Mercoledì, 07 Dicembre 2022

Torneo Gallia / La giornata finale - Empoli d’oro con il gol di Caporicci e la parata decisiva di Musmeci, agli inglesi non basta Ritchie

Foto Michele Russo Foto Michele Russo

ALPIGNANO / UNDER 10 - Un bellissimo torneo, tirato e combattuto fino all’ultimo, con tante giocate spettacolari e un livello di emozioni sempre alto, dovuto anche alle partite di breve durata che obbligavano le squadre a giocare sempre ai mille all’ora: il Torneo Gallia non ha certo tradito le attese, soprattutto nel pomeriggio delle finali. Ecco il raccondo dei quarti di finale, delle semifinali e della finalissima


QUARTI DI FINALE

Prima tappa, i quarti di finali, organizzati in triangolari. Per le tre dilettanti ancora in gara non c’è stato molto da fare, complice anche la stanchezza accumulata nelle tante partite giocate in due giorni: la Sisport non ha tenuto il ritmo di Juventus e Monza, meglio il Chisola che ha tenuto testa all’Inter nella prima partita, l’Alpignano si è tolto la soddisfazione di segnare almeno un gol contro l’Alcione.

Nel girone W la sfida decisiva è stata l’ultima, tra Juventus e Monza, con i bianconeri obbligati a vincere vista la peggiore differenza reti: così era fino a un minuto dalla fine, grazie alle reti di Siciliano e Bosio che avevano ribaltato l’iniziale vantaggio brianzolo, ma all’ultimo respiro ci ha pensato Mantovani a portare i biancorossi in semifinale. Nel girone X invece la sfida decisiva è stata la seconda, in cui gli inglesi del Wolverhampton hanno dilagato sull’Albinoleffe, con il tridente Murphy-Jones-Ritchie che ha dettato legge fino al 5-1 finale; poi è bastato pareggiare con il Parma, che aveva perso la prima con i bergamaschi ed era di fatto già fuori dai giochi. Il duello clou del girone Y è stato quello tra Empoli e Alcione, finito con un tiratissimo 2-1 in rimonta grazie alle reti di Bernardo e Martini. Infine, nel girone Z, la differenza tra Atalanta e Inter è apparsa più netta di quanto non dica il risultato di 1-0 a favore della Dea.

SEMIFINALI

Combattute fino all’ultimo, nonostante una fatica sempre più evidente nelle gambe dei giocatori, anche le semifinali. Tra Empoli e Monza è stata la sfida delle “bombe” dalla distanza: ha incominciato il 10 empolese Bernardo con un super sinistro, ha risposto il capitano monzese Mapelli, con una perfetta punizione mancina, ma a fare la differenza è stato Di Nuzzo, che ha firmato il 2-1.
Tra Wolverhampton e Atalanta sono serviti addirittura i calci di rigore per eleggere la finalista. I neroazzurri hanno giocato meglio e creato più occasioni da rete, ma gli inglesi - come da tradizione - non hanno mai mollato e rimontato per ben due volte le reti del centravanti Piazza, davvero un bel giocatore, prima con Ritchie su punizione, poi con Murphy ancora dalla distanza. Dal dischetto (solo 3 tiri, non i classici 5) hanno segnato Maldifassi e Piazza da una parte, Jones e Ritchie dall’altra, poi Verdelli ha calciato fuori e Tyler realizzato il penalty decisivo.

FINALE

Anche l’ultimo atto del Torneo Gallia non ha tradito le attese. Già al 2’ di gioco è arrivato il primo gol, frutto di una sfortunata deviazione di testa del centrale empolese Caporicci sul traversone del solito Ritchie, poi premiato come miglior giocatore del torneo. Da lì in avanti i toscani si sono gettati generosamente all’attacco, mentre gli inglesi si sono limitati a qualche timida ripartenza: l’imprendibile esterno Ambrosini ha sfiorato il gol in due occasioni, poi ci ha provato anche Bernardo su punizione, senza fortuna. Quando mancavano tre minuti alla fine Caporicci è diventato il protagonista assoluto della finale, riscattando l’autorete con la punizione del pareggio, un destro secco che è passato in mezzo a parecchie maglie, beffando così il portiere inglese. Rigori, dunque: hanno segnato nell’ordine Martini, Jones, Bernardo, Ritchie, Caciagli, Tyler, Caporicci, Riley, Ponzi, Bates e Lucarelli, poi il portiere Davide Musmeci si è buttato dalla parte giusta e ha bloccato la conclusione secca di Coldicott: Empoli campione, medaglia d’argento per il Wolverhampton.

LE FORMAZIONI

MONZA: Fumagalli, Martellotta, Mantovani, Paglia, Cattafi, Pugliese, Caspani, Corti, Azzimonti, Farina, Mapelli. All. Fumagalli

JUVENTUS: Bellini, Bosio, Benso, Siciliano, Marco, Di Palma, Leshchyskyi, Pane, Diomandi, Esposito, Forroia, Eroico. All. Calcia

SISPORT: Quesada, Debernardis, Zelli, Chiriac, Russi, Sorrentino, Naharniuc, Perrotta, Auguri, Valle, Gervasi, Mele. All. Russello

ALBINOLEFFE: Giuliani, Belotti, Elli, Brioni, Mirtani, Selita, Toma, Triglia, Terruzzi, Laanaya. All. Belloli

WOLVERHAMPTON: Bourton, Murphy, Ritchie, Bates, Coldicott, Vaughn, Campbell, Tyler, Jones, Welch, Riley, Prescott

PARMA: Alinovi, Bala, Buzzonetti, Camurri, Gallo, Grisendi, Meli, Mola, Picone, Terzoni, Zanotti. All Guarini.

EMPOLI: Procissi, Ponzi, Ambrosini, Gadenz, Caporicci, Caciagli, Cassano, Martini, Lucarelli, Bernardo, Di Nuzzo, Musmeci. All. Leonardi

ALCIONE: Dilorenzo, Savoia, Mazza, Longhi, Grasso, Ficcadenti, Mistrettini, Curci, D'Angelo, Palumbo, Cafaro, Varacalli. All. D'Acchille

ALPIGNANO: Cafagna, Lussiana, Miozzo, Zanini, Chiereghin, Fioccardi, Spina, Pascariello, Bellanova, Miotto, Alaimo, Coniglio, Petraz, Aprile. All. Ponte

INTER: Magnoni, Marras, Brunori, Vada, Virgilio, Refrontolotto, Bolzoni, Paleari, Agostino. All. Urgnani

ATALANTA: Sala, Capicchiano, Benaglia, Rossi, Zanardini, Verdelli, Coderoni, Treccani, Maldifassi, Piazza, Frigeni. All. Sferragatta

CHISOLA: Cerrato, Zucco, Trovato, Protopapa, Pasin, Andronache, Genoni, Calcagno, Liuni, Delfino, Monti, Menye Eyana. All. Telesca

Registrati o fai l'accesso e commenta