Sabato, 20 Luglio 2024

Il ritorno dell’Atletico Mirafiori: con Luciano Ferramosca ci sono Vincenzo Catera e Angelo Licitra

SOCIETA’ - Il presidente esce allo scoperto: “Sono pieno di entusiasmo, possiamo tornare ai livelli di qualche anno fa”. I primi tasselli sono il direttore sportivo Catera, che torna dopo gli anni d’oro, e il direttore generale Licitra, ex vicepresidente del Vianney


Luciano Ferramosca presidente, Vincenzo Catera direttore sportivo, Angelo Licitra direttore generale. Con questo tridente di assoluta qualità, l’Atletico Mirafiori si prepara a tornare con forza sulla scena del calcio torinese e regionale.

“Le altre società devono iniziare ad aver paura” ride il vulcanico presidente, che con l’Atletico Gabetto (come si chiamava la società negli anni d’oro, dopo la fusione con lo storico marchio allora di proprietà del compianto Roberto Trinchero) aveva raggiunto la Promozione e i vertici con le squadre delle giovanili. “Scherzi a parte - racconta Ferramosca - sono contento di tornare in pista e sono pieno di entusiasmo e voglia di fare. Qui avevamo iniziato a fare le cose in grande con un gruppo di persone tra cui c’erano anche Vincenzo Catera e Gianfranco Perla, ora Vincenzo è tornato e con lui stanno arrivando altre persone capaci come Angelo Licitra, diciamo che mi hanno convinto loro”. Primi passi? “Appena avremo il rinnovo della concessione - continua il presidente - partiremo a rinfrescare l’impianto sportivo: nuova illuminazione, nuovi uffici, appena possibile rifaremo anche il campo in erba sintetica, le risorse non mancano. Alla parte sportiva stanno già lavorando i responsabili: qui c’era gente come Gianluca Petruzzelli, Alessandro Pierro, Massimo Ricardo, Gianluigi Gentile, Massimiliano Frattolillo, Carlo Pesce, e sicuramente me ne dimentico qualcuno. L’obiettivo è tornare a quei livelli”.

Al fianco di Ferramosca c’è Vincenzo Catera, che torna a lavorare per una società dopo qualche anno, in cui ha collaborato con tante società professionistiche come consulente di mercato: “A Luciano mi lega un affetto profondo, e ho rivisto nei suoi occhi l’entusiasmo di qualche anno fa. Vogliamo dare una seconda vita all’Atletico Mirafiori e secondo me ci sono tutte le condizioni per fare un bel lavoro, perché le strutture sono all’avanguardia e il quartiere è popoloso e ha fame di calcio. Io gestirò la parte sportiva, siamo già al lavoro per portare allenatori e istruttori importanti”.

Angelo Licitra conosce bene la zona di Mirafiori, da ex vicepresidente del Vianney: “La volontà del presidente è chiara, le persone per metterla in pratica ci sono, partiamo con un progetto triennale che vogliamo portare avanti passo dopo passo. Per la prossima stagione ci piacerebbe avere le squadre della Scuola calcio, dall’anno dopo quelle del Settore giovanile, come Prima squadra partiamo dalla Terza categoria di quest’anno ma non è detto che non si possa subito puntare qualcosa in più. Presentiamo il nostro progetto e le nostre persone, sono convinto che la gente verrà”.

Registrati o fai l'accesso e commenta