs
11.00 Barcanova-Vanchiglia

FINALE - Venerdì 26 aprile alle ore 18.30

FINALI CON LE PROFESSIONISTE - Mercoledì 1 maggio

Girone A: Torino, Virtus Entella, 1° dilettanti
Girone B: Genoa, Pro Vercelli, Barcanova

9.10 Torino-1° dilettanti
10.00 Pro Vercelli-Barcanova
10.50 1° dilettanti-Virtus Entella
11.40 Barcanova-Genoa
12.30 Virtus Entella-Torino
13.20 Genoa-Pro Vercelli

FINALI

16.00 3° girone A-3° girone B
17.00 2° girone A-2° girone B
18.00 1° girone A-1° girone B

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI - Michele Onorato: “Alto livello tecnico, hanno vinto i migliori”. Valter Giachino: “Grande sportività in campo e in tribuna, il Pulcino ha fascino e tradizione”. Falzone Gabriele e Naretto Federico, istruttori del Volpiano: “Volevamo una vittoria così importante”. Salvatore Caccialupi: “Da tre anni in finale, orgoglioso di questi ragazzi”


Il Pulcino di Pasqua 2019 si è chiuso con il torneo dedicato agli Esordienti fascia B 2007, categoria per la prima volta coinvolta nella manifestazione ma subito con un grande successo. Sul gradino più alto del podio il Volpiano, che ha festeggiato insieme a Lascaris 2008 e Chieri 2009, ma non solo: hanno vinto tutte le società partecipanti, che si sono divertite con grande impegno e lealtà sportiva, e soprattutto hanno vinto la società del Barcanova e il comitato organizzatore, capaci di allestire un torneo al limite della perfezione.

FRANCO DELLADONNA: “IL PULCINO DI PASQUA CRESCERA’ ANCORA”

“È stata una bellissima manifestazione - commenta Franco Delladonna, direttore generale del Barcanova - con un livello molto buono delle squadre partecipanti e grande spettacolo sul campo. Il Pulcino di Pasqua è una manifestazione in grande crescita: quest’anno abbiamo avuto 270 partecipanti e ci siamo allargati alla Liguria, ma nella prossima stagione continueremo ad espanderci perché abbiamo richieste dalla Lombardia e completeremo le province del Piemonte dove ancora non ci siamo. Per noi del Barcanova e per l’organizzazione, che coinvolge Valter Giachino, è motivo di orgoglio vedere che il Pulcino è percepito ormai universalmente come uno dei tornei più importanti a livello nazionale”.

“In questi giorni - continua Delladonna - sulle nostre tribune c’è stato il pubblico delle grandi occasioni, ma non abbiamo avuto un problema che sia stato uno. Da noi al Barca i ragazzi devono venire per crescere e imparare, sempre con educazione e rispetto, si vede che questo “clima” e questo modo di pensare ha condizionato tutti i presenti… Se tutto a funzionato bene, lo sottolineo, è merito di chi ha organizzato e lavorato per la riuscita del torneo, a partire da i nostri dirigenti: voglio coinvolgere tutti quanti in un grande ringraziamento”.

MICHELE ONORATO: “LIVELLO TECNICO MOLTO ALTO”

Michele Onorato, direttore sportivo del Barcanova, scende nel dettaglio tecnico del Pulcino di Pasqua: “In tutto il torneo ma in particolare in questi tre giorni della fase finale ho visto un livello tecnico molto alto e squadre preparate, che si sono date battaglia sul campo ma sempre nei limiti del Fair Play. Hanno vinto le tre più forti? Sicuramente il Volpiano 2007 e il Lascaris 2008 hanno dimostrato di avere qualcosa in più, mentre il Chieri 2008 ha meritato come il Chisola, ma purtroppo ha dovuto decidere la monetina visto che da regolamento non sono possibili altre soluzioni come i calci di rigore. Anche le nostre squadre sono andate tutto sommato bene, i 2007 hanno giocato la giornata finale un po’ sotto tono a causa di vari acciacchi, ma hanno confermato di essere un gruppo forte e coeso”.

VALTER GIACHINO: “PIACEVOLMENTE COLPITO DAL FAIR PLAY”

Non poteva mancare l’opinione di Valter Giachino, che sta dando un contributo decisivo alla crescita del Pulcino di Pasqua: “Sono molto soddisfatto, dal punto di vista organizzativo è andato tutto come doveva. Piuttosto sono stato piacevolmente colpito dal clima di Fair Play che si è respirato in campo e sulle tribune, sono stati davvero tre giorni di festa. Era da parecchio tempo che non vedevo nessuna polemica, nessuna discussione, e anzi un tifo caldo ma sempre a favore: questi sono aspetti che vanno sottolineati con forza, soprattutto in una competizione che tutti vogliono vincere, perché è innegabile che il Pulcino ha fascino e tradizione, è come vincere il SuperOscar”.

GLI ALLENATORI DI VOLPIANO, BARCANOVA E CARAGLIO

Microfono agli istruttori, a partire dalla “coppia” che ha portato il Volpiano al trionfo, Falzone Gabriele e Naretto Federico: “Stavamo rincorrendo da tempo una vittoria prestigiosa come questa: siamo arrivati in finale al SuperOscar, in finale al Calcio&Coriandoli, adesso in finale al Pulcino, dopo il primo tempo della partita decisiva con il Caraglio abbiamo avuto paura che la storia si ripetesse… e invece i ragazzi sono stati bravissimi a gettare il cuore oltre l’ostacolo e raggiungere una vittoria meritatissima. Questi sono ragazzi con grandi valori, non solo tecnici, ed è un gruppo davvero eccezionale, composto da 33 ragazzi che si allenano insieme e di volta in volta accettano le nostre scelte e perseguono diversi obiettivi, nei gironi di campionato e nei tornei: questa vittoria è di tutti”.

Ultimo ma contento l’allenatore del Caraglio, Chioso: “Noi nel cuneese siamo tra i più forti, ma qui a Torino facciamo fatica, le squadre giocano con un altro passo e un’altra cattiveria agonistica. Ben venga quindi partecipare a tornei di alto livello come questo, ci fanno crescere”.

Chiusura con Salvatore Caccialupi, allenatore del Barcanova: “Potevamo fare qualcosa in più, non abbiamo espresso sul campo tutte le nostre potenzialità, ma non avevamo tutti i ragazzi a disposizione e due sono stati anche troppo bravi per come stavano. Potevamo arrivare secondi, se avessimo realizzato un rigore, e invece lo abbiamo sbagliato e siamo finiti quarti: è il bello del calcio. Ma queste non devono essere delle scuse, chi ha vinto lo ha pienamente meritato. Noi arriviamo in finale da tre anni e siamo orgogliosi del nostro cammino”.

BARCANOVA / FASI FINALI - Secondo posto per il Chieri, medaglia di bronzo per la Sisport, quarto l’ottimo Barcanova, chiude il Caraglio


Il Volpiano ha vinto la 37° edizione del Pulcino di Pasqua, per la prima volta dedicato anche alla categoria Esordienti fascia B 2007: una cavalcata trionfale, quella dei ragazzi dei mister Gabriele Falzone e Federico Naretto, impostata al mattino con il pareggio con il Barcanova e la vittoria con il Chieri, e culminata nel pomeriggio con i successi sulla Sisport e sul Cagaglio. Ecco la cronaca di uno splendido pomeriggio di sport vissuto nell’impianto sportivo di via Occimiano.

VOLPIANO-SISPORT, DECIDONO BETTAS E BROGLIATTI

La prima partita del pomeriggio è subito decisiva, sulla strada della favorita Volpiano c’è la Sisport, avversario tosto. Nel primo tempo le squadre vanno al mille all’ora, le Volpi si rendono pericolose per due volte con Bettas, la Sisport risponde con una grande giocata del 10 Tavano, slalom e sinistro che scalda i guantoni de portiere. In chiusura di tempo ci pensa il solito Bettas a rompere l’equilibrio con un colpo di testa imperioso. Il sigillo definitivo sulla partita lo mette Brogliatti a inizio ripresa, risolvendo di prepotenza un batti e ribatti nato da un calcio di punizione. Il Volpiano controlla, la Sisport è generosa, ma le sue speranze si spengono quando Marcone respinge il sinistro di potenza del centravanti Merlo.

BARCANOVA-CHIERI A RETI BIANCHE

Nella seconda partita il Barcanova deve rispondere a tono per tenere aperta la competizione, ma il Chieri è intenzionato a vendere cara la pelle. Infatti la prima occasione è per i collinari, con Rosano che calcia alto, risponde Christian Fiore con una gran giocata, giravolta e sinistro che fa la barba al palo. Nella ripresa cresce agonismo ma diminuiscono lucidità e giocate pulite, Il Barca aumenta la sua pressione senza però creare vere occasioni da gol, e anzi rischia ne finale sul contropiede di Miliccia. Finisce 0-0, un risultato che non serve a nessuno.

VOLPIANO-CARAGLIO: SUPER VOLPI, RIMONTA E TRIONFO

A nessuno tranne che al Volpiano, cui basta battere il Caraglio (ancora a zero punti) per vincere il Pulcino di Pasqua. Torneo finito quindi? No, anzi, per merito dei cuneesi, che iniziano la partita con due gol bellissimi: Adamonis di opportunismo e Belliardo con un grande sinistro. Due schiaffi che svegliano il Volpiano, che si getta in avanti con il fisico, la tecnica e una grinta davvero eccezionale. La riapre Peradotto, poi le occasioni fioccano e viene annullato un gol a Bettas per fuorigioco, sul 2-1 finisce il primo tempo. La ripresa si apre con l’euro gol di Abbascia, che trova l’incrocio più lontano con un destro al volo di rara bellezza. Si gioca ormai a una porta: Brogliatti firma il sorpasso anticipando l’uscita del portiere avversario, il solito Bettas cala il poker concretizzando la cavalcata dello scatenato Brogliatti, nel finale Peradotto scarica sotto la traversa la sua doppietta personale e il 5-2 finale. Mancano ancora due partite, ma il Volpiano ha già vinto il Pulcino di Pasqua 2019.

LE ULTIME DUE PARTITE: BARCA SFORTUNATO, SISPORT TERZA

Le ultime due gare del pomeriggio servono solo a definire la classifica. Il Barcanova si arrende alla sfortuna del suo centravanti Christian Fiore, che nel giro di un minuto si fa parare un rigore dall’ottimo Lonegro e, nell’azione successiva, vede il suo sinistro a colpo sicuro respinto dal palo. Gol sbagliato gol subito, la Sisport ci crede e passa in vantaggio con Scarpellino su azione d’angolo: vincono i bianconeri 1-0.
Ultima “fatica” di giornata tra Chieri e Caraglio, partita giocata a ritmo blando. Gli azzurri passano in vantaggio con Galvagno, nella ripresa vanno a segno Bosco per due volte, ancora Galvagno e Tomatis.

LE FORMAZIONI DELLE FINALISTE

BARCANOVA: Sigrisi, Bonavia, Lo Campo, Tomiato, Riccardi, Faye, Ricciardelli, Jean Fiore, Christian Fiore, Riario, Correnti, Schiavello. All. Caccialupi

CARAGLIO: Comba, Garino, Mulè, Belliardo, Pomero, Faccia, Gondolo, Adamonis, Ravaioli, Catania, Comba, Risso, Bella, Cagnasso. All. Chioso

CHIERI: Bochicchio, Turano, Tomatis, Troia, Borrasi, Volpe, Miliccia, Borello, Galvagno, Rodano, Bosco, Berardi. All. Buscemi

SISPORT: Lonegro, Scarpellino, Colletto, Raco, Ciocan, Brancato, Cardinale, Merlo, Tavano, Sauna, Goggio, Fungo, Labardo, Ciancaglini, Ruggiero. All. Vegliato

VOLPIANO: Marcone, Torresan, Bosco, Stefanelli, Vivirito, Giallombardo, Bettas, Peradotto, Dianati, Abbascia, Brogliatti, Grosu, Sciacca. All. Falzone

37° PULCINO DI PASQUA - ESORDIENTI 2007

Girone A: Volpiano 10, Chieri 7, Sisport 6, Barcanova 5, Caraglio 0

Sisport-Chieri 0-1
Volpiano-Barcanova 1-1
Sisport-Caraglio 3-1​​​​​​​
Chieri-Volpiano 0-1​​​​​​​
Barcanova-Caraglio 3-0​​​​​​​
Sisport-Volpiano 0-2​​​​​​​
Chieri-Barcanova 0-0​​​​​​​
Caraglio-Volpiano 2-5​​​​​​​
Sisport-Barcanova 1-0​​​​​​​
Chieri-Caraglio 5-0

BARCANOVA / FASI FINALI - Dopo le partite del mattino, la squadra di casa è al comando insieme alle Volpi, ma Sisport e Chieri sono ancora in corsa


Grande equilibrio nell’ultima giornata del Pulcino di pasqua 2019, dedicato alla categoria Esordienti fascia B 2007: un girone unico composto da 5 squadre, con un fitto calendario in cui tutte le squadre incrociano i tacchetti con le quattro avversarie.

Nelle gare del mattino, un solo pareggio, quello nel big match tra Volpiano e Barcanova, che poi si sono imposte rispettivamente su Chieri e Caraglio. I collinari si sono rifatti battendo la Sisport, che a sua volta ha avuto la meglio sul Caraglio, ancora a zero punti.

Tra un’oretta ricominciano le partite, con il doppio incrocio Sisport-Volpiano e Chieri-Barcanova che potrebbero dire molto sulla vittoria finale del torneo. In ogni caso, sarà spettacolo…

37° PULCINO DI PASQUA - ESORDIENTI 2007

Girone A: Volpiano 4, Barcanova 4, Sisport 3, Chieri 3, Caraglio 0

Sisport-Chieri 0-1
Volpiano-Barcanova 1-1
Sisport-Caraglio 3-1
Chieri-Volpiano 0-1​​​​​​​
Barcanova-Caraglio 3-0

14.30 Sisport-Volpiano
15.10 Chieri-Barcanova
15.50 Caraglio-Volpiano
16.30 Sisport-Barcanova
17.10 Chieri-Caraglio

BORGARO / UNDER 17 - È il Maggioni-Righi delle dilettanti, protagoniste come non mai: secondo pareggio per i padroni di casa (a segno ancora Tonini), i collinari battono i bianconeri con Barbero e Mingrone, la sfortuna ferma ancora un ottimo Chisola


È un grande Borgaro: dopo aver fermato l’Atalanta, la squadra di Gianni Iuliano impone l’1-1 anche al Genoa, con il secondo con consecutivo di Tonini: il girone A si deciderà all’ultima giornata, visto che finora ci sono stati solo pareggi, con i padroni di casa che hanno un’occasione più unica che rara visto che giocheranno contro il Nordsjaelland, l’avversario sulla carta più abbordabile.

Anche nel girone B tutte e quattro le squadre sono a pari punti, con una vittoria a testa: il Göteborg supera il Brescia per 1-0, ma l’impresa davvero clamorosa è quella del Chieri, che batte in rimonta la Juventus per 2-1. Dopo il primo tempo chiuso sotto di un gol, i ragazzi di Andrea Mercuri si scatenano nella ripresa: Barbero pareggia dopo 2 minuti, poi Barcellona conquista il calcio di rigore che Mingrone realizza con freddezza. Anche in questo caso, si deciderà tutto domani. 

Anche nel girone C regna l’equilibrio, con Torino-Dynamo Kiev appaiate a quota 4 punti dopo il pareggio di oggi (Fischi a segno per i granata) e subito dietro la Fiorentina, che ha battuto il Chisola in extremis. Ancora una volta, la squadra di Giorgio Brighenti gioca un ottimo calcio e domina gli avversari ma, dopo il pareggio realizzato da capitan Germinario dal dischetto, non riesce a chiudere la partita e viene beffata in contropiede. In un torneo che si sta giocando sul filo di lana, il Chisola è l’unica squadra già eliminata.

40º TORNEO MAGGIONI-RIGHI / UNDER 17

Girone A: Atalanta 2, Borgaro Nobis 2, Genoa 2, Nordsjaelland 2
Girone B: Brescia 3, Juventus 3, IFK Göteborg 3, Chieri 3
Girone C: Torino 4, Dynamo Kiev 4, Fiorentina 3, Chisola 0

1° GIORNATA

Atalanta-Borgaro 1-1 
Reti: pt 29’ Manfredi (A), st 3’ Tonini (B)

Genoa-Nordsjaelland 1-1
Reti: pt 8' Diakhate rig. (G), 11' Bredhal (N)

Juventus-Goteborg 5-0
Reti: pt 11‘ Mulazzi, pt 29 e 30’ Petronelli, st 4’ Giorgi, st 32’ Ferraris

Brescia-Chieri 1-0
Reti: st 1’ Hajdini

Torino-Chisola 2-0
Reti: pt 3’ Sylla, st 30’ Gondiu

Fiorentina-Dynamo Kiev 0-2
Reti: pt 10’ autogol Ghilardi, st 10’ Riazantsev 

2° GIORNATA

Borgaro Nobis-Genoa 1-1
Reti: st 1’ Rancati (G), 5’ Tonini (B)

Nordsjaelland-Atalanta 0-0

Brescia-IFK Göteborg 0-1
Rete: st 20’ Reis

Chieri-Juventus 2-1
Reti: pt 5' Ferraris (J), st 2' Barbero (C), 10' rig. Mingrone (C)

Torino-Dynamo Kiev 1-1
Reti: st 25' Foschi (T), 30’ Hlushach (D)

Chisola-Fiorentina 1-2
Reti: pt 10' Giorgi (F), st 20' rig. Germinario (C), 31' Imparato (F)

3° GIORNATA Domenica 21 aprile

9.30 Borgaro Nobis-Nordsjaelland
10.45 Atalanta-Genoa
14.30 IFK Göteborg-Chieri
15.40 Juventus-Brescia 
16.50 Fiorentina-Torino
18.00 Dynamo Kiev-Chisola

SEMIFINALI e FINALI - Lunedì 22 aprile

9.30 1ª classificata girone A-1ª classificata girone C
10.45 1ª classificata girone B-2ª miglior classificata A o C

In caso di miglior 2ª classificata appartenente al girone B, si svolgeranno
9.30 1ª classificata girone A-1ª classificata girone B
10.45 1ª classificata girone C-2ª miglior classificata B

16.00 finale 3º/4º posto
18.00 finale 1º/2° posto