Domenica, 26 Maggio 2024

Bekings / 2° Di Marzio Cup – Gianluca Di Marzio: “Ho visto tanti giovani talenti, la passione e lo sport i valori di mio padre”

Gianluca Di Marzio e Stefano Sorrentino a Caselle Gianluca Di Marzio e Stefano Sorrentino a Caselle

INTERVISTE – Ospite speciale della seconda edizione del torneo dedicato a Gianni Di Marzio, il figlio e giornalista Gianluca: “È stato un successo incredibile, ho visto tanti giovanissimi talenti interessanti e chissà che tra qualche anno vedremo su campi prestigiosi qualcuno di questi ragazzi”; presente anche l’ex portiere Stefano Sorrentino: “Sono profondamente emozionato per quello che è stato, speriamo di replicare il prossimo anno”.


L’esperto numero uno in Italia per quanto riguarda il calciomercato, Gianluca Di Marzio era presente al secondo memoriale in onore di suo padre Gianni: “La cosa più bella è stata aver portato qui tantissimi ragazzi da tutta Italia ed Europa, Stefano Sorrentino ha il merito di aver pensato ad una manifestazione grandiosa come questa nella zona di Torino e spero vivamente che ci saranno altre edizioni nei prossimi anni. È stato un successo incredibile di pubblico, di divertimento, passione e sport che erano i valori ai quali mio padre era affezionato. Ho visto oltretutto tanti giovanissimi talenti interessanti e chissà che tra qualche anno vedremo qualcuno di questi ragazzi che è riuscito a coronare il suo sogno di diventare un calciatore professionista e ci ricorderemo di questo momento”.

STEFANO SORRENTINO – “SONO EMOZIONATO E CONTENTO DEL SUCCESSO DI QUESTO TORNEO”
Alla cerimonia di premiazione ha preso parte anche l’ideatore di questo torneo poi reso possibile da Bekings, Stefano Sorrentino ex portiere con una lunga carriera in Serie A alle spalle e attuale presidente del Chieri: “Per me essere qui oggi è un’emozione particolare, sono molto legato alla famiglia Di Marzio perché, oltre ad aver avuto il piacere di crescere con Gianluca, ho avuto l’onore di avere suo papà Gianni come dirigente. Gianni ha anche allenato mio padre nella grande cavalcata del Catania dalla Serie C1 alla Serie A; quindi, è un’emozione davvero profonda e sono contento che per il secondo anno consecutivo abbiamo attirato tantissimi ragazzi e tanto divertimento, speriamo di replicare in futuro”.

PAOLO ZAGO, PARMA – “I RAGAZZI HANNO MERITATO QUESTA VITTORIA”
L’allenatore degli emiliani Paolo Zago commenta la vittoria finale dei suoi ragazzi “Siamo ovviamente felicissimi del torneo che abbiamo disputato, abbiamo espresso un buon gioco lungo tutto l’arco della competizione meritando sempre il risultato ottenuto e per questo voglio ringraziare i ragazzi. Il Pisa è la squadra che ci ha messo più in difficoltà ai quarti di finale, ma per fortuna i calci di rigore ci hanno premiato; contro la Juventus e l’Inter credo che per quanto visto in campo siamo stati migliori. Ora vediamo di continuare con questo spirito la stagione, il nostro obiettivo è quello di arrivare a competere per la vittoria ad alti livelli e le fasi finali di questo torneo lo sono state”.

SIMONE CHINELLI, INTER – “STANCHI MA ORGOGLIOSI DEL NOSTRO PERCORSO”

Il mister dei nerazzurri Simone Chinelli soddisfatto della sua squadra e della medaglia d’argento: “Abbiamo giocato un torneo estremamente positivo per essere solamente all’inizio della stagione, stiamo crescendo come forma e piano piano sono i frutti del nostro lavoro si vedranno sicuramente. Sono state due giornate di sport impegnative per le tante partite giocate e per le temperature estive, ma tutto assolutamente piacevole, soprattutto la fase ad eliminazione diretta dove le gare sono state tutte molto equilibrate e divertenti. Ci dispiace essere arrivati fin qui e non aver alzato la coppa, ma a questi livelli è impossibile vincere sempre: abbiamo affrontato squadre fortissime e siamo orgogliosi del percorso che abbiamo fatto”.

ANDREA CANAVESE, TORINO – “OTTIMA ORGANIZZAZIONE, FINALMENTE IL DERBY”

Andrea Canavese, allenatore dei granata, si è espresso sul risultato ottenuto dai suoi torelli: “Siamo soddisfatti perché abbiamo giocato un torneo in crescendo di prestazioni, l’organizzazione è stata perfetta e siamo contenti che si sia finalmente tornati a giocare un derby che mancava da tanto tempo, è stata una bella sensazione. Abbiamo probabilmente pagato l’assenza di giocatori perché siamo venuti qui a Caselle in quattordici e alla fine dei due giorni eravamo stremati, ma aver battuto l’Hajduk Spalato è un motivo d’orgoglio e prestigio per noi perché era forse una delle squadre favorite per la vittoria finale considerando quello che hanno dimostrato sul campo”.

GABRIELE GALLI, BULÈ BELLINZAGO – “ABBIAMO DATO FILO DA TORCERE ALLA JUVE”
La sorpresa di questa edizione è stata senza dubbio il Bulè Bellinzago di Gabriele Galli che è arrivato ai quarti di finale eliminando la Pro Vercelli e arrendendosi alla Juventus solo nei minuti finali: “Sono molto orgoglioso della squadra, abbiamo dato filo da torcere alla Juventus fino all’ultimo secondo  e siamo riusciti a vincere contro la Pro Vercelli, questo significa che stiamo crescendo parecchio e che riusciremo a toglierci delle belle soddisfazioni. Da luglio siamo anche Centro di Formazione Inter a constatare che abbiamo un progetto importante e ambizioso che sono sicuro che ci porterà a migliorare sempre di più”.

Registrati o fai l'accesso e commenta