Martedì, 23 Luglio 2024
Mercoledì, 05 Luglio 2017 11:02

Giovanissimi 2003 – Altro orgoglio Mirafiori: Soleti all’Alessandria. Straforini: “Rinforzi mirati e di qualità”

Scritto da

MERCATO – Approdano in via Geyomant Tursi, Rolle e Rosciglione dal Rivoli e Bolle e Farah dal Chisola. Il centrocampista e capitano saluta e approda nel professionismo. Il tecnico: “Chiudo già qui il mercato. Non aspettiamo gli esuberi delle professioniste, quello lo lascio fare agli altri”

I Giovanissimi 2003 del Mirafiori hanno una missione chiara quanto complicata: migliorarsi rispetto all’ultima stagione. Obiettivo non semplice per la squadra di Stefano Straforini, grande protagonista nel girone 6 regionale con il terzo posto conquistato alle spalle di Sisport e Bra. L’obiettivo delle fasi finali è sfumato all’ultima giornata, ma questo non fa che accrescere la voglia e l’entusiasmo di un gruppo che esce rinforzato dal mercato estivo. A fronte della partenza del capitano Soleti, centrocampista approdato nel professionismo all’Alessandria, Stefano Straforini è riuscito a mantenere intatta l’ossatura nonostante non siano mancate le richieste per i suoi talenti. Al blocco dello scorso anno, si aggiungono tre giocatori dal Rivoli: il portiere Rolle, il centrocampista Rosciglione e la punta Tursi. Dal Chisola poi altri due rinforzi come Bolle e Farah, rispettivamente esterno e centrocampista.

Mercato finito o ci saranno sorprese dell’ultima ora? Su questo punto Stefano Straforini ha le idee molto chiare: “Ho una rosa di 20 / 21 giocatori, chiudo già qui il mercato. Non aspettiamo gli esuberi delle professioniste, quello lo lascio fare agli altri”. 

“Tutti i giocatori importanti sono rimasti e sono contenti di essere rimasti – continua Straforini – in tanti sono andati in prova al Toro e all’Alessandria, sono venuti anche degli osservatori del Cagliari. Ci siamo rinforzati con arrivi mirati e di qualità, l’obiettivo è innanzitutto qualificarsi ai Regionali, sarà dura visto il cambio di regolamento ma noi ce la giocheremo sempre. Vogliamo migliorarci rispetto all’anno scorso, ma sempre rispettando la nostra idea di calcio, quella di non affidarsi ad un solo giocatore ma sfruttare l’ottimo collettivo a disposizione”. 

Registrati o fai l'accesso e commenta