Giovedì, 11 Agosto 2022
Lunedì, 08 Maggio 2017 22:29

Juniores Torino – Tripletta di Morabito, il Pecetto chiude con una cinquina

Scritto da Eugenio Pesce

LA PARTITA / GIRONE C – La squadra di Marchese batte 5-2 il ProVillafranca in quella che è stata l’ultima giornata di stagione regolare e conclude il girone al terzo posto a pari punti con il Pertusa. Staccione vice capocannoniere del raggruppamento con 26 centri alle spalle dell'imprendibile Gadir del Vianney (37)

 

PROVILLAFRANCA – PECETTO    2 – 5
RETI: pt 22’ Valente (P), 33’ Bighi (Pro), 36’ Morabito (P), 43’ Morabito (P); st 9’ Sacchetto (Pro), 22’ Morabito (P), 44’ Pesce (P)
PRO VILLAFRANCA: Bosco 6.5, Sidella (cap) 7, Monticone 6.5, Daiaf 6, Vairo 6, Donetti 6, Palumbo 6.5, Di Lauro Alessandro 6.5 (25’st Bono 6.5), Di Lauro Alberto 6.5 (8’st De Stefanis 6.5), Sacchetto 7, Bighi 7. A disp. Persia, Alessandro, Appiano, Trossarello.                                                                         
PECETTO: Colombari 7, Pelaratti 7, Castiglioni (cap) 7, Cortese 6.5, Mannini 6.5 (27’st Dolcetti 6.5), Grossi 6, Valente 7, Conti 6.5 (18’st Pesce 6.5),Morabito 8, Tolomei 6.5, Merani 6 (35’ st Ngubo sv). A disp. Cosseddu. All. Marchese                                                                                                                         
NOTE: ammoniti Bighi (Pro), Mannini (P).

Campo pesantissimo e pioggia battente per l’ultima giornata di campionato  al comunale di Villafranca d’Asti, dove il Pecetto insegue un platonico, quanto improbabile, secondo posto in classifica finale, mentre il Pro Villa cerca un risultato ancora migliore di quello ottenuto nel girone d’andata, allorquando riusciva a strappare il pari all’ultimo secondo sul campo dei nero-verdi collinari. Le condizioni del terreno sembrano sconsigliare l’inizio della partita; dopo tentennamenti e consultazioni con capitani e dirigenti, l’arbitro si convince a mandare le squadre in campo; l’inizio è vivace e il gioco è equilibrato; il primo episodio di spicco è al 6’, quando il numero 1 di casa vola in presa su un diagonale di Valente; la reazione dei padroni di casa vede Mannini fermare Sacchetto lanciato in attacco; poi è Colombari a parare in due tempi una punizione da fuori area; lo stesso portiere pasticcia poi in uscita di piede su Bighi, salvandosi in angolo; sul calcio dalla bandierina finisce alto il colpo di testa di Sacchetto; il pressing dei padroni di casa si avvale di affondi sulle fasce laterali, in particolare sulla destra, dove Palumbo è contenuto a fatica da Cortese o da Castiglioni; in un batti e ribatti davanti alla porta ospite è lo stesso Castiglioni a salvare fortunosamente; al 14’ si vedono gli ospiti con un calcio di punizione di Pelaratti dalla sinistra su cui Valente, in buona posizione,  arriva solo a sfiorare di testa; poi è Grossi a provare di testa su punizione di Pelaratti; lo stesso Grossi fallisce di poco la porta su un lancio di Valente da fuori area; l’equilibrio in campo si è ristabilito e il goal per i nero-verdi arriva al 22’, quando Morabito crossa da sinistra, Bosco in tuffo non ci arriva, raccoglie Valente che segna per lo 0 a 1; ancora impegnato il portiere di casa, che respinge di pugno un a punizione di Pelaratti, poi è Castiglioni a portarsi in avanti e proporre un cross che non trova, però, nessuno dei suoi; i bianco-rossi di casa reagiscono due minuti dopo con un calcio di punizione dalla tre quarti sinistra; sulla respinta di pugno di Colombari si crea una mischia sotto porta da cui la difesa ospite esce fortunosamente; la difesa alta del Pecetto offre spunti di penetrazione agli attaccanti avversari e al 33’ Bighi sfrutta un’indecisione in uscita di Colombari e può insaccare a porta vuota per l’1 a 1; ancora in attacco i padroni di casa con una punizione di Vairo che costringe Colombari a deviare in angolo; lo stesso portiere respinge direttamente il tiro dalla bandierina di Palumbo; la svolta della partita è al 36’, quando Morabito raccoglie un lancio dalla destra e riporta in vantaggio gli ospiti; la posizione di sospetto fuori gioco scatena le proteste degli avversari, ma l’arbritro convalida il goal; continua l’azione dei nero-verdi che si rendono pericolosi con un calcio di punizione di Cortese con palla in area che costringe la difesa a salvarsi in angolo, poi Merani viene anticipato davanti alla porta e guadagna un angolo; al 43’ Morabito controlla alla perfezione un pallone scodellato in area, dribbla il difensore e batte Bosco con un diagonale; sull’1 a 3 si va al riposo con un minuto di recupero.

La pioggia concede una pausa e la ripresa inizia con un clima più favorevole; l’inizio vede ancora una prevalenza in attacco degli ospiti, che si fanno vedere più volte davanti alla porta con Valente; un lancio di Castiglioni costringe la difesa avversaria a salvarsi dopo un batti e ribatti davanti alla porta; all’8’ la prima sostituzione nella squadra di casa, esce Di Lauro Alberto per De Stefanis; un minuto dopo Sacchetto sfugge alla guardia di Mannini, si presenta davanti al portiere e riapre i giochi segnando il 2 a 3 ; si comincia a vedere qualche infortunio ed è Castiglioni ad andare a bordo campo; la partita procede con azioni da ambo i lati, Colombari deve uscire a un quarto di campo su una ripartenza avversaria, poi un lancio di Pelaratti su punizione trova Merani che  fallisce davanti al portiere; al 18’ cambio nelle file degli ospiti con Pesce che sostituisce Conti; al 22’ Valente serve Morabito che segna per la terza volta ristabilendo le distanze; cartellino giallo un minuto dopo per un fallo di Bighi su Merani, che guadagna anche un angolo; sul tiro di Morabito dalla bandierina Castiglioni, di testa, scuote la traversa; altra sostituzione tra i padroni di casa, con Di Lauro Alessandro che lascia il posto a Bono; poi cartellino giallo per Mannini; lo stesso, poco dopo, dolorante, chiede il cambio ed entra Dolcetti; al 35’ il trainer Marchese da fondo all’esigua panchina, mandando in campo Ngubo al posto di Merani; il nuovo entrato costringe poi il portiere avversario a parare in uscita; la partita si inasprisce; lo stesso Ngubo va a terra per scontro con Bosco, il quale rimane poi a terra a sua volta; il pressing del Pecetto impegna più volte il portiere di casa, finchè, su una punizione di Pelaratti dalla tre quarti, Morabito, in area, svirgola il pallone, riprende Pesce che, con pallonetto, scavalca Bosco, per il definitivo 2 a 5; contemporaneamente Morabito, episodio non chiaro, riceve un brutto colpo al naso e, sanguinante, deve lasciare il campo per una sospetta frattura.

Partita ben giocata da ambo le squadre, con prevalenza del Pecetto nella fase finale e il Pro Villa che, comunque, ha detto la sua; competizione guastata dall’infortunio a Morabito, di cui non conosciamo ancora l’esito; arbitraggio sufficiente, ma discutibile su alcuni episodi.

Letto 1608 volte Ultima modifica il Lunedì, 08 Maggio 2017 22:33

Registrati o fai l'accesso e commenta