Lunedì, 27 Maggio 2024
Domenica, 05 Maggio 2024 20:16

Under 17 Torino / Finale - Doppio Peduto e Portelli, il Nichelino Hesperia è campione

Scritto da redazione

TITOLO PROVINCIALE - Apoteosi Nichelino Hesperia, che saluta come meglio non potrebbe il suo condottiero Roberto Colarelli, portandosi a casa meritatamente il titolo provinciale di categoria.
 


OLYMPIC COLLEGNO-NICHELINO HESPERIA 1-3
RETI: pt 44' e st 21' Peduto, st 7' Marinkovic (O), 40' Portelli
OLYMPIC COLLEGNO (3-5-2): Tomaino, Soldo, Navarria, Spinnato, Di Muro, Todaro (st 27' Falchi), Cogo (st 5' Marinkovic), Borgo (st 48' Duggento), Miccoli (st 8' D'Ambrosio), Cimino, Okun. A disp. Infantino, Casula, Cagliuso, Ienopoli, Flitti. All. Dossena
NICHELINO HESPERIA (4-1-3-2): Beltrame, Fiore, Tropia, Zago, Bennar, Sgroi, Peduto, Aiello, Asembe (st 44' Corrente), Carvelli, Perrone (st 26' Portelli). A disp. Petrocca, Campolongo, Gizzi, Commis, Cozzo, Corrà, Bruno. All. Colarelli
AMMONITI: st 2' Perrone (N), 35' Okun (O), 42' Sgroi (N), 49' Corrente (N)

LA PARTITA

Pronti via ed è il Nichelino a portarsi per primo in zona d'attacco spinto dalla verve dell'ottimo Asembe, che con i suoi spunti tiene sempre alta la guardia della difesa collegnese. La conclusione più pericolosa nei primi minuti è però di Perrone, che in una mischia in area dell'Olympic trova la zampata giusta, ma la traversa gli nega la gioia del gol. A questo punto la gara si equilibra per tutta la parte centrale del parziale, poi negli ultimi dieci minuti si infiamma. E' Asembe che si prende i riflettori con un'azione insistita: lavorando bene con il corpo riesce a smarcarsi e calcia dal limite, ma Tomaino è bravissimo a non farsi sorprendere. Risponde Borgo dalla parte opposta, con Beltrame che controlla. Poi il lampo di Peduto, che scatta in profondità ben servito da Perrone e sorprende l'estremo difensore avversario in uscita con un bel pallonetto. A certificare il vantaggio l'ultima occasione è ancora per Asembe, la cui conclusione dal limite si spegne sul fondo di un nulla.

Nella ripresa ci si aspetta la reazione del Collegno, ma sono ancora i nichelinesi i primi a farsi vedere dalle parti di Tomaino, che deve sventare il tentativo di Aiello il cui tiro era perfettamente indirizzato sotto la traversa. L'ottima prova dei ragazzi di Colarelli rischia di essere vanificata al 7', quando il neo entrato Marinkovic approfitta di una disattenzione difensiva per inserirsi tra le maglie avversarie e a tu per tu con Beltrame non sbagliare con una precisa palombella. Okun prova a guidare i suoi alla riscossa con il suo spirito indomito, ma dall'altra parte ci sono Aiello e Peduto che spadroneggiano e in avanti Asembe fa sempre paura, andando ancora vicino al gol con l'ennesima staffilata mancina che però termina alta. Ci pensa quindi ancora il 7 a scacchi a far rimettere ai suoi la testa avanti, insaccando di testa un preciso calcio d'angolo battuto sul secondo palo. E' l'apoteosi e si va verso il finale senza che Beltrame si sporchi più i guantoni. Al 25' poi entra Portelli, che si rivela decisivo per mettere la sfida in ghiaccio al 40', quando realizza il 3-1 servito da Carvelli. L'ultimo sussulto d'orgoglio dell'Olympic porta alla traversa di Okun e scampato pericolo si arriva al triplice fischio e può partire la festa del Nichelino.

Ultima modifica il Domenica, 05 Maggio 2024 21:38

Registrati o fai l'accesso e commenta