Sabato, 13 Luglio 2024

Al Mercadante basta un tempo per regolare il Real Orione

Mercadante (foto di repertorio) Mercadante (foto di repertorio)

Real Orione e Mercadante chiamati a una seconda di campionato con i fiocchi. Orione decimato dalle assenze, mentre tra le fila degli ospiti granata si conta il solo Joine infortunato.


La lancetta dei secondi non ha ancora completato il secondo giro dal fischio d'inizio, che la Virtus Mercadante passa. Di Gioia a ridosso dell'area piccola riceve palla e la appoggia di piatto destro in rete con l'aiuto del palo interno. Soltanto un minuto ed è Di Tanno che, approfittando di una piccola svista del numero uno nero-verde, la mette alle spalle del portiere. Il Real Orione, evidentemente frastornato dal repentino uno-due, tenta una reazione, ma al 10' Landi - faro di centrocampo - fa filtrare un ottimo pallone per Siclari che firma il tre a zero di potenza. Al 15' ci prova anche Carota, salito dalle retrovie, ma il portiere devia sulla traversa. Al 17' Landi indovina un altro suggerimento dei suoi e mette un indisturbato Di Gioia in condizione di segnare il quarto gol per i nove di Maurizio Loria. L'arbitro manda tutti al riposo sul 4 a 0 per i granata.

I secondi venti minuti vedono scendere in campo un Mercadante più appagato ed un Orione più propositivo, nonostante al 24' i granata allunghino ancora con la tripletta personale di Di Gioia, che servito ottimamente da Strat dalla destra non deve fare altro che appoggiarla in rete. Al 27' secondo legno per il Mercadante; questa volta è Monchieri a far tremare la traversa. Al 40' Gabriele "Gabbo" Catana contrasta l'attaccante di casa che cade in area: per l'arbitro è rigore. Calcia il capitano - numero 6 - che la mette in rete nonostante il portiere Grillone avesse intuito le sue intenzioni. La deviazione di piede non è bastata a evitare il gol. Secondo riposo con squadre sul 5 a 1 per la Virtus Mercadante.

Si ricomincia sulla falsariga della frazione precedente. Il Mercadante lascia più spazio al Real Orione che non si fa pregare. Nonostante tutto è ancora una volta la Virtus ad allungare. Batti e ribatti in area con Francesco Di Tanno che dà la zampata vincente. Sei a uno. Orione che si butta in avanti per nulla rassegnato. Belle giocate del numero sette, purtroppo poco assistito dai compagni. Al 56' punizione dal limite per i nero-verdi. Il numero 10 calcia preciso e potente verso la porta. Grillone para ma non trattiene il bolide che arriva sui piedi del numero 14, che non ci pensa due volte e batte al volo. Sei a due. Allo scadere c'è ancora tempo per Strat per colpire il terzo palo dell'incontro. Immediatamente dopo l'arbitro decreta la fine delle ostilità.   

Finisce sei a due per il Mercadante, che ha battuto otto calci d'angolo contro uno della squadra di casa. Netta supremazia territoriale dei granata di Loria, che però hanno sprecato molto in fase di realizzazione (senza contare i tre legni). Due gol su calcio da fermo per i nero-verdi del Real Orione, che però non è sembrata una compagine così dimessa come il risultato potrebbe far pensare. Full calato dal tandem Di Gioa-Di Tanno, oggi gemelli del gol.

Paolo Grillone (Virtus Mercadante S.s.d. A.r.l.)                 

 

Real Orione Vallette-Virtus Mercadante 2-6 (0-4; 1-1; 1-1)

RETI: pt 2' Di Gioia (VM), 3' Di Tanno (VM), 10' Siclari (VM), 17', 24' Di Gioia (VM), 40' numero 6 su rig. (DOV), 42' Di Tanno (VM), 56' numero 14 (DOV).

Mercadante: Alcaro, Grillone (portieri), Carota, Catana, Landi, Galluzzo, Di Gioia, Di Tanno, Strat (C), Ibrahim, Vessichelli, Monchieri, Coscino, Lopez, Siclari.. Allenatore: Loria. Dirigenti: Alcaro e Di Tanno.

Registrati o fai l'accesso e commenta