Giovedì, 13 Giugno 2024

Cirié, inizia la presidenza di Luciano Franco: “Tutti insieme verso un obiettivo comune, riportare questa società dove merita”

INTERVISTA - Ieri il Consiglio direttivo ha eletto il nuovo presidente: “Ringrazio Riccardo Savant e Luca Capasso, la società continuerà ad avere l’identità che gli è stata data in questi anni, ma con alcuni accorgimenti. Primo, valorizziamo le persone di Cirié e cresciamo tutti insieme”. Tony Le Pera nuovo ds del settore dilettanti, Salvatore Stanizzi si occuperà del Settore giovanile e anche della Scuola calcio, con la collaborazione di Alessandro Garosi


Luciano Franco è il nuovo presidente del Cirié: da due anni in società (prima come responsabile della Scuola calcio e poi come vicepresidente), è il successore di Riccardo Savant Levet, che rimane con la carica di presidente onorario. È questa la decisione più importante ratificata, ieri sera, dal Consiglio direttivo, che è composto - in rigoroso ordine alfabetico - da Gianluca Bono, Luca Capasso, Elvys Catalin, Alessandro Garosi, Tonino Palombo, Diego Peracchione, Marco Perona, Marco Pizzorno, Riccardo Savant, Roberto Vormola ed Emilio Zulian.

Il nuovo presidente è carico quanto emozionato: “Prima di tutto ringrazio Riccardo Savant per la disponibilità che ha avuto nell’inserirmi in società, due anni fa, e per il supporto che mi ha dato per diventare presidente, rimanendo al mio fianco come presidente onorario. Un altro ringraziamento va a Luca Capasso, che in questi anni ha ricostruito la società insieme a Savant, anche lui rimane nel direttivo. Non ultimo, ringrazio tutti i componenti del direttivo per la fiducia che hanno voluto accordarmi, farò di tutto per esserne all’altezza”.

“Il Cirié Calcio continuerà ad avere l’identità che gli è stata data in questi anni - continua Luciano Franco - però con alcuni accorgimenti utili a riportare la società in alto, dove merita. La Prima squadra deve tornare come minimo in Promozione, la Scuola calcio è ben strutturata ma che deve crescere, nei numeri e nella qualità. Più complessa la situazione del Settore giovanile: teoricamente avremmo tutte le squadre nei campionati regionali, ma bisogna capire se verrà accolto il nostro ricorso in merito alla squalifica che ha subito Savant (clicca qui). Nel caso in cui le categorie piene debbano ripartire dai provinciali, com’è successo per esempio al Borgaro l’anno scorso, faremo gruppo e ripartiremo per tornare quanto prima a competere dove ci spetta”.

La nuova dirigenza è già operativa, anche se alcune cariche vanno ancora assegnate: “Siamo in fase di valutazione - spiega Luciano Franco - per una posizione, ma la struttura dirigenziale che lavorerà con me è pressoché definita. Le certezze sono due: non ci sarà un direttore generale e saranno valorizzate persone di Cirié, che conoscono bene questa società e sono, per così dire, attaccate alla maglia. I responsabili di settore devono diventare una squadra: non uno che comanda e gli altri che ubbidiscono, ma ognuno che fa la sua parte per un obiettivo comune, tutti con il giusto grado di responsabilità e di coinvolgimento, tutti con la possibilità di crescere e migliorare. È la filosofia di gestione societaria che ho imparato da mio padre, Michele Franco, per tanti anni presidente a Mathi, e che cercherò di portare avanti qui a Cirié”.

Ecco i nomi. Sulla panchina della Prima squadra è confermato Marco Pizzorno, mentre come direttore sportivo la novità è Tony Le Pera, ex attaccante implacabile in zona gol, che sta già lavorando alla costruzione della rosa, anche della Juniores. Altro punto fermo è Salvatore Stanizzi, che si occuperà del Settore giovanile e anche della Scuola calcio, con la collaborazione di Alessandro Garosi.

Registrati o fai l'accesso e commenta