Venerdì, 21 Giugno 2024

Vanchiglia / 6° Memorial Matteo Dalla Riva - Le partite: Bologna incontenibile, la Spal vince la battaglia con il Lascaris

La formazione della Spal La formazione della Spal

UNDER 13 - I padroni di casa combattono con orgoglio ma si arrendono alle reti di Semeniuk, Amico e Apicella. Ai bianconeri non basta Levizzari, Diedonne e Giovannini firmano il 2-1 per la squadra di Ferrara


LA PARTITA: NON BASTANO LE PARATE DI ROMEO, I FELSINEI CHIUDONO AL PRIMO POSTO

Il Vanchiglia combatte con grande orgoglio, ma non può nulla di fronte al Bologna, che impone la sua maggiore qualità e conquista la vittoria che vale la vittoria del girone, dopo il pareggio per 1-1 con la Pro Eureka, che a sua volta aveva sconfitto i padroni di casa nella gara di apertura del torneo. Nella fase iniziale del match la difesa di casa regge bene l’urto degli avversari, e anzi il primo tiro in porta è di El Dahar. È però solo un’illusione, perché già al 7’ i rossoblù passano in vantaggio con una conclusione dalla distanza di Semeniuk su cui Romeo non può nulla. Il centravanti Amico cerca subito il raddoppio, ma prima viene chiuso in angolo da Maffei, poi è ancora il portiere a dire di no. La reazione granata è affidata al numero 10 Borelli, che calcia fuori di poco in chiusura del primo tempo, e avvia un’azione pericolosa a inizio ripresa, ma senza costrutto. Il Bologna ricomincia a macinare gioco e, dopo un tentativo impreciso si Sticchi, trova il raddoppio al 13’ con Amico, che concretizza con eleganza una bella azione orchestrata da Quaranta e Apicella. 5 minuti dopo Apicella si mette in proprio e firma il 3-0 definitivo. Gallo e Dimatteo provano ancora a segnare almeno la rete della bandiera, ma non è giornata.

BOLOGNA-VANCHIGLIA 3-0
RETI: pt 7’ Semeniuk, st 13’ Amico, 18’ Apicella
BOLOGNA: Sticchi, Neacsu, Blescia, Semeniuk, Trebbi, Amico, Esposito, Napolitano, Quaranta, Malaguti, Poggi, Fischini, Rialti, Nikolic, Apicella. All. Giuseppe Taccogna
VANCHIGLIA: Romeo, Maffei, Croveri, Corona, Groeninckx Folisi, Gillio, Dimatteo, D’Alcalà, Borelli, El Dahar, Marigo, Fatihi, Stella, Laressa, Giarratana. All. Paolo Petrucci

 

LA PARTITA - LASCARIS SEMPRE ALLA PARI CON LE PROFESSIONISTE

La Spal vince contro il Lascaris una partita giocata alla pari dalle due squadre, e con questo successo nello scontro diretto conquista il primo posto nel girone, nonostante il pareggio con la Pro Vercelli; i bianconeri invece avevano battuto le bianche casacche, ma devono accontentarsi del secondo posto.

Il primo tempo è tutto della Spal, che parte all’attacco e chiude gli avversari nella loro area. Già al 4’ Esposito di inserisce in area, ben imbeccato da Fonseca, ma Geraci lo mura. Al 10’, da una mischia, arriva il gol del vantaggio, segnato di testa da Diedonne. Servono dei grandi salvataggi prima di Di Matteo sulla linea, poi del portiere Mana per evitare il gol del raddoppio. Dopo l’intervallo cambia completamente il copione, stavolta è il Lascaris a comandare il gioco e rendersi pericoloso: al 2’ Filisteo crossa per Caputo, che viene però anticipato dal portiere; subito dopo il numero 13 calcia alto su punizione. L’assedio bianconero trova compimento nel pareggio segnato da Levizzari, sull’onda dell’entusiasmo ci provano anche Tambonee ancora Filisteo, ma senza fortuna. Ma proprio mentre il Lascaris compiva il massimo sforzo per vincere, arriva la beffa, con il contropiede della Spal condotto da Paesanti, con un’azione solitaria sulla fascia, e concretizzato da Giovannini con un facile tocco sotto porta. C’è ancora tempo per due occasioni dei ferraresi, con Paesanti e Mascellani, ma il risultato non cambia più.

SPAL-LASCARIS 2-1
RETI: pt 10’ Diedonne (S), st 8’ Levizzari (L), 15’ Giovannini (L)
SPAL: Aldini, Aluia, Ballerini, Giovannini, Costantino, De Sanctis, Diedonne, Esposito, Fonseca, Guzzinati, Lugic, Mascellani, Musca, Naglieri, Paesanti, Pennacchia, Sinisi. All. Mattia Soprani
LASCARIS: Mana, Barbarossa, Geraci, Panariello, Villano, Celli, Di Matteo, Caputo, Campanale, Filisteo, Trovato, Tambone, Levizzari. All. Edoardo Ricci

Registrati o fai l'accesso e commenta