Lunedì, 24 Giugno 2024

La Pro Eureka saluta il vice presidente Bruno Olivieri, mancato a 76 anni dopo una breve malattia

Bruno Olivieri e Dante Pollastrini (fonte La Voce) Bruno Olivieri e Dante Pollastrini (fonte La Voce)

LUTTO - Dal 1983 anima della società assieme alla famiglia Pollastrini, lascia dietro di se un ricordo indelebile e un segno forte su quelli che saranno gli impegni futuri dei biancocerchiati.
 


Pro Eureka e città di Settimo in lutto per la morte del vice presidente della società Bruno Olivieri, nonché consigliere comunale dell'attuale sindaca. Figura centrale con il presidente Dante Pollastrini del progetto Pro Settimo Calcio, nato nel 1983 con due sole squadre giovanili e cresciuto di anno in anno, con soddisfazioni sempre maggiori. Dalla prima volta nel calcio dei grandi con la partecipazione alla 2^ Categoria nel 1989, all'approdo in Promozione nel '91, dall'Eccellenza conquistata nel '99 o nel 2004, alla creazione dell'attuale Pro Settimo Eureka nel 2007, con l'annata 2008-2009 che vide la squadra protagonista in serie D, dove arrivò a giocarsi i play-off da sesta in classifica. Senza dimenticare il costante sviluppo del suo settore giovanile, che dal SuperOscar in cui trionfò nel '93 ad oggi, ha visto la società confermarsi come una solida certezza del calcio piemontese.
Bruno Olivieri era sempre lì, attivo e operoso, ricoprendo i più svariati incarichi e non facendo mai mancare la sua presenza. Mai distratto dai vari incarichi politici ricoperti nel corso degli anni, lascia un ricordo indelebile, che solo chi è cresciuto con e grazie a lui nella società può esprimere, come Marco Miele, attuale Responsabile del Settore Giovanile ed ex calciatore biancocerchiato.

"E' difficile trovare le parole per descrivere l'impegno profuso da una persona come Bruno Olivieri, che ha dedicato una vita a questa squadra. Siamo stati 30 anni assieme e di lui ho tantissimi bei ricordi che mi porterò sempre nel cuore. Da quando ero giocatore ed esultavamo per i successi in Promozione ed Eccellenza, alla costante presenza messa in campo in tutti i settori del sodalizio Pro Eureka. Era ovunque: in Prima Squadre e in Under 19 lo vedei svolgere incarichi operativi e non si risparmiava per coordinamento e logistica seguendo Settore Giovanile e Scuola Calcio. Una figura di assoluto livello, sempre presente sui campi e che ci darà tanto anche in futuro. Ovviamente questo weekend chiederemo il minuto di silenzio e giocheremo con il lutto al braccio, cercando tutti di dare il massimo. Ma non ci fermiamo qui, perché tutto ciò che di buono ci ha lasciato con il suo lavoro attento e preciso lo stiamo proseguendo, continuando nel percorso di crescita che lui e Dante Pollastrini hanno tracciato".

Registrati o fai l'accesso e commenta