Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Roberto Di Gaudio

Roberto Di Gaudio

LA PARTITA / GIRONE B - Tanta, troppa differenza in campo tra le due compagini, la squadra di casa, subito in vantaggio, controlla il campo come fosse un allenamento


KL PERTUSA-PEROSA 5-1
RETI: pt 6' Meregalli (K), pt 8' Rexhaj (K), pt 20' Capelli (K), pt 24' Barale (P), st 2' Capelli (K), st 20' El Gueddari (K).
KL PERTUSA: Garcea, Amato, Denis (st 1' Miceli), Guia (st 13' Casalino), Naourak, Agosto, De Maria (st 1' Bueti), Meregalli (st 8' El Gueddari), Rexhaj, Capelli, Delfino. A disp. Odemwingie.  All. Capelli.
PEROSA: Nipote, Martemucci, Civra (st 10' Geraci), Gilles, Damiano, Costantino, Cogoli, Barale, Davin, Fortuna, Clemente. All. Piaia.
 

Dopo i 7 gol rifilati al Vianney, il Kl ne fa altri 5 ai danni del Perosa e si qualifica matematicamente prima nel proprio girone con addirittura una giornata d'anticipo.

Parte forte la formazione casalinga premendo sull'acceleratore e creando dopo soli due minuti un'occasione con un tiro di Capelli di poco a lato. Il vantaggio non tarda ad arrivare e al 6' la formazione rossoblù passa in vantaggio con un destro al volo da fuori area di Meregalli, davvero un gran gol. Due minuti dopo il Pertusa raddoppia, dal vertice destro dell'area di rigore Rexhaj trova una parabola ad incrociare che si infila sul secondo palo alle spalle del portiere, imparabile. La prima occasione del Perosa, che fatica a creare gioco, arriva al 12' con un tiro non irresistibile terminato fuori di poco. Al 20' un assist perfetto di Rexhaj spalanca la porta a De Maria che getta alle ortiche una facile occasione. Il terzo gol è nell'aria, al 22' il fantasista Capelli si mette in proprio e con un'azione solitaria crea le condizioni per la rete, a nulla vale la doppia parata di Nipote che capitola al terzo tiro mentre la difesa del Perosa rimane a guardare. L'azione successiva è un'altra occasione da gol per il Kl Pertusa che centra il palo e sul ribaltamento di fronte parte il contropiede di Barale che insacca con un destro preciso alla sinistra di Garcea, mai impegnato fino a quel momento.

Doppio cambio per la formazione di mister Capelli durante la ripresa che rendono più aggressivo lo schieramento in campo. Nemmeno il tempo di rientrare in campo ed è già 4 a 1, altra azione del numero 10 Capelli che si invola verso la porta e piazza un destro a giro imparabile, giocatore di una categoria superiore. La partita, dopo il quarto gol, si affievolisce, il Pertusa controlla la gara più che offendere e per una decina di minuti il gioco ristagna a centrocampo. Al 12' una puntonata di Miceli trova attento il portiere del Perosa che si ripete il minuto successivo con un'uscita perfetta su Rexhaj lanciato a rete e lasciato completamente solo dalla difesa ospite. L'occasionissima per rendere meno amaro il passivo arriva sui piedi di Barale che lascia partire un destro debolissimo a pochi passi dalla porta, bloccato con sicurezza da Garcea. Nipote è l'unico che prova a tenere a galla la propria squadra e al 17' si fa nuovamente trovare pronto con una miracolosa doppia parata. Non può nulla invece a 5' dal termine quando Capelli lancia Casalino che arriva fino ai pressi del corner e, con il piede debole, lascia partire un cross teso preciso che El Gueddari non può sprecare, è 5 a 1 Pertusa.

La differenza tra le due formazioni è stata netta, soprattutto sul piano fisico in termini di centimetri e poi in campo nel giro palla, entrambi in favore della squadra di casa. Grande merito va al trequartista Capelli che oltre alla doppietta ha dispensato assist ai compagni, e anche allo stopper Naourak, un vero e proprio muro difensivo. Il migliore in campo però è il portiere del Perosa, nonostante il passivo e la difesa colpevole in più occasioni, il numero 1 ha parato l'impossibile, senza di lui il risultato sarebbe stato molto peggiore.

CLASSIFICA MARCATORI - Domenica ricca di gol, 4 marcature per Peverati e 3 per Viglietta, il leader Tucci a digiuno ma soltanto per colpa del rinvio.


32 RETI: Tucci (Alpignano)

21 RETI: Fotia (Chisola)

20 RETI: Campanella (Cheraschese)

19 RETI: Boscolo (Casale)

17 RETI: D'Avolio (Chieri)

16 RETI: Guasti (Borgaro), Romeo (Città di Cossato)

15 RETI: Actis (Giovanile Centallo), Cirillo (Lucento)

14 RETI: Patruno (Alpignano), Viglietta (Cheraschese), De Santo (La Biellese), Peverati (Rivarolese)

13 RETI: Gamberoni (Pro Eureka)

12 RETI: Haratau (Bsr Grugliasco), Boccalatte (Casale), Cena (Chisola), Stocchino (Lascaris), Gotta (SG Derthona)

11 RETI: Badaracco, Di Bartolo (Pro Eureka)

10 RETI: Zanetta (Accademia Borgomanero), Aquilia (Sparta Novara)

9 RETI: Larotonda (Barcanova), Ferrofino (Canelli), Mischiati (Cheraschese), Re (Chieri), Boscaro (Chisola), Mancin (Città di Cossato)

8 RETI: Iaci (Accademia Borgomanero), D’Anna, Candigliotta (Bruinese), Colantuono (Cbs), Gariglio (Mirafiori), Blencio (Pinerolo), Cuonzo (Pro Eureka), Omoregbe (Sparta Novara)

7 RETI: Novello (Acqui), Viel (Alfieri Asti), Gentile (Bacigalupo), Tetaj (Barcanova), Cardinale (Bra), Sanna, Zoboli (Casale), Ottonelli (Novese), Siviero (Sparta Novara)

6 RETI: Lucchina (Accademia Borgomanero), Robbiano (Acqui), Delle Donne, Romoli (Alfieri Asti), Rottino (Alpignano), Faraudello, Sofian (Barcanova), Garbin (Borgaro), D’Ambrosio (Borgosesia), Bottero (Canelli), Mattarello (Casale), Hattaki (Lucento), Masciandaro (Rosta), Mazza (Venaria)

5 RETI: Soave (Acqui), Spina (Alpignano), Simioli (Bacigalupo), Cuccia (Barcanova), Vergani (Baveno), Pasta (Borgosesia), Mazzoni (Bra), Caruso (Bsr Grugliasco), Fabozzi (Cenisia), Mascarello, Mellace, Udrea (Chieri), Piovan (Chisola), Vergani (Città di Baveno), Bertola, Bountingou (Giovanile Centallo), Fiorenza (Ivrea), Bredariol, Micheletti (La Biellese), Rigatto, Lanciano, Virelli (Lucento), Magri (Mirafiori), Carneiro (Olmo), Pisano (Pozzomaina), Ignico (Pro Eureka), Caldieri (Rivarolese), Natale (Rosta), El Oualid, Zanatta (SG Derthona), Bajardi (Vanchiglia), Cantone, Isolato, Paparo, Trunfio (Volpiano)

I RISULTATI / 14° GIORNATA - Il Mirafiori riesce nell'impresa sul campo del Chisola capolista, il Centallo ringrazia e si porta -3


Un pari difficile da pronosticare per il Chisola tra le mura amiche, in un match sulla carta agevole contro il Mirafiori. Ora le inseguitrici sono più vicine: il Centallo, vincente nell'anticipo, è a sole tre lunghezze e la Cheraschese, vittoriosa con goleada sul campo del Bra, rimane in scia per un ruolo da protagonista in questo girone. Cade il CBS per mano del Grugliasco che prova a scalare la classifica in cerca di gloria. Risultato rotondo per il Pinerolo che ne rifila 3 al Cenisia così come il Rosta sul Bacigalupo. L'Olmo relega la Piscinese all'ultimo posto in un incontro mai in discussione e il Pozzomaina archivia la pratica Savigliano con un risultato esagerato, 8 a 1 grazie al pokerissimo di Pisano.

BSR GRUGLIASCO-CBS 1-0

BRUINESE-GIOVANILE CENTALLO 1-2
Reti: Actis (G), Boutingou (G)

OLMO-PISCINESE RIVA 5-0
Reti: pt Gaied, st 2 Canreiro, Dosso, Liguori
Note: Ourabi (O) para un rigore

ROSTA-BACIGALUPO 3-1
RETI: Simioli (B)

BRA-CHERASCHESE 2-5
RETI: pt 2' Mischiati (C), st 5' Viglietta (C), st 18' Viglietta (C), st 26' Viglietta (C), st 33' Colombano (C)

CENISIA-PINEROLO 0-3
RETI:

CHISOLA-MIRAFIORI 2-2
RETI: Fotia (C), Cena (C)

POZZOMAINA-SAVIGLIANO 8-1
RETI: 5 Pisano (P), 2 Cilenti (P), Marra (P)

I RISULTATI / 14° GIORNATA - Torna a vincere il Lucento dopo lo stop della scorsa settimana, rimane vicinissima la Pro Eureka


La Pro Eureka si era momentaneamente portata in vetta questo pomeriggio a Borgaro ma il Lucento, qualche ora dopo, ha riacciuffato il posto più ambito affermandosi con due gol di scarto sul Barcanova. L'Alpignano resta in attesa in quanto il match in programma oggi è stato rinviato a data da destinarsi. La Rivarolese beneficia del rinvio e si porta al terzo posto con una partita dominata sul campo dell'Ivrea grazie ai 4 gol di Peverati. Il Lascaris si impone sul Volpiano in uno scontro d'alta classifica mantenendolo a tre punti di distanza, le due compagini erano a pari punti fino ad oggi. Partita a reti bianche tra Vanchiglia e Venaria nell'unico pareggio di giornata. Gassino e Virtus Mercadante rimangono a braccetto all'undicesimo posto, entrambe vittoriose quest'oggi. Sempre più ultimo il San Mauro, 0 punti conquistati ad una partita dal termine del girone d'andata.

IVREA-RIVAROLESE 1-6
RETI: pt 3' Lauriola (R), pt 5' Peverati (R), pt 8' Peverati (R), pt 25' Peverati (R), st 20' Gioanino (R), st 27' Peverati (R)

BORGARO NOBIS-PRO EUREKA 1-2
RETI: Di Bartolo (P), Badaracco (P)

MONTANARO-VIRTUS MERCADANTE 0-5
RETI:

GRAN PARADISO-ALPIGNANO N.D.
Note: Partita rinviata a data da destinarsi

LASCARIS-VOLPIANO 2-1
RETI: Stocchino (L), Ballacchino (L)

LUCENTO-BARCANOVA 2-0
RETI: Cirillo, Borracino

VANCHIGLIA-VENARIA 0-0

SAN MAURO-GASSINO 0-2
RETI: st Perotti, st Marchetti

I RISULTATI / 14° GIORNATA - Un Borgomanero dilagante torna al comando dopo il momentaneo primato del Chieri


Un solo giorno da capolista per il Chieri di Bellotto, la formazione di Tavasci si riafferma prima in classifica con un risultato netto e perentorio ai danni dell'Arona. Non perde terreno il Cossato che, con tre gol in trasferta sul campo del Canelli, rimane aggrappata alle prime posizioni, ad un solo punto di distanza dal Chieri. Lo Sparta Novara, in attesa della sentenza del Giudice Sportivo che assegnerà i 3 punti a tavolino, si gode il quarto posto, superando la Biellese, sconfitta nell'anticipo del sabato. Un pareggio pirotecnico tra Casale ed Alfieri Asti con ben sei reti, gli ospiti si sono fatti raggiungere a 5 minuti dal termine dopo un'ottima prestazione. L'altro pareggio di giornata è quello tra Orizzonti e Baveno, con il Baveno, reduce da un cambio di allenatore in settimana, che tiene a due punti di distanza gli avversari. La Novese invece raggiunge il Borgosesia a 9 punti in classifica con una vittoria di misura nello scontro diretto.

S.G.DERTHONA-LA BIELLESE 2-1
RETI: Gotta (D), Marrasso rig. (D)

CHIERI-ACQUI 3-0
RETI: Re, D'Avolio, Castagna

NOVESE-BORGOSESIA 1-0
RETE: pt 12' Ottonelli

CANELLI-COSSATO 1-3
RETI: pt 33' Mancin (CO), st 22' Romeo (CO), st 30' Romeo (CO)

BORGOMANERO-ARONA 4-0
RETI: Zaramella, Iaci, Orlando, Caponnetto

ORIZZONTI-BAVENO 2-2
RETI: pt Montagnolo (B), st 1' Pallaro (O), st Montagnolo (B), st 30' Bonadonna (O),
NOTE: espulso Cadau (O) per doppia ammonizione

SPARTA NOVARA-SAN GIACOMO CHIERI N.D.
NOTE: La squadra del San Giacomo Chieri non si è presentata all'incontro, il giudice sportivo assegnerà la vittoria per 3 a 0 a tavolino allo Sparta Novara.

CASALE-ALFIERI ASTI 3-3
RETI: pt 10' Viel (A), pt 22' Romuli (A), st 15' Celtica (A)

CLASSIFICA MARCATORI - Stop di Fotia che si lascia raggiungere da Campanella, Tucci continua a segnare e si porta a +12 dagli inseguitori


32 RETI: Tucci (Alpignano)

20 RETI: Fotia (Chisola), Campanella (Cheraschese)

18 RETI: Boscolo (Casale)

16 RETI: D'Avolio (Chieri)

15 RETI: Guasti (Borgaro)

14 RETI: Patruno (Alpignano), M. Romeo (Città di Cossato), Actis (Giovanile Centallo), De Santo (La Biellese), Cirillo (Lucento)

13 RETI: Gamberoni (Pro Eureka)

12 RETI: Haratau (Bsr Grugliasco)

11 RETI: Boccalatte (Casale), Viglietta (Cheraschese), Cena (Chisola), Stocchino (Lascaris), Gotta (SG Derthona)

10 RETI: Zanetta (Accademia Borgomanero), Badaracco, Di Bartolo (Pro Eureka), Peverati (Rivarolese), Aquilia (Sparta Novara)

9 RETI: Larotonda (Barcanova), Boscaro (Chisola)

8 RETI: D’Anna, Candigliotta (Bruinese), Ferrofino (Canelli), Colantuono (Cbs), Mischiati (Cheraschese), Re (Chieri), Mancin (Città di Cossato), Cuonzo (Pro Eureka), Omoregbe (Sparta Novara)

7 RETI: Iaci (Accademia Borgomanero), Novello (Acqui), Gentile (Bacigalupo), Tetaj (Barcanova), Sanna (Casale), Gariglio (Mirafiori), Blencio (Pinerolo), Siviero (Sparta Novara)

6 RETI: Lucchina (Accademia Borgomanero), Robbiano (Acqui), Viel, Delle Donne (Alfieri Asti), Rottino (Alpignano), Faraudello, Sofian (Barcanova), Garbin (Borgaro), D’Ambrosio (Borgosesia), Bottero (Canelli), Mattarello, Zoboli (Casale), Hattaki (Lucento), Ottonelli (Novese), Mazza (Venaria)

5 RETI: Soave (Acqui), Romoli (Alfieri Asti), Spina (Alpignano), Cuccia (Barcanova), Vergani (Baveno), Pasta (Borgosesia), Cardinale, Mazzoni (Bra), Fabozzi (Cenisia), Mascarello, Mellace, Udrea (Chieri), Piovan (Chisola), Vergani (Città di Baveno), Bertola (Giovanile Centallo), Fiorenza (Ivrea), Bredariol, Micheletti (La Biellese), Rigatto, Lanciano, Virelli (Lucento), Magri (Mirafiori), Ignico (Pro Eureka), Caldieri (Rivarolese), Natale (Rosta), El Oualid, Zanatta (SG Derthona), Bajardi (Vanchiglia), Isolato, Paparo, Trunfio (Volpiano)

I RISULTATI / 13° GIORNATA - Doppio Iaci e il Borgomanero stende il Borgosesia, Chieri di misura a -2 dalla vetta


Succede tutto di sabato nel girone A di Under 14, anticipi ricchi di sfide e big match, vittoria convincente dell'Accademia Borgomanero inseguita a ruota dal Chieri che sul sintetico di casa vince di misura in una sfida dal sapore di alta classifica con lo Sparta Novara. Il Cossato approfitta della debacle novarese e si porta solitaria al terzo posto. La Biellese, nell'incontro più combattuto di giornata, esce vittoriosa dallo scontro con il Casale, diretto rivale. Due vittorie esterne di cui una larghissima del Derthona in un match dominato sul campo dell'Arona e l'Alfieri Asti che si impone ad Acqui con due gol di scarto. Il Baveno intanto prova ad emergere dalle sabbie mobili della bassa classifica, la doppietta di Pazzini stende la Novese, 2 a 1 per i padroni di casa.

SAN GIACOMO CHIERI-CANELLI 1-6
RETI: Lafleur (C), 2 Bottero (C), El Mouaatamid (C), Scozzaro (C), Mojdi (C)

CHIERI-SPARTA NOVARA 1-0
RETE: st 25' D'Avolio

BORGOSESIA-ACCADEMIA BORGOMANERO 1-4
RETI: pt (B), 2 Iaci (AB), st Zanetta (AB), Poletti (AB)

ACQUI-ALFIERI ASTI 1-3
RETI:

ARONA-DERTHONA 0-5
RETI: El Qualid, Zanatta, Gotta, Autorete, Usai

COSSATO-ORIZZONTI 3-1
RETI: pt 7' Romeo (C), pt 14' Mancin (C), st 11' Cavallini (C), st' 90 (O)

BIELLESE-CASALE 1-0
RETE: pt 34' Essalaoui

BAVENO-NOVESE 2-1
RETI: 2 Pazzini (B)

I RISULTATI / 13° GIORNATA - Si interrompe la striscia positiva dei ragazzi di Rapisarda per merito dell'Alpignano del solito Tucci, ne beneficia la Pro Eureka


Dopo una lunghissima striscia di risultati utili fatta di 11 vittorie e 1 pareggio, frena il Lucento grazie all'ottima prestazione dell'Alpignano, decidono Patruno su rigore e bomber Tucci. Furente mister Rapisarda "Una partita che sulla carta poteva essere bellissima tra due squadre al vertice, rovinata da un arbitraggio non all'altezza". Si avvicina la Pro Eureka che si porta ad una sola lunghezza dalla capolista dopo un 6 a 0 tennistico sul Gran Paradiso. Vittorie di misura per Volpiano e Rivarolese, quest'ultima che prova a rimanere in scia del terzetto di testa. Maneo e Trivieri trascinano il Mercadante che dilaga sul San Mauro, fanalino di coda senza alcun punto conquistato. Chiude il girone la vittoria casalinga dell'Ivrea sul Montanaro.

GASSINO-LASCARIS 0-3
RETI: Bongiovanni, De Vito, Ballachino

VENARIA-BORGARO NOBIS 0-4
RETI: 3 Guasti, Garbin

VOLPIANO-VANCHIGLIA 1-0
RETE: pt 22' Cantone

RIVAROLESE-BARCANOVA 1-0
RETE: st 24' Borin

PRO EUREKA-GRAN PARADISO 6-0
RETI: pt Bonino, st 3 Cuonzo, 2 Badaracco

IVREA-MONTANARO 2-0
RETI: Fiorenza, Frasca

VIRTUS MERCADANTE-SAN MAURO 7-0
RETI: 2 Maneo, 2 Trivieri, Romanni, Autorete, De Franco

ALPIGNANO-LUCENTO 2-1
RETI: Cirillo rig. (L), Patruno rig. (A), Tucci (A)

I RISULTATI / 13° GIORNATA - I ragazzi di Comotto tentano la fuga per il titolo, il CBS sorpassa il Rosta e si porta al secondo posto


Cambio di inseguitrice, il Chisola non si ferma e si impone con due reti di scarto in trasferta sul difficile campo del Centallo e permette al CBS di approfittarne, i rossoneri si portano al secondo posto contro il Rosta in una partita controllata agevolmente e mai in discussione. In una domenica di forte vento che ha influito su tutti gli incontri, il Bra supera grazie a Negro il Grugliasco, in una partita che poteva finire con un passivo maggiore. La squadra di Rinaldi domina un Mirafiori che si era portato in vantaggio al primo minuto e la Bruinese, con rovesciata di D'anna, condanna un Piscinese Riva sempre più ultimo

SAVIGLIANO-OLMO 2-7
RETI: Rivoira (S), Francesetti (S), Ansaldi (O), 2 Ancois (O), 2 Gallo (O), Mattalia (O), Finocchio (O)

PINEROLO-POZZOMAINA 0-0

BACIGALUPO-CENISIA 3-2
RETI: 2 Semioli (B), Gentile (B)

CBS-ROSTA 2-0
RETI: Bianco (C), Balis (C)

ASSOCIAZIONE CALCIO BRA-BSR GRUGLIASCO 1-0
RETI: st 20' Negro

GIOVANILE CENTALLO 2006-CHISOLA CALCIO 0-2
RETI: pt 15' Domiziano, st 28' Boscaro

CHERASCHESE 1904-MIRAFIORI A.S.D. 4-1
RETI: pt 1' (M), pt 23' Campanella (C), st 3' Campanella (C), st 19' Viglietta (C), st 35' Mischiati (C)

PISCINESE RIVA 1964-POL. BRUINESE 2-4
RETI: D'anna (PB), Tantimonaco (PB), Candigliotta (PB), Salerno (PB)

INTERVISTA - In questo momento di condivisione con il Mister dell'annata 2005 abbiamo messo l'accento su alcuni punti della nuova organizzazione societaria della neonata società Kl Pertusa e soprattutto del torneo under 14 organizzato durante le feste natalizie, denominato non a caso "Christmas Lights". L'intervista verte anche sul nuovo impianto sportivo con illuminazione a LED che la società andrà ad inaugurare proprio in occasione di questo torneo, di cui il mister ci ha parlato con molto entusiasmo. Con l'occasione abbiamo analizzato insieme la posizione in classifica che la squadra ricopre in campionato, un'ottimo percorso per una squadra così "giovane"


Buongiorno mister, partiamo dal torneo che la sua società ha organizzato per questo periodo natalizio. Com'è il livello delle avversarie e soprattutto quali sono le aspettative?
Parlando del livello è sicuramente molto alto, come sa noi partecipiamo al campionato provinciale vista la nascita della nuova società avvenuta l'anno scorso, mentre molte compagini contro cui andremo a competere partecipano a campionati regionali. Per questo non si può dire che partiamo favoriti, considerando che ci sono squadre come Chisola o Atletico Torino, che sono sicuramente più quotate. Tolte alcune realtà, possiamo esprimere il nostro calcio e confrontarci alla pari con tutti.

La motivazione di organizzare questo torneo però, oltre l'occasione di misurarsi con squadre di livello maggiore, è anche per presentare il nuovo centro sportivo.
Sì, un impianto di assoluto valore. Poche società possono vantare un campo a 11 sintetico oltre a campi a 5 che vanno a completare la dotazione del centro sportivo. Intanto ci dà la possibilità di allenarci anche quando altre società sono ferme magari per campi allagati oppure per terreni di gioco congelati. E poi a livello di qualità di allenamento sicuramente si possono organizzare certi esercizi su terreni in perfette condizioni, dove la palla circola perfettamente. Esercizi che in un campo in erba, a Dicembre, non si possono sicuramente fare. Il gioco espresso in campo ne può beneficiare.

Insomma sembra essere orgoglioso della struttura che vi è stata messa a disposizione. Per quanto riguarda l'organizzazione invece? Come si sta trovando nella nuova società?
Benissimo senza dubbio e soprattutto perfettamente a mio agio. Le riorganizzazioni possono spaventare in alcuni casi, ma posso affermare con certezza che c'è stato un miglioramento rispetto alla società precedente. L'entusiasmo è al massimo, sia da parte dei ragazzi che da parte dell'ambiente stesso. Parliamo pur sempre di ragazzi di 14 anni, se trovano un ambiente positivo e stimolante, e lo stanno trovando, allora i risultati sul campo non tarderanno ad arrivare.

Infatti le risposte stanno arrivando anche sul campo. Come le sembra il percorso che state compiendo nel vostro girone di campionato?
Sicuramente soddisfacente, molti dei ragazzi con cui sto lavorando sono giunti da altre società, ovviamente. Come già le ho accennato quando nasce una nuova squadra bisogna prima di tutto reperire le risorse per farla, risorse umane intendo. Quindi ragazzi con cui condividere questo percorso e li abbiamo scelti bene. Tolta una prestazione, cioè quella contro cui l'Atletico Torino che secondo me è l'unica compagine di livello nettamente superiore e fa i provinciali per sbaglio, abbiamo affrontato tutte le altre a viso aperto, consci di poter vincere contro chiunque. E il quarto posto è un ottimo esempio di come stiamo lavorando in maniera positiva.

Kl Pertusa. Cosa ci può dire sulla scelta del nuovo nome?
Vuol dire due cose. La prima è Kl, che sappiamo tutti cosa significa: parliamo di una società che quando ero ragazzo io era al livello delle migliori squadre regionali di quegli anni, come lo sono il Chisola, il CBS oppure il Lucento adesso, tanto per fare alcuni esempi. La seconda è Pertusa, per ribadire il fatto che l'ìmpronta del vecchio Pertusa Biglieri è comunque rimasta. Quindi Kl Pertusa vuol dire queste due cose, l'anima del vecchio Pertusa che acquisisce un'importanza notevole con il prefisso Kl. Una società per la quale sono molto contento di poter lavorare.