Sabato, 25 Giugno 2022
Sabato, 21 Maggio 2022 20:17

Under 16 Regionali / La partita - Show di Viro, doppietta che porta la squadra in finale. Gli azzurri combattono fino alla fine, ma il viaggio termina qui

Scritto da Alfonso Elia
BSR Grugliasco BSR Grugliasco

SEMIFINALE - Ottima prestazione per il Grugliasco, Viro firma una doppietta contro una buona Bruinese, a cui Nucelli non basta e la squadra soccombe. La compagine di Nudo si preparerà ora alla finale.


BRUINESE GIAVENO-BSR GRUGLIASCO 1-2
RETI: pt 1' e st 1' Viro (G), pt 37' Nucelli (B)
BRUINESE: Pomatto, Pennacchia, Chillemi (30' st Comito), Giordan, Brunatto, Damatirca (10' st Garrone), Stradotto (3' st Dell'Elba), Morello (10' st Di Lella), Nucelli, Toscano (24' st Casetta), Simonelli (16' st Pecchioli). A disp. Micucci, Chessa, Aloj. All. Carpignano
BSR GRUGLIASCO: Passantino, Festa, Avra Denis, D'Errico (41' st Ginosa), Ruggiero, Cammaroto, Dello Monaco (24' st Tancredi), Gerlin, Viro (32' st Polizzi), Cencing, Mirra (16' st Di Francesco). A disp. Cadili. All. Nudo


LA PARTITA

Inizio esplosivo per il Grugliasco che al 1' guadagna un angolo che si trasforma in un gol di Viro, complice un po’ di incomprensione in area.
I minuti successivi mostrano due squadre molto simili, ma gli azzurri sembrano in difficoltà, e se da un lato si mostrano molto decisi ad avanzare verso l'area avversaria, dall'altro si percepisce come abbiano subito il colpo: nella frenesia della ricerca del pareggio commettono una serie di imprecisioni che avvantaggiano gli avversari, con palle perse in posizioni pericolose e tiri che finiscono ampiamente lontano dalla porta.
Al contrario i biancorossi approfittano della tranquillità derivante dal vantaggio, concentrandosi sulla qualità di gioco: il controllo palla e il gioco di squadra sono superiori per quasi metà del primo tempo, con conseguenti maggiori occasioni gol, come al 9', 12', 16' e 22' rispettivamente con Cencig due volte, Gerlin e lo stesso Viro che arrivano in area avversaria, molto vicini a segnare.
Nel frattempo la squadra di casa è tornata mentalmente in partita, soprattutto per merito di Nucelli e Toscano che trainano la squadra a centrocampo: al 25'sono entambi in area avversaria con il 9 che tira però appena sopra la traversa.
Neanche un minuto dopo, un'ottima verticalizzazione , sempre tra i due della Bruinese, non va a buon fine solo per merito di Festa, che recupera palla in area in maniera egregia.
Al 32' è il turno dei biancorossi, con l'instancabile Viro che tira in porta, ma Pomatto respinge sui piedi di Gerlin, il cui tap-in però viene parato.
Al 37' c'è l'ultima azione del primo tempo da una ripartenza, palla a Nucelli a centrocampo, non ha nessuno dei suoi in area avversaria, ma parte comunque in attacco, supera difensori e portiere con una velocità considerevole, eppure riesce a mantenere un ottimo controllo sulla palla che finisce in rete. Gran gol per i padroni di casa.

La ripresa avrebbe potuto dare nuova speranza alla squadra bianco blu, ma succede l’impensabile proprio in avvio: al 1’ Mirra riesce a guadagnare un calcio d’angolo che si trasforma in una doppietta per un fenomenale Viro, davvero un falco oggi sui tiri dalla bandierina dei suoi.
Diversamente dal primo tempo però, la squadra di casa non si lascia sopraffare dalle emozioni e si avvicina alla porta in svariate occasioni, come al 4’ con Nucelli che tira appena fuori porta, al 5’ con un ottimo Simonelli che arriva fino in area prima di essere fermato da due difensori, e al 7’ dove dopo un calcio d’angolo la palla viene bloccata solamente dalle mani del portiere.
Se il primo tempo era segnato da una Bruinese che arrancava dietro la squadra avversaria, il secondo è un duello alla pari con difesa e attacco che si sfidano in continuazione, come al 12’ dove un ottimo Giordan ferma Cencing in una zona pericolosissima, mentre al 17’ è il biancorosso Ruggiero a fermare l’avanzata dell’acoppiata Dell’Elba-Di Lella, appena entrata in campo.
È una sfida senza esclusione di colpi, ma per la Bruinese non c’è niente da fare: sebbene riescano a bloccare quasi sempre le occasioni degli avvresari, gli stessi gli rendono la pariglia.
Verso la seconda metà della ripresa sono le punizioni a dominare la gara, e sebbene molte si siano avvicinate a entrambe le reti, nessuna va a buon fine soprattutto per merito dei due portieri, come al 33’ con la Bruinese che sfiora il pareggio su un tiro di Nucelli fermato dall'ottimo Passantino.
La partita sfuma così verso i minuti di recupero con un 2-1 per la squadra ospite che alla fine non corre più rischi ed esce vittoriosa dalla partita.

“Partita molto tirata, la Bruinese è una squadra molto forte e hanno giocato molto bene -commenta l’allenatore Nudo- Noi siamo stati subito cinici nei primi due minuti e questo ci ha portato alla vittoria. Bravi i ragazzi, di sicuro non meritiamo una classifica come questa. Adesso dobbiamo pensare alla finale contro la gran squadra che è il Collegno Paradiso”.

“Il campo sicuramente non ha consentito un calcio champagne e la posta in gioco per entrambe le squadre era molto alta, forse non si può parlare di una bella partita -queste le parole dell’allenatore Carpignano- Credo che a episodi il pareggio sarebbe stato un punteggio giusto, ma il calcio non perdona. Mi dispiace per i ragazzi che comunque quest’anno ne hanno superate tante e pure questa l’hanno giocata molto bene”.

 

Registrati o fai l'accesso e commenta