Giovedì, 13 Giugno 2024
Daniele Pallante

Daniele Pallante

SOCIETA' - Arriva proprio dal Lascaris il sostituto di Christian Bellanova, potrebbero seguirlo Alessandro Bellin, Beppe Carpignano e Tommaso Schiavo. Il nuovo responsabile delle giovanili collaborerà con Max Perrelli, da definire invece la posizione di Mimmo Dilonardo


Dario Di Leo alla Juventus, Denis Sanseverino al Chisola, Christian Bellanova al Lascaris. Il domino dei "direttori" che abbiamo raccontato in esclusiva (qui l'ultimo articolo) lasciava l'Alpignano con il cerino in mano. Ma la società biancoazzurra non è rimasta ferma a bruciarsi le dita e ha piazzato la mossa in grado di riequilibrare la situazione. Il nuovo direttore sportivo del settore giovanile (con la facoltà di allargare lo sguardo anche sulla scuola calcio) è Lorenzo Verduci, o meglio lo sarà quando verrà ufficializzata una trattativa di fatto in via di chiusura. 

Esperienza da vendere e profonda conoscenza del territorio nonostante sia ancora giovane, Verduci per tanti anni ha fatto le fortune della Bruinese, società di periferia portata a ridosso delle top, e poi ha collezionato collaborazioni con Gabetto, Barracuda, Pino Torinese e, nell'ultima stagione, Lascaris, più due anni come segretario regionale del Settore Giovanile e Scolastico. Un curriculum importante, che si somma a un vissuto da calciatore sui campi della serie C. 

In una sorta di "scambio" con Bellanova, ora Verduci fa il percorso inverso da Pianezza ad Alpignano, dove ritrova un ruolo da protagonista, in una squadra dirigenziale tutta da formare. Dal lato della scuola calcio, è sicuro che sarà Max Perrelli ad assumere il ruolo di responsabile tecnico. Invece Mimmo Dilonardo deve ancora decidere se proseguire la sua collaborazione nelle giovanili. Ma già impazzano i nomi che potrebbero seguire Verduci nella sua nuova avventura, a partire dai fedelissimi Alessandro Bellin e Beppe Carpignano, ma si fa anche il nome di Tommaso Schiavo, per cui sarebbe gia pronta una panchina. Le novità in via Migliarone sono sono all'inizio, ma la ripartenza dell'Alpignano è cominciata.

SOCIETA’ - A gestire le giovanili saranno il direttore generale Marco Bollini e il direttore tecnico Davide Buccolini. Russo: “Idee diverse sul futuro, sono orgoglioso di aver portato tre squadre nelle finali regionali”. Per il futuro c’è l’ipotesi Olimpia Sant’Agabio


Cambio della guardia al Bulé Bellinzago: il direttore sportivo delle giovanili Matteo Russo lascia la società, la responsabilità dell’attività agonistica passa nelle mani del direttore generale Marco Bollini e del direttore tecnico Davide Buccolini.

IL COMUNICATO STAMPA DEL BULE’ BELLINZAGO

“ASD Bulé Bellinzago comunica l'interruzione consensuale del rapporto di collaborazione con il direttore sportivo del settore giovanile Matteo Russo. Ringraziando Matteo per il prezioso lavoro svolto, si comunica altresì che la sua figura non verrà direttamente sostituita.

Con lo scopo di affrontare con impegno e innovazione le nuove sfide che ci attendono e allo stesso garantire la continuità, la responsabilità di agonistica e pre-agonistica del settore maschile viene affidata alla direzione generale di Marco Bollini per ciò che attiene gli aspetti gestionali/organizzativi e alla direzione tecnica di Davide Buccolini per quanto concerne lo sviluppo sportivo.

Marco e Davide lavoreranno in sinergia con gli allenatori e l'attuale direttore attività di base Ivan Fogliano, già riconfermato alla guida di questo settore, insieme al suo gruppo di lavoro. Queste tre figure riporteranno al presidente Luigi Blasi e al vicepresidente Claudio Barbaini”.

LE DICHIARAZIONI DI MATTEO RUSSO

“Nessun problema, semplicemente avevamo idee diverse sul futuro del settore giovanile”. Così, senza polemiche, Matteo Russo spiega il suo divorzio con il Bulé Bellinzago dopo una sola stagione ricca di soddisfazioni. “Questa è una società giovane - spiega - con soli 10 anni di vita, ma è la prima volta che ben tre squadre accedono alla fase finale regionale: Under 14 e Under 15, che rappresentano un investimento per il futuro, e anche l’Under 18, una squadra tutta nuova che è arrivata a un passo dal titolo regionale, per quanto in una categoria con poche partecipanti. Devo dire che abbiamo lavorato bene e che comunque seguirò le squadre, cui sono affezionato, in queste ultime partite”.

E il futuro? “Qualche chiamata l’ho ricevuta, valuterò bene nei prossimi giorni”. Chiamate che pare siano arrivate anche da due società professionistiche come Pro Vercelli e Novara, dove Russo ha fatto scouting per quattro stagioni. Ma soprattutto dall’Olimpia Sant’Agabio, società novarese in grande ascesa, con una nuova dirigenza pronta a investire sul settore giovanile, a partire dal responsabile.

ULTIMA GIORNATA / VERDETTI - La stagione continua per Bsr Grugliasco e Carrara (girone A) e Torinese (girone B) nonostante il ko dell’ultima partita


Il Nichelino Hesperia stappa lo champagne, dopo un solo anno di purgatorio i biancorossi tornano nei regionali grazie alla vittoria del girone B, sancita dal 6-0 imposto al San Giorgio. Lo Spazio Talent Soccer, sotto di soli 2 punti, deve accontentarsi dei playoff, dove andrà insieme alla Torinese, sconfitta per 2-1 in uno scontro diretto che, a conti fatti, non ha deciso nulla.

Nel girone A era già tutto fatto: il pareggio per 2-2 tra i campioni dell’Olympic Collegno e il Carrara definisce le posizioni in classifica, con il Bsr Grugliasco secondo e proprio i torinesi terzi.

Girone A
Qualificato in Under 19 regionale: OLYMPIC COLLEGNO
Playoff: BSR GRUGLIASCO, CARRARA

Girone B
Qualificato in Under 19 regionale: NICHELINO HESPERIA
Playoff: SPAZIO TALENT SOCCER, TORINESE

ULTIMA GIORNATA - Rimangono con un pugno di mosche Sommativa Perno 2007, Infernotto 2008, Boves e Roretese 2009 (che perde in casa e si fa superare dal Salice), Bandito 2010 (beffato dalla Sommarivese)


Il Saluzzo si qualifica per l’Under 19 regionale insieme alla Santostefanese: i granata rifilano il settebello al Pedona (che si qualifica comunque per i playoff insieme al Busca) e completano un girone trionfale. Nel girone B passano ai playoff Marene e Atletico Racconigi, nonostante il ko per 3-0, mentre rimane fuori il Sommariva Perno.

Al Busca Under 16 basta il pareggio per 2-2 con l’Infernotto per ottenere il pass per i regionali a braccetto con la Saviglianese. Ai Playoff Boves e Valle Po, rimane fuori proprio l’Infernotto; Sant’Albano e Orange Cervere erano già sicuri del loro posto.

In Under 15, con Saluzzo e Area Calcio Alba Roero già ai regionali, restavano da definire gli accessi ai playoff: nel girone A, insieme al Caraglio, festeggia il Bisalta, che rifila 13 gol al Carrù Magliano Alpi e beffa il Boves (cui non basta l’impresa contro il Saluzzo) in virtù degli scontri diretti; nel girone B il Bra non ha problemi contro l’Albese, mentre la Roretese cade in casa davanti al Racco (0-1) e si fa superare dal Salice (0-2 al Sant’Albano).

La Cheraschese Under 14 sorpassa il Salice (che riposava) all’ultima curva, il poker al Bandito vale l’accesso diretto ai regionali insieme al già qualificato Fossano. Per il Bandito è una sconfitta dolorosa, perché la Sommarivese gli strappa l’ultimo posto disponibile nei playoff grazie al successo per 1-3 sulla Montatese.

TUTTI I VERDETTI

Under 17 / Quadrangolare finale A
Qualificato in Under 19 regionale: SALUZZO
Playoff: BUSCA, PEDONA

Under 17 / Quadrangolare finale B
Qualificato in Under 19 regionale: SANTOSTEFANESE
Playoff: MARENE, ATLETICO RACCONIGI

Under 16 / Girone A
Qualificato in Under 17 regionale: BUSCA
Playoff: BOVES MDG, VALLE PO

Under 16 / Girone B
Qualificato in Under 17 regionale: SAVIGLIANESE
Playoff: SANT’ALBANO, ORANGE CERVERE

Under 15 / Girone A
Qualificato in Under 16 regionale: SALUZZO
Playoff: CARAGLIO, BISALTA

Under 15 / Girone B
Qualificato in Under 16 regionale: AREA CALCIO ALBA ROERO
Playoff: BRA, SALICE

Under 14 / Girone A
Qualificato in Under 15 regionale: CHERASCHESE
Playoff: SALICE, SOMMARIVESE

Under 14 / Girone B
Qualificato in Under 15 regionale: FOSSANO
Playoff: VALLE PO, SAN BENIGNO

TORNEO - Una manifestazione semplicemente spettacolare, vinta dai bianconeri ai rigori dopo l’1-1 dei tempi regolamentari (con il Lascaris raggiunto nell’ultima azione della partita). Stessa dinamica per la medaglia di bronzo conquista dagli svizzeri del Giocafutbol ai danni del Cimiano


Tanta qualità e grande agonismo, una pioggia di gol e gesti di fair play: c’è stato tutto questo e tanto altro nel torneo organizzato da BeKings che si è giocato nel week end nell’impianto sportivo del Caselle. In campo la categoria Under 10, impegnata in un torneo dal sapore internazionale, arricchito dalla presenza dei francesi del Nizza, dei cechi del Brno e degli svizzeri del Giocafutbol, guidati da una vecchia conoscenza del calcio nostrano, Davide Chiumento, che ha dato spettacolo in panchina, alternando indicazioni urlate in tedesco a imprecazioni in perfetto italiano. Alla fine, però, hanno dominato le nostre regine bianconere: quella dei dilettanti, lo splendido Lascaris arrivato a un rigore dalla vittoria finale, e quella delle professioniste, la Juventus, che alla fine si è imposta e ha portato a casa la coppa.

Le gerarchie sono emerse chiaramente fin dai gironi eliminatori, dominati a suon di vittorie dalle due squadre che si sarebbero poi ritrovate in finale. Ma anche le semifinali sono state partite di alto livello emotivo: il Lascaris ha battuto i lombardi del Cimiano, davvero molto competitivi, con il gol decisivo firmato dal numero 9 Di Nardo; la Juve ha dovuto faticare con lo Giocafutbol, che ha pareggiato con Costanzo il vantaggio iniziale di Tallone, ma poi si è arreso alla qualità di Serpa, numero 8 e capitano non per caso.

Entrambe le finali, con i ragazzi ormai stanchissimi dalla lunga giornata di sfide, si sono concluse ai rigori, ma al termine di un'altra mezzora di gioco spettacolare. Nella finalina, botta e risposta tra Bavoni e il figlio d’arte Diego Chiumento, poi gli svizzeri sono stati più precisi dal dischetto. Tiratissima anche la finalissima, giocata alla pari dai lascarini di Simone Mortellaro, che sono addirittura passati in vantaggio con un sinistro perfetto di Alesi Rossi quando mancavano solo due minuti al termine della contesa. Un tempo però sufficiente per far emergere il grande carattere della Juventus, capace di pareggiare in mischia con Federico Spilla nell’ultima azione. Rigori quindi, con i due portieri Elia Gargagliano e Vasco Caputo protagonisti di una serie di parate semplicemente eccezionali: dopo una sequenza infinita, il gol decisivo è stato quello di Nathan Tientcheu.

 

FASE ELIMINATORIA

Girone A - Risultati: Juventus-Oneglia 6-0, Pinerolo-Cimiano 0-2, Feralpisalò-Juventus 0-1, Oneglia-Pinerolo 0-2, Cimiano-Feralpisalò 5-1, Pinerolo-Juventus 0-6, Oneglia-Feralpisalo 1-4, Juventus-Cimiano 0-0, Feralpisalò-Pinerolo 2-5, Cimiano-Oneglia 5-0

Girone B - Risultati: Cheraschese-Giocafutbol 1-2, Lascaris-Busca 4-0, Brno-Nizza 1-2, Cheraschese-Nizza 1-0, Giocafutbol-Busca 2-0, Brno-Lascaris 0-8, Lascaris-Cheraschese 2-0, Nizza-Giocafutbol 0-0, Busca-Brno 4-3, Cheraschese-Busca 2-0, Giocafutbol-Lascaris 0-0, Nizza-Busca 2-1, Brno-Cheraschese 1-1, Lascaris-Nizza 2-0, Giocafutbol-Brno 3-1

FASE FINALE

Semifinale / Lascaris-Cimiano 1-0
Rete: Di Nardo

Semifinale Juventus-Giocafutbol 2-1
Rete: Tallone (J), Costanzo (G), Serpa (J)

Finalina / Cimiano-Giocafurbol 3-5 dcr (1-1dtr)
Reti: Bavoni (C), Chiumiento (G)

Finalissima / Juventus-Lascaris 3-2 dcr (1-1dtr)
Reti. Alesi Rossi (L), Spilla (J)

LE FORMAZIONI DELLE FINALISTE

Juventus: Gargagliano, Del Vecchio, Spilla, Cianci, Tilica, Tientcheu, Serpa, Giardina, Tallone, Simbolo. All. Andrea Cara
Lascaris: Caputo, Massaro, Perricone, Maceri, Alesi Rossi, Rendine, Di Nardo, Spatolisano, Gutui, Saladino. All. Simone Mortellaro.
Cimiano: Chirico, Scivales, Cavedoni, Vaccaro, Mersan, Ripetta, Ferrari, Striani, Casati, Bavoni, Tesfaye, Cammarata. All. Yassine Lamsila.
Giocafutbol: Mongiagli Vonderlem, Mujic, Radovancevic, Suicmez, Laguardia, Haziri, Bazzichet, Costanzo, Diego Chiumiento, Ismaili. All. Davide Chiumiento.

UNDER 11 - Si gioca sabato 11 e domenica 12 maggio sui campi di Barge e Bagnolo, organizza la società biancorossa insieme a Christian Bellanova


Si chiama “Campioni Tournament”, è un torneo tutto nuovo, dedicato alla categoria Under 11, organizzato dalla società dell’Infernotto, sui campi di Barge e Bagnolo. La società biancorossa ha deciso di fare le cose in grande e si è rivolta a Christian Bellanova, uno che di tornei se ne intende. Detto, fatto: tra sabato 11 e domenica 12 maggio, saranno due giorni di grande calcio, con una prima fase eliminatoria tra le migliori società dilettantistiche, e una fase finale in cui entrano in scena Juventus, Sampdoria, Genoa e Albinoleffe. Spettacolo assicurato!

CAMPIONI TOURNAMENT / UNDER 11

FASE DI QUALIFICAZIONE / 11 maggio

Girone A: Cheraschese, Caselette, Pedona, Fossano (campo Barge)
10.00 Cheraschese-Pedona
10.30 Caselette-Fossano
11.00 Caselette-Pedona
11.30 Cheraschese-Fossano
12.00 Caselette-Cheraschese
12.30 Fossano-Pedona

Girone B: Accademia Casale, Ivrea Banchette, Mirafiori, Cirié (campo Barge)
10.00 Accademia Casale-Ivrea Banchette
10.30 Mirafiori-Cirié
11.00 Cirié-Accademia Casale
11.30 Ivrea Banchette-Mirafiori
12.00 Accademia Casale-Mirafiori
12.30 Ivrea Banchette-Cirié

Girone C: Alpignano, Vigone, Rivarolese, Cuneo Olmo (campo Barge)
15.00 Alpignano-Vigone
15.30 Rivarolese-Cuneo Olmo
16.00 Vigone-Cuneo Olmo
16.30 Alpignano-Rivarolese
17.00 Alpignano-Cuneo Olmo
17.30 Vigone-Rivarolese

Girone D: Lascaris, Sparta Novara, Pinerolo, Pancalieri Castagnole (campo Barge)
15.00 Lascaris-Pancalieri Castagnole
15.30 Pinerolo-Sparta Novara
16.00 Lascaris-Sparta Novara
16.30 Pinerolo-Pancalieri Castagnole
17.00 Lascaris-Pinerolo
17.30 Pancalieri Castagnole-Sparta Novara

Girone E: Sisport, Sca Asti, Don Bosco Rivoli, Ivrea (campo Bagnolo)
15.00 Sisport-Ivrea
15.30 Don Bosco Rivoli-Sca Asti
16.00 Sisport-Sca Asti
16.30 Ivrea-Don Bosco Rivoli
17.00 Sisport-Don Bosco Rivoli
17.30 Sca Asti-Ivrea

Girone F: Chisola, Rosta, Venaria, Cenisia (campo Bagnolo)
15.00 Chisola-Rosta
15.30 Venaria-Cenisia
16.00 Chisola-Venaria
16.30 Rosta-Cenisia
17.00 Venaria-Rosta
17.30 Cenisia-Chisola

FASE FINALE / 12 maggio dalle 9.30 alle 15

Girone A: Juventus, 1ª miglior terza, 2ª girone F, 1ª girone D, 2ª girone E (campo Barge)
Girone B: Sampdoria, Infernotto, 2ª girone C, 1ª girone B, 1ª girone F (campo Barge)
Girone C: Albinoleffe, 2ª miglior terza, 2ª girone B, 1ª girone A, 2ª girone D (campo Bagnolo)
Girone D: Genoa, 3ª miglior terza, 1ª girone C, 2ª girone A, 1ª girone E (campo Bagnolo)

QUARTI DI FINALE ore 16
1ª girone A-2ª girone C (A)
1ª girone B-2ª girone D (B)
1ª girone C-2ª girone A (C)
1ª girone D-2ª girone B (D)

SEMIFINALI ore 17
Vincente A-Vincente B
Vincente C-Vincente D

FINALE ore 18

Lo svolgimento delle gare della fase finale si disputerà presso il centro sportivo di Barge
Al termine delle gare si svolgerà la cerimonia di premiazione per le 8 finaliste

SOCIETA’ - Il coordinatore tecnico e sportivo: “La Juventus ha dato il suo benestare, andiamo avanti come sempre. Siamo soddisfatti dei risultati del campo e soprattutto della crescita dei giocatori”. Già definite le panchine: Filippo Bisecco in Under 17, Nicola Ragagnin in Under 16, Giovanni Gallo in Under 15 e Giovanni Augimeri in Under 14


“Il progetto Sisport continua senza nessun problema, la Juventus ha dato il benestare ad andare avanti sulla linea già impostata in questa stagione”. Parole e musica di Tony Marchio, coordinatore tecnico e sportivo della Sisport, per tutti semplicemente il “direttore”. È lui ha metterci la faccia per spegnere le voci di ridimensionamento, se non addirittura di chiusura, che arrivano puntuali in questo periodo della stagione sportiva: “Ma no - ride - andiamo avanti, come sempre”.

“Stiamo facendo un ottimo lavoro - spiega il direttore - e i risultati ci stanno dando ragione. Siamo alle finali regionali con Under 16 e Under 15, penso che anche con l’Under 14 non avremo particolari problemi, anche le squadre dell’attività di base sono competitive. Questo per quanto riguarda il campo, anche se la nostra priorità rimane quella di formare giocatori per la Juventus. Finora ne abbiamo mandati quasi una trentina, adesso è presto ma tanti ragazzi stanno sostenendo provini, speriamo che qualcuno segua le orme di Francesco Leone, capocannoniere in campionato della squadra Under 17. Anche le rappresentative regionali e provinciali convocano sempre i nostri giocatori, insomma siamo soddisfatti”.

Tanto che è già stato definito lo staff tecnico del settore giovanile per la prossima stagione sportiva: “Anche qui - continua Marchio - è stato semplice, perché i nostri allenatori hanno lavorato bene e si sono tutti meritati la conferma. Filippo Bisecco continuerà con i 2008 in Under 17, categoria che quest’anno è saltata per note ragioni, ma che torneremo a fare, così da avere la filiera completa. Nicola Ragagnin in Under 16, Giovanni Gallo in Under 15 e Giovanni Augimeri in Under 14, salgono tutti con i gruppi già allenati”.

COME FUNZIONA - Regolamento e date delle fasi finali? I riferimenti sono il Comunicato ufficiale numero 18, che spiega come funzionano le finali e i meccanismi di retrocessione e promozione tra regionali e provinciali, e il Comunicato ufficiale numero 71, che elenca le date.


Iniziamo dalle date: si comincia con le finali di Under 19, Under 17 e Under 15 già da mercoledì prossimo.

Under 19 regionale

  • inizio Top Tournament Finals mercoledì 24/4/2024
  • inizio Coppa Piemonte VdA sabato 27/4/2024

Under 17 regionale

  • inizio Top Tournament Finals mercoledì 24/4/2024
  • inizio gironi qualificazione regionali domenica 12/5/2024

Under 15 regionale

  • inizio Top Tournament Finals mercoledì 24/4/2024
  • inizio gironi qualificazione regionali domenica 12/5/2024

Under 16 regionale

  • inizio Top Tournament Finals sabato 27/4/2024
  • inizio gironi qualificazione regionali domenica 12/5/2024

Under 14 regionale

  • inizio Top Tournament Finals mercoledì 29/5/2024
  • inizio gironi qualificazione regionali mercoledì 29/5/2024

 

UNDER 19

FINALI REGIONALI - Accedono alle “Top Tournament Finals” le prime e le seconde classificate di ciascun girone. Quarti di finale in gara secca (24 aprile), semifinali di andata e ritorno (sabato 27 aprile e mercoledì 1° maggio, finale sabato 4 maggio 2024.

COPPA PIEMONTE VDA - Partecipano le terze, quarte e quinte classificate di ciascun girone, più le quattro squadre eliminate ai quarti di finale. Quadrangolari eliminatori (27 aprile, 1 e 4 maggio), poi quarti di finale (11 maggio), semifinali (18 e 25 maggio) e finale (1° giugno).

 

UNDER 17

FINALI REGIONALI - Accedono alle “Top Tournament Finals” le prime, le seconde e le terze classificate di ciascun girone, più la miglior quarta classificata. I quadrangolari, strutturati in gare di sola andata e composti con criterio di vicinorietà, iniziano mercoledì 24 aprile. Poi quarti di finale, semifinali e finale in gara secca.

MECCANISMI DI SCAMBIO / PROMOZIONI - Accedono al campionato regionale Under 19 2024-2025 (56 squadre):

  • le squadre classificate dalla 1ª alla 7ª posizione in ciascun girone (35 qualificate);
  • la 1ª classificata in ciascuno dei 9 gironi provinciali (9 qualificate);
  • le squadre qualificate al termine dei playout/playoff che vedranno impegnate l’8ª, 9ª e 10ª dei regionali (15 squadre) e la 2ª e 3ª dei provinciali (18 formazioni): 11 triangolari di qualificazione, con gare di andata e ritorno, si qualificano le 11 vincenti e la migliore seconda classificata (12 qualificate).

RETROCESSIONI - Retrocedono nei provinciali le squadre classificate in 11ª, 12ª, 13ª e 14ª posizione dei regionali e le squadre non qualificate al termine dei playout/playoff.

 

UNDER 16

FINALI REGIONALI - Accedono alle “Top Tournament Finals” le prime, le seconde e le terze classificate di ciascun girone, più la miglior quarta classificata. I quadrangolari, strutturati in gare di sola andata e composti con criterio di vicinorietà, iniziano sabato 27 aprile. Poi quarti di finale, semifinali e finale in gara secca.

MECCANISMI DI SCAMBIO / PROMOZIONI - Accedono al campionato regionale Under 17 2024-2025 (70 squadre):

  • le squadre classificate dalla 1ª alla 8ª posizione in ciascun girone (40 qualificate);
  • la 1ª classificata in ciascuno degli 11 gironi provinciali (11 qualificate);
  • le squadre qualificate al termine dei playout/playoff che vedranno impegnate la 9ª, 10ª e 11ª dei regionali (15 squadre) e la 2ª e 3ª dei provinciali (22 formazioni): 7 quadrangolari e 3 triangolari di qualificazione, con gare di andata e ritorno, si qualificano le 10 vincenti, le 7 seconde classificate dei quadrangolari e le 2 migliori seconde classificate nei triangolari (19 qualificate).

RETROCESSIONI - Retrocedono nei provinciali le squadre classificate in 12ª, 13ª e 14ª posizione dei regionali e le squadre non qualificate al termine dei playout/playoff.

 

UNDER 15

FINALI REGIONALI - Accedono alle “Top Tournament Finals” le prime, le seconde e le terze classificate di ciascun girone, più la miglior quarta classificata. I quadrangolari, strutturati in gare di sola andata e composti con criterio di vicinorietà, iniziano mercoledì 24 aprile. Poi quarti di finale, semifinali e finale in gara secca.

MECCANISMI DI SCAMBIO / PROMOZIONI - Accedono al campionato regionale Under 16 2024-2025 (70 squadre):

  • le squadre classificate dalla 1ª alla 8ª posizione in ciascun girone (40 qualificate);
  • la 1ª classificata in ciascuno dei 14 gironi provinciali (14 qualificate);
  • le squadre qualificate al termine dei playout/playoff che vedranno impegnate l’9ª, 10ª e 11ª dei regionali (15 squadre) e la 2ª e 3ª dei provinciali (28 formazioni): 10 quadrangolari e 1 triangolare di qualificazione, con gare di andata e ritorno, si qualificano le 11 vincenti e le 5 migliori classificate nei quadrangolari (16 qualificate).

RETROCESSIONI - Retrocedono nei provinciali le squadre classificate in 12ª, 13ª e 14ª posizione dei regionali e le squadre non qualificate al termine dei playout/playoff.

 

UNDER 14

FINALI REGIONALI - Accedono alle “Top Tournament Finals” le prime, le seconde e le terze classificate di ciascun girone, più la miglior quarta classificata. I quadrangolari, strutturati in gare di sola andata e composti con criterio di vicinorietà, iniziano mercoledì 29 maggio. Poi quarti di finale, semifinali e finale in gara secca.

MECCANISMI DI SCAMBIO / PROMOZIONI - Accedono al campionato regionale Under 15 2024-2025 (70 squadre):

  • le squadre classificate dalla 1ª alla 8ª posizione in ciascun girone (40 qualificate);
  • la 1ª classificata in ciascuno dei 9 gironi provinciali (9 qualificate);
  • le squadre qualificate al termine dei playout/playoff che vedranno impegnate l’9ª, 10ª e 11ª dei regionali (15 squadre) e la 2ª e 3ª dei provinciali (18 formazioni): le 33 formazioni saranno suddivise in quadrangolari e triangolari di qualificazione, articolati su gare di andata e ritorno, al termine dei gironi si qualificano 21 squadre.

RETROCESSIONI - Retrocedono nei provinciali le squadre classificate in 12ª, 13ª e 14ª posizione dei regionali e le squadre non qualificate al termine dei playout/playoff.