Lunedì, 04 Marzo 2024

Esordienti fascia B 2007 - Alpignano, Chisola, Barcanova, Torino e Rosta sono le cinque regine

La squadra del Barcanova La squadra del Barcanova

IL PUNTO - Mercadante favorito sulla Pro Eureka (girone C), Lucento ancora sul Mercadante (girone I), Torino su Sant’Ignazio e Accademia Intertorino (girone L). Nel girone E in tre a pari punti: Chieri, Lenci Onlus e Csf Carmagnola. Mirafiori un passo avanti nella “tonnara” del girone F. Tutto da decidere anche il girone M, in corsa Valdruento, Leinì, Alpignano e Pianezza, e nel girone N, dove se la giocano Sisport, Chisola e Mirafiori


Quando manca una sola partita alla fine della fase autunnale, solo 5 gironi su 12 hanno già emesso il loro verdetto, mentre per tutti gli altri saranno decisivi gli ultimi incroci di tacchetti. Ecco la situazione degli Esordienti fascia B 2007, girone per girone.

Girone A - Ha già vinto l’Alpignano (21 punti), in virtù dei 4 punti di vantaggio sul Lascaris (17): lo scontro diretto in programma nell’ultima giornata servirà solo per la gloria.

Girone B - Sono gli scontri diretti la chiave della vittoria del Chisola (19 punti): i vinovesi hanno già battuto sia Lucento che Vanchiglia (entrambe a 16), che per di più si sfideranno nell’ultima giornata, con l’obiettivo di conquistare la medaglia d’argento.

Girone C - Mercadante 21 punti, Pro Eureka 20: sarà decisivo l’ultimo turno, che vedrà i torinesi impegnati nella sfida tutt’altro che impossibile con il Dorina, e i biancocerchiati (che vantano la miglior difesa in assoluto, bucata solo due volte) attesi dalla più impegnativa gara con il Vanchiglia. Insomma, il Mercadante è padrone del suo destino e difficilmente si lascerà sfuggire il successo finale.

Girone D - Trionfo del Barcanova (24 punti): neanche lo scontro diretto dell’ultima giornata potrà rimettere in corsa il Leinì, secondo ma con 5 punti di svantaggio.

Girone E - Una poltrona per tre: l’assoluto equilibrio di questo raggruppamento è testimoniato dalla classifica che vede tre squadre appaiate a 21 punti, Chieri, Lenci Onlus e Csf Carmagnola 21, esattamente in quest’ordine in virtù degli scontri diretti. Uno sguardo al calendario: San Luigi Cambiano-Chieri, Lenci-Pecetto (sulla carta la gara più tosta) e Csf Carmagnola-Andezeno. Emozioni assicurate.

Girone F - C’è una “tonnara” al vertice del girone più combattuto dell’annata, con ben quattro squadre concentrate in tre punti. Davanti a tutto per ora c’è l’Atletico Torino (21 punti), che nell’ultima giornata è atteso dalla difficilissima partita con il Torino (18), quarto e teoricamente ancora in corsa. In mezzo il Chieri (19), che all’ultima aspetta il Barracuda, e il Mirafiori (19), vero favorito alla vittoria finale visto che, oltre alla partita con il San Giorgio, deve recuperare quella co il Pecetto della sesta giornata. Insomma il Mirafiori è l’unico padrone del suo destino, le altre devono vincere e sperare in un suo passo falso.

Girone G - Ha già trionfato il Torino (24 punti), comunque vada l’ultimo impegno con l’Alpignano, perché i granata hanno vinto lo scontro diretto contro il Lascaris (21).

Girone H - Troppo Rosta per tutti: squadra a punteggio pieno, con ben 8 punti di vantaggio su Avigliana e Rapid Torino. Un girone senza storia.

Girone I - Tutto in mano al Lucento (19 punti), che non dovrà sbagliare l’ultima fatica con il Centrocampo per mantenere il punti di vantaggio sul Mercadante (18), che se la vedrà con il Venaria.

Girone L - Sarà decisiva la gara tra Torino (21 punti e 87 gol fatti, miglior attacco della categoria) e Sant’Ignazio (18), con l’Accademia Torino (18) ospite dell’Atletico Torino e spettatrice interessata. In ogni caso, ai granata basta un punto per fare la doppietta di gironi vinti.

Girone M - Tra recuperi da giocare e classifica cortissima, è uno dei raggruppamenti più aperti della categoria. La graduatoria vede Valdruento (21 punti) primo, Leini (19) secondo, Alpignano e Pianezza (entrambi 18) terzi. Nell’ultima giornata il destino beffardo ha riservato Valdruento-Alpignano e Leinì-Pianezza; per di più, sono da recuperare Pianezza-Alpignano e Cirié-Leinì. Insomma, può succedere ancora di tutto…

Girone N - Un altro girone molto combattuto, soprattutto perché il Chisola (terzo con 18 punti) deve recuperare ancora la partita contro la Sangonese, e quindi può teoricamente raggiungere la Sisport (21) e superare il Mirafiori (19). Da aggiungere gli impegni dell’ultima giornata: Juventus-Sisport, Chisola-Moncalieri Academy e Mirafiori-Moncalieri Calcio.

Registrati o fai l'accesso e commenta