Sabato, 13 Aprile 2024
Venerdì, 08 Settembre 2023 15:58

Under 14, le escluse dai gironi di qualificazione ai regionali protestano: “Iscritti da luglio, dovevano dircelo prima”

Scritto da
Paolo Montone, segretario del Vanchiglia Paolo Montone, segretario del Vanchiglia

POLEMICA - Il segretario del Vanchiglia Paolo Montone interpreta un sentimento condiviso: “Con il nuovo format dei campionati regionali, il Piemonte è in deroga su tutto, perché non anche sulla possibilità di partecipare ai regionali? La filiera ce l'abbiamo. Mancanza di flessibilità e soprattutto mancanza di comunicazione. E comunque non abbiamo perso un tesserato”


Sono 20 le società non ammesse ai gironi di qualificazione all’Under 14 regionali, nel dettaglio

  • Torino e Pro Vercelli, che partecipano ai campionati professionisti;
  • Academy Sca Asti, Academy Vanchiglia, Volpiano e RWC Lucento, nuove affiliate nella stagione sportiva 2023/2024;
  • Academy Rosta, Accademia Torino, Atletico Alpignano, Borgata Cit Turin, Rapid, Vinovo Sport Event e Virtus Cenisia, che non avevano squadre di Esordienti o Pulcini nella scorsa stagione 2022-2023, e quindi non avevano la filiera completa, requisito fondamentale per partecipare ai campionati regionale;
  • Absolute La Loggia, Cassine, Cigliano, Costigliole, Sporting Issogne, FC Mirafiori e Suno per lo stesso discorso della filiera, ma dovuto alla mancata partecipazione all’attività agonistica nella scorsa stagione.

Salta subito all’occhio che molte di queste siano le cosiddette “società satellite” di Alpignano, Cenisia, Cit Turin, Chisola, Lucento, Mirafiori, Rosta, Sca Asti, Vanchiglia, Volpiano Pianese, alcune nate la scorsa estate anche per effetto della cancellazione dei campionati riservati alle “seconde squadre”.

Se qualcuno esulta sui social per queste eccellenti esclusioni, i diretti interessati sono sul piede di guerra. La neonata Academy Vanchiglia, per esempio, ha fatto ricorso: “Riconosciamo che la normativa nazionale prevede che le squadre che partecipano ai campionati regionali 2023/2024 abbiano la filiera nella stagione 2022/2023, ma il requisito riguarda il campionato regionale e non una fase di qualificazione allo stesso che - come tale - è aperta a tutti. Non si spiegherebbe altrimenti la possibilità concessa a tutti i sodalizi di nuova costituzione, come l’A.S.D. Academy Vanchiglia, di iscriversi a questa fase di qualificazione”.

“Nessuno mette in discussione la regola della filiera - spiega Paolo Montone, segretario del Vanchiglia, interpretando il pensiero delle altre escluse - ma bastava dirlo prima, quando ci siamo iscritti a luglio, e non aspettare due giorni dalla chiusura delle iscrizioni. Se mi fai iscrivere, allora mi fai partecipare, anche solo per giocare, mentre ora inizieremo a giocare chissà quando e chissà in che gironi, in attesa dell’inizio effettivo dei campionati provinciali, previsto a dicembre. Tra l’altro, noi come altre società abbiamo anche iscritto squadre di Esordienti e Pulcini per avere la filiera. Con il nuovo format dei campionati regionali, il Piemonte è in deroga rispetto al Comunicato numero 1. In particolare, il meccanismo di qualificazione dell’Under 14 lo facciamo solo noi in tutta Italia. E allora, non capisco perché non fare una deroga anche su questo e permettere a tutti di partecipare, è una mancanza di flessibilità. E soprattutto, ripeto, è una grave mancanza di comunicazione: bastava dirlo a luglio”.

Anche perché, a detta di molti presidenti, erano state date precise garanzie sulla possibilità di partecipare a questi gironi di qualificazione da parte delle società neo-affiliate, a patto che avessero la filiera nella stagione in corso. “Devo dire però che nessuno ha chiesto lo svincolo, non uno. Si vede che, al di là della possibilità di partecipare ai campionati regionali, i ragazzi e le famiglie vogliono rimanere al Vanchiglia per la qualità di lavoro e di strutture che offriamo” conclude Montone.

Registrati o fai l'accesso e commenta