Lunedì, 27 Maggio 2024
Lunedì, 22 Aprile 2024 19:07

Sospesa Arquatese-Viguzzolese di Under 17 provinciale, un dirigente ospite squalificato fino al 2028 per aver aggredito la giovane arbitra

Scritto da redazione

COMUNICATO UFFICIALE - Schiaffi e pugni tra giocatori e mani al collo della giovane arbitra, che ha sospeso la partita, con conseguente squalifica di un dirigente fino all’ottobre 2028. È l’epilogo della partita tra Arquatese e Viguzzolese valido per il campionato provinciale Under 17 di Alessandria, disputato lo scorso 14 aprile. Ma i fatti vengono alla luce dal referto arbitrale pubblicato oggi sul Comunicato ufficiale di Alessandria, che riportiamo qui di seguito.


“Dal rapporto arbitrale si evince che la gara è stata sospesa definitivamente a seguito di condotta manifestamente antisportiva tenuta da alcuni dirigenti della società Viguzzolese. È emerso quanto segue. Al quarantesimo minuto del primo tempo l'arbitra concedeva un calcio di rigore a favore della Arquatese. A seguito della decisione assunta, alcuni giocatori della Viguzzolese protestavano nei confronti della direttrice mentre il proprio allenatore Corrado Grassano, a gran voce e con gesti plateali, richiamava verso la propria panchina i giovani calciatori manifestando l'intenzione di ritirare la squadra per protesta. L'arbitra si avvicinava alla panchina per comprendere le intenzioni della Viguzzolese e l'allenatore Corrado Grassano rimaneva fermo nella propria decisione e anzi continuava a invitare la squadra ad uscire dal terreno di gioco. A fronte di questa inaspettata decisione, i giocatori di entrambe le società si confrontavano tra loro in maniera decisa alimentando una reciproca propensione allo scontro anche fisico.

L'arbitra poteva annotare i seguenti episodi: Gabriele Mammoliti (Viguzzolese) e Luca Boiani (Arquatese) venivano ammoniti per condotta scorretta, Riccardo Russo (Viguzzolese) e Stefano Giommi (dirigente Arquatese) venivano espulsi in quanto si insultavano si spintonavano reciprocamente, scambiandosi una lieve testata, Alessandro Melotti (Viguzzolese) e Sante Pisane (Arquatese) venivano espulsi in quanto il primo rivolgeva frasi offensive nei confronti degli avversari, il secondo, ritenutosi offeso, colpiva Melotti con un violento pugno al volto procurandogli la fuoriuscita di sangue dalla bocca; a sua volta, il Melotti reagiva colpendo Pisane con un pugno alla spalla senza, almeno apparentemente, conferirgli danno fisico. Nel suo rapporto l'arbitra rileva la generale tensione in campo con episodi più o meno gravi che vedevano coinvolti piccoli gruppi di giocatori. Tra i vari protagonisti (in negativo) riconosceva il giocatore Daniel Dedegjoni (Arquatese) sferrare ripetuti pugni diretti alla schiena di un giocatore avversario il quale, almeno apparentemente, non subiva danno fisico.

In tale frangente Guido Melotti, assistente di parte Viguzzolese, si avvicinava, con atteggiamento minaccioso, all'arbitra, la insultava, l'accusava per quanto stava accadendo e, in particolare, per il danno fisico subito da Alessandro Melotti, sopra descritto. Nel fare questo, con aggressività, si poneva di fronte all'arbitra, le stringeva con la mano sinistra il collo premendo con il pollice sul pomo d'Adamo, con forte pressione, per più secondi. L'arbitra avvertiva un immediato e acuto dolore e una temporanea limitazione della respirazione. A causa dello shock e del forte dolore subiti per l’aggressione, preoccupata per la sua incolumità, considerata lo stato generale di agitazione in campo, l’arbitra non era in grado di far proseguire la gara. Ella veniva immediatamente soccorsa da un operatore di polizia presente in tribuna che chiedeva l'intervento delle forze dell'ordine; in sua difesa, intervenivano anche alcuni dirigenti della squadra ospitante che isolavano la direttrice dal contesto e la assistevano. Sempre supportata da costoro raggiungeva gli spogliatoi. Non si rilevano interventi collaborativi da parte di dirigenti della squadra ospitata. A seguito dell'aggressione subita, persistendo il dolore al collo e accusando problemi di deglutizione, l'arbitra raggiungeva il pronto soccorso dell'Ospedale di Novi Ligure, che emetteva referto con prognosi di giorni cinque.

Ciò premesso, si rammenta quanto il rapporto di gara costituisca fonte primaria di prova circa i fatti accaduti e il comportamento dei tesserati in occasione della gara, si sottolinea quanto l’arbitra abbia esattamente descritto come si trovasse, a fronte dell’aggressione subita, in situazione tale da non consentirle di proseguire la gara ancor più in piena sicurezza, ritenuto che l'impossibilità sopravvenuta di regolare svolgimento e conclusione della partita sia da addebitare esclusivamente alla società Viguzzolese e, anzitutto, alla condotta dei propri dirigenti quale, in particolare, l'allenatore Corrado Grassano - il quale ha ritenuto con decisione del tutto antisportiva, venendo meno al suo ruolo di educatore di giovani sportivi, ritirare la squadra a fronte di una decisione arbitrale - e successivamente l’assistente di parte Guido Melotti - che ha aggredito l'arbitra procurandole lesione certificata - nonché alla condotta omissiva di propri dirigenti, presenti in campo, che, a fronte dell’atto violento, non prestavano assistenza all’arbitra, si assumono la seguente decisione: assegnazione della punizione sportiva della perdita della gara, nei confronti della società Viguzzolese, che pertanto sarà omologata con il seguente risultato: Arquatese-Viguzzolese 3-0.

In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari.

  • Guido Melotti (dirigente Viguzzolese), inibizione a svolgere ogni attività fino al 14/10/2028
  • Stefano Giommi (dirigente Arquatese Valli Borbera), inibizione a svolgere ogni attività fino al 14/11/2024
  • Grassano Corrado (allenatore Viguzzolese), squalifica fino al 31/12/2024
  • Sante Anteo Pisani (giocatore Arquatese Valli Borbera), squalifica per otto gare effettive
  • Daniel Dedegjoni (giocatore Arquatese Valli Borbera), squalifica per quattro gare effettive
  • Alessandro Melotti (giocatore Viguzzolese), squalifica per quattro gare effettive
  • Russo Riccardo (giocatore Viguzzolese), squalifica per quattro gare effettive".
Letto 740 volte Ultima modifica il Lunedì, 22 Aprile 2024 19:13

Registrati o fai l'accesso e commenta