Martedì, 23 Aprile 2024
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 472

GALLERIA FOTOGRAFICA - Sul campo base del Caselle Calcio, ultima partita della prima fase della categoria Esordienti fascia B 2007, girone D, del torneo Pulcino di Pasqua: la gara è finita con un pareggio a reti inviolate. Pozzomaina, Sisport e Caselle passano alla fase successiva. Sotto alcune foto della partita.


 

6° GIORNATA Giornata spettacolare per il Girone C degli Allievi. Il Chisola  dilaga 8-0 contro la Piscinese Riva. Euro gol in Cbs Giaveno Coazze tra gol olimpico e gol di punizione dai trenta metri all'incrocio. Il Mirafiori trascinato da Bombardieri affossa il Bra 


Inizia al meglio la partita per il Chisola che con facilità archivia la pratica Piscinese Riva, gara conclusa per 8-0. Queste le parole del tecnico Giorgio Brigenti. "Abbiamo fatto gol subito,  ma non abbiamo concretizzato le tantissime occasioni.  Abbiamo creato una ventina di palle gol. Ora le gare si fanno molto più complicate e dobbiamo concretizzare meglio." Il Bra invece scende in campo con troppa presunzione contro  il Mirafiori di Luigi Nudo. Un gruppo dalla rosa corta e con l'infermeria piena e che quando scende in campo sa di dover lottare per poter competere ai grandi livelli. E così la tripletta di Bombarderi e la rete di Bandiera affossano il Bra che perde tre punti importanti. Cbs e Giaveno Coazze termina per 6-1 con una serie di reti da cineteca. Il primo realizzato dal Giaveno Coazze da direttamente da calcio d'angolo, un gesto tecnico che non si vede spesso nei manti verdi. Per i Diavoli Rossi Sbriccoli realizza la sua  tripletta personale. Per il Pozzomaina arriva invece la vittoria fuori casa, galvanizzato anche dal ritorno di capitan Persichella dopo l'infortunio che lo ha tenuto fuori per due mesi.Arriva anche la rete de La Rosa, classe 2003, alla prima esperienza con gli Allievi. La sfida tra Bacigalupo e Atletico Torino si conclude invece per 2-1 mentre l'Olmo batte per 6-1 la Bruinese e il Monregale affossa per 7-0 il Nichelino Hesperia. Per il Pinerolo la pratica è semplice contro l'Area Calcio Alba e Roero, conclusasi per 5-0.

 

 

BACIGALUPO-ATLETICO TORINO 2-1
RETI: pt 25' Palumbo (B), st 10' Barbera(A), aut 30' Falcone


CBS-GIAVENOCOAZZE 6-1
RETI: 10' e st 12' 26' Sbriccoli,  15' Massaccese su rigore, 26' Ferraro, 29' st Culotta.
ESUPULSIONI: st 38' Culotta.

CHISOLA-PISCINESERIVA  8-0
RETI: pt 10' e st 5' 12' st Granata, 36' Germinario, st 2' Barbero, 20' Carmancinghi.

MIRAFIORI-BRA 4-2
RETI: pt 25' Biasibetti (B), st 20' Turano (B), 3 Bombarderi (M), 1 Bandiera (M).

MONREGALE-NICHELINO HESPERIA 7-0
RETI: Calimera doppietta, Maia rigore, Ruffino, Maia. Beccaria, Barberis.

OLMO-BRUINESE 6-1
RETI:  4 Audisio, Pesano, Gaied.

PINEROLO-AREA CALCIO ALBA ROERO 5-0
RETI: 2 Capri, 2 Francese, 1 Migliore.

SALUZZO-POZZOMAINA 0-3
RETI: pt 20' Sebastiano su rigore, pt 25' Tedesco, st 30' La Rosa ('03).
                                                                                                                                                    Riccardo Bianco

Vanchiglia 3
Pozzomaina 2
RETI: 5' tt Ledda C. (V), 12' tt Panait (V), 15' tt De Luca (V)
Vanchiglia: Cauteluccio, Ferrari, Erretta, Riccardo, Ledda Cristiano (C ), Ledda Lapo, Panait, De Luca, Di Gregorio, Pemaj. All, Melotti. Dir. Cauteluccio, Ledda.


Grandissima prestazione del Vanchiglia allenato da Melotti, che nella seconda giornata di Campionato del Girone B della categoria Pulcini 2008, ottiene la prima vittoria della stagione. La prima giornata era volta a favore della Sisport che per 6-3 aveva superato i Pulcini granata senza tante pretese. Per il Pozzomaina invece arriva la seconda sconfitta di fila dopo quella, in casa, contro l'ostico gruppo del Borgaro attualmente a punteggio pieno. Sembrava una gara a senso unico a favore della squadra ospite in grado di andare in vantaggio per ben due volte nelle due uniche azioni create. Per il Vanchiglia, invece, sembrava una giornata stregata. I portieri del Pozzomaina toglievano ogni gloria del gol, recuperando palloni e murando la propria porta, quando non arrivavano i portieri ci hanno pensato i legni beccati per ben tre volte. Dopo un primo tempo a favore del Pozzo, il secondo termina in pareggio ma è nell'ultima frazione di gioco che la maledizione per i granata svanisce. Arriva infatti la prima rete al 5' grazie a capitan Ledda, con un tiro a giro dal limite dell'area. Poco dopo ci pensa Panait a raggiungere il pareggio; tiro da dentro l'area con un bel cross basso prendendo il tempo giusto e calciando di piatto all'altezza del dischetto del rigore. Sembrava ormai destinata al pareggio ma è proprio sullo scadere che arriva il gol della vittoria. De Luca riceve palla spalle alla porta si smarca con un controllo orientato e di sinistro non lascia scampo al portiere avversario. Termina così una gara ricca di emozioni, che dimostra la bellezza del calcio, dove tutto è in gioco fino alla fine e niente è dato per scontato.

 

                                    Riccardo Bianco

 

 

 

GIRONE B/ 1° GIORNATA - Pioggia di gol per Borgaro e Quincinetto
 


Comincia il Girone B del campionato Allievi fb ed il Lascaris va subito a cogliere un gran risultato, piegando 2-0 a domicilio la Pro  Eureka, grazie al gran gol di Andreoli all'incrocio e al raddoppio di Pretti. Soddisfatto mister Manavella che commenta così: "Ottima vittoria contro un'ottima squadra, che ci ha anche messo in difficoltà, ma noi siamo stati bravi sia a tenere palla avanti cercando costantemente il gol, sia in contenimento quando loro premevamo". Parte bene anche il Vanchiglia, che ribalta l'Alpignano, passato avanti con Albisetti. Borgaro Nobis e Quincinetto Tavagnasco dal canto loro partono forte, affossando con una pioggia di gol le velleità di Aygerville e Bollengo Albiano. Nelle altre partite ben quattro cleen sheet, con Rivarolese, Lucento e Venaria che piegano 2-0 rispettivamente Calcio Ivrea, Cenisia e San Mauro, mentre lo scatenato Bosonin con una tripletta trascina il Volpiano alla vittoria sul campo del Pozzomaina.

BORGO NOBIS-AYGERVILLE 5-0
Reti: pt 10' Lo Bue, Greco, Anterio (r), Popescu, Quaceci

PRO EUREKA-LASCARIS 0-2
Reti: pt 20' Andreoli, pt 30' Pretti

QUINCINETTO TAVAGNASCO-BOLLENGO ALBIANO MORENICA 6-1
Reti: pt 4' Pianese (Q), pt 18' Balbiano (Q), st 9' Pianese (Q), 12' DInuzzo (Q), 17' Vergano (Q), o.g. (B)

RIVAROLESE-CALCIO IVREA 2-0
Reti: st 10' Fonsato, 20' Maglietto

POZZOMAINO-VOLPIANO 0-3
Reti: pt 19' Bosonin, 37' Bosonin, st 43' Bosonin

LUCENTO-CENISIA 2-0
Reti: Gelmini, Losano

VANCHIGLIA-ALPIGNANO 2-1
Reti: Albisetti (A), Pontini (V), Cossu (V)

VENARIA REALE.SANMAURO 2-0
Reti: pt 20' Pirisi, st 41' Tietto

Torino 14/04/2018 Corso Ferrucci 63/A

 

IL CIT TURIN gruppo verde torna alla vittoria nonostante le numerose assenze causate da vari infortuni dei ragazzi di Mister Fringuelli.

 

Con un anticipo di 5 minuti inizia la partita tra il CIT TURIN gruppo verde e il POZZOMAINA. Il Cit parte subito in attacco con Dessi che inizia a foraggiare i compagni d’attacco con passaggi e assist preziosi che non si concretizzano per questione di centimetri, costringendo il Pozzomaina a giocare nella propria metà campo. Intorno al 10° minuto il Cit finalmente sblocca il risultato, Dessi conquista una palla in mezzo al campo, salta un paio di avversari e serve Piovan che senza pensarci troppo insacca in rete, uno a zero e palla al centro. Qualche minuto ancora e il Cit raddoppia il vantaggio con Schiavon. Prima che finisca la frazione di gioco il Pozzomaina, in contropiede, accorcia le distanze con Scagliotti portando il risultato sul 2 a 1.

 

 

Nella seconda frazione di gioco il Cit sempre in avanti colpisce per ben 2 volte la traversa con Dessi, per la disperazione dei tifosi sugli spalti che non vedevano concretizzare altri due possibili goal, poi ancora un'azione del Cit, che vedeva protagonista Prochet servire una palla nell’area avversaria, che trovava ancora una volta Piovan pronto a mettere in rete. La seconda frazione di gioco si chiudeva per 1 a 0 in favore del Cit.

 

L’ultima frazione di gioco inizia sempre con il Cit in avanti che colpisce per ben 2 volte i legni della porta (Piovan-Dessi) e poi va ancora in goal sempre con Piovan su passaggio di Dessi. I ragazzi del Pozzomaina hanno una reazione orgogliosa e vanno ancora a segno sempre con Scagliotti che porta la sua squadra sul 2 a 4, ma oggi il vero protagonista della partita è Dessi che dopo aver mandato a segno Piovan e avere colpito ben 3 legni durante tutte le frazioni di gioco, va finalmente a segno per il 5 a 2 meritando tutti gli applausi proveniente dagli spalti e dalla panchina del CIT TURIN. Prima che finisca la terza frazione di gioco c’e ancora tempo per vedere altri 2 goal, uno del Pozzomaina, sempre con il solito Scagliotti (Bravo), e uno ancora per il CIT con Prochet che chiude definitivamente la partita sul 6 a 3.

 

G. A. (Cit Turin)              

 

Cit Turin - Pozzomaina: 6 a 3 (2 a 1) (1 a 0) (3 a 2)

Marcatori  CIT TURIN: Piovan, Schiavon, Piovan, Piovan, Dessi, Prochet 

Marcatori Pozzomaina: Scagliotti, Scagliotti, Scagliotti

 

formazione CIT TURIN:  1 Daniele , 2 Lisi, 3 Galietta, 4 Sahnoune, 5 Saadani, 6 Ronconi, 7 Schiavon, 8 Dessi, 9 Prochet, 10 Piovan, 11 Anica, 12 Soccavo, 13 Thibaut, 14 Tairaj    

 

formazione PozzoMaina:  1 Boero, 2 Demarie, 3 Marino, 4 Cecchi, 5 Cascone, 6 Robu, 7 Occhino, 8 Spagnuolo, 9 Scagliotti, 10 D'Ambra, 11 Aurucci, 13 Porta, 14 Gilardi, 15 Convertino

 

 

 

CASCINE VICA  Ricoli, Sabato 17 marzo 2018

 

Su di un campo ai limiti della praticabilità (e della decenza), il Rivoli di Jacopo Crispo supera, grazie ad una partenza sprint e alla vena dei suoi attaccanti, un Pozzomaina un po' dimesso che non ha impensierito quasi mai l’inoperoso Sganga.

 

La partenza dei padroni di casa, forse più abituati degli avversari ad un terreno del genere, è di quelle che non lasciano scampo: alla prima azione l’inarrestabile e velocissimo Cacciatori sguscia letteralmente tra le pozze d’acqua e di fango ai suoi avversari e serve a Fregnan una palla d’oro che il talentuoso compagno di reparto controlla e poi spedisce nell’angolino alla sinistra dell’incolpevole ed ancora freddo Maraffino. Non passano cinque minuti e ancora Fregnan si incarica di battere un calcio di punizione che prima sbatte sulla barriera e poi viene ribadito in rete dallo stesso numero 8 di casa (vedi video). Altri due minuti e i gialloblù sfruttano ancora al meglio una punizione quasi dalla stessa mattonella di poco prima. Ad incaricarsi del tiro questa volta è Filippo Marotta che trafigge per la terza volta il portiere avversario con una staffilata che non ammette repliche (vedi video).

Il Pozzomaina è tramortito da questo imprevisto quanto spietato fuoco di fila e fatica a riprendersi e a reagire perché, non pago, il Rivoli continua ad imperversare con le incessanti folate di Fregnan, Cacciatori e Bonello.

 

 

Nonostante il pesante passivo però, i torinesi rientrano in campo nella seconda frazione più convinti e decisi e la gara sembra riequilibrarsi, almeno sul piano del gioco. Le occasioni, complice anche il citato inagevole fondo, latitano ma sono dalla parte dei blu negli ultimi due minuti quando prima Cilenti (tra i migliori dei suoi con Zago) colpisce la parte superiore della traversa con un bel tiro dal limite e poi Lucà ha la palla buona per accorciare ma Sganga è rapido nel buttarsi ai suoi piedi e sventare la minaccia.

 

A mano a mano che passa il tempo, il fango e la ripresa della pioggia hanno la meglio sui giovani atleti in campo che con difficoltà sempre maggiore riescono a confezionare azioni degne di nota nonostante il lodevole impegno. Così anche la terza frazione scorre via senza emozioni fino agli ultimi minuti quando prima Tufaro ribadisce in rete una palla respinta dal palo dopo un pregevole “cucchiaio” di Gribaldo (vedi foto) e poi Bonello chiude i conti concretizzando da pochi passi un centro dello stesso Tufaro e rendendo fin troppo rotondo il successo della sua squadra.

 

“Devo fare veramente i complimenti ai miei ragazzi” – esordisce un soddisfatto Crispo a fine partita – “perché nonostante l’handicap del terreno di gioco sono riusciti non solo a vincere con merito e con un risultato decisamente rotondo, ma a tratti anche a proporre delle belle azioni con palla a terra. Ma non dobbiamo assolutamente accontentarci e fermarci quanto incominciare da subito a pensare al Vianney contro cui giocheremo la prossima partita di campionato”.

 

                                                                                                             Mario Gribaldo (Rivoli)                

 

RIVOLI - POZZOMAINA : 5 - 0   (3-0) (0-0) (2-0)

 

MARCATORI – 1’ pt Fregnan (R), 5’ pt Fregnan (R), 7’ pt Marotta (R), 17’ tt Tufaro (R), 18’ tt Bonello (R)  

 

FROMAZIONE RIVOLI – 1) Sganga, 2) Siviglia, 3) Ianovici, 4) Marotta, 5) Andrioletti, 6) Bellini (C), 7) Cacciatori, 8) Fregnan, 9) Bonello, 10) Tufaro, 11) Gribaldo, 13) Cotrona, 14) Musolino.

All. Jacopo Crispo

 

FROMAZIONE POZZOMAINA  – 1) Maraffino, 2) Siri (C) , 4) Sparagna, 5) Nuhu, 6) Gastone, 8) Zago, 9) Isnardi, 11) Cilenti, 12) Garbarino, 14) Delucia, 16) Verrone, 17) Icardi, 18) Lucà.

All. Ignazio Sferrazza.

 

 

TORINO  11.03.2018

 

In una domenica mattina fredda e piovosa sul campo di via monte Ortigara si affrontano i padroni di casa del Pozzomaina in completa tenuta blu e l’Alpignano di mister Pellegrino in maglia bianca e pantaloncini azzurri.

 

Dopo il doveroso minuto di silenzio in ricordo di Davide Astori, inizia l’incontro e l’Alpignano fa subito capire che non ci saranno sconti per i malcapitati avversari. Passano pochi secondi e D'Abramo recupera caparbiamente  palla sulla destra, serve centralmente sulla trequarti Di Matteo che con la solita eleganza controlla, si gira e di precisione la piazza all’angolino per lo 0-1 (vedi video); Dopo un paio di minuti Tucci raddoppia penetrando centralmente e calciando di punta nell’angolino. 0-2; Al 6° si vede il Pozzomaina con un bellissimo gesto tecnico di Icardi che in semirovesciata obbliga Casalegno alla deviazione in angolo. Dagli sviluppi del calcio d’angolo riparte l’Alpignano con il fraseggio Di Matteo –Tucci che libera D'Aramo al tiro dal limite che porta il punteggio sullo 0-3 (vedi video); Nemmeno il tempo di battere e Zanella dalla sinistra trova l’angolino alto dalla parte opposte 0-4; Al 10° il Pozzomaina va in rete con il caparbio Icardi che s’invola sulla sinistra e lascia partire un bolide sul primo palo che non lascia scampo a Casalegno.1-4; Ma poco dopo ancora Tucci servito centralmente da Germano si gira e batte Maraffino  per il 5-1 (vedi video) con cui termina il primo tempo.

 

 

Nel secondo tempo la musica non cambia, neanche un giro di lancette e Tucci servito da Antoniazzi porta il risultato sul 1-6 (vedi video); Ancora il bomber ospite a segno nell’azione successiva con un bolide da fuori 1-7 (vedi dideo). I ragazzi di casa sconsolati non reagiscono più nonostante mister Sferrazza tenti di incoraggiarli. Al 5° Zanella incontenibile scende sulla destra, serve al centro Petrillo che insacca portando il risultato sul 1-8 (vedi video); Ancora Zanella porta a 9 i gol per l’Alpignano, e poi Petrillo raccoglie una respinta di Garbarino su tiro insidioso di Antoniazzi e fissa l’ 1-10. Prima della fine del tempo Occhiogrosso imbeccato da Tucci coglie il palo.

 

Nel terzo tempo l’Alpignano cala il ritmo e fa girare la palla senza più cercare con assiduità la verticalizzazione. Ci sarà ancora il tempo per una tripletta di  Tucci al 1° (vedi video), al 11°  e al 16° che chiude così con un bottino personale di 7 reti. Nel mezzo un bel colpo di testa fuori di poco di Germano e due tap-in sbagliati incredibilmente da Costa e Zanella.  Al 17° sussulto dei padroni di casa con  la bella rete di Cilenti che in contropiede, smarcato da Verrone, batte Mattiello piazzandola all’angolino. Da segnalare ancora allo scadere, il palo colpito da Zago su punizione (vedi video).

 

La differenza in campo tra le due squadre è subito sembrata enorme e i gol arrivati presto non hanno dato tempo e morale ai padroni di casa per arginare la straripante formazione ospite. Nonostante le ridotte dimensioni del campo e la pioggia battente i biancocelesti hanno sempre giocato partendo da dietro e facendo girare bene la palla alternando giocate individuali ad azioni manovrate.

 

SANDRO ANTONIAZZI (Alpignano)                 

 

POZZOMAINA - ALPIGNANO 2-13 (1-5, 0-5, 1-3)

 

RETI : pt: 2° Di Matteo(A), 4° Tucci(A), 6° D'Abramo(A), 7° Zanella(A) 10°Icardi(P) 12° Tucci(A). st: 21°Tucci(A) 22°Tucci(A) 25° Petrillo(A), 27° Zanella(A) 30° Petrillo(A). tt: 41 Tucci (A) 51°Tucci(A) 55°Tucci(A) 57° Cilenti (P).

 

FORMAZIONE POZZOMAINA :1)Maraffino  2)Siri 3)Zappatore 4)Sparagna 5)Nuhu 6)Gastone 7)Covello 8)Zago 9)Isnardi 11)Cilenti 12)Garbarino 13)Negri 14)Delucia 15)Vejsitti 16)Verrone 17)Icardi 18)Lucà.

All. Sferrazza.

 

FORMAZIONE ALPIGNANO :1)Mattiello  2)Liso 3)Amorosi 4)Bonfiglio 5)Germano 6)Ferrigni 7)Petrillo 8)Antoniazzi 9)Tucci 9)Petrillo 10)Di Matteo  11)Costa 12)Casalegno 13) Debilio 14)Zanella 15) Occhiogrosso  16)D'Abramo. 

All. Pellegrino

 

 

                                                                                                                        

Alpignano, 05/11/2017

 

Per i padroni di casa, diretti oggi da Mister Grosso, è stata questa la seconda uscita del campionato Autunnale, dopo la bella vittoria contro la Juventus lo scorso fine settimana, mentre gli ospiti del Pozzomaina si presentano all'Allende a testa alta, con due vittorie su due gare disputate. Ma per la squadra di Farina, che oggi non sarebbe stata una partita facile, si era visto già dai primi minuti.

 

L'Alpignano parte subito forte pressando gli avversari nella prorpria metà campo. I rossi del Pozzomaina hanno difficoltà a superare  la diga di centrocampo alzata da Ciliberti, D'Abramo, Cireddu e Spina. Passano pochi minuti ed in seguito ad una discesa di Patruno sulla fascia destra, con conseguente cross al centro, il Pozzomaina passa in svantaggio a causa di una sfortunata deviazione in rete di un proprio difensore (vedi video). Poco dopo Ciliberti mette, con un passaggio che taglia tutta la difesa, a tu per tu Cireddu con Boero che è bravo a deviare di piede (vedi video). Nulla può invece subito dopo su Spina, che ricevendo un passaggio filtrante da Patruno, questa volta non sbaglia (vedi video). Poi è la volta di Ciliberti, onnipresente, che con un tiro da fuori colpisce proprio un buco nella rete, ingannando gli spettatori in tribuna, ma in realtà la palla è dentro e sono tre il totale delle reti. In campo c'è un sola squadra e solo intorno al 10° minuto gli ospiti si fanno vivi nei pressi di Mattiello con un tiro dal fondo di Cilenti che attraversa tutta la porta. Ma aimè, questa è l'unica fiammata della partita per il Pozzomaina, che prima della fine del tempo subisce altri 2 gol. Prima è Patruno che dal centro dell'area incrocia alle sinistra di Boero che nulla può. Poi invece è nuovamente Cireddu che addomestica e gira con un preciso sinistro in rete un pallone ottimamente servito da Di Matteo (vedi video). Prima dello scadere del primo tempo c'è ancora spazio per una bellissima azione veloce tutta in verticale che parte da Amorosi e porta al tiro prima Spina e poi Cireddu, ma in entrambi i casi è bravo Boero ad evitare il gol (vedi video). Il primo tempo finisce con il risultato di 5 a 0 per l'Alpignano.

 

 

Nel secondo tempo cambiano i musicisti, ma non la musica. Sono ancora De Bilio e compagni a dominare il campo con un ottimo giro palla ed un gioco fluido, preciso e scorrevole, che lascia incantati anche i genitori dei ragazzi ospiti presenti in tribuna. Il Pozzomaina cerca di difendersi come può, ma l'Alpignano va in rete ancora 4 volte. Prima è Aiello, che dopo aver recuperato palla sulla sinistra dell'area, si libera di due avversari e lascia partire un destro che dopo aver toccato sotto la trsaversa finisce in rete (vedi video). Poi è il doppio turno di D'Abramo che realizza, in sequenza ravvicinata, due reti di pregievole fattura, il primo con un tiro dal limite dell'area (vedi video) ed il secondo incrociando un passaggio proveniente dalla destra (vedi video). Entrambi finiscono alla destra dell'incolpevole Miranda. Aiello si avventa poi su un tiro di De Bilio che si infrange sulla traversa, ma questa volta è Miranda a negargli il gol (vedi video). Infine Spina realizza la sua sua doppietta e chiude il conto delle reti del secondo tempo che finisce sul 9 a 0 per l'Alpignano.

 

Il terzo tempo è ancora un monologo dell'Alpignano nei confronti del demoralizzato Pozzomaina. Le due reti realizzate rispettivamente da Di Matteo e Patruno potevano essere molte di più se i legni o i due portieri ospiti non si fossero superati in strepitose parate. Sono infatti da annotare il palo colpito da Antoniazzi, una strepitosa parata di Boero su Patruno, a cui risponde poco dopo il suo collega Miranda su tiro di Aiello. Poi ancora due pali, il primo di Aiello e conseguente salvataggio sulla riga di porta di Demarie, infine allo scadere un altro palo su tiro da fuori area di De Bilio. La partita finisce con il risultato di 11 a 0 per l'Alpignano.

 

In conclusione purtroppo c'è poco da dire su una partita come questa. I ragazzi di Grosso hanno giocato all'unisono tutti una ottima partita al cospetto di un avversario decisamente inferiore sia sul piano tecnico che tattico. Da segnalare, per il Pozzomaina l'ottima prestazione dei due portieri Boero e Miranda, sicuramente i mgiliori della loro squadra, che hanno impedito al risultato di diventare ancora più rotondo. Per Mister Farina c'è ancora tanto da lavorare su questa squadra ancora neonata.

 

(Sotto trovate tutti i video e le foto dei principali protagonosti. QUI invece la galleria completa di tutte le foto)

 

Salvatore - Redazione

 

ALPIGNANO - POZZOMAINA: 11 a 0 (5 a 0) (4 a 0) (2 a 0)

 

MARACATORI; p.t.: Autorete (P), Spina (A), Ciliberti (A), Patruno (A), Cireddu (A). s.t: Aiello (A), D'Abramo (A), D'Abramo (A), Spina (A). t.t.: Di Matteo (A) e Patruno (A)

 

FORMAZIONE ALPIGNANO: 1) Mattiello, 2) Cireddu, 3) Spina, 4)Amorosi, 5) De Bilio, 6) Ciliberti, 7) Aiello), 8)D'Abramo, 9) Patruno, 10)Antoniazzi, 11) Di Matteo, 12) Casalegno, 13)Perrillo, 14) Grisi, 15) Ferrigni e 16) Occhiogrosso.

All. Vincenzo Grosso

 

FORMAZIONE POZZOMAINA: 1) Boero, 2) Robu, 3) Marino), 4) Demarie, 5) Convertino, 6) Gastone, 7) Scagliotti, 8)Barbagallo, 9) Cilenti, 10)Icardi, 11)Occhimo, 12)Miranda, 13) Porta.

All: Alwssandro Farina

 

 

Torino, 25/11/2017

 

Nell’impianto di via Monte Ortigara a Torino, dove è di casa il Pozzomaina, è in programma l’incontro tra due squadre dal rendimento simile: entrambe arrivano a questa sfida dopo aver segnato sette reti nell’incontro precedente, entrambe a 6 punti, entrambe vittoriose nell’ultima uscita di campionato.

I padroni di casa confermano in partenza la formazione che aveva chiuso la partita della scorsa settimana, con Sanzarello in porta, la linea difensiva composta da Barrilà, Messina, Verrone, a centrocampo Ummarino e Gaeta, capitano di giornata, e in avanti Zaetta. Gli ospiti rispondono con Schiavone, in porta, Haichoum, Rosu, in difesa e Raimondo, Lacerenza Matrone a centrocampo e  Eboli come punta.

 

Le prime fasi di gioco sono di studio: il  Pozzomaina tiene in mano il pallino del gioco, ma non trova la via per impensierire la retroguardia del Vanchiglia, mentre gli ospiti tengono bene il campo, riuscendo a  fermare le iniziative sugli esterni, anche grazie ad una superiorità numerica a centrocampo. Bisogna quindi attendere la metà del tempo per il primo tiro in porta, con un’azione che vede il Pozzomaina a calciare a rete, ma il numero 1 del Vanchiglia è attento e blocca.

I padroni di casa, da questo momento diventano assoluti protagonisti del tempo.  La linea difensiva si alza, bloccando sul nascere ogni tentativo di ripartenza avversaria, il centrocampo riesce sempre ad essere efficace nel pressing e le occasioni fioccano. Un tiro di Ummarino dalla media distanza viene neutralizzato prima dal portiere poi dalla traversa. Poco dopo è Zaetta a colpire un legno da buona posizione.  Un primo tempo perfetto del Pozzomaina, a cui manca solo il goal e la frazione di gioco si chiude con lo 0 a 0 iniziale.

 

 

Nel secondo tempo cambiano alcuni interpreti nel Vanchiglia che schiera quindi: Schiavone in porta, Gulia Haichoum in difesa e Borra, Casilli, Bondor dietro la punta Raimondo. Il Pozzomaina schiera invece: Carnesecca in porta, Lipari, Messina, Barufe in difesa,  Gaeta e Ummarino a centrocampo dietro a Bologna che agisce come punta.

Cambiano gli interpreti, dicevamo, ma il copione rimane identico. Sono quindi i grigi a impossessarsi delle redini della partita,  dimostrando un’ ottima organizzazione di gioco. Sono diverse le azioni che li vedono in avanti e il Vanchiglia non riesce mai a ripartire in modo efficace., la pressione dei padroni di casa è costante. Passano pochi minuti e il Pozzo è pericoloso già un paio di volte: sono Gaeta prima e Ummarino, poi, a lanciare Bologna a rete,  e in una di queste occasioni Bologna viene contrastato in modo falloso.  Il 10 dei padroni di casa forse sperava di bissare la rete su punizione della scorsa settimana, ma questa volta la palla sorvola la traversa.  Il goal, però, è nell’aria e al quinto minuto la partita si sblocca. Gaeta, lanciato in area da Ummarino, viene contrastato e atterrato da due difensori del Vanchiglia, e il rigore è ineccepibile.  E’ lo specialista dei piazzati del Pozzomaina, Ummarino, a posizionare la palla sul dischetto e a realizzare la rete del vantaggio.

I padroni di casa non si accontentano e continuano a giocare con la stessa intensità di prima e sono diverse le azioni corali che vedono coinvolte tutte le linee del Pozzomaina. Il fraseggio è rapido, preciso alla ricerca degli spazi per andare a rete. Schiavone   è costretto agli straordinari per tenere in partita i suoi. Al settimo Bologna si guadagna un calcio d’angolo. E’ Ummarino a battere il corner dal lato sinistro di Schiavone. Il corner è preciso sul primo palo, e Gaeta, ben posizionato, con una bella torsione insacca di testa all’angolo opposto, 2 a 0.

Il Pozzo continua  premere sull’acceleratore, e inevitabilmente si scopre.  Un pallone rilanciato dalla difesa del Vanchiglia arriva sui piedi di Lacerenza, che superati un paio di difensori lascia partire un diagonale che supera il numero 1 del Pozzomaina, Carnesecca, ma non l’accorrente Ummarino, che quasi sulla linea riesce a salvare, scaricando su Verrone, che dalla sua area, con un coast to coast riesce a ribaltare l’azione, superando un paio di avversari in dribbling, scaricando poi su Bologna, che si vede ribattere la conclusione dal portiere del Vanchiglia.

Finisce così, sul 2 a 0 la seconda frazione di gioco.

 

Il terzo tempo vede il Pozzomaina schierare ancora Carnesecca in porta, Barrilà Messina e Verrone in difesa,  Gaeta e Zaetta a centrocampo e Bologna in avanti, mentre gli ospiti schierano i sette che hanno iniziato la prima frazione di gioco.

Gli equilibri non si spostano, il Pozzomaina controlla, e se non riesce a bloccare le ripartenze dalla difesa degli avversari sono gli ottimi Verrone e Messina a impedire al Vanchiglia di arrivare in porta, lasciando praticamente inoperoso il proprio portiere.

La squadra di casa riesce sempre ad essere pericolosa, e i cambi di metà tempo non mutano la situazione. Il Pozzomaina è ben messo in campo, opera un buon pressing e riesce spesso a riconquistare palla nella trequarti avversaria. Proprio una palla riconquistata in pressing da Zaetta, su un pasticcio difensivo avversario, diventa un tiro che si insacca alle spalle di Schiavone. E’ la rete che chiude l’incontro.

Il Pozzomaina chiude in attacco anche la terza frazione, ma il parziale del tempo rimane 1 a 0 per i grigi

L’organizzazione del Pozzomaina ha consentito al collettivo di esaltare le qualità dei singoli, soprattutto Ummarino e Gaeta.I padroni di casa hanno sempre dato l’impressione di sapere cosa fare con la palla tra i piedi, orchestrando belle azioni che hanno coinvolto tutti i reparti con una fitta rete di passaggi e hanno meritato la vittoria, anche grazie alla loro capacità di sfruttare le palle inattive.

Gli ospiti si sono fatti sorprendere dalla capacità degli avversari di inserirsi e coprire gli spazi, e spesso sono dovuti ricorrere al contatto fisico per limitare i danni. Particolarmente degne di nota le prestazioni di Schiavone e l’azione pregevole di Lacerenza.

 

 

M.M.(Pozzomaina)                 

 

Pozzomaina vs Vanchiglia 1915: 3-0 (I T.: 0-0) (II T.: 2-0) (III T.: 1-0)

 

MARCATORI: st.: Ummarino (P), Gaeta (P) - tt.: Zaetta (P)

 

FORMAZIONE Pozzomaina: 1 Carnesecca, 2 Barrilà, 4 Lipari 5 Messina, 6 Barufè, 7 Verrone, 8 Gaeta, 9 Zaetta, 10 Ummarino, 11 Bologna, 12 Sanzarello

Allenatore: Carnesecca

 

FORMAZIONE Vanchiglia 1915: 1 Schiavone,  2 Borra,    3 Gulia.  4 Rosu, 5 Haichoum, 6 Bondor, 7 Raimondo, 8 Casilli, 9 Lacerenza, 10 Matrone, 11 Eboli

Allenatore: Paolucci

 

Torino, 19/11/2017

 

Una domenica mattina soleggiata di metà novembre, ha fatto da cornice all’incontro tra Sisport e Pozzomaina C

Le squadre si presentano con stati d’animo differenti: la Sisport (squadra H) arriva da una bella vittoria esterna sul campo del River Mosso, mentre il Pozzomaina arriva da una sconfitta di misura casalinga contro la Pro- Settimo.

 

La Sisport schiera inizialmente Santi, Noto, Pace, Gianmarco, Pizzarelli, Tota, Vallero

Mentre  gli ospiti  schierano, davanti al capitano Carnesecca,  D’Autilia, Messina, Calleri, Gaeta e Ummarino a centrocampo e Zaetta come punta

Sono gli ospiti a partire meglio, dopo una prolungata pressione, figlia di una supremazia a centrocampo. E’ proprio l’inserimento di un centrocampista, Gaeta, a regalare il vantaggio al Pozzomaina. Sono passati solo 7 minuti, e i padroni di casa, si scrollano di dosso le paure e iniziano ad alzare il baricentro.

Sfruttando le fasce laterali aumentano la pressione sulla difesa ospite, che si lascia infilare a sinistra dall’ottimo Tota, che dopo una triangolazione a centrocampo lascia partire un diagonale che si insacca alle spalle del portiere del Pozzomaina.

La reazione ospite non c’è, e la pressione della Sisport è costante, e si concretizza quasi allo scadere del tempo, quando Tota si procura un rigore che Casula realizza con un tiro angolato sul quale Carnesecca non riesce ad arrivare, nonostante l’avesse intuito.

Il primo tempo si conclude 2-1 per i padroni di casa.

 

 

Nel secondo tempo la Sisport schiera Micheletti, Cardinale, Repciuc, Noto, Bellavita, Collotta, Coenda, mentre gli ospiti rispondono con Sanzarello, Verrone, Messina, Barillà, Zaetta, Ummarino, Bologna.

Le parole del mister Carnesecca hanno avuto effetto sugli ospiti che partono subito con l’acceleratore premuto. La pressione dei primi 5 minuti si concretizza con una bella punizione di Ummarino, che da posizione defilata, sul lato sinistro dell’area di rigore riesce ad insaccare alle spalle di un incolpevole Micheletti. Come nel primo tempo la reazione della Sisport non si fa attendere e si concretizza con il goal di Repciuc, che con un tiro dalla distanza, conclude una bella azione personale che lo ha visto saltare due avversari prima di scoccare il tiro che da fuori area porta nuovamente in parità le squadre.

Ma la rimonta non si finalizza, perché il Pozzomaina questa volta non si ritrae, e riesce a tenere alta la squadra, e dalla fascia destra riparte con puntualità, creando diverse occasioni.

Una palla riconquistata a centrocampo a consente a Bologna di involarsi verso la rete e realizzare il vantaggio che chiude il secondo tempo.

 

Il terzo tempo vede la Sisport con lo stesso sette del primo tempo, mentre il Pozzomaina affida a Barillà Messina e Verrone la difesa davanti alla  porta di Sanzarello mentre a centrocampo sposta D’Autilia affiancato a Ummarino, dietro a Zaetta.

E’ la Sisport ad andare avanti. E con Tota trova subito il vantaggio.

Il Pozzo non si scompone, e ordinatamente difende e riparte. Ed è proprio un’ottima lancio di Messina, dopo una buona chiusura difensiva, a mettere Zaetta davanti al portiere, per il momentaneo pareggio.

Stavolta però la girandola di cambi toglie intensità ai padroni di casa, che non riescono più a reagire.

Gli ospiti alzano il baricentro e il ritmo e dilagano. Al decimo minuto Gaeta batte un calcio d’angolo, il pallone diretto al centro dell’area scavalca il portiere, interviene l’accorrente Bologna che insacca da solo a porta ormai sguarnita. Poco dopo Gaeta recupera un pallone vagante dopo una percussione di Ummarino e insacca. Bologna, qualche istante prima della fine, fissa il parziale del tempo sul 4 a 1.

 

Gli ospiti hanno saputo sfruttare meglio i calci piazzati, gli angoli li hanno sempre resi pericolosi, e il goal di Ummarino è stato realizzato su punizione. Mentre i padroni di casa non hanno sfigurato mettendo in campo una buona organizzazione di gioco.

Il 7 a 4 finale premia un Pozzomaina meritevole per concretezza e solidità.

 

M.M.(Pozzomaina)                 

 

Sisport Spa vs Pozzomaina: 4-7 (2-1) (1-2) (1-4)

 

MARCATORI: pt.: Gaeta (P), Tota (S), Casula (S), st.: Ummarino (P), Repciuc (S), Bologna (P), tp.: Tota (S), Zaetta (P), Bologna (P), Gaeta (P), Bologna (P)

 

FORMAZIONE Sisport Spa: 1 Santi.  2 Repciuc.    3 Vallero.  4 Bellavita. 5 Pace. 6 Noto. 7 Cardinale. 8 Casula. 9 Collotta. 10 Pizzarelli. 11 Coenda. 12 Micheletti. 13 Tota. 14 Gianmarco

Allenatore: Sapino

 

FORMAZIONE Pozzomaina: 1 Carnesecca, 2 Barillà, 3 D’Autilia, 5 Messina, 6 Calleri, 7 Verrone, 8 Gaeta, 9 Zaetta, 10 Ummarino, 11 Bologna, 12 Sanzarello 

Allenatore: Carnesecca