Giovedì, 25 Luglio 2024
Lunedì, 09 Febbraio 2015 12:20

Allievi fascia B regionali - Il Baveno di Guerino Molle è tanta roba, Mancino il miglior giocatore

Scritto da

PREMI DEL MESE - Il tecnico del Città di Baveno ci spiega le ragioni di questo ottimo rendimento, frutto di allenamenti innovativi. L'esterno della Junior biellese decisivo con Cenisia e Santhià

MIGLIORE ALLENATORE DI GENNAIO

Guerino Molle (Città di Baveno) – Straordinaria prima parte di stagione del Città di Baveno, seconda in classifica nel girone 1 alle spalle del Venaria. Non male per una squadra alla prima esperienza in un campionato regionale. Dopo due stagioni di provinciali, il gruppo ’99  viene affidato a Guerino Molle, reduce da due anni di collaborazione con la Prima squadra. Il nuovo tecnico centra subito la qualificazione, chiudendo la prima fase di Vco a punteggio pieno nonostante un girone complicato con Verbania, Gozzano e Accademia Borgomanero. Ma il Baveno targato Molle non si accontenta e nel raggruppamento regionale dimostra subito di poter recitare il ruolo di attore protagonista ottenendo vittorie rumorose contro Volpiano (5-2), Lascaris (3-1 a Pianezza) e Borgaro (2-1). 

GRUPPO COESO
Parlando con il tecnico Guerino Molle, cerchiamo di conoscere meglio lui, la sua squadra e i suoi metodi di allenamento: “Questa squadra ha avuto la sfortuna di non qualificarsi nei primi due anni di Settore giovanile, nonostante gli elementi fossero molto validi. In questi tre anni il gruppo storico è rimasto lo stesso, con pochi nuovi innesti come Squillaci, De Tomasi e Alex Bionda. Un fattore importante di questo buon andamento è la coesione del gruppo. Ogni allenamento siamo sempre in 18/19 e anche chi gioca poco in partita viene volentieri in settimana”. 

ALLENAMENTI CON IL GPS
Allenamenti che al Città di Baveno sono innovativi e molto curati dal punto di vista tecnologico. Molle ci spiega infatti quale metodologia viene utilizzata: “Quest’anno insieme al Professore Carlo Busti, con il quale collaboravo in Prima squadra, abbiamo deciso di introdurre il Gps in alcuni allenamenti. Questo ci permette di mantenere la qualità delle sessioni sempre di alto livello, monitorando nel dettaglio le prestazioni di ogni singolo ragazzo. Lavorare col Gps ci permette di calcolare l’attività metabolica del giocatore portando ciascun elemento della rosa ad avere una condizione ottimale. Ragione per cui noi riusciamo ad essere al top per tutti gli 85’ di gioco. Là dove non arriviamo in  fisicità e struttura, colmiamo questo gap con forza, corsa e intensità di gioco. Siamo la prima società dilettantistica ad utilizzare il Gps e io sono molto propenso a lavorare con questa metodologia perché in base ai dati che riceviamo possiamo preparare esercitazioni specifiche per determinate situazioni tattiche”. 

GIOCATORI CARDINE
L’allenatore continua parlandoci del modulo che predilige e dei giocatori più rappresentativi: “Sto lavorando su 2/3 soluzioni tattiche diverse, ma ora sto proponendo con continuità il 3-5-2 per valorizzare i due esterni Sistino e Tanzi. Quest’ultimo gioca benissimo a sinistra nonostante sia un destro. Fioretti sta giocando ad altissimi livelli, ha segnato sempre a parte con il Venaria. E’ in un grande momento e il merito è anche della squadra che corre e crea tanto mettendolo costantemente nelle condizioni di segnare. Quando la squadra corre per te, diventa tutto più semplice. Però Fioretti è un cecchino, una delle migliori punte del girone. E’ intelligente, protegge bene palla e fa salire la squadra. I miei sono tutti ragazzi seri e alcuni di lavoro hanno una mentalità da professionisti per come interpretano il calcio.

OBIETTIVI
Lo scontro diretto con l’Aygreville (secondo a pari punti) è alle porte e Guerino Molle preferisce non sbilanciarsi in quanto a obiettivi: “E’ troppo presto per guardare così avanti, mancano tante partite. Di certo ci piace stare là in alto e i ragazzi stanno acquisendo consapevolezza nei propri mezzi. Bisognerà giocarsela con tutti perché il nostro è un girone molto equilibrato e nulla sarà scontato da qui alla fine del campionato”.

 

MIGLIOR GIOCATORE DI GENNAIO

Mancino (Junior Biellese) - Molto difficile stabilire il migliore su un campione di sole due partite. Diversi i candidati: Tanzi e Fioretti del Città di Baveno, Davidoiu dello Sparta Novara, Alessio Manzoni del Verbania. Noi abbiamo scelto di premiare Mancino, uno dei giocatori simbolo di una Junior Biellese che ora si trova al primo posto del diabolico girone 2. L’esterno sinistro di Ariezzo segna il gol che lancia la rimonta bianconera nel successo per 3-1 sul campo del Cenisia. Sua infatti la rete del momentaneo 1-1 dopo pregevole assist di Artiglia. Nel match successivo la Junior Biellese ospita il Santhià, e per Mancino questa è la partita dell’ex (faceva parte del gruppo di Marciano nei Giovanissimi fascia B). I padroni di casa non brillano, come spesso gli capita contro squadre meno quotate, ma riescono a portare a casa i tre punti grazie ad una doppietta di Samarotto (altro ex, ma più recente) e proprio di Mancino. Con i due gol messi a segno nell’ultimo incontro, l’esterno biellese sale a quota 7 reti in campionato, capocannoniere del girone insieme a Veliu.

 

Registrati o fai l'accesso e commenta