Domenica, 26 Maggio 2024

Sinergia tra Torino e Gassinosanraffaele. Piercesare Uras: “Insieme per migliorare l’offerta formativa ai ragazzi”

ACCORDO - “La collaborazione permetterà un confronto costante al fine di migliorare i processi organizzativi interni di entrambe le realtà” si legge nel comunicato stampa diffuso dalla società granata. Corrado Buonagrazia: “Il nostro club vuole instaurare nuove sinergie sul territorio sposando progetti che credono nei valori collaterali a quelli calcistici.


IL COMUNICATO STAMPA DEL TORINO

Il Torino Football Club è lieto di comunicare che per la stagione 2023/24 inizierà una collaborazione con l’Unione Sportiva Dilettantistica Gassino San Raffaele. La società torinese, fondata nel 1921, è tra le più importanti a livello dilettantistico del territorio grazie alle certificazioni di sostenibilità ottenute nel corso degli ultimi anni. Il titolo di miglior club d’Italia ottenuto ai Grassroots awards 2022/23 è solo l’ultimo degli importanti riconoscimenti conquistati dalla società.

La collaborazione permetterà un confronto costante al fine di migliorare i processi organizzativi interni di entrambe le realtà. 

Il direttore generale del USD Gassino San Raffaele, Piercesare Uras, ha commentato così la nuova collaborazione: “Per noi è un motivo di vanto stringere un accordo con il Torino Football Club e per questo ringraziamo chi ha contribuito a renderlo possibile. Affrontare questo nuovo percorso può aiutare a migliorare la nostra realtà grazie al confronto con una squadra professionistica. Crediamo che nel calcio si debba ancora lavorare molto sugli aspetti valoriali non prettamente tecnici ed è questo che ci contraddistingue nel panorama territoriale. Nel nostro piccolo, proviamo a educare i nostri tesserati a 360 gradi”.

Il responsabile dell’attività di base del Torino Football Club Corrado Buonagrazia ha aggiunto: “Il nostro club vuole instaurare nuove sinergie sul territorio sposando progetti che credono nei valori collaterali a quelli calcistici. Il Torino ha una storia popolare e per questo motivo vogliamo dare seguito alla sua forte presenza territoriale. La nostra strategia non sarà mai aggressiva verso le società vicine: l’obiettivo è quello di creare una cultura con diverse sinergie e non di limitare la possibilità di confronto sul campo tra società e bambini”.

L’USD Gassino San Raffaele, per dare risalto all’inizio di questa collaborazione, organizzerà il “To Day” il 9 settembre. L’evento sarà l’occasione per instaurare i primi confronti tra le due società. 

Per la messa in atto della collaborazione si ringraziano: Simone Pivetta (presidente Gassino San Raffaele), Gianluigi De Martino (direttore operativo Gassino San Raffaele), Andrea Gallelli (direttore tecnico Gassino San Raffaele), Ruggero Ludergnani (responsabile settore giovanile Torino FC), Francesco Musumeci (responsabile scouting Piemonte), Omar Cerrutti e Stefano Falbo (coordinatori tecnici attività di base Torino FC).

URAS: “IL CALCIO E’ UN MEZZO PER TRASMETTERE CONTENUTI EDUCATIVI”

“Il calcio è il mezzo, i contenuti sono altri”. Così Piercesare Uras riassume l’accordo di collaborazione stretto con il Torino. “La nostra società - spiega il direttore generale del Gassino San Raffaele - ha costruito negli anni una identità chiara, ne sono testimonianza la certificazione ISO 2021 che attesta la nostra sostenibilità economica, sociale, educativa, ambientale e tecnica (qui l’articolo) e il titolo di miglior club d’Italia ottenuto ai Grassroots awards 2022/23 per il progetto delle 5 borse di studio destinate ai nostri atleti (qui i dettagli). Il concetto è semplice: noi lavoriamo con i giovani calciatori, uno dei pochi contesti che ti permette di raggiungere trasversalmente tutte le fasce della nostra società, ma di questi una percentuale irrisoria diventerà davvero un calciatore. Invece tutti diventeranno uomini ed è nostra responsabilità aiutarli in questo percorso di crescita, con una proposta formativa che parta dal calcio, ma che ovviamente non si limiti al calcio”.

Lo step successivo nasce dalla sinergia con una società professionistica come il Torino: “Per continuare a crescere - continua Uras - ci serviva conoscere da vicino una realtà professionistica e lavorare insieme a loro per migliorare la nostra offerta formativa, creando un modello che possa essere replicabile anche in altre realtà territoriali. Ringraziamo il Torino per aver capito e sposato il nostro concetto di società calcistica, speriamo di poter essere utili anche al miglioramento delle loro dinamiche interne. Non sarà, ripeto, un’affiliazione basata sul logo sulla maglia o sul provino, ma svilupperemo insieme progetti più ampi e non solo calcistici”. Il primo appuntamento sarà sabato 9 settembre: al mattino la consegna delle borse di studio, al pomeriggio il “To Day” con i bambini della scuola calcio a divertirsi sul campo.

Registrati o fai l'accesso e commenta