Mercoledì, 19 Giugno 2024

Pulcino di Pasqua - Pochi giorni al via della manifestazione, tra soddisfazione e speranze

TORNEO - Valter Giachino ci espone i programmi per questa innovativa edizione del Pulcino di Pasqua
 


Una settimana ancora e partirà la 37° edizione dello storico torneo. Il 4 gennaio alle 21 ci sarà la presentazione ufficiale e il Barcanova Calcio si attrezza per preparare al meglio l'evento. Edizione particolare questa, che vede il torneo espandere i suoi confini al di fuori del contesto regionale grazie al coinvolgimento della società ligure del fc Arenzano. Una certificazione dell'importanza raggiunta dall'evento e un modo per aumentare i rapporti d'amicizia e collaborazione tra società che porta grande soddisfazione agli organizzatori. E nonostante l'assenza dei Primi Calci, sostituiti questo anno dagli Esordienti 2007, i numeri restano importanti, dato che parlano di 250 squadre coinvolte.

Valter Giachino esprime soddisfazione per la fruttuosa collaborazione con la federazione: "Ci dispiace dover rinunciare ai Primi Calci, ma è importante seguire le direttive della federazione e avere il loro sostegno. Il rispetto delle regole è vitale, anche da un punto di vista educativo. L'importanza di un torneo di questo calibro sta anche nel lavorare in maniera trasparente e in sinergia. A livello organizzativo i vari campi base avranno delle direttive da seguire, ma saranno liberi di applicarle in maniera soggettiva, come meglio riterranno opportuno. Naturalmente le categorie 2008 e 2009 come da regolamento ricorreranno all'auto arbitraggio, con un supervisore a supporto nei casi in cui i bambini non dovessero riuscire a mettersi d'accordo. Ci piace rimarcare, e lo faremo ampiamente anche durante la presentazione ufficiale, come si proverà a creare un contesto in cui al centro di tutto ci saranno il divertimento dei bambini e la sportività in campo. Ogni campo avrà libertà di decidere i modi migliori, per trasmettere a giocatori e spettatori, il senso di lealtà e sana competitività che si deve respirare in queste occasioni. Spingeremo in tal senso affinché si tenti di applicare la logica del terzo tempo e che i gesti di fair play vengano registrati ed evidenziati in ogni campo e trasmessi alla casa madre, in modo da essere adeguatamente messi in risalto. Ci auguriamo che possano essere numerosi e che rendano ancora più merito a questo storico torneo".

Visti i recenti accadimenti tra gli adulti, chissà che non si possano invertire le parti trovare dalle partite dei piccoli e dal pubblico che li segue degli esempi edificanti.

Registrati o fai l'accesso e commenta