Giovedì, 13 Giugno 2024

37° Pulcino di Pasqua / Pulcini 2009 - Una grande giornata di festa per tutti, un trionfo per il Barcanova

Chieri e Chisola insieme ad alzare la coppa Chieri e Chisola insieme ad alzare la coppa

BARCANOVA / FINALI - Tanta soddisfazione da parte di tutti per una bellissima giornata di calcio e festa, nella prima giornata di finali del Pulcino di Pasqua
 


E' iniziata come meglio non potrebbe la tre giorni di finali del 37° Pulcino di Pasqua. La giornata dedicata ai 2009 ha visto una bellissima cornice di pubblico godersi una serie di partite combattute e ben giocate dai piccoli in campo. Divertimento e tanto bel calcio si sono visti fin dalla mattina, con tanto equilibrio che non è stato sconfessato nel pomeriggio. Nel girone Bronzo ha prevalso la Sisport, grazie alla netta affermazione sul Don Bosco e dopo aver perso col Pedona, sconfitto a sua volta dai liguri. "E' stato un bel torneo, giocato bene dai ragazzi. Siamo stati un po' sfortunati in mattinata, ma è stata un'esperienza positiva" dirà il tecnico Sisport Gianni Pucci. Come positiva è stata l'esperienza e la prova del Don Bosco, impostosi per 2-0 sul Pedona, con tanto di rigore parato da parte del suo numero 1. "Bella esperienza, rispetto ai tornei di Genova qui il livello è più alto e ci servirà come esperienza per manifestazioni più alla nostra portata, è stato davvero soddisfacente, i bambini si sono divertiti" dichiara alla fine il mister ligure Marcello Guzzo. Anche il girone Argento ha visto le partite combattute punto a punto, con il Settimo piegato di misura dal Morevilla e battagliero contro la forte Biellese, che ha la meglio 2-0 dopo un match davvero tirato . Alla fine i bianconeri hanno la meglio, grazie al pari sul Morevilla, ma la squadra di Lorenzo Barberis è stata protagonista di una grandissima fase finale, pareggiando entrambe le partite in mattinata 0-0 e venendo punita solo da uno sfortunatissimo autogol, unica rete subita in giornata. Compiaciuto Barberis: "E' stato davvero bello arrivare fino a qui. Abbiamo un bacino piccolo da cui attingere, ma ci siamo dimostrati all'altezza, giocando ad armi pari e facendo molto bene. Una esperienza davvero bella". Il girone Oro infine, che ha sancito la vincitrice di questa edizione, è il massimo esempio di quanto tutte le squadre abbiano mostrato un ottimo livello e l'uniformità delle forze in campo. Dal buon Lascaris, piegato sia da Chieri che Chisola, ma solo di misura e dopo aver lottato con le unghie e con i denti, alle due super compagini finaliste, che dopo aver impattato 0-0 tra loro anche nell'extra time, devono ricorrere alla monetina per stabilire il vincitore. Un finale che non fa felicissimo il pubblico, ma l'atmosfera è sempre stata di grande festa e appena i toni sono sembrati alterarsi, è stato lo stesso tecnico del Chisola a sedare gli animi. "Credo spetti a noi per primi dare il buon esempio affinché queste manifestazioni si svolgano in un bel clima. Alla fine i ragazzi sono stati bravissimi, come gli avversari del resto. E' stato un percorso lungo e difficile, sono felicissimo per la crescita dei miei e per essere arrivati alla conclusione a pari merito". E i toni sono entusiasti anche da parte di Stefano Cherubin, mister del Chieri: "E' stato un gran bel torneo, con diverse partite di spessore giocate dai miei ragazzi. Su tutte quella con la Biellese in mattinata, ma anche le due della fase finale, contro squadre di tale livello come Chisola e Chieri. Devo fare un vero monumento ai piccoli per il grande sforzo profuso, tantissimi complimenti a loro. E' il secondo anno che vinciamo con questo gruppo, una bellissima soddisfazione in un bellissimo ambiente. Qui al Barcanova è sempre amore, è davvero bello venire qui a giocare". Non si potrebbe essere più d'accordo, perché questa prima giornata è stata un vero successo, in termini di partite, gioco e soprattutto, come detto da Cherubin, ambiente. Pubblico caldo, ma corretto, ottima organizzazione e l'organizzatore Valter Giachino è raggiante: "E' andata alla grande, speriamo continui così. Un gran bel vedere, sia in campo che fuori. Un bellissimo spirito di festa e fair play, un'immagine positiva per il calcio. Bisogna dire grazie alle squadre e ai tifosi".

Registrati o fai l'accesso e commenta