Martedì, 05 Marzo 2024
Lunedì, 27 Aprile 2015 20:37

Juniores nazionale - Pinzone come re Mida: gli bastano 10' per risolvere la partita. Politano croce e delizia

Scritto da Aldo Baima

LE PAGELLE/PLAYOFF - Il giocatore della ProSettimo entra al 35' per Galietta con i suoi in dieci e decide la sfida con una magnifica doppietta; per il Bra non basta il rigore trasformato da Barbero

 

PRO SETTIMO EUREKA

CROVAGNA 6,5: Sempre sicuro e attento, sia tra i pali, sia negli anticipi sugli avversari lanciati a rete. Nel primo tempo compie un'ottima parata su Romanello in area e sul rigore di Barbero per poco non la prende.

MUZIO 6: Nel primo tempo fatica un po' sulla sua fascia di competenza a coprire i continui attacchi del Bra, mentre nel secondo tempo con la squadra in dieci gioca paradossalmente meglio e non ha problemi.

DI TANNO 6,5: Anche lui nel primo tempo fatica a tenere le incursioni di Politano e Di Stefano, ma riesce anche a proporsi in avanti. Con la squadra in dieci scala in mezzo come centrale e gestisce alla grande la situazione.

PALLADINO 5,5: Nel primo tempo è nettamente il migliore dei suoi nella linea difensiva, sia in chiusura sia in disimpegno, sempre sicuro a gestire la difesa. Bravo a farsi trovare in area e far da torre per il vantaggio di Lorusso. Paga a carissimo prezzo l'intervento scomposto in scivolata su Barbero in area a inizio ripresa, provocando il rigore del pareggio e lasciando la squadra in dieci.

MONTANINO 6,5: Meno convincente di Palladino nel primo tempo, ma comunque fa sempre la cosa giusta e tiene botta agli avversari fino alla fine.

VINGIANO 7: E' nettamente di un'altra categoria, e in campo lo si vede chiaramente. Faro a centrocampo e capitano di questa Pro, tutto passa dai suoi piedi. Sua la pennellata su punizione nell'azione dell'1-0; bravo ad impostare e anche ottimo come incontrista. Giocatore completo.

GALIETTA 6,5: Fatica a prendere le misure agli avversari, ma poi si fa vedere spesso ad aiutar la manovra con cambi di gioco intelligenti. Con la squadra in dieci va a fare il terzino destro e tiene bene fin quando viene sostituito. ( PINZONE 8: entra al 35' della ripresa, ed in dieci minuti sigla una doppietta, prima con un esterno destro di controbalzo dopo una triangolazione perfetta con Lorusso, poi anticipando in uscita Bauducco per il definitivo 3-1. Re Mida. )

FERRARA 6: Tanta corsa e fisico per contrastare gli avversari a centrocampo e proporsi in attacco, ma può dare sicuramente di più. E' lui che viene “sacrificato” quando la squadra rimane in dieci. (DILONARDO 6,5: entra subito in partita e da sicurezza alla squadra nel momento più difficile. Al 25' verticalizza un filtrante col contagiri per Martorano in area che però non aggancia.)

LORUSSO 7,5: Fa sportellate con tutti i difensori, copre palla, fa salire la squadra, lancia più e più volte Martorano alla perfezione, si fa trovare pronto in area sulla torre di Palladino per l'1-0 e confeziona l'assist di testa per il primo gol di Pinzone sul 2-1. Serve aggiungere altro?! Bomber di razza. (st 42' GENTILE s.v.)

MARTORANO 6,5: Si trova a meraviglia col compagno di reparto Lorusso, scatta sempre sul filo del fuorigioco e semina il panico nella difesa del Bra. Alterna giocate da fuoriclasse a errori clamorosi. Emblematica l'azione al 37' del primo tempo: stop perfetto, sombrero sul difensore, se ne va in area e alla fine calcia clamorosamente fuori. Sarebbe stato un gol da cineteca. La sintesi perfetta di un amico che gli urla dagli spalti: “Hai fatto un fiore e ci hai c...” .

SANTOVITO 6,5: Inizia la partita come esterno sinistro, la conclude come terzino destro. Fa bene in entrambi i ruoli, soprattutto in fase di chiusura e ripartenza. Meno pericoloso del solito davanti, ma oggi era più importante difendere che attaccare. Suo il lancio dalla metà campo per il 3-1 finale di Pinzone.

ALL. DAVIN 7: La squadra ha tenuto benissimo l'assalto del Bra, paradossalmente meglio in dieci nel secondo tempo che in undici nel primo. Ottima preparazione fisica dei suoi ragazzi e poi il cambio azzeccato di far entrare Pinzone nei minuti finali.

 

BRA

BAUDUCCO 6: Praticamente incolpevole sui gol, ma c'è da dire che non deve far praticamente nessuna parata degna di nota per tutta la partita. La Pro centra tre volte la porta e son tre gol, sfortunato.

CREPALDI 5,5: La Pro attacca poco dalle sue parti nel primo tempo, ma lui si fa vedere poco in attacco. Nel secondo tempo stessa musica, fino a quando entra Pinzone e passa dieci minuti terribili a cercare di stargli dietro.

SCARLINO 6: Ottimo primo tempo in fase di attacco, sempre pericoloso. Ci prova sia dal limite che direttamente da calcio d'angolo. Non subisce grandi pericoli fino al terzo gol di Pinzone che nasce dalle sue parti, ma la partita era ormai andata.

BOLLINO 5,5: compiti prettamente difensivi e ruolo da incontrista davanti alla difesa lo penalizzano, ma fatica a farsi valere a centrocampo. In fase offensiva lo si vede poco o nulla.

MARTINO 5: Per quasi tutto il primo tempo è perfetto in anticipo a sventare ogni pericolo sul nascere. Sulla punizione dell'1-0 è però colpevolmente spettatore non pagante in area e si perde Lorusso, così come sul 2-1 viene anticipato nell'intervento. Esce poi per crampi sul finale. (st 43' NASTA sv)

ARDUINO 5,5: Discorso analogo fatto per Martino; preciso in chiusura nel primo tempo, si perde pure lui la marcatura sulla torre di Palladino nell'1-0 della Pro. Mezzo voto in più per essersi immolato in tuffo sul tiro a colpo sicuro di Lorusso in contropiede. Esce anche lui per crampi al 31' della ripresa. (st 31'FAVARIN sv)

ROMANELLO 6: Parte forte come tutti i compagni, e si rende pericoloso facendo tutto da solo, ma poi spara centrale su Crovagna. Paga dazio nella ripresa e cala insieme alla squadra nonostante la superiorità numerica.

BARBERO 6,5: L'ultimo ad arrendersi. Se il Bra si rimette in corsa all'inizio del secondo tempo, è tutto merito suo: costruisce l'azione di ripartenza, si procura il rigore e lo trasforma con freddezza.

ARMENIA 5,5: Anche per lui il discorso è simile a Romanello: è il primo a rendersi pericoloso nella partita con un'azione personale, ma calcia alto. Lotta e corre tantissimo, ma a conti fatti non crea molti pericoli. E' anche il primo a crollare per crampi, e viene sostituito al 24' della ripresa. (BONELLI 5,5: anche lui cerca di rendersi pericoloso e corre molto, ma entra quando ormai la squadra è già a corto di energie, e non viene assistito dai compagni.)

POLITANO 5,5: Nel primo tempo è nettamente il migliore in campo dei suoi, crea pericoli ogni volta che tocca palla. Ci prova sia con iniziative personale scartando avversari come caramelle, sia su punizione, ma non riesce mai a trovare lo specchio della porta. Prende l'insufficienza per il clamoroso errore davanti la porta per il possibile 2-1 del Bra.

DI STEFANO 6: E' forse il più concreto ed il più pericoloso dei suoi compagni di reparto. Parte largo a sinistra e si accentra spesso per andare alla conclusione. Suo il passaggio in area per Barbero che si guadagna il rigore, suo il tiro dal limite sul quale Politano si mangia il tap-in.

ALL. AIMO 6: La squadra gira bene nel primo tempo, meriterebbe il vantaggio ma alla fine si trova sotto di un gol nell'intervallo. Dopo il pari, la superiorità numerica e il gol mangiato da Politano la squadra crolla, sia mentalmente che fisicamente, e si ritrova a fare tre cambi praticamente obbligati.

Letto 1799 volte Ultima modifica il Lunedì, 27 Aprile 2015 20:52

Registrati o fai l'accesso e commenta