Giovedì, 25 Luglio 2024
Roberto Di Gaudio

Roberto Di Gaudio

LA PARTITA / FINALE - Decide l'incontro il mancino di Osadiaye nel secondo tempo, vittoria di misura per l'Atletico Torino


ATLETICO TORINO-VENARIA 1-0
RETE: st 13' Osadiaye.
ATLETICO TORINO: Toffanello, Feer, Privileggio, Polimeno, Sacco, Abbonizio, Vozza, Marin (st 12' Sorbo F.), Laureana (st 20' Cireddu), Di Francisca, Osadiaye. A disp: Esposito, Sorbo A., Benestante, Cimino, Grosso. All. Palazzesi.
VENARIA: Gagliardi (st 1' Orso), Garruto (st 1' Di Nunzio), Mallamace, Diraimondo, Gatti, Cella, Gerardo, Tinnirello (st 14' Mey), Lombardo (st 14' Mazza), Di Battista, Verando (st 8' Silverio). A disp: Di Chiara, Franza. All. Ursoleo.
 

Cala il sipario sul Christmas Lights, torneo under 14 che ci ha accompagnato durante queste festività natalizie. Festa per l'Atletico Torino che può gioire dopo un match tiratissimo, la squadra di Palazzesi conquista meritatamente il trofeo.

Per questa finale si è registrata un'ottima affluenza, le tribune erano piene e molti sostenitori si sono dovuti schierare dietro la rete che costeggia il terreno di gioco, un bel palcoscenico per i ragazzi in campo. Nei primi 5' di gioco si è subito notata la pochissima differenza in campo tra le due compagini che avrebbe lasciato pronosticare una vittoria di misura o addirittura una vittoria ai rigori. Molta fatica nell'impostazione per entrambe le squadre con il pallone che è ristagnato spesso all'altezza del centrocampo. La prima occasione infatti arriva dopo 8 minuti, botta di mancino a incrociare di Osadiaye, il più pericoloso dei suoi, e palla di poco a lato. Al 10' il Venaria si affaccia nell'area avversaria, serve un'uscita tempestiva di Toffanello per sradicare la sfera dai piedi di Lombardo. La migliore occasione della partita del Venaria arriva proprio sul conseguente calcio d'angolo, la difesa dell'Atletico Torino respinge il pallone sulla lunetta del limite dell'area ed è bravo il trequartista a raccogliere la respinta, scagliando il pallone a pochi centimetri alla destra di Toffanello. Poi più nulla fino al duplice fischio, solo qualche calcio d'angolo non sfruttato. Primo tempo che termina con queste uniche due occasioni per segnare, sul piano del gioco meglio l'Atletico, il Venaria ha solo creato difficoltà su ripartenze individuali. Il gioco è passato sempre dai piedi di Vozza e Osadiaye in casacca bianca, sicuramente i due elementi migliori sul piano della tecnica, mentre le ripartenze erano guidate da Lombardo, veloce e robusto, in casacca arancio.

Mister Ursoleo prova a mischiare le carte e prepara un doppio cambio al rientro dagli spogliatoi. Anche il secondo tempo fatica a decollare e le prime emozioni si hanno al 10' quando un assist perfetto del fantasista DI Francisca mette solo davanti al portiere Osadiaye, il suo pallonetto finisce largo ma sicuramente si poteva fare di meglio, un'occasione che non andava sprecata. Fortunatamente lo stesso Osadiaye ha la palla per il riscatto al 13' e questa volta non sbaglia, spalle alla porta e gesto atletico da vero attaccante, sinistro violento che si insacca nell'angolo basso, è 1 a 0. La partita poteva sbloccarsi solo con un guizzo individuale e infatti così è stato. Al 18' è fenomenale Sacco che sventa un contropiede con una scivolata provvidenziale, il Venaria era pericolosamente in zona gol e il difensore è stato decisivo. L'Atletico corre un enorme rischio nel finale di secondo tempo, cross dal vertice sinistro dell'area e colpo di testa nella mischia che si spegne di un soffio alla destra della porta. Qualche episodio di nervosismo al 24', l'arbitro interviene prontamente con una doppia ammonizione estraendo il giallo ai danni di Osadiaye e Gatti. Ammonito anche Feer poco dopo reo di aver volontariamente fermato una ripartenza con un fallo di mani netto. Nei 4 minuti di recupero concessi dall'arbitro non succede nulla e l'Atletico Torino può finalmente gioire. Il bel giro palla espresso in campo ha consentito alla formazione allenata da Palazzesi di imporsi, decisiva anche la rapidità di Osadiaye che ha messo in difficoltà la difesa del Venaria per tutti e 50 i minuti più recupero.

A fine partita sono stati premiati anche il miglior giocatore del torneo ed il miglior portiere. Entrambi i premi sono stati assegnati all'unanimità dalla giuria del Kl Pertusa, il primo premio è stato consegnato al giocatore che ha deciso la finale con la rete decisiva, Jeremy Osadiaye, mentre il miglior portiere del torneo è Riccardo Gagliardi del Venaria.

LA PARTITA / GIRONE B - Tanta, troppa differenza in campo tra le due compagini, la squadra di casa, subito in vantaggio, controlla il campo come fosse un allenamento


KL PERTUSA-PEROSA 5-1
RETI: pt 6' Meregalli (K), pt 8' Rexhaj (K), pt 20' Capelli (K), pt 24' Barale (P), st 2' Capelli (K), st 20' El Gueddari (K).
KL PERTUSA: Garcea, Amato, Denis (st 1' Miceli), Guia (st 13' Casalino), Naourak, Agosto, De Maria (st 1' Bueti), Meregalli (st 8' El Gueddari), Rexhaj, Capelli, Delfino. A disp. Odemwingie.  All. Capelli.
PEROSA: Nipote, Martemucci, Civra (st 10' Geraci), Gilles, Damiano, Costantino, Cogoli, Barale, Davin, Fortuna, Clemente. All. Piaia.
 

Dopo i 7 gol rifilati al Vianney, il Kl ne fa altri 5 ai danni del Perosa e si qualifica matematicamente prima nel proprio girone con addirittura una giornata d'anticipo.

Parte forte la formazione casalinga premendo sull'acceleratore e creando dopo soli due minuti un'occasione con un tiro di Capelli di poco a lato. Il vantaggio non tarda ad arrivare e al 6' la formazione rossoblù passa in vantaggio con un destro al volo da fuori area di Meregalli, davvero un gran gol. Due minuti dopo il Pertusa raddoppia, dal vertice destro dell'area di rigore Rexhaj trova una parabola ad incrociare che si infila sul secondo palo alle spalle del portiere, imparabile. La prima occasione del Perosa, che fatica a creare gioco, arriva al 12' con un tiro non irresistibile terminato fuori di poco. Al 20' un assist perfetto di Rexhaj spalanca la porta a De Maria che getta alle ortiche una facile occasione. Il terzo gol è nell'aria, al 22' il fantasista Capelli si mette in proprio e con un'azione solitaria crea le condizioni per la rete, a nulla vale la doppia parata di Nipote che capitola al terzo tiro mentre la difesa del Perosa rimane a guardare. L'azione successiva è un'altra occasione da gol per il Kl Pertusa che centra il palo e sul ribaltamento di fronte parte il contropiede di Barale che insacca con un destro preciso alla sinistra di Garcea, mai impegnato fino a quel momento.

Doppio cambio per la formazione di mister Capelli durante la ripresa che rendono più aggressivo lo schieramento in campo. Nemmeno il tempo di rientrare in campo ed è già 4 a 1, altra azione del numero 10 Capelli che si invola verso la porta e piazza un destro a giro imparabile, giocatore di una categoria superiore. La partita, dopo il quarto gol, si affievolisce, il Pertusa controlla la gara più che offendere e per una decina di minuti il gioco ristagna a centrocampo. Al 12' una puntonata di Miceli trova attento il portiere del Perosa che si ripete il minuto successivo con un'uscita perfetta su Rexhaj lanciato a rete e lasciato completamente solo dalla difesa ospite. L'occasionissima per rendere meno amaro il passivo arriva sui piedi di Barale che lascia partire un destro debolissimo a pochi passi dalla porta, bloccato con sicurezza da Garcea. Nipote è l'unico che prova a tenere a galla la propria squadra e al 17' si fa nuovamente trovare pronto con una miracolosa doppia parata. Non può nulla invece a 5' dal termine quando Capelli lancia Casalino che arriva fino ai pressi del corner e, con il piede debole, lascia partire un cross teso preciso che El Gueddari non può sprecare, è 5 a 1 Pertusa.

La differenza tra le due formazioni è stata netta, soprattutto sul piano fisico in termini di centimetri e poi in campo nel giro palla, entrambi in favore della squadra di casa. Grande merito va al trequartista Capelli che oltre alla doppietta ha dispensato assist ai compagni, e anche allo stopper Naourak, un vero e proprio muro difensivo. Il migliore in campo però è il portiere del Perosa, nonostante il passivo e la difesa colpevole in più occasioni, il numero 1 ha parato l'impossibile, senza di lui il risultato sarebbe stato molto peggiore.

CLASSIFICA MARCATORI - Domenica ricca di gol, 4 marcature per Peverati e 3 per Viglietta, il leader Tucci a digiuno ma soltanto per colpa del rinvio.


32 RETI: Tucci (Alpignano)

21 RETI: Fotia (Chisola)

20 RETI: Campanella (Cheraschese)

19 RETI: Boscolo (Casale)

17 RETI: D'Avolio (Chieri)

16 RETI: Guasti (Borgaro), Romeo (Città di Cossato)

15 RETI: Actis (Giovanile Centallo), Cirillo (Lucento)

14 RETI: Patruno (Alpignano), Viglietta (Cheraschese), De Santo (La Biellese), Peverati (Rivarolese)

13 RETI: Gamberoni (Pro Eureka)

12 RETI: Haratau (Bsr Grugliasco), Boccalatte (Casale), Cena (Chisola), Stocchino (Lascaris), Gotta (SG Derthona)

11 RETI: Badaracco, Di Bartolo (Pro Eureka)

10 RETI: Zanetta (Accademia Borgomanero), Aquilia (Sparta Novara)

9 RETI: Larotonda (Barcanova), Ferrofino (Canelli), Mischiati (Cheraschese), Re (Chieri), Boscaro (Chisola), Mancin (Città di Cossato)

8 RETI: Iaci (Accademia Borgomanero), D’Anna, Candigliotta (Bruinese), Colantuono (Cbs), Gariglio (Mirafiori), Blencio (Pinerolo), Cuonzo (Pro Eureka), Omoregbe (Sparta Novara)

7 RETI: Novello (Acqui), Viel (Alfieri Asti), Gentile (Bacigalupo), Tetaj (Barcanova), Cardinale (Bra), Sanna, Zoboli (Casale), Ottonelli (Novese), Siviero (Sparta Novara)

6 RETI: Lucchina (Accademia Borgomanero), Robbiano (Acqui), Delle Donne, Romoli (Alfieri Asti), Rottino (Alpignano), Faraudello, Sofian (Barcanova), Garbin (Borgaro), D’Ambrosio (Borgosesia), Bottero (Canelli), Mattarello (Casale), Hattaki (Lucento), Masciandaro (Rosta), Mazza (Venaria)

5 RETI: Soave (Acqui), Spina (Alpignano), Simioli (Bacigalupo), Cuccia (Barcanova), Vergani (Baveno), Pasta (Borgosesia), Mazzoni (Bra), Caruso (Bsr Grugliasco), Fabozzi (Cenisia), Mascarello, Mellace, Udrea (Chieri), Piovan (Chisola), Vergani (Città di Baveno), Bertola, Bountingou (Giovanile Centallo), Fiorenza (Ivrea), Bredariol, Micheletti (La Biellese), Rigatto, Lanciano, Virelli (Lucento), Magri (Mirafiori), Carneiro (Olmo), Pisano (Pozzomaina), Ignico (Pro Eureka), Caldieri (Rivarolese), Natale (Rosta), El Oualid, Zanatta (SG Derthona), Bajardi (Vanchiglia), Cantone, Isolato, Paparo, Trunfio (Volpiano)

I RISULTATI / 14° GIORNATA - Il Mirafiori riesce nell'impresa sul campo del Chisola capolista, il Centallo ringrazia e si porta -3


Un pari difficile da pronosticare per il Chisola tra le mura amiche, in un match sulla carta agevole contro il Mirafiori. Ora le inseguitrici sono più vicine: il Centallo, vincente nell'anticipo, è a sole tre lunghezze e la Cheraschese, vittoriosa con goleada sul campo del Bra, rimane in scia per un ruolo da protagonista in questo girone. Cade il CBS per mano del Grugliasco che prova a scalare la classifica in cerca di gloria. Risultato rotondo per il Pinerolo che ne rifila 3 al Cenisia così come il Rosta sul Bacigalupo. L'Olmo relega la Piscinese all'ultimo posto in un incontro mai in discussione e il Pozzomaina archivia la pratica Savigliano con un risultato esagerato, 8 a 1 grazie al pokerissimo di Pisano.

BSR GRUGLIASCO-CBS 1-0

BRUINESE-GIOVANILE CENTALLO 1-2
Reti: Actis (G), Boutingou (G)

OLMO-PISCINESE RIVA 5-0
Reti: pt Gaied, st 2 Canreiro, Dosso, Liguori
Note: Ourabi (O) para un rigore

ROSTA-BACIGALUPO 3-1
RETI: Simioli (B)

BRA-CHERASCHESE 2-5
RETI: pt 2' Mischiati (C), st 5' Viglietta (C), st 18' Viglietta (C), st 26' Viglietta (C), st 33' Colombano (C)

CENISIA-PINEROLO 0-3
RETI:

CHISOLA-MIRAFIORI 2-2
RETI: Fotia (C), Cena (C)

POZZOMAINA-SAVIGLIANO 8-1
RETI: 5 Pisano (P), 2 Cilenti (P), Marra (P)

I RISULTATI / 14° GIORNATA - Torna a vincere il Lucento dopo lo stop della scorsa settimana, rimane vicinissima la Pro Eureka


La Pro Eureka si era momentaneamente portata in vetta questo pomeriggio a Borgaro ma il Lucento, qualche ora dopo, ha riacciuffato il posto più ambito affermandosi con due gol di scarto sul Barcanova. L'Alpignano resta in attesa in quanto il match in programma oggi è stato rinviato a data da destinarsi. La Rivarolese beneficia del rinvio e si porta al terzo posto con una partita dominata sul campo dell'Ivrea grazie ai 4 gol di Peverati. Il Lascaris si impone sul Volpiano in uno scontro d'alta classifica mantenendolo a tre punti di distanza, le due compagini erano a pari punti fino ad oggi. Partita a reti bianche tra Vanchiglia e Venaria nell'unico pareggio di giornata. Gassino e Virtus Mercadante rimangono a braccetto all'undicesimo posto, entrambe vittoriose quest'oggi. Sempre più ultimo il San Mauro, 0 punti conquistati ad una partita dal termine del girone d'andata.

IVREA-RIVAROLESE 1-6
RETI: pt 3' Lauriola (R), pt 5' Peverati (R), pt 8' Peverati (R), pt 25' Peverati (R), st 20' Gioanino (R), st 27' Peverati (R)

BORGARO NOBIS-PRO EUREKA 1-2
RETI: Di Bartolo (P), Badaracco (P)

MONTANARO-VIRTUS MERCADANTE 0-5
RETI:

GRAN PARADISO-ALPIGNANO N.D.
Note: Partita rinviata a data da destinarsi

LASCARIS-VOLPIANO 2-1
RETI: Stocchino (L), Ballacchino (L)

LUCENTO-BARCANOVA 2-0
RETI: Cirillo, Borracino

VANCHIGLIA-VENARIA 0-0

SAN MAURO-GASSINO 0-2
RETI: st Perotti, st Marchetti

I RISULTATI / 14° GIORNATA - Un Borgomanero dilagante torna al comando dopo il momentaneo primato del Chieri


Un solo giorno da capolista per il Chieri di Bellotto, la formazione di Tavasci si riafferma prima in classifica con un risultato netto e perentorio ai danni dell'Arona. Non perde terreno il Cossato che, con tre gol in trasferta sul campo del Canelli, rimane aggrappata alle prime posizioni, ad un solo punto di distanza dal Chieri. Lo Sparta Novara, in attesa della sentenza del Giudice Sportivo che assegnerà i 3 punti a tavolino, si gode il quarto posto, superando la Biellese, sconfitta nell'anticipo del sabato. Un pareggio pirotecnico tra Casale ed Alfieri Asti con ben sei reti, gli ospiti si sono fatti raggiungere a 5 minuti dal termine dopo un'ottima prestazione. L'altro pareggio di giornata è quello tra Orizzonti e Baveno, con il Baveno, reduce da un cambio di allenatore in settimana, che tiene a due punti di distanza gli avversari. La Novese invece raggiunge il Borgosesia a 9 punti in classifica con una vittoria di misura nello scontro diretto.

S.G.DERTHONA-LA BIELLESE 2-1
RETI: Gotta (D), Marrasso rig. (D)

CHIERI-ACQUI 3-0
RETI: Re, D'Avolio, Castagna

NOVESE-BORGOSESIA 1-0
RETE: pt 12' Ottonelli

CANELLI-COSSATO 1-3
RETI: pt 33' Mancin (CO), st 22' Romeo (CO), st 30' Romeo (CO)

BORGOMANERO-ARONA 4-0
RETI: Zaramella, Iaci, Orlando, Caponnetto

ORIZZONTI-BAVENO 2-2
RETI: pt Montagnolo (B), st 1' Pallaro (O), st Montagnolo (B), st 30' Bonadonna (O),
NOTE: espulso Cadau (O) per doppia ammonizione

SPARTA NOVARA-SAN GIACOMO CHIERI N.D.
NOTE: La squadra del San Giacomo Chieri non si è presentata all'incontro, il giudice sportivo assegnerà la vittoria per 3 a 0 a tavolino allo Sparta Novara.

CASALE-ALFIERI ASTI 3-3
RETI: pt 10' Viel (A), pt 22' Romuli (A), st 15' Celtica (A)

CLASSIFICA MARCATORI - Stop di Fotia che si lascia raggiungere da Campanella, Tucci continua a segnare e si porta a +12 dagli inseguitori


32 RETI: Tucci (Alpignano)

20 RETI: Fotia (Chisola), Campanella (Cheraschese)

18 RETI: Boscolo (Casale)

16 RETI: D'Avolio (Chieri)

15 RETI: Guasti (Borgaro)

14 RETI: Patruno (Alpignano), M. Romeo (Città di Cossato), Actis (Giovanile Centallo), De Santo (La Biellese), Cirillo (Lucento)

13 RETI: Gamberoni (Pro Eureka)

12 RETI: Haratau (Bsr Grugliasco)

11 RETI: Boccalatte (Casale), Viglietta (Cheraschese), Cena (Chisola), Stocchino (Lascaris), Gotta (SG Derthona)

10 RETI: Zanetta (Accademia Borgomanero), Badaracco, Di Bartolo (Pro Eureka), Peverati (Rivarolese), Aquilia (Sparta Novara)

9 RETI: Larotonda (Barcanova), Boscaro (Chisola)

8 RETI: D’Anna, Candigliotta (Bruinese), Ferrofino (Canelli), Colantuono (Cbs), Mischiati (Cheraschese), Re (Chieri), Mancin (Città di Cossato), Cuonzo (Pro Eureka), Omoregbe (Sparta Novara)

7 RETI: Iaci (Accademia Borgomanero), Novello (Acqui), Gentile (Bacigalupo), Tetaj (Barcanova), Sanna (Casale), Gariglio (Mirafiori), Blencio (Pinerolo), Siviero (Sparta Novara)

6 RETI: Lucchina (Accademia Borgomanero), Robbiano (Acqui), Viel, Delle Donne (Alfieri Asti), Rottino (Alpignano), Faraudello, Sofian (Barcanova), Garbin (Borgaro), D’Ambrosio (Borgosesia), Bottero (Canelli), Mattarello, Zoboli (Casale), Hattaki (Lucento), Ottonelli (Novese), Mazza (Venaria)

5 RETI: Soave (Acqui), Romoli (Alfieri Asti), Spina (Alpignano), Cuccia (Barcanova), Vergani (Baveno), Pasta (Borgosesia), Cardinale, Mazzoni (Bra), Fabozzi (Cenisia), Mascarello, Mellace, Udrea (Chieri), Piovan (Chisola), Vergani (Città di Baveno), Bertola (Giovanile Centallo), Fiorenza (Ivrea), Bredariol, Micheletti (La Biellese), Rigatto, Lanciano, Virelli (Lucento), Magri (Mirafiori), Ignico (Pro Eureka), Caldieri (Rivarolese), Natale (Rosta), El Oualid, Zanatta (SG Derthona), Bajardi (Vanchiglia), Isolato, Paparo, Trunfio (Volpiano)

I RISULTATI / 13° GIORNATA - Doppio Iaci e il Borgomanero stende il Borgosesia, Chieri di misura a -2 dalla vetta


Succede tutto di sabato nel girone A di Under 14, anticipi ricchi di sfide e big match, vittoria convincente dell'Accademia Borgomanero inseguita a ruota dal Chieri che sul sintetico di casa vince di misura in una sfida dal sapore di alta classifica con lo Sparta Novara. Il Cossato approfitta della debacle novarese e si porta solitaria al terzo posto. La Biellese, nell'incontro più combattuto di giornata, esce vittoriosa dallo scontro con il Casale, diretto rivale. Due vittorie esterne di cui una larghissima del Derthona in un match dominato sul campo dell'Arona e l'Alfieri Asti che si impone ad Acqui con due gol di scarto. Il Baveno intanto prova ad emergere dalle sabbie mobili della bassa classifica, la doppietta di Pazzini stende la Novese, 2 a 1 per i padroni di casa.

SAN GIACOMO CHIERI-CANELLI 1-6
RETI: Lafleur (C), 2 Bottero (C), El Mouaatamid (C), Scozzaro (C), Mojdi (C)

CHIERI-SPARTA NOVARA 1-0
RETE: st 25' D'Avolio

BORGOSESIA-ACCADEMIA BORGOMANERO 1-4
RETI: pt (B), 2 Iaci (AB), st Zanetta (AB), Poletti (AB)

ACQUI-ALFIERI ASTI 1-3
RETI:

ARONA-DERTHONA 0-5
RETI: El Qualid, Zanatta, Gotta, Autorete, Usai

COSSATO-ORIZZONTI 3-1
RETI: pt 7' Romeo (C), pt 14' Mancin (C), st 11' Cavallini (C), st' 90 (O)

BIELLESE-CASALE 1-0
RETE: pt 34' Essalaoui

BAVENO-NOVESE 2-1
RETI: 2 Pazzini (B)

I RISULTATI / 13° GIORNATA - Si interrompe la striscia positiva dei ragazzi di Rapisarda per merito dell'Alpignano del solito Tucci, ne beneficia la Pro Eureka


Dopo una lunghissima striscia di risultati utili fatta di 11 vittorie e 1 pareggio, frena il Lucento grazie all'ottima prestazione dell'Alpignano, decidono Patruno su rigore e bomber Tucci. Furente mister Rapisarda "Una partita che sulla carta poteva essere bellissima tra due squadre al vertice, rovinata da un arbitraggio non all'altezza". Si avvicina la Pro Eureka che si porta ad una sola lunghezza dalla capolista dopo un 6 a 0 tennistico sul Gran Paradiso. Vittorie di misura per Volpiano e Rivarolese, quest'ultima che prova a rimanere in scia del terzetto di testa. Maneo e Trivieri trascinano il Mercadante che dilaga sul San Mauro, fanalino di coda senza alcun punto conquistato. Chiude il girone la vittoria casalinga dell'Ivrea sul Montanaro.

GASSINO-LASCARIS 0-3
RETI: Bongiovanni, De Vito, Ballachino

VENARIA-BORGARO NOBIS 0-4
RETI: 3 Guasti, Garbin

VOLPIANO-VANCHIGLIA 1-0
RETE: pt 22' Cantone

RIVAROLESE-BARCANOVA 1-0
RETE: st 24' Borin

PRO EUREKA-GRAN PARADISO 6-0
RETI: pt Bonino, st 3 Cuonzo, 2 Badaracco

IVREA-MONTANARO 2-0
RETI: Fiorenza, Frasca

VIRTUS MERCADANTE-SAN MAURO 7-0
RETI: 2 Maneo, 2 Trivieri, Romanni, Autorete, De Franco

ALPIGNANO-LUCENTO 2-1
RETI: Cirillo rig. (L), Patruno rig. (A), Tucci (A)

I RISULTATI / 13° GIORNATA - I ragazzi di Comotto tentano la fuga per il titolo, il CBS sorpassa il Rosta e si porta al secondo posto


Cambio di inseguitrice, il Chisola non si ferma e si impone con due reti di scarto in trasferta sul difficile campo del Centallo e permette al CBS di approfittarne, i rossoneri si portano al secondo posto contro il Rosta in una partita controllata agevolmente e mai in discussione. In una domenica di forte vento che ha influito su tutti gli incontri, il Bra supera grazie a Negro il Grugliasco, in una partita che poteva finire con un passivo maggiore. La squadra di Rinaldi domina un Mirafiori che si era portato in vantaggio al primo minuto e la Bruinese, con rovesciata di D'anna, condanna un Piscinese Riva sempre più ultimo

SAVIGLIANO-OLMO 2-7
RETI: Rivoira (S), Francesetti (S), Ansaldi (O), 2 Ancois (O), 2 Gallo (O), Mattalia (O), Finocchio (O)

PINEROLO-POZZOMAINA 0-0

BACIGALUPO-CENISIA 3-2
RETI: 2 Semioli (B), Gentile (B)

CBS-ROSTA 2-0
RETI: Bianco (C), Balis (C)

ASSOCIAZIONE CALCIO BRA-BSR GRUGLIASCO 1-0
RETI: st 20' Negro

GIOVANILE CENTALLO 2006-CHISOLA CALCIO 0-2
RETI: pt 15' Domiziano, st 28' Boscaro

CHERASCHESE 1904-MIRAFIORI A.S.D. 4-1
RETI: pt 1' (M), pt 23' Campanella (C), st 3' Campanella (C), st 19' Viglietta (C), st 35' Mischiati (C)

PISCINESE RIVA 1964-POL. BRUINESE 2-4
RETI: D'anna (PB), Tantimonaco (PB), Candigliotta (PB), Salerno (PB)