Domenica, 26 Maggio 2024

FINALE - In campo a SanMauro le squadre di Giorgio Cornelj e del grande ex Emiliano Ferrari: dopo lo 0-0 dei tempi regolamentari, la traversa blocca il Lucento


CHISOLA-LUCENTO 5-4 dcr (0-0 dtr)
CHISOLA: Lancellotti, Bolla, Peretto, D'attoli, Bagnulo, Berutti, Di Salvo, Guarnieri, Lanfranco, Viano, De Caprio, Lenisa, Mema, Onofrio, Arcella, Mecca, D'Urzo, Andronico . All. Giorgio Cornelj
LUCENTO: Cuna, Rapallo, Arduino, Botta, Macanthony, Castelmaro, Pasquale, Echcherqaoi, Merlo, Sapone, Mennai, Bergonzi, Gallo, Gioia, La Face, Millico, Smeriglio, Caminiti. All. Emiliano Ferrari

 

-1' Inizia la gara 

-Fine primo tempo domina l'equilibrio, con difese in controllo del gioco. Ottima prestazione Macanthony, controlla alla perfezione il reparto difensivo del Lucento, così come D'attoli per il Chisola

-Inizia il Secondo tempo con le squadre con le medesime formazioni del primo tempo

-22' primo tiro della ripresa Castelmaro del Lucento, tira al volo dal limite dell'area, il pallone si perde sul fondo.

-23' Cambio Lucento: esce il capitano Sapone per Camminiti

-29' Cambio Chisola: esce Lanfranco entra De Caprio

-32' Cambio Chisola: esce D'Attoli entra Andronico

-34' Gran tiro da fuori area di Echcherqaoi grande parta di Lenisa

-35' Giallo per Caminiti del Lucento 

-40' Azione Chisola: Perfetto schema su punizione di D'Urzo, passaggio a Guarieri che tira di potenza, palla di poco sopra la traversa. 

Finisce la gara tra Chisola e Lucento per 0-0. Si va ora ai calci di rigore.

 

Parte il Lucento sul dischetto

1 gol Lucento segna Armando

1gol Chisola primo rigore Mema rete!  1-1

Il Lucento ha segnato 2-1

Chisola 2-2 con De Caprio

 

Lucento in rete con Mennai 3-2

Chisola in rete con Arcella 3-3

Lucento dal dischetto Caminiti non sbaglia 4-3

Chisola dal dischetto Guarnieri  non perdona 4-4

Lucento Castelmaro Traversa!

Viano sul dischetto per la vittoria. Con freddezza il Chisola vince il torneo.

 

Torino, 22 Aprile

Succede di tutto in via Palatucci in una partita che ha regalato emozioni incredibili soprattutto nelle ultimissime fasi. Il primo tempo è a reti bianche con nessuna delle due squadre che riesce a iscriversi al tabellino ma nella ripresa sono gli ospiti a scattare in vantaggio con Nava. Nel terzo tempo ecco il ribaltone dei padroni di casa che grazie alla doppietta di Spatafora, il migliore in campo, mettono la freccia e si portano sul 2-1. Quando ormai la gara sembra finita ecco che al 24' Cabiaglia agguanta il gol che vale il rocambolesco pareggio sulla sirena

 

Il San Mauro si rende subito pericoloso con un bel contropiede che libera Cabiaglia sulla destra, ottimo lavoro ad accentarsi per saltare l’uomo e conclusione diretta verso il secondo palo. Il pallone però manca di pochissimo lo specchio della porta. La risposta dei padroni di casa non si fa attendere: bella azione avvolgente che libera Picarella sulla destra: tentativo di prima, ma palla che si alza troppo e finisce oltre la traversa. Ci prova allora Polito per l’Atletico da calcio da fermo: la posizione è defilata, ma la conclusione scende bene e impegna Soffia che respinge e poi blocca sulla pressione di Conigliaro. Per il San Mauro il più pericoloso rimane Cabiaglia: ruba palla sulla pressione alla difesa e calcia a botta sicura, ma anche questa volta manca lo specchio della porta di poco. Sul ribaltamento di fronte Polito prova il diagonale, ma anche qui la mira non è perfetta.

 

 

Nella ripresa l’Atletico alza la pressione, mantenendo a lungo il controllo del pallone: su un ottimo filtrante di Sardella si libera Conigliaro, ma il tiro finisce a lato. All’11’ del secondo tempo passa in vantaggio il San Mauro con Nava, bravissimo a scappare sulla corsia di destra e ad arrivare al tiro indisturbato. Il vantaggio sembra mettere in difficoltà i padroni di casa, con il palleggio che si fa macchinoso e con gli ospiti che crescono in intensità. L’occasione del pareggio arriva su calcio di punizione, affidato al destro di Sardella; il pallone però non scende e finisce di molto sopra la traversa.

 

Il terzo tempo inizia con un contropiede insidioso del San Mauro, con un gran lavoro di Nava che vince un rimpallo prezioso e libera Acquaviva per la conclusione, ma la conclusione è centrale e non crea particolari problemi al portiere. Più pericolosa la serie di triangolazione che mandano Acquaviva alla conclusione dalla corta distanza, ma questa volta l’errore, pallone fuori contro il portiere anticipato, è più grave. Al 10’ l’Atletico ottiene un rigore: dal dischetto va Spatafora, rigore che il portiere sfiora, ma senza riuscire ad impedire la rete. Il San Mauro ha una bella occasione con Macchiotti che spara una bomba in diagonale che sibila a fianco del palo. Ma nel finale arriva la beffa per gli ospiti: al 23’ Spatafora si libera sul contropiede e con un diagonale chirurgico regala il gol del 2-1 all’Atletico. Ma il San Mauro non si arrende e all’ultimo assalto trova il pareggio: Macchiotti calcia, Chimera respinge, ma sulla ribattuta Cabiaglia può calciare in rete verso la porta sguarnita e regala un pareggio che, per come si era messa la gara, sembrava impossibile.

 

 

ATLETICO TORINO-SAN MAURO 2-2

 

I MARCATORI: st 11’ Nava(SM); tt 10’, 23’ Spatafora(AT); 24’ Cabiaglia(SM)

 

LA FORMAZIONE DELL'ATLETICO TORINO: Chimera, Ferro, Condelli, Francone, Picarella, Sardella, Polito, Palermo, Filiberti, Spatafora, Conigliaro. A disp. Demi, Mascoli, Soranna, Palumbo. All. Bussone.

 

LA FORMAZIONE DEL SAN MAURO: Soffia, Nitais, Conti, Grasso, Campanelli, Meduri, Astesano, Sinigallia, Macchiotti, Nava, Cabiaglia. A disp. Turcolin, Taka, Pinna, Acquaviva, Rocca. All Goteri.  

Redazione

SanMauro, 6 novembre 2016

 

Un difensore d'altri tempi, un muro eretto alla difesa Gialloblu, difficilmente lo si salta, instancabile e imprendibile nelle sue verticalizazioni saltando come birilli gli avversari. Quando Lombardi a cinque minuti, dalla difesa lo sposta a centrocampo, suona la "carica" ed è la svolta del pareggio del SanMauro. Parte dai suoi piedi l'azione del gol, verticalizzazione centrale che passa la palla sulla fascia, cross dalla sinistra e MACCHIOTTI  con un tiro al volo insacca.

 

 

 

Partita molto criticata dal SanMauro nei confronti dell'arbitro per alcune decisioni molto discutibili. Parte bene il Barcanova che stringe d'assedio l'area Gialloblu, ma verso la fine del primo tempo, arriva invece il vantaggio del SanMauro. Su un batti e ribatti in area sfortunato rinvio della difesa del Barca che mette dentro la sua porta. Il pareggio arriva nel secondo tempo da un tiro da fuori area che sorprende il portiere del SanMauro. Poi inizia lo "Show" dell'arbitro. Prima annulla il vantaggio del SanMauro per presunto fuorigioco, poi, dopo un minuto, convalida il vantaggio del Barcanova su una azione in netto fuorigioco. Iniziano le proteste del SanMauro e la partita si incattivisce un po.

 

E' solo a cinque minuti dal termine che Lombardi spostando MIRONE più avanti dalla difesa a centrocampo, che arriva la chiave di svolta. il centrale difensivo suona la carica per il SanMauro che a tre minuti dal termine raggiunge il pareggio con MACCHIOTTI, proprio su una verticalizzazione di MIRONE, oggi il migliore in campo.

 

Arbitraggio non all'altezza della gara. Il SanMauro, alla fine della gara ci fa sapere che per protesta non ha firmato il referto della gara. SanMauro un pò imbrigliato e poco lucido si fa stringere dal un Barcanova più aggressivo, più tonico e pressante. Uno stop per i Gialloblu che ora restano a due punti dalla prima in classifica che, incontreranno Sabato prossimo nello scontro al vertice in casa.  Peccato per l'arbitraggio: ha inficiato una partita che dal secondo tempo in poi divertiva e dava spettacolo.

 

La Redazione                

San Mauro, 24 ottobre 2016

 

Sanmauro corsaro e terza vittoria consecutiva. Tridente a segno!

 

Parte bene il SanMauro che prende subito le redini del gioco. Giro palla e assedio in area avversaria. Così da una palla raccolta dai venti metri, Acquaviva sfodera un tiro al volo che si insacca. Non basta, nella ripresa non cambia la musica a parte qualche sparuta del Volpiano, lancio da centrocampo che libera Macchiotti davanti al portiere che in uscita insacca. Poi replica il gol di Nava in fotocopia. Per finire arriva il gol di Pinna, involato sulla sinistra che entra in area e con un rasoterra insacca.

 

 

Da segnalare nel secondo tempo la strepitosa parata del portiere Gialloblu, Soffia, che vola letteralmente deviando un forte tiro sopra la traversa. Applausi. Poi gli ultimi dieci minuti la solita "Amnesia" della squadra. E così il Volpiano ci prova e realizza con un autogol di Mirone che incolpevole devia con la schiena dentro la porta un diagonale, e il secondo che arriva su dormita della difesa.

 

SANMAURO eccellente e padrone del campo e del gioco, pregevoli fatture nella costruzione del gioco e ottimo giropalla. Unica pecca la convinzione di aver portato via la vittoria e per dieci minuti un po di sofferenza, ma sempre in grado di dettare i compiti all'avversario. 


Forza Ragazzi!

 

Antonino Mirone (SanMauro)          

 

Atletico Volpiano Mappano vs SanMauro: 2 a 4


I marcatori del SanMauro: Acquaviva, Macchiotti, Nava, Pinna.

San Mauro, 16 ottobre 2016

 

Seconda vittoria consecutiva e Sanmauro in fuga, ma tanta sofferenza finale. Il "Derby del Po", alla fine se lo aggiudica il SanMauro e vola in classifica. Partita non esaltante, con tre rigori, uno fallito dai Gialloblu e sofferenza gli ultimi dieci minuti. 

 
Fischio di inizio e il SanMauro va in svantaggio su rigore dopo due minuti, messo in pressione dalle "Violette". Il "diesel Gialloblu" fatica a scaldarsi, ma poi chiude il primo tempo con una "remuntada" con una doppietta di Macchiotti, iniziando finalmente a giocare producendo gioco.
 
Il secondo tempo sveglia del SanMauro che assedia l'area avversaria, realizzando con belle triangolazione altri due gol con Rocca e Nava su rigore. Il Settimo cerca di insidiare il SanMauro che però attento evita sorprese. Poi nel terzo tempo forse paghi dei gol, lasciamo la manovra agli avversari che stringono d'assedio il SanMauro che, tuttavia, si procura un rigore sul 4 a 2, che poteva chiudere il discorso. Tiro di Pinna e la palla va fuori. Occasionissima sprecata e puntualmente gol del Settimo.
 
 
Gli ultimi dieci minuti per i ragazzi di Ciccio Lombardi sono di sofferenza, i Gialloblu si affidano a veloci contropiedi che non fruttano. Molti errori nell'impostazione del gioco, stanchezza finale non proprio il solito SanMauro che detta legge, e si vedeva dal nervosismo finale di Mister Lombardi, ma il merito va anche agli avversari scesi al Centro Sportivo Einaudi con la voglia e la rabbia di portarsi via i tre punti. Ma così è andata.
 
Forza Ragazzi!
 
Campionato Esordienti 2004. 2a giornata. 
 
SanMauro-Settimo calcio: 4-3
 
I MARCATORI DEL SANMAURO: Macchiotti (2), Rocca, Nava (R
 
Antonio Mirone (SanMauro)  

San Mauro, 02/05/2018

 

Luigi Milazzo insieme a Valentino Scoglietti e Massimo Bosco, il trio che nelle ultime tre stagioni è stato protagonista del rilancio della società del parco Einaudi, ha lasciato definitivamente la società. O ne è stato allontanato dal presidente Gerardo Angelicchio, fate voi. Il risultato non cambia: tre dei personaggi che negli ultimi anni hanno investito di più - non solo in termini economici, parliamo anche di idee, impegno e ambizioni - nel mondo del calcio piemontese, si ritrovano improvvisamente senza società. E parallelamente una società cresciuta molto velocemente nell'ultimo periodo - nella quantità di tesserati, nella qualità delle squadre e nell'organizzazione generale - si ritrova con un futuro tutto da riscrivere. In società rimane solo il presidente Gerardo Angelicchio, che ha affidato la direzione sportiva a Vito Bellantuono. Il divorzio segue quello della scorsa settimana dell'addetto stampa Antonino Mirone.

GERARDO ANGELICCHIO
“I soldi non sono tutto. Dopo tre anni con loro, non ce l'ho più fatta”. Esordisce così Gerardo Angelicchio, che spiega: “Loro volevano un presidente che mette la firma e non dice niente, io non sono così, tutte le decisioni devono passare da me, non basta essere informato a giochi ormai fatti. Per questo ho detto basta”. 
E adesso? Il presidente ostenta tranquillità: “Il SanMauro ha 80 anni di storia e 500 iscritto, non lo fanno certo tre persone. Per me possono rimanere tutti, alla parte economica ci pensiamo io e i miei uomini, della parte sportiva di occuperà Vito Bellantuono. Andrà tutto come prima, ma almeno ritroverò il sorriso”.

 


LUIGI MILAZZO E MASSIMO BOSCO
“Vuole fare lui? Che faccia lui...” è il commento tagliente di Luigi Milazzo, che nella precedente gestione aveva la delega alla Scuola calcio. “Io mi limito - continua - a ricordare cos'era il SanMauro prima del nostro arrivo e cos'è oggi”.
A scendere nel dettaglio ci pensa Massimo Bosco, che non nega di essere “amareggiato e deluso”: “A SanMauro erano rimaste poche squadre, oggi abbiamo una Scuola calcio piena di bambini, nel Settore giovanile l'anno prossimo avremo quattro regionali su cinque, anche se mi dispiace tantissimo per la retrocessione degli Allievi, la Prima squadra è vicina alla salvezza in Promozione e nella prossima stagione avremmo puntato all'Eccellenza. Qui giocavano con maglie vecchie di 10 anni, adesso c'è una lavanderia, un trattore per il sintetico, una segreteria che funziona alla grande, un'organizzazione che non teme confronti. Qualcosa abbiamo fatto in questi anni, no? E non è solo questione di soldi, siamo un gruppo di amici che si diverte insieme, condivide idee e ambizioni, un gruppo di sanmauresi che voleva il meglio per la società della propria città. Su una cosa Angelicchio ha ragione: siamo incompatibili in tutto, diversi in tutto, lo rispetto ma non mi sono mai sentito rappresentato da lui”. 
E adesso che succederà a SanMauro: “Per la prossima stagione avevamo già definito un assetto spettacolare - continua Bosco - ma purtroppo finisce qui e non ci sono margini per ricucire: non è pensabile che io pagi il conto al ristorante e a mangiare sia qualcun altro... Detto questo, auguro il meglio al SanMauro”. E al trio Scoglietti-Bosco-Milazzo? “Magari ci dedicheremo un po’ di più al nostro lavoro e alle nostre famiglie. Anche se non nego che qualche telefonata è già arrivata…”

 

(Fonte: 11giovani.it)

 

La Redazione       

 

Si è conclusa domenica 09 Settembre la prima fase preliminare del Super Oscar per la categoria Esordienti 2007. Dopo tanto equilibrio della seconda giornata i verdetti sono chiari e netti. Le prime di ogni girone passano infatti il turno ai quarti di finale, mentre le seconde e le terze si sfideranno nella giornata di martedì nel turno preliminare. Nel campo del SanMauro è il Borgaro ad aprire le danze battendo per 2-1 il Chisola di Piero Ciletta, entrambe qualificate per i play off: Borgaro in seconda posizione, Chisola terzo. Il Lascaris allenato dall'istruttore Giuseppe Fiume ha invece battuto per 3-2 la Pro Eureka ottenendo il primo posto nel girone B. 

Così il tecnico Fiume:

La gara è andata bene, la forma è giusta vincevamo due a zero poi loro hanno fatto gol su calcio di rigore. Sono molto soddisfatto della partita che abbiamo disputato, le nostre reti sono state realizzate da Tonello, Vurchio e Migliore.

 

Il Lucento ha invece battuto il SanMauro per 6-1 ottenendo il passaggio ai quarti di finale, mentre per la compagine avversaria il SuperOscar è terminato. Tra Cbs e Chieri la partita è terminata in pareggio e tutte e due passano ai play off. 

Il Volpiano, guidato dal duo tecnico Gabriele Falzone  e Federico Naretto,  è l'unica squadra della categoria che aveva già passato il turno con una giornata di anticipo in vetta al girone A.

Nella giornata di domenica hanno battuto per 6-1 il Cenisia.

 

Il nostro gruppo è molto competitivo, e siamo riusciti ad arrivare punteggio pieno. Il nostro non era un girone semplice, complimenti a chi ci ha lavorato prima di me, siamo sempre in competizione sana. 

 

 


 


 

Il Vanchiglia del tecnico Marco Capra batte di misura l'ostico gruppo degli Orizzonti United per 2-1 tutte e due le squadre passano il turno per i play-off.

Di misura il Mirafiori archivia la pratica Rivarolese per 1-0, entrambe classificate al turno successivo, e infine l'Alpignano ottiene l'ultimo biglietto disponibile per i Quarti di finale battendo il Venaria per 1-0.

 

Ora si attendono le prossime sfide di martedì 11 settembre:

 

La vincente di Borgaro - Cbs si batterà con il Lascaris giovedì 13 Settembre.

Alle 19:20 Mirafiori - Orizzonti la vincente sfiderà l'Alpignano.

Alle 20:10 Chieri - Chisola si sfideranno, la vincente giocherà giovedì contro il Lucento.

Infine alle 21:00 Vanchiglia - Rivarolese giocheranno per sfidare poi il Volpiano ai quarti. 

 

                                                                                                                        Riccardo Bianco

 

 

Domenica intensa di emozioni e di rivelazioni per le sedici migliori società piemontesi della categoria Esordienti 2006. Nel campo del Chisola si è svolta l'ultima giornata della prima fase valida per il passaggio diretto ai quarti di finale, o al turno preliminare dei Play-off. Nella prima partita della giornata la Cbs guidata magistralmente dal tecnico Antonio Campagna ha battuto il Lucento di Giuseppe Mugavero per 3-1.  Tre vittorie di fila hanno assegnato il primo posto per i diavoli rossi mentre il Lucento si è giocherà il tutto e per tutto ai play-off. Le reti della Cbs sono state realizzate da Lucca, Pappalardo e Fabbri.

Il Chisola allenato dal tecnio Andrea Capovilla ha invece battuto con un risultato tondo per 3-0 il San Mauro, arrivando prima nel girone C, mentre per il San Mauro il Super Oscar è terminato.

Le parole del tecnico Capovilla:

Io arrivo dai giovanissimi 03 e ora sono tornato alla Scuola Calcio. Non siamo riusciti a sbloccarla subito, ci siamo riusciti soltanto alla fine del primo tempo, e poi nella ripresa si sono allargati gli spazi e per noi è stato facile. Non poteva andare meglio così. 

In rete Luca Mattese  e per due volte Mattia Leo. 

Grande nobile partita quella tra il Lascaris di Lorenzo Caputo e il Chieri gara valevole per il primo e secondo posto del girone. In una gara molto equilibrata hanno vinto bianconeri per 1-0.  

Le parole del tecnico Caputo:

 

Nel primo tempo sono andati meglio loro, poi abbiamo avuto una clamorosa occasione ma non siamo riusciti a capitalizzarla identica situazione per gli avversari. Nel secondo tempo siamo riusciti a raggiungere il gol con Favilla, dopodiché la partita si è chiusa. La mia è una bella squadra, complimenti anche alla corazzata del Chieri.

Il Borgaro riesce infine a strappare la vittoria alla Pro Eureka per 1-0, tutte e due ottengono il passaggio del turno passando per i play-off di martedì.

Per il girone A la partita tra Cenisia e Volpiano era fondamentale per sapere chi avrebbe ottenuto il passaggio del turno e con la vittoria per 3-1 le violette hanno passato il turno al secondo posto, mentre per il Volpiano il Super Oscar è terminato. 


 


 

 

L'Alpignano del tecnico Roberto Vai archivia la pratica Venaria per 3-1 e tutte e due passano il turno passando per i play-off rispettivamente seconda e terza. 

Tra Orizzonti United e Rivarolese la spunta la seconda per 1-2 ottendendo il biglietto per il terzo posto nel girone C. 

 

Martedì si sfideranno Cenisia - Pro Eureka la vincente sfiderà giovedì il Chisola.

Così come  Chieri - Venaria chi passerà il turno sfiderà il Vanchiglia.

Successivamente Borgaro - Lucento  e vincente si scontrerà con il Lascaris.

E infine Alpignano - Rivarolese la vincente sfiderà giovedì la Cbs.     

 

                                                                                                                                    Riccardo Bianco

Nella seconda giornata della prima fase del Super Oscar, categoria Esordienti 2007 ha dominato l'equilibrio. Ben sei gare sono terminate in pareggio con quattro risultati a reti inviolate, sintomo di un livello tecnico molto alto, con le squadre che hanno difeso in modo magistrale. Soltanto il girone A ha un verdetto con il matematico passaggio del turno del Volpiano a punteggio pieno. Per gli altri gironi occorre attendere la giornata di Domenica 09 Settembre per capire chi passerà il turno. 

 

Nella prima partita disputata nel campo base del SanMauro il Borgaro ha battuto per 3-1 il Cenisia allenato dal tecnico Jacopo Terranova. Nel girone A il Volpiano si trova a punteggio pieno seguono Chisola e Borgaro a quota 3 punti ultimo il Cenisia. L'unica rete de "le violette" è stata realizzata da Andi Dalipi.

 

La seconda partita si è disputata tra Orizzonti United e Lascaris conclusa in parità a reti inviolate.

Queste le parole del tecnico del Lascaris Giuseppe Fiume:

Abbiamo tenuto il possesso palla, ci manca la giusta cattiveria sotto porta. Gli avversari erano ben organizzati ma il nostro portiere non ha toccato palla, ci manca quel pizzico di cattiveria agonistica per vincere le partite. Sappiamo su cosa ripartire. L'azione più bella che abbiamo fatto è stato un cross dalla destra con rovesciata di Di Matteo e grandissima parata del portiere. 

 


 


 

Il Mirafiori allenato da Molinelli ha battuto per 5-0 il SanMauro, infine il Volpiano ha battuto per 2-0 il Chisola, qualificandosi come prima società della categoria al prossimo turno.

 

Altro pareggio terminato 0-0 è quello tra il Vanchiglia del tecnico Marco Capra e la Pro Eureka.

Abbiamo giocato molto meglio rispetto alla prima giornata e il livello tecnico degli avversari era superiore al nostro. Abbiamo lottato su ogni pallone e abbiamo anche rischiato di vincere la partita. Sono molto contento del gruppo, un gradino alla volta stiamo costruendo la squadra. 

 

 Altro pareggio questa volta terminato 1-1 è quello tra Rivarolese e Lucento. 

Infine per concludere la sagra dei pareggi tra Alpignano e Cheri la gara è terminata 2-2.

 

I giochi sono ancora aperti e nella giornata di domenica a partire dalle ore 14:30 vi saranno le ultime gare della prima fase.

                                                                                                                                                                                                                                            Riccardo Bianco

 

Nel campo base del Chisola si è disputata la seconda giornata della prima fase degli Esordienti 2006. Nel girone A la Cbs passa il turno a punteggio pieno, mentre il girone B rimane ancora aperto con il Chisola in prima posizione a 6 punti, seguono Alpignano e Venaria a 3 punti. Unico girone già deciso è il girone C dove Chieri e Lascaris sono a punteggio pieno mentre Rivarolese e Orizzonti sono fermi a 0 punti. Infine nel Girone D l'unica squadra certa di passare il turno è il Vanchiglia di Alessandro Cucinotto.

 

 

 

 

 

 

Nella giornata di Venerdi 08 Settembre la Cbs allenata da Antonio Campagna ha battuto per 3-1 il Cenisia.

Queste le parole del tecnico Campagna:

Abbiamo fatto una buona partita sono stati bravi tutti. Siamo andati meglio rispetto alla prima partita. Abbiamo chiuso il primo tempo per 3-0 e non abbiamo concesso niente agli avversari; il gol dal Cenisia è arrivato da fuori area. Faccio tanti complimenti a tutti i miei ragazzi.

Le reti sono state realizzate da: Andrea Caprara su punizione, Alessandro Pappalardo su respinta del portiere mentre il terzo gol è stato realizzato con una buona azione corale, rete di Umberto Fucini su assist di Daniel Pittalis.

 

Il Venaria invece ottiene i primi tre punti battendo per 3-0 il SanMauro.

Il Lascaris del tecnico Lorenzo Caputo batte per 3-1 gli Orizzonti United strappando il biglietto per la seconda fase con una giornata in anticipo.

 Il Borgaro ha invece battuto il Mirafiori per 3-1, mentre il Lucento del tecnico Mugavero ha battuto per 2-0 il Volpiano.

Infine il Chisola ha battuto per 1-0 l’Alpignano allenato dal tecnico Roberto Vai.


 

 

Abbiamo perso uno a zero su calcio di punizione e non siamo più riusciti a recuperare. La partita è stata alla pari - racconta Roberto Vai- sono arrivato nel gruppo da tre settimane e sto partendo dall'ottimo lavoro svolto da chi c'era prima di me. Questo è un ottimo gruppo e siamo stati in partita fino alla fine. 

 

Il Chieri ottiene invece il passaggio al turno battendo per 3-0 la Rivarolese.

Nell’ultima partita della giornata il Vanchiglia di Alessandro Cucinotto ha battuto per 2-1 la Pro Eureka del tecnico Tridente.

Queste le parole del tecnico granata:

Siamo andati in vantaggio noi nel primo tempo e poi  ad un minuto dalla fine della prima frazione di gioco hanno pareggiato in contropiede. Nella metà dei secondo tempo siamo riusciti a sbloccare la partita. Oggi abbiamo dato veramente l'anima era una partita difficile, complimenti anche alla Pro Eureka.

Le due reti del Vanchiglia sono state realizzate da Pietro Becego Johan Elame.

 

Nella giornata di Domenica 09 Settembre si giocheranno le ultime partite della prima fase, a partire dalle 9:50 in poi, rimanete collegati al nostro portale per tutte le informazioni sul torneo.

                                                                                                                                                                                                                                                                    Riccardo Bianco