Giovedì, 23 Maggio 2024
 Luca Mereu

Luca Mereu

9° GIORNATA - Prima gioia per il Bollengo Albiano. Volpiano e Pozzomaina devono sudare, ma non sbagliano. Il Cenisia fa il colpaccio col Lascaris
 


Se vi piacciono le scorpacciate di gol, Lucento-Borgaro Nobis è stata sicuramente la partita giusta per voi. Esultano gli ospiti, che colgono 3 punti che possono dare incredibile morale e permettono di allungare sulle zone più calde della classifica. I padroni di casa invece sono alla seconda sconfitta consecutiva e nonostante la verve di Sapone, non sono riusciti ad arginare il frizzante Borgaro, prendendo in un colpo solo più gol che in tutte le precedenti 8 giornate. Niente drammi, ma davanti ne approfittano, perché sia il Volpiano che il Pozzomaina conquistano tre punti a domicilio, sudando entrambe in casa rispettivamente dell'Ivrea e del Venaria. La capolista, nonostante l'uomo in meno gli ultimi minuti, resiste al ritorno dell'Ivrea, che mette i brividi sulla sirena con il 2-3 di Condello; il Pozzomaina invece viene trascinato dal solito Covello, nuovo capocannoniere di categoria e primo ad andare in doppia cifra, mentre al Venaria non basta il 5° gol stagionale di Vito. Chi non approfitta della sconfitta del Lucento è il Lascaris, che cade in casa del Cenisia nel finale di partita. Vittoria importantissima per i ragazzi del tecnico Polizzi, che salgono a quota 10 agganciando l'Ivrea e tallonando il Venaria. Pro Eureka e Rivarolese si annullano, mentre salgono a braccetto a quota 16 il Vanchiglia, corsaro in rimonta sul campo del Quincinetto Tavagnasco e l'Alpignano, che nel secondo tempo con un rigore e un gol nel finale viola il campo del San Mauro. Infine, prima gioia per il Bollengo Albiano, che nello scontro diretto contro i valdostani dell'Aygreville ha la meglio per 3-2, assaporando il gusto della vittoria casalinga.


BOLLENGO ALBIANO-AYGREVILLE 3-2
Reti: Oddo (B), Gili (B), Patete (B)

IVREA-VOLPIANO 2-3
Reti: pt  18' Bosonin (V), 24' Pilloni (I), st 19' Bottoni (V), 29' Sponzilli (V), 40' Condello (I)
Espulso: st 38' Dascanio (V)

QUINCINETTO TAVAGNASCO-VANCHIGLIA 1-3
Reti: pt 21' La Cava o.g. (Q), st 10' Ledda rig. (V), 22' Longo (V), 28' Pontin (V)

RIVAROLESE-PRO EUREKA 0-0

VENARIA-POZZOMAINA 1-2
Reti: pt 20' e st 10' Covello (P), pt 40' Vito (V)

CENISIA-LASCARIS 1-0
Reti: st 37' Cirillo

LUCENTO-BORGARO NOBIS 4-5
Reti: pt 15' Ponzetto (B), 18' Montenegro Fabio (B), pt 22' e st 5' Sapone (L), pt 32' Lo Bue (B), 33' Gelmini rig. (L), st 25' e 30' Alterio (B), 33' Fusca rig. (L)

SAN MAURO-ALPIGNANO 0-2
Reti: st 10' Balestra rig., 43' Pio

9° GIORNATA - Chi fermerà il Chieri? Akouah torna a segnare e il Derthona stacca l'Acqui. Vittoria del Città di Baveno nello scontro d'alta quota col Casale. In coda vince solo l'Accademia Borgomanero
 


Un primo punto che sa di vittoria per l'Accademia Verbania. Incredibile la rimonta dei ragazzi di Calafiore, che fino ad oggi avevano trovato tante difficoltà e a fine primo tempo sembrava potessero subire lo stesso destino delle precedenti 8 giornate, con la casella dei punti che segnava 0 e il tabellino dell'incontro che recitava 0-3. Ma chi di 3-3 ferisce di 3-3 perisce, visto che il Borgosesia, squadra in salute, imbattuta da 5 giornate e che lo scorso weekend aveva fermato il Derthona con il medesimo risultato, viene sorpresa dal veemente ritorno dei padroni di casa. Subito in gol con Sistino in apertura di parziale, tra 17' e 19' con Guazzoni e Greggio raggiungono il pari e con una prova di orgoglio tengono il risultato fino alla fine. La classifica nelle zone calde è corta e c'è spazio per sperare. Perdono tutte infatti e oggi sorride solo l'Accademia Borgomanero, che piega a domicilio l'Academy Novara e si porta così a 9 punti. Borgovercelli e Novese vengono sconfitte in casa col medesimo risultato da, rispettivamente, La Biellese e Sparta Novara, mentre il Gassino aveva un compito improbo in casa dell'inarrestabile Chieri e tutto sommato può dirsi soddisfatto di aver rimediato una sconfitta onorevole, contro una squadra imperforabile, che fino ad ora ha concesso agli avversari la miseria di 5 reti (e in casa non ne subisce dalla prima giornata). All'inseguimento della capolista torna solitario il Derthona, che grazie al doppio Akouah e a Cavigiola piega le velleità del Castellazzo, staccando così l'Acqui, che impatta 1-1 ad Asti. Non basta il gol del solito Coletti in chiusura di primo parziale, la traversa nel secondo tempo nega il 2-0 e Dubois al 20' agguanta un pari che alla fine dei giochi risulta giusto. Partita funestata a metà del primo tempo da un grave infortunio alla rotula a Luigi Barletto dell'Acqui. Partita interrotta e ragazzo in ospedale. A lui i migliori auguri di pronta guarigione.
Per chiudere parlando di calcio, bella vittoria al foto finish del Città di Baveno sul Casale. Succede tutto nel 2° tempo, tra due belle squadre che sanno giocare e fanno divertire, ma il risultato alla fine premia la caparbietà dei padroni di casa, che colgono il quarto successo consecutivo e piegano quella che continua ad essere la 2a miglior difesa del girone.


ACADEMY NOVARA-ACCADEMIA BORGOMANERO 0-3
Reti: pt 7' Delponte, st 23' Tumino, 28' Cetrangolo
Note: st 38' (AN) fallisce un rigore

ACCADEMIA VERBANIA-BORGOSESIA 3-3
Reti: pt 18' Braghin (B), 30' Diongue (B), 40' Oberto (B), st 2' Sistino (AV), 17' Guazzoni (AV), 19' Greggio (AV)

ALFIERI ASTI-ACQUI 1-1
Reti: pt 39' Coletti (AC), st 20' Dubois (AA)

BORGOVERCELLI-LA BIELLESE 2-3
Reti: pt 1' Ciarletti (LB), 18' Sessa (LB), st 34' Peretti, 37' (B), 39' (B)

CHIERI-GASSINO 2-0
Reti: Tollardo, Valera

NOVESE-SPARTA NOVARA 2-3
Reti: pt 3 (SN), Icardi (N), st Cicciarello (N)

CITTA' DI BAVENO-CASALE 2-1
Reti: st 3' Gnatta (CB), 22' Premoli (C), 40' Mazzolini (CB)

DERTHONA-CASTELLAZZO 3-1
Reti: 2 Akouah (D), Cavigiola (D), st 30' Rullo (C)

REPORTAGE - Iniziamo questa nuova serie di editoriali incentrati sul mondo della Scuola Calcio andando a visitare il Vanchiglia, la più antica società dilettantistica di Torino. Alla scoperta dei loro metodi di lavoro
 


103 anni sono un'età importante per una società sportiva. Il Vanchiglia ha fatto tesoro della sua esperienza, costruendo un mondo di professionalità e accoglienza da fare invidia a tanti. Più di 200 ragazzi da seguire richiedono impegno, dedizione e un livello di attenzione elevato; guidati da Marco Spadafora, responsabile del settore, abbiamo fatto un giro per i campi durante gli allenamenti. Un giovedì di grande intensità, con i gruppi dal 2007 al 2010 ad allenarsi sui campi di via Regazzoni. Una massa granata ordinata e bella da vedere, un colpo d'occhio importante a cui al Vanchiglia tengono molto e a ragione. Come ci spiega il responsabile, essere molto attenti a che tutti partecipino con la tuta o il k-way di squadra, è un primo passo importante per creare fin da bambino il senso di appartenenza e dare ai piccoli l'idea che all'interno della squadra sono tutti uguali. Con un livello di inflessibilità che cresce man mano con l'età, di modo che arrivati al passaggio da esordienti a giovanissimi fascia B i ragazzi abbiano raggiunto un grado di consapevolezza e responsabilità importante. Il lavoro psicologico è un fattore su cui si punta molto al Vanchiglia, l'esperienza sportiva nel senso stretto del termine va di pari passo con la formazione umana del giovane. Si parte dal coinvolgimento  diretto dei genitori, con cui ci sono due incontri annuali e coi quali in presenza di problemi ci si rapporta immediatamente, mettendo sempre i ragazzi al centro di tutto. Con loro si interagisce tramite i dirigenti delle varie annate o, in ultima istanza, col responsabile di categoria, di modo che i tecnici possano essere liberi di concentrarsi esclusivamente sugli aspetti tecnici e atletici. Creare poi il senso di identità è importante perché cementa il desiderio di continuare a giocare ed allenarsi, anche all'interno di quei gruppi che magari non ottengono grandi risultati sportivi, con la società che spinge per avere un approccio più ludico che competitivo, evitando di creare false aspettative nella mente dei giocatori e dei mister stessi. La qualità di questi ultimi è certificata, essendo tutti dotati di patentino, ed è importante il fatto che già dal periodo marzo/maggio i quadri tecnici siano completati, potendo così concertare per tempo gli aspetti sui quali lavorare. L'organizzazione lavorativa è incentrata su programmi trimestrali, che sono parte di un percorso stabilito ad inizio anno e che lascia ai mister la libertà di scelta su come raggiungere gli obbiettivi. Ognuno può stabilire i metodi che preferisce, ma i capisaldi su cui si lavora sono principalmente coordinazione motoria e controllo palla, fino ad arrivare ad una infarinatura di tattica  (diagonali, fuorigioco...) durante i due anni di esordienti. L'importante è che col salto di categoria, i ragazzi abbiano le basi tecniche per affrontare la nuova esperienza del calcio giovanile a 11.

INTERVISTA - Un mister con le idee chiare e una società strutturata stanno dando vita ad un campionato esaltante, impronosticabile dagli stessi protagonisti ad inizio anno. Parliamo con Alfredo Cantone e scopriamo qual'è la formula vincente di un Pozzomaina che sta facendo faville nel difficilissimo girone B
 


Oggi abbiamo parlato con Alfredo Cantone, tecnico del Pozzomaina under 16, autore fino a qui di un campionato sensazionale.
Tanti anni nel calcio per lui. Prima da giocatore, con tutta la trafila giovanile e gli esordi da adulto nella Berretti Foggia, poi ben 10 anni al Rapid Torino, per poi chiudere l'ultimo biennio alla Pro Eureka Settimo. Nel 2008 inizia la sua carriera da allenatore, seguendo i ragazzi del '96 al S.Ignazio. Calcio di strada, calcio parrocchiale, dal quale pesca tanti elementi che poi lo seguiranno al Rapid, in un percorso di crescita anche personale che proseguirà al S.Rita, dove resta tre stagioni portando i ragazzi dagli esordienti al campionato regionale. Diverse soddisfazioni personali per lui e i suoi giovani, coi quali conquista la Coppa Grande Slam ai rigori contro il Vanchiglia nel 2013. Il passaggio al S.Giorgio porta, oltre ad un anno con la juniores chiuso al 1° posto, un tentativo con la prima squadra, con la quale centra play-off e promozione in 1° categoria, ma che lascia per tornare nelle categorie giovanili. Chiude l'avventura al S.Giorgio con il 2° posto dei ragazzi del 2003, per poi accettare quest'anno l'offerta del Pozzomaina.

Hai avuto tante esperienze diverse da allenatore. Cosa ti ha spinto verso il Pozzomaina?
Man mano che son cresciuto, ho imparato a valutare ciò che di davvero buono può offrire una società. Non mi è mai interessato il blasone, le cose importanti sono la serietà e il rispetto della parola data. Qui al Pozzomaina ho trovato sia una base solida a livello umano, che a livello professionale e strutturale, sulla quale  ho capito che si sarebbe potuto lavorare bene.

Come è stato il tuo impatto?
Molto buono. La dirigenza mi è stata subito vicina. Alberto Sorgente è un vero punto di riferimento per me, con la sua presenza costante e il grande aiuto che è sempre disponibile a dare, così come l'altro dirigente che segue i ragazzi, Franco Sandri. Col loro supporto è più semplice gestire la squadra, posso lavorare più liberamente e devo preoccuparmi solo di allenare. Accanto a me poi c'è Riccardo Ravinale, il preparatore atletico, fondamentale per creare i giusti ritmi di lavoro che permettono a questi ragazzi di andare a mille. Inoltre come ho detto, la base su cui abbiamo iniziato a lavorare era già buona di per se, ma ci sono stati subito degli innesti di valore.

Dopo la sconfitta col Volpiano alla 1° giornata, avete iniziato a macinare punti e preso scalpi importanti. Ti aspettavi questo inizio? E qual è il vostro segreto?
Quando ho visto che girone tosto era, mi son detto che avremmo dovuto lottare per la salvezza. Ma grazie a tanti fattori ora stiamo facendo cose importanti. La qualità dei ragazzi, dei dirigenti e dei preparatori che collaborano con me è sicuramente un fattore ed è ciò che ci permette di lavorare sodo e seriamente. Il segreto è nel inculcare nella testa dei ragazzi le idee di sacrificio e di gruppo.
Quando parli con ragazzi giovani, può essere difficile spiegare i concetti di tattica, equilibrio in campo, etica del lavoro. Ma è giusto lavorare così, hanno l'età giusta per imparare e bisogna spingerli a dare il massimo, a faticare, facendogli capire che per questo magari devono rinunciare a qualcosa. Solo così puoi ottenere risultati, perché se si buttano i ragazzi in campo, abbandonati a se stessi, non otterranno nulla, se non scoraggiarsi. Quando giochi contro squadre che fanno calcio, come ce ne sono tante in questo girone, è importante essere fluidi tatticamente, saper occupare il campo. Passare dal 4-4-2 al 4-3-3 a gara in corso senza che si stravolgano gli equilibri, vuol dire avere insegnato ai ragazzi nella maniera giusta. E per ottenere qualcosa a livello tattico, c'è bisogno che si impegnino negli allenamenti, che a livello atletico siano sempre pronti e per far questo serve costanza e spirito di sacrificio.
Questo poi può esserci quando si crea il gruppo. In un girone così, appena ti distrai puoi perdere da chiunque, basta tirare un attimo i remi in barca e si fa la frittata. La voglia enorme che questi ragazzi mettono va stimolata. Più li faccio lavorare e più si impegnano, ma questo perché c'è un'identità di squadra importante. Abbiamo una rosa ampia e non tutti possono giocare sempre, però agli allenamenti sono costantemente tutti presenti, perché metto loro al centro di tutto, faccio sentire essenziale ognuno di loro.

Non deve essere facile. Come fai?
Anzitutto bisogna dire che ho trovato un ambiente sano, di ottimi ragazzi di cui c'è da essere orgogliosi. Però nella la formazione del gruppo di squadra c'è la mia mano, è un merito che mi riconosco. Come ho detto, cerco sempre di mettere i ragazzi al centro e di avere un rapporto diretto, franco e costante con loro. Prima di tutto dare l'esempio personalmente sul campo, quindi correre con loro, fare gli stessi esercizi, partecipare alle partitelle. Poi trovare la maniera giusta di relazionarmi: sgridare quando c'è bisogno, incoraggiare dopo un errore in un momento delicato della partita. Portarli ad esprimere i loro dubbi se magari non li faccio entrare a partita in corso e spiegargli il mio punto di vista. E non dimenticare che si, devono mettersi sotto e faticare, ma che il calcio è anche divertimento, c'è spazio per gli scherzi e per le risate e per i momenti di socialità post partita. Fare il sergente di ferro duro e puro non serve a nulla, trovare l'equilibrio nel classico metodo bastone-carota è la cosa più importante. Ai ragazzi ho anche chiesto scusa perché pur essendo alle giovanili, chiedo a loro sacrifici da professionisti. E si vede come la squadra abbia risposto a questi stimoli, i risultati che stiamo ottenendo parlano chiaro. Spero di riuscire a fare giocare tutti con una certa continuità durante l'anno, perché dal bomber titolarissimo all'ultimo dei panchinari, è merito di ogni singolo giocatore se stiamo stupendo.

Quali sono dunque ora gli obbiettivi?
La partita con il Lascaris è stata l'esempio perfetto di ciò che abbiamo costruito a livello di equipe e di gioco fino ad ora e ci ha dato grande consapevolezza. Non pretendo nulla dai miei ragazzi, non dobbiamo pensare a vincere il campionato, che è ancora lungo è durissimo, ma l'importante è mantenersi continui, al netto di sconfitte che possono arrivare. Vorrebbe dire che stiamo continuando a lavorare bene e a testa bassa. Però è vero che siamo molto in fiducia ed è giusto credere nei proprio mezzi, finire il campionato nelle zone alte sarebbe una bella soddisfazione e diciamo che l'idea di poter dare fastidio li in cima è una cosa che mi piace.

MARCATORI / 8° GIORNATA - Il bomber dell'Alpignano va in gol per la 6° giornata consecutiva, ma occhio dietro a Geraci del Chisola che va fortissimo, così come Coletti dell'Acqui e Covello del Pozzomaina. Tornano a segnare Squillacioti e Gyimah. Bipedi del Gassino e Pianese del Quincinetto Tavagnasco vanno in gol con regolarità, ma non bastano. Il Lascaris fa segnare tutt
 


9 RETI: Albisetti (Alpignano)

8 RETI: Coletti (Acqui), Geraci (Chisola), Covello (Pozzomaina), Longo (Vanchiglia), Bosonin (Volpiano)

7 RETI: Mennuti (Chieri), Gnata (Città di Baveno), Lorenzon M. (Novese), Gyimah (Savigliano), Garda (Sparta Novara)

6 RETI:  Squillacioti (Bra), Rossi (Carignano), Rullo (Castellazzo), Esposito (Chieri), Akouah, Cavigiola (Derthona), Ferrari (Ivrea), Pianese (Quincinetto Tavagansco),

5 RETI: Carlone (Borgosesia), Trimarchi (Carmagnola), Viscomi (Castellazzo), Bipedi (Gassino), De Paola (Ivrea), Merico (Lascaris),, Gelmini, Iuliano, Losano, Totaro (Lucento), Frizzi (Pro Eureka)

4 RETI: Dubois (Alfieri Asti), De Pasquale (Area Calcio), Piredda (Atletico Torino), Giordano A. (Bacigalupo), Lo Bue (Borgaro Nobis), Ferrari (Borgovercelli), Cacaci (Cbs), Guariento (Chieri), Dell'Anno, Gregori, Perotti (Chisola), Demartini (Derthona), Basiglio, Gabutto, Mellano (Giovanile Centallo), Pozzato (La Biellese), Bonan, Ongaro (Pinerolo), Pavia (Pozzomaina), Lazzeroni, Le Chiara (Rivarolese), Lampasona (San Mauro), Capasso (Savigliano), Tietto, Vito (Venaria)

3 RETI: Giacobone (Academy Novara), Delponte (Accademia Borgomanero), Barletto, Ciberti (Acqui), Raverta (Alfieri Asti), Traore (Area Calcio), Pippa (Atletico Torino), Rao, Zanat (Aygreville), Alterio, Greco  (Borgaro Nobis), Di Biase, Omoregbe (Borgosesia), Verbano (Borgovercelli), Cavalieri, De Faveri, Garcea, La Rosa (Bra), Falconi (Carmagnola), Daka, Pasquinelli (Casale), Kolev (Castellazzo), Achino, Ghironi (Cbs), La Neve (Chieri), Cirillo (Cenisia), Scarazzini (Città di Baveno), Morano (Giovanile Centallo), Sardaro (Ivrea), Andreotti (La Biellese), Andreoli, Lobianco (Lascaris), Cazzuola Andrea (Pozzomaina), Vergano (Quincinetto Tavagnasco), Spoto (Lucento), Campanella, Mauro (Pinerolo), Cotroneo (San Mauro), Anselmo, Palushai (Savigliano), Enrico, Pontin (Vanchiglia), Battilani, Melis (Volpiano)

2 RETI: Cagnolo, Goldini, Pagliano (Acqui), Bovi, Cetrangolo, Dranieri, Menzaghi, Vathi (Acc.Borgomanero), Cutaia, Tenuzzo (Alfieri Asti), De Angelis, Pettullà (Alpignano), Denusso, Massolino (Area Calcio), Quaceci, Savio (Borgaro Nobis), Dezuani, Diongue, Maenza, Oberto (Borgosesia), Fedeli (Borgovercelli), Gatti, Todisco (Bra), Perito (Carignano), Giaimo, Cichello (Carmagnola), Dadamo (Casale), Alberetto, Martello, Tollardo, Valera (Chieri), Bottale, Ferrara, Managò (Chisola), Barbadoro, Piana (Città di Baveno), Codias (Cumiana), Martin (Derthona), Manukjan (KL Pertusa), Ciarletti, Romano, Peretti (La Biellese), Palumbo, Russo (Lascaris), Pizzoglio, Staiano (Lesna Gold), Cinquemani (Lucento), Fasone (Mirafiori), Escana, Giuliano, Magnino (Monregale), Allo, Piraneo (Novese), Blal, Quaranta (Pinerolo), Sorgente (Pozzomaina), Golfarelli, Gravina, Liboni (Pro Eureka), Dinuzzo, Fileccia (Quincinetto Tavagnasco), Fonsato, Luino, Rolando (Rivarolese), Goteri (San Mauro), Bondenari, Marras (Sparta Novara), Cannizzo, Cossu (Vanchiglia), Dascanio (Volpiano)

1 RETE: Garavaglia, Parrilla (Academy Novara), Alessi, Capriolo, Sistino (Acc.Verbania), Amoretti, Antonello, Tumino (Acc.Borgomanero), Caucino (Acqui), Gamba, Tabaku, (Alfieri Asti), Arena, Balestra, Curti, De Zordo, Pio Emanuele, Roveretto (Alpignano), Danusso, Manissero, Tibaldi, Scoppone (Area Calcio), Chiarito, Giordano V., Pacconi, Sobra (Bacigalupo), El Maliki, Oddo, Quarta (Bollengo), Montenegro F., Popescu, Pozzetto (Borgaro Nobis), Braghin, Torelli (Borgosesia), Bullano, Brusa, Lupi, Maher (Borgovercelli), Guzzo, Petiti (Bra), D'Amato, Galluccio (Carmagnola), Albino, Coppola, Esposito, Mulla, Premoli, Vicini (Casale), Cela, Damoni, Gatti, Moretti (Castellazzo), Montagnani, Nazeraj (Cbs), Bollino, Giuliani, La Torraca, Marini, Merandino, Perino, Varnari, Varzi (Cenisia), Caprino, Gai (Chieri), Amendola, Attisani, Coscia, Gioacas (Chisola), Amendola, Gallo, Maggio, Marchionini, Mazzolini, Vanzan, Vaccaro (Città di Baveno), Benigno, De Grandis, Pipino, Toscano (Cumiana), Ardua, Gaga, Manfrin, Taverna (Derthona), Roccati, Zollo (Gassino), Marro, Rinaudo, Trucco (Giovanile Centallo), Cavallera (Ivrea), Bartucca, Crozza (KL Pertusa), Calabrese (La Biellese), Maida, Marchesini, Masella, Mostacci, Pretti, Scoditti, Vassallo (Lascaris), Diaec, Mazzilli, Scarfò, Ribba (Lesna Gold), Arduca, Fusca (Lucento), Bolle, Campolongo, D'Addetta, Giacobbe, Nizzia, Rotondo, Tursi (Mirafiori), Cilleni Carlo, Comino, Mulazzano (Monregale), Giacomin, Raika (Novese), Bosio, Gallo, Musso (Pinerolo), Cazzuola Alessandro, Delfino, Filetti, Renacco, Rissone (Pozzomaina), Castellano, Coltarelli, Nyokabi (Pro Eureka), Balbiano (Quincinetto Tavagnasco), Perolino, Maglietto (Rivarolese), De Liddo, Nitais (San Mauro), Allasia (Savigliano), Bianchi, De Collibus (Sparta Novara), Abbruggiati, Milazzo (Vanchiglia), Bozzardini, Pirisi, Spiga, Ursoleo (Venaria), Bottoni, Cavallari, Sponzilli (Volpiano)

8° GIORNATA - 8 su 8 per il Chieri. Il Derthona non riesce a piegare un ottimo Borgosesia e subisce l'aggancio di un Acqui sempre più realtà. Il Casale si diverte, mandando in rete cinque marcatori diversi e sale a 16 punti a braccetto con il Città di Baveno. La vittoria della Biellese sulla Novese traccia un solco in classifica. Allo Sparta Novara il derby. Castellazzo-Alfieri Asti rinviata
 


Non c'è storia nel gruppo A, il Chieri è una vera macchina schiaccia tutti e non da scampo neanche alla volenterosa Accademia Borgomanero. Miglior attacco con 30 gol, miglior difesa con solo 5 reti concesse, + 5 sulla coppia di inseguitrici. La squadra di Viola è un rullo compressore inarrestabile. Le seconde son nuovamente due quindi, perché al Derthona non basta un ispirato Cavigiola per avere la meglio del Borgosesia a domicilio e il 3-3 è un risultato pirotecnico, ma che fa felice solo l'Acqui, vittorioso 5-1 contro il Borgovercelli. "Temevo un po' all'inizio questa partita, perché hanno un buon allenatore e sono messi bene in campo e infatti hanno iniziato forte, con un palo e una traversa. Da li però siamo usciti e chiudendo il primo tempo 2-0 abbiamo indirizzato l'incontro. Contento per averla chiusa presto, cosa che ci ha permesso anche di far giocare tutti ed evitare rischi" il commento a fine partita del tecnico dell'Acqui Marengo. Buona prova del Casale, che spezza le velleità dell'Accademia Verbania già al 3' minuto, trovandosi sopra di due gol grazie ai sigilli di Pasquinelli e Premoli, per poi mandare in gol altri tre ragazzi e restare in scia del treno delle seconde. A pari merito del Città di Baveno, che non si fa intimorire da un Gassino rinvigorito dalla vittoria della settimana scorsa e cala un poker che lo mantiene nei piani alti, permettendogli di scavalcare momentaneamente un Alfieri Asti che oggi però non ha giocato. Poker anche per lo Sparta Novara, che piega nel derby un Academy ancora a secco di vittorie e sistemando la differenza reti, ora in positivo. Infine vittoria significativa per la Biellese, perché il 2-0 alla Novese spezza in due la classifica, con un treno di cinque squadre che sono nell'arco di 3 punti e distanziate di 6 dalle zone più nobili della classifica. Se Accademia Verbania e Academy Novara cominciassero a vincere, la lotta salvezza diventerebbe estremamente combattuta. 


ACCADEMIA BORGOMANERO-CHIERI 0-3
Reti: pt 20' Alberetto, st 10' Esposito, 15' Guariento

ACQUI-BORGOVERCELLI 5-1
Reti: pt 19' e st 38' Ciberti, 31' Coletti, st 9' Barletto, 29' Pagliano, 36' Ferrari (B)

CASALE-ACCADEMIA VERBANIA 5-0
Reti: pt 2' Pasquinelli, 3' Premoli, st 11' Esposito, 22' Coppola, 42' Dadamo

CASTELLAZZO-ALFIERI ASTI / Rinviata per impraticabilità del campo

LA BIELLESE-NOVESE 2-0
Reti: Romano, Pozzato
Espulso: Piraneo (N)

SPARTA NOVARA-ACADEMY NOVARA 4-0
RETI:

BORGOSESIA-S.G.DERTHONA 3-3
Reti: 2 Cavigiola (D), Martin (D), Oberto (B), Carlone (B), Dezuani (B)

GASSINO SANRAFFAELE-CITTA' DI BAVENO 2-4
Reti: Mazzolini (C), o.g. (C), Maggio (C), Vanzan (C)

8° GIORNATA - Il Bra dilaga senza problemi. Il Pinerolo resta in scia con una vittoria da brividi. Il Cumiana assapora il gusto della prima vittoria e ringrazia il Savigliano, che stende senza appello il Carignano lasciandolo impelagato sul fondo. Vittoria importante per il Bacigalupo ai danni del Mirafiori. Area Calcio-Lesna Gold rinviata per campo impraticabile
 


Era un po' a sorpresa il big match di giornata quello che si è disputato in casa del Chisola, con la capolista inarrestabile che ospitava la rivelazione del campionato Giovanile Centallo, ancora imbattuta e che aveva già conquistato lo scalpo prestigioso dell'Area Calcio. Ma oggi per i ragazzi di Bianchi non c'è stato nulla da fare e con due gol per tempo la banda Isaia ha piegato le loro velleità. Il tecnico Bianchi commenta così: "Primo tempo abbastanza a senso unico, poco possesso palla da parte nostra e ci siamo difesi ad oltranza. Non l'abbiamo preparata per arroccarci dietro, ma loro son di un altro pianeta, non avranno fatto una miriade di tiri, ma ci hanno costretto a cercare solo di limitare i danni. Nel secondo tempo molto meglio, non dico abbiamo giocato alla pari, però per 20-25 minuti abbiamo fatto bene, cercando di attaccare. Poi dopo il 3o gol la partita è finita, ma tutto sommato sono soddisfatto, i ragazzi si sono impegnati e penso siamo usciti a testa alta da un campo di una squadra di tale caratura costruita per vincere". Sabato ci sarà un altro scontro impegnativo, visto che arriverà il Bra, oggi vittorioso senza problemi per 6-0 sul Monregale. Chi ha avuto più problemi invece è stato il Pinerolo, che dopo le sconfitte contro le due squadre al vertice si è messo a macinare punti, ma oggi ha rischiato grosso, visto che la Cbs, nonostante la crisi di risultati è passata con Achino e ha tenuto il risultato fino agli ultimi minuti del secondo tempo, quando Ongaro e Quaranta (in pieno recupero) l'hanno ribaltata. Come il Bra, anche il Savigliano esagera, affondando il Carignano per 7-0. Sugli scudi Anselmo e Gyimah, autori di una doppietta. I padroni di casa agganciano così il Mirafiori, piegato a domicilio da un Bacigalupo in forma, che coglie la seconda vittoria di seguito e sale a quota 10. In fondo alla classifica, prima gioia per il Cumiana, che conquista i primi meritati 3 punti con un 4-2 al Carmagnola. Vittoria sudatissima per i ragazzi di Dragone, due volte in vantaggio e due volte ripresi, ma capaci di non darsi per vinti e grazie alla doppietta di Codias fare festa. 3 punti d'oro, per preparare al meglio la delicata sfida salvezza della settimana prossima contro la diretta concorrente KL Pertusa. Che sfiderà ora con i favori del pronostico, forte anche dell'aggancio in classifica, dopo che i giallo-neri hanno impattato a reti bianche sul campo dell'Atletico Torino. La sfida salvezza si fa più accesa che mai.


BRA-MONREGALE 6-0
Reti: pt 10' Garcea, 20' De Faveri, 25' Squillaciotti, st 5' Gatti, 10' Petiti, 20' Todisco

CUMIANA-CARMAGNOLA 4-2
Reti: pt 15' Toscano (CU), 18' o.g. (CA), 30' Pipino, st 12' Trimarchi (CA), 25' e 40' Codias (CU)

PINEROLO-CBS 2-1
Reti: pt Achino (C), st 40' Ongaro (P), 42' Quaranta (P)

SAVIGLIANO-CARIGNANO 7-0
Reti: pt 4' Palushai, pt 5' e st 23' Anselmo, st 18' e 28' Gyimah, 25' Capasso, 38' Allasia

AREA CALCIO-LESNA GOLD / Rinviata per impraticabilità del campo

BACIGALUPO-MIRAFIORI 2-1
Reti: Giordano A. (B), Chiarito (B), Fasone (M)
Espulso: Fasone (M)

CHISOLA-GIOVANILE CENTALLO 4-0
Reti: pt 20' Attisani, 25' Gregori, st 30' Ferrara, 35' Geraci

ATLETICO TORINO-KL PERTUSA 0-0

8° GIORNATA - Il Volpiano vince ed è solo in testa. Il Pozzomaina non si ferma più, mentre si rilanciano un esagerato Lascaris e la stessa Pro Eureka. Colpo del Venaria in casa del Vanchiglia, mentre Alpignano e Borgaro Nobis fanno una scorpacciata di gol. 1-1 tra Aygreville e Cenisia
 


Arriva dopo 8 giornate di netto dominio la prima sconfitta del Lucento. A fare l'impresa è la Pro Eureka, che con questa vittoria si rilancia per la lotta al vertice, andando a -1 proprio dal Lucento. Botta e risposta tra le due squadre tra 9' e 11', con Frizzi che di rigore porta avanti i suoi e Totaro che risponde per gli ospiti. Giocare contro una squadra che fino ad oggi ha segnato 26 reti subendone solo 2 non è certo facile, ma la Pro gioca una partita di grande sostanza e viene premiata nel secondo parziale da un altro rigore, che il glaciale Frizzi non fallisce. Per lui oltretutto, 4° gol nelle ultime due giornate e 3° rigore consecutivo a segno. Grande soddisfazione per il tecnico Bordin, che porta i suoi a quota 16. Così come il Lascaris, che con una prova devastante abbatte 7-0 la Rivarolese per la gioia di mister Manavella: "Oggi davvero benissimo. Anche la scorsa settimana col Lucento abbiamo giocato bene, ma mentre sabato scorso ci è mancato il gol, oggi siamo stati perfetti in tutti i reparti". Grandi gol per Mostacci e Merico, che insaccano con due bolidi imparabili realizzati coi loro piedi deboli. Mentre in casa Rivarolese il tecnico Beltrani spera che la batosta possa dare ai suoi una scossa: "Un risultato così è difficile da commentare. Loro sono forti, ma oggi non abbiamo praticamente giocato, mai stati in partita. Questo non è il nostro vero valore e spero che questo risultato ci serva di lezione". Volpiano solo al comando ora, grazie alle reti nei primi 13 minuti di Battilani e Bosonin su rigore. Padroni di casa che volano a quota 20 e continuano imperterriti la loro marcia. Chi li attende domenica è l'Ivrea, che si ritrova una sfida estremamente ostica per riscattare la sconfitta odierna per mano dell'ormai non più sorprendente Pozzomaina. I ragazzi del tecnico Cantone non paiono voler smettere di sognare e colgono l'ennesima vittoria che li porta meritatamente al 2° posto in solitaria. Vittoria per altro colta in rimonta: il gol di Sardaro al 8' premia l'Ivrea, ma il ribaltone tra 39' e 40' del primo tempo firmato Andrea Cazzuola e Pavia è decisivo. Lo stesso Pavia e Covello chiuderanno poi la contesa. Vittoria roboante anche per il Borgaro Nobis, che piega il Quincinetto Tavagnasco a cui non basta la rete dopo soli 2 minuti del solito Pianese (6 marcature per lui). Partita combattuta nonostante il risultato, con gli ospiti che fino al 2-1 sono in partita, ma gli episodi girano tutti storti per la squadra di Reolfi e prima Visentin fallisce un calcio di rigore, poi Di Nuzzo viene espulso. Li la partita finisce e il Borgaro dilaga nell'ultimo quarto d'ora. Non fa drammi mister Reolfi: "L'obiettivo in questo momento è finalizzato alla ricerca del gioco, insegnare ai ragazzi a stare in campo ad essere propositivi in ogni fase di gioco ed in ogni parte del campo, e questo comporta l'assumersi dei rischi ed il fare degli errori che purtroppo stiamo pagando oltre misura. Sono concetti nuovi per loro, richieste a cui non erano abituati, e stanno rispondendo molto bene. Finché i ragazzi mi seguiranno e dimostreranno di credere in questo percorso per quanto visto fino ad ora sul campo non sono assolutamente preoccupato per gli ultimi risultati, l'inerzia in questo momento è negativa, gli episodi non ci aiutano ma le prestazioni ci sono, la squadra è sempre propositiva, ordinata ed esprime un buon calcio". Primo pareggio stagionale per Aygreville e Cenisia e classifica che non si smuove più di tanto. Ospiti che si mangiano le mani per le numerose occasioni gettate al vento. Prima il rigore fallito da Giuliani sullo 0-0, poi Cirillo deve rimediare al vantaggio dei padroni di casa e infine sono un palo e una traversa a negare i 3 punti alla squadra di Polizzi. Infine colpaccio del Venaria, che trascinata dalla doppietta di Vito sbanca il campo di un Vanchiglia troppo altalenante a cui non basta Enrico . Per gli ospiti 3 punti importanti, che li allontanano dalle zone calde del fondo classifica.


BORGARO NOBIS-QUINCINETTO TAVAGNASCO 5-1
Reti: pt 2' Pianese (Q), Greco, Quaceci, st Alterio, Pozzetto, Lo Bue
Espulso: st 27' Di Nuzzo (Q)
Note: st 25' Visentin (Q) fallisce un calcio di rigore

AYGREVILLE-CENISIA 1-1
Reti: st (A), Cirillo (C)
Note: Giuliani (C) fallisce rigore sullo 0-0

LASCARIS-RIVAROLESE 7-0
Reti: pt 10' Marchesini, 27' Russo rig., st 16' Lobianco, 18' Vassallo, 21' Mostacci, 33' Merico, 37' Masella

PRO EUREKA-LUCENTO 2-1
Reti: pt 9' Frizzi rig. (P), 11' Totaro (L), st 23' Frizzi (P)
Espulso: st 37' Totaro (L)

POZZOMAINA-IVREA 4-1
Reti: pt 8' Sardaro (I), 39' Cazzuola Andrea (P), pt 40' e st 14' Pavia (P), st 38' Covello (P)

ALPIGNANO-BOLLENGO ALBIANO 6-0
Reti: pt 20' e 25' Albisetti, 30' o.g, st 10' De Zordo, 15' Pio Emanuele, 35' Roveretto

VOLPIANO-SAN MAURO 2-0
Reti: pt 4' Battilani, 13' Bosonin rig.

VANCHIGLIA-VENARIA 1-2
Reti: 2 Vito (VE), Enrico (VA)

MARCATORI / 7° GIORNATA - Tutti alla caccia di Longo. Albisetti, Coletti, Geraci e doppio Mennuti rimpolpano il nutrito gruppo di inseguitori. Doppiette per De Paola, Ferrari, Rullo, De Pasquale, Demartini e Gabutto
 


8 RETI: Longo (Vanchiglia)

7 RETI: Coletti (Acqui), Albisetti (Alpignano), Mennuti (Chieri), Geraci (Chisola), Gnata (Città di Baveno), Lorenzon M. (Novese), Covello (Pozzomaina), Bosonin (Volpiano)

6 RETI:  Rossi (Carignano), Rullo (Castellazzo), Akouah (Derthona), Ferrari (Ivrea), Garda (Sparta Novara)

5 RETI: Squillacioti (Bra), Viscomi (Castellazzo), Esposito (Chieri), De Paola (Ivrea), Gelmini, Iuliano, Losano (Lucento), Pianese (Quincinetto Tavagansco), Gyimah (Savigliano)

4 RETI: Dubois (Alfieri Asti), De Pasquale (Area Calcio), Piredda (Atletico Torino), Carlone (Borgosesia), Trimarchi (Carmagnola), Cacaci (Cbs), Dell'Anno, Perotti (Chisola), Cavigiola, Demartini (Derthona), Bipedi (Gassino), Basiglio, Gabutto, Mellano (Giovanile Centallo), Merico (Lascaris), Totaro (Lucento), Bonan (Pinerolo), Lazzeroni, Le Chiara (Rivarolese), Lampasona (San Mauro), Tietto (Venaria)

3 RETI: Giacobone (Academy Novara), Delponte (Accademia Borgomanero), Raverta (Alfieri Asti), Traore (Area Calcio), Pippa (Atletico Torino), Rao (Aygreville), Giordano A. (Bacigalupo), Lo Bue (Borgaro Nobis), Di Biase, Omoregbe (Borgosesia), Ferrari, Verbano (Borgovercelli), Cavalieri, La Rosa (Bra), Falconi (Carmagnola), Daka (Casale), Kolev (Castellazzo), Ghironi (Cbs), Guariento, La Neve (Chieri), Gregori (Chisola), Scarazzini (Città di Baveno), Morano (Giovanile Centallo), Andreotti, Pozzato (La Biellese), Andreoli (Lascaris), Vergano (Quincinetto Tavagnasco), Spoto (Lucento), Campanella, Mauro, Ongaro (Pinerolo), Cotroneo (San Mauro), Capasso (Savigliano), Pontin (Vanchiglia), Melis (Volpiano)

2 RETI: Barletto, Cagnolo, Goldini (Acqui), Bovi, Cetrangolo, Dranieri, Menzaghi, Vathi (Acc.Borgomanero), Cutaia, Tenuzzo (Alfieri Asti), De Angelis, Pettullà (Alpignano), Denusso, Massolino (Area Calcio), Anterio, Greco, Savio (Borgaro Nobis), Diongue, Maenza (Borgosesia), Fedeli (Borgovercelli), De Faveri, Garcea (Bra), Perito (Carignano), Giaimo, Cichello (Carmagnola), Pasquinelli (Casale), Achino (Cbs), Cirillo (Cenisia), Bottale, Managò (Chisola), Martello, Tollardo, Valera (Chieri), Barbadoro, Piana (Città di Baveno), Sardaro (Ivrea), Manukjan (KL Pertusa), Ciarletti, Peretti (La Biellese), Lo Bianco, Palumbo (Lascaris), Pizzoglio, Staiano (Lesna Gold), Cinquemani (Lucento), Escana, Giuliano, Magnino (Monregale), Allo, Piraneo (Novese), Blal (Pinerolo), Cazzuola Andrea, Pavia, Sorgente (Pozzomaina), Frizzi, Golfarelli, Gravina, Liboni (Pro Eureka), Dinuzzo, Fileccia (Quincinetto Tavagnasco), Fonsato, Luino, Rolando (Rivarolese), Goteri (San Mauro), Palushai (Savigliano), Bondenari (Sparta Novara), Cannizzo, Cossu, Enrico (Vanchiglia), Vito (Venaria), Battilani, Dascanio (Volpiano)

1 RETE: Garavaglia, Parrilla (Academy Novara), Alessi, Capriolo, Sistino (Acc.Verbania), Amoretti, Antonello, Tumino (Acc.Borgomanero), Caucino, Ciberti, Pagliano (Acqui), Gamba, Tabaku, (Alfieri Asti), Arena, Balestra, Curti (Alpignano), Danusso, Manissero, Tibaldi, Scoppone (Area Calcio), Giordano V., Pacconi, Sobra (Bacigalupo), El Maliki, Oddo, Quarta (Bollengo), Montenegro F., Popescu, Quaceci (Borgaro Nobis), Braghin, Dezuani, Oberto, Torelli (Borgosesia), Bullano, Brusa, Lupi, Maher (Borgovercelli), Gatti, Guzzo, Todisco (Bra), D'Amato, Galluccio (Carmagnola), Albino, D'Adamo, Mulla, Vicini (Casale), Cela, Damoni, Gatti, Moretti (Castellazzo), Montagnani, Nazeraj (Cbs), Bollino, Giuliani, La Torraca, Marini, Merandino, Perino, Varnari, Varzi (Cenisia), Alberetti, Caprino, Gai (Chieri), Amendola, Coscia, Ferrara, Gioacas (Chisola), Amendola, Gallo, Marchionini, Vaccaro (Città di Baveno), Benigno, De Grandis (Cumiana), Ardua, Gaga, Manfrin, Martin, Taverna (Derthona), Roccati, Zollo (Gassino), Marro, Rinaudo, Trucco (Giovanile Centallo), Cavallera (Ivrea), Bartucca, Crozza (KL Pertusa), Calabrese, Romano (La Biellese), Maida, Pretti, Russo, Scoditti (Lascaris), Diaec, Mazzilli, Scarfò, Ribba (Lesna Gold), Arduca, Fusca (Lucento), Bolle, Campolongo, D'Addetta, Fasone, Giacobbe, Nizzia, Rotondo, Tursi (Mirafiori), Cilleni Carlo, Comino, Mulazzano (Monregale), Giacomin, Raika (Novese), Bosio, Gallo, Musso, Quaranta (Pinerolo), Cazzuola Alessandro, Delfino, Filetti, Renacco, Rissone (Pozzomaina), Castellano, Coltarelli, Nyokabi (Pro Eureka), Balbiano (Quincinetto Tavagnasco), Perolino, Maglietto (Rivarolese), De Liddo, Nitais (San Mauro), Anselmo (Savigliano), Bianchi, De Collibus, Marras (Sparta Novara), Abbruggiati, Milazzo (Vanchiglia), Bozzardini, Pirisi, Spiga, Ursoleo (Venaria), Bottoni, Cavallari, Sponzilli (Volpiano)

7° GIORNATA - Il Lesna Gold si conferma e coglie la seconda vittoria consecutiva. Prima gioia per l'Atletico Torino. L'ottimo Pinerolo piega l'ostico Savigliano. L'Area Calcio fa festa in casa del KL Pertusa. Il Bra festeggia con l'uomo in meno
 


Nessun problema per la capolista Chisola nella trasferta in casa del Monregale. Un 4-0 che non lascia scampo ad equivoci e mantiene saldamente in testa alla classifica i ragazzi di un soddisfatto Isaia. Non perde terreno il Giovanile Centallo, che impiega un po' a carburare contro un Cumiana ben organizzato. Il gol di Gabutto al 21' del primo tempo, con un bel pallonetto all'estremo difensore su lancio di Simon, apre le danze. Ma solo nel secondo parziale la squadra si scioglie e piazza l'allungo decisivo, mettendo a referto altri 5 reti. Molto bene il Pinerolo, che sbanca un campo difficile come quello del Savigliano con un gol per tempo e dopo una prestazione convincente. Unico rammarico l'espulsione in pieno recupero di Bosio, mentre i padroni di casa, sempre nel finale, non trovano la soddisfazione del gol per il rigore fallito da Gyimah. Chi fa festa sono Lesna Gold, che trova continuità con la seconda vittoria consecutiva, ottenuta grazie al gol di Mazzilli in apertura sul campo del Carignano. E l'Atletico Torino, che festeggia la sua prima vittoria grazie al 1-2  in rimonta sul Carmagnola. L'Area Calcio invece esagera sul campo del KL Pertusa, coi padroni di casa imbottiti di 2004 che riescono a trovare il pareggio con Bertucca dopo il gol lampo di De Pasquale, ma che cadono poi sotto i colpi della banda Lombardi. Gran risultato del Bacigalupo, che infligge alla Cbs la terza sconfitta consecutiva, il mattatore di giornata è Sobra. Cacaci avrebbe il pallone del pareggio dieci minuti dopo, ma il suo rigore non è preciso e gli ospiti esultano. Nel posticipo serale, esaltante affermazione del Bra a Mirafiori. Partono forte i ragazzi di Floris e già al 10' passano con Defaveri, ma non riescono poi a capitalizzare le restanti occasioni da gol. Nel secondo viene fuori il Mirafiori, ma sale anche in cattedra il portiere ospite Riccatto, a fine incontro eletto dal suo mister migliore in campo. Al 10' però quella che potrebbe essere la svolta dell'incontro: Fissore espulso, rigore per il Mirafiori e 1-1. Qui la forza e il carattere del Bra vengono però fuori, per un finale di partita da squadra con gli attributi, visto che a otto dalla fine Garcea effettua il nuovo sorpasso, mentre al 37' Gatti mette il sigillo per tre punti importantissimi contro una diretta rivale,  che valgono il controsorpasso al Giovanile Centallo e tengono il Chisola sempre all'erta.

CARIGNANO-LESNA GOLD 0-1
Rete: PT 9' Mazzilli

CARMAGNOLA-ATLETICO TORINO 1-2
Reti: st 10' D'Amato (C), 20' (A), 30' (A)

GIOVANILE CENTALLO-CUMIANA 6-0
Reti: pt 21' e st 4' Gabutto, st 8' Mellano, 13' e 19' Basiglio, 26' Trucco

SAVIGLIANO-PINEROLO 0-2
Reti: pt 15' Campanella, st 26' Ongaro
Espulso: st 42' Bosio (P)
Note: st 40' Gyimah (S) fallisce un rigore

MONREGALE-CHISOLA 0-4
Reti: pt 15' Gioacas, st 20' Geraci, 30' Gregori, 40' Ferrara

CBS-BACIGALUPO 0-1
Rete: st 10' Sobra
Note: st 20' Cacaci (C) fallisce un rigore

KL PERTUSA-AREA CALCIO 1-6
Reti: pt 3' e 25' De Pasquale (A), 18' Bartucca (P), st 3' Manissero (A), 4' Tibaldi (A), 15' Scoppone (A), 41' Danusso (A)

MIRAFIORI-BRA 1-3
Reti: pt 10' Defaveri, (B), st 10' rig. (M), 32' Garcea (B), 37' Gatti (B)
Espulso: st 10' Fissore (B)