Giovedì, 25 Aprile 2024
Sabato, 18 Aprile 2015 20:42

Allievi fascia B regionali - Scognamiglio: "Sono schifato, è uno scandalo!"

Scritto da

LUCENTOvsVENARIA - L'allenatore dei cervotti non nasconde la propria indignazione di fronte alla decisione dell'arbitro di sospendere per pioggia la partita. Sforza del Lucento: "L'arbitro non è nostro, noi non possiamo farci nulla"

 

Ogni verdetto del girone 1 viene rimandato dopo la decisione dell’arbitro, il signor Pilato di Torino,  di sospendere per pioggia il big match tra Lucento e Venaria. Un provvedimento preso al decimo del secondo tempo, qualche istante dopo la rete del vantaggio del Venaria siglata da Cianfaglia. Al termine di una gara segnata dal troppo nervosismo anche sugli spalti, il tecnico dei cervotti Scognamiglio non nasconde la propria indignazione e incredulità: “Sono schifato per quello che è successo, è uno scandalo. I miei ragazzi sono stati spettacolari, erano dei leoni con loro che giocavamo con 8 difensori. Li stavamo massacrando. Appena facciamo l’1-0, l’arbitro decide di sospendere la gara, perché c’è stato un temporale passeggero. Parlo con il direttore di gara e lui mi dice che è solo un acquazzone e che la pausa è momentanea. Una volta rientrati nello spogliatoio però l’arbitro torna in campo solo per sospendere definitivamente la partita senza controllare le condizioni del campo nonostante avesse smesso di piovere e fosse addirittura uscito il sole. Ci sentiamo presi in giro perché oltretutto lui stesso ci ha assicurato che la partita riprenderà dall’1-0 ma questo difficilmente accadrà perché il regolamento non lo prevede. Il campo, essendo un sintetico era praticabilissimo, si poteva giocare tranquillamente. Avrebbe dovuto aspettare prima di prendere questa decisione definitiva. Quello che mi ha fatto arrabbiare ancora di più è il fatto che i giocatori del Lucento fossero già tutti cambiati per andarsene a casa, sono rimasto senza parole.  Non voglio alludere a nulla, credo sempre nella buona fede di tutti, però questo è uno schifo. Mi viene difficile pensare alla buona fede con un arbitro che non ci fa scrivere nulla, e con il quale diventa impossibile parlare. Sembra una cosa fatta apposta. Lui oltretutto doveva rientrare sul terreno di gioco e far rimbalzare la palla. Perché non l’ha fatto? Noi come società Venaria siamo già orgogliosi del gruppo ’99 perché la vittoria più importante l’abbiamo ottenuta: mandare 5 giocatori in Rappresentativa e 3 (Cianfaglia, Caricchia e Marrari) a fare provini con le professioniste. A noi comunque cambia poco, cercheremo di vincere ugualmente nonostante siamo stati bersagliati da infortuni e squalifiche (oggi mancavano Cesaretto, Caricchia e Aguglia).

La replica è affidata a Sforza, dirigente del Lucento: “L’arbitro non è nostro. E’ stato lui a prendere questa decisione, mica è colpa nostra. Non siamo ad un torneo dove puoi dire che l’arbitro è di casa. Oltretutto aveva già fermato la partita un paio di volte sullo 0-0 e il secondo tempo era cominciato in ritardo perché continuava a piovere. Noi abbiamo tenuto i giocatori nello spogliatoio come del resto ha fatto il Venaria e anzi sono stati i ragazzi del Lucento ad andarsene via per ultimi”.

Registrati o fai l'accesso e commenta